Speciali “Guerra del Volturno” & dintorni


napoli 1943

Sta facendo il giro del web, attraversando diversi social networks, la foto che ritrae un momento delle 4 giornate di Napoli. Sono passati ormai più di 70 (altro…)

Tricea4 (1)BELLONA(CE)- “100 anni prima guerra mondiale. La “Fiaccola della Pace” arriverà anche a BELLONA, un altro luogo importante della nostra (altro…)

parco san pietro infineS. Pietro Infine(Ce)- 100° anniversario della Prima Guerra Mondiale(1914-2014). Perviene l’adesione del Comune di “S. Pietro INFINE”, Città MARTIRE, allo storico passaggio della “Fiaccola della PACE” in occasione del 100° Anniversario dello scoppio della prima guerra mondiale. Si ringrazia in particolare la disponibilità e la (altro…)

copertina libro io ho visto di pier vittorio buffaCOMMEMORAZIONE 71° ANNIVERSARIO “ECCIDIO DI MONTE CARMIGNANO”

“Io ho visto”, il libro scritto dal noto giornalista Pier Vittorio Buffa, chiuderà domani sabato le celebrazioni promosse dall’Amministrazione comunale per commemorare il 71esimo anniversario di Monte Carmignano, la località caiatina dove, il 13 ottobre 1943, i soldati tedeschi appartenenti al 29° reggimento granatieri motorizzato, agli ordini del Tenente Wolfgang Lehnigk Emden, uccisero 22 civili residenti in città. La presentazione del testo è in programma per le ore 17,30 di domani nella sala consiliare del Municipio, alla presenza dell’autore, già capo della redazione politica e redazione web dei giornali locali de L’Espresso, vice direttore de “Il Mattino” di Padova, di “Nuova Venezia” e “Tribuna di Treviso” e direttore del “Centro”. Dopo i saluti introduttivi del Sindaco di Caiazzo, Tommaso Sgueglia, Buffa sarà intervistato dal giornalista Enzo Perretta per ripercorrere insieme le fasi salienti di un libro edito da Nutrimenti, che raccoglie trenta storia di vittime e di sopravvissuti alle stragi naziste compiute tra il 1943 ed il 1945 durante l’occupazione tedesca in Italia. Testimonianze reali di uomini e

(altro…)

Si avvisa che stasera 13 Ottobre 2014 a partire dalle ore 19:30 in occasione del 71° anniversario del tragico bombardamento nel centro storico di Alife da parte delle truppe alleate, che causò la morte di ben 80 vite umane (altro…)

bersagliere alifeIl giorno Sabato 5 Ottobre sono giunte al Cimitero di Alife provenienti dal Cimitero Militare italiano d’ Onore di Francoforte(Germania), i resti mortali del BERSAGLIERE alifano Francesco OCCHIBOVE a cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri gli conferì la Medaglia d’ Onore di Bronzo. Il Bersagliere Francesco OCCHIBOVE prigioniero di guerra morì a Dortmund (Germania) il 26 Maggio 1944 durante la seconda guerra mondiale.

Con dolore lo annunciano il fratello Sisto, la cognata Felicia, i nipoti e i parenti tutti. (altro…)

Battaglia (a Sud) del Volturno 2 ottobre 1860 (di Natale GIORGIO)

Come scrisse Carl von Clausewitz, il grande teorico prussiano dell’arte della guerra, l’avanzata s’indebolisce progredendo. Su ciò rifletté Garibaldi dopo l’ingresso a Napoli, allorché il Duce dei Mille stabilì il proprio comando a Caserta. (altro…)

image002Capua(Ce)- Ricorre oggi il settantesimo anniversario del bombardamento aereo americano su Capua, uno dei più devastanti tra quelli effettuati sull’ intero territorio italiano nel corso della seconda guerra mondiale.
Quel giovedì è il giorno stabilito per lo sbarco a Salerno, ma anche quello successivo alla dichiarazione dell’ armistizio. Così come nella maggior parte della penisola, anche i capuani sono scesi in strada a festeggiare la “conclusione” della guerra. Ma poche ore dopo, alla gioia si contrappone l’incredulità e il panico:
infatti, mentre le strade sono gremite di gente che sta tornando nelle proprie case dopo lo “sfollamento” e saluta con i fazzoletti il passaggio degli aerei, l’antico centro subisce l’incursione più devastante di tutto il conflitto. Sulla carta, come si (altro…)

ass carta 48Caserta- La povertà e la tristezza delle vicende – specie quelle recenti – politiche e morali del nostro paese possono indurre a rinunziare, in un clima tanto torbido, a commemorare vicende e persone tanto belle e nobili quali (altro…)

Piedimonte Matese(Ce)– (di Alfonso Ricigliano) Era il 3 agosto 1963 quando dal Centro Addestramentto Reclute di Pesaro fui trasferito al 40 Fanteria a Bologna, per continuare la ferma militare. Contento di essere stato spostato in una grande città, poco dopo ebbi i primi richiami alla realtà della vita militare. Prima vi fù una adunata un cui ci spiegarono tutti i luoghi di Bologna dove per motivi vari legati al sesso ed alla politica noi militari non potevammo accedere. Era il periodo della guerra fredda, in cui già a Piedimonte mi era stato detto dai COMITATI CIVICI del professore GEDDA, che i COMUNISTI RUSSI si mangiavano i bambini. Al mattino alla sveglia il secondo regalo, adunata nel piazzale per la cerimonia dell’ alza bandiera. Squillo di tromba normale, poi per altoparlante una voce (altro…)

25 APRILE 2012: si ricorda l’epopea partigiana che portò alla liberazione dell’ Italia dalla occupazione nazifascista. Ma dobbiamo cominciare a ricordare e celebrare anche i tanti PARTIGIANI della libertà che hanno combattuto oltre 30 anni contro quella dittatura militare del SUD Italia che si chiama Mafia e camorra. Dobbiamo Continua a leggere

CELEBRATION DAY 21 Aprile Programma Ufficiale
La liberazione di San Salvatore Telesino nel 1943

Procede l’organizzazione di questa importante manifestazione che coinvolgerà tutta la cittadinanza di San Salvatore Telesino (Bn) interessando oltre 300 militari provenienti da tutta Europa. L’ Assessore Leucio La Fazia, promotore insieme alla intera Amministrazione Comunale, INVITA tutta la comunità della Valle Telesina a partecipare a quest’evento che segnerà una traccia importante per la collettività sannita.

PROGRAMMA EVENTO Continua a leggere

Conca della Campania(Ce)- il 1 Novembre si svolgerà la 3^ edizione della Giornata della Memoria, che si terrà a Conca della Campania il prossimo 1° novembre. Nel pomeriggio, durante il convegno, sarà presentato il libro di Giuseppe Angelone, dal titolo: “In preda al più cupo terrore”. Per una nuova interpretazione delle stragi naziste di Conca della Campania, il cui testo è stato rielaborato su Continua a leggere

Conca della Campania(Ce)- 1 Novembre 2011 – Terza edizione della “Giornata della Memoria” – Evento organizzato dall’Amministrazione Comunale di Conca della Campania, con il patrocinio della Comunità Montana Monte Santa Croce e la collaborazione delle associazioni Pro Loco e Jostell, in ricordo Continua a leggere

Galluccio(CE) – (Di Salvatore Candalino) – Aveva sempre sentito parlare Teresa Mancini Marrocco, di suo nonno Pietro, soldato richiamato del’82° reggimento fanteria Brigata “ Torino”. Nato a Galluccio, nel 1882, richiamato alle armi per esigenza di carattere eccezionale mobilitazione generale per il conflitto 1915/18. Cadde in combattimento il 9 giugno 1916 sul Continua a leggere

Piedimonte Matese- Castello del M.(Ce)- (di Luigi Fidanza) Erano della First Special Service Force la squadra speciale di soldati americani-canadesi lasciarono le loro firme nella cappella della Mulattiera Erano della First Special Service Force la squadra speciale di soldati americani-canadesi che il 2 dicembre del 1943 appostati per controllare la vallata Alifana lasciarono le loro firme nella cappella della Mulattiera Piedimonte Castello.
Quel giorno Ramon Catozzi di Rutland nel Vermount e altri commilitoni del Nebrasca , del Canada già temperati ai climi freddi del nord America, aspettavano ordini superiori prima di Continua a leggere

Spazio Donna onlus presenta“Donne in guerra: vittime e protagoniste”

Caserta- Il 6 Maggio alle ore 10:00, in via De Gasperi, presso la sala conferenze del Liceo “A. Manzoni” di Caserta, l’associazione Spazio Donna onlus di Caserta terrà un convegno, di rilevanza provinciale, dal titolo “Donne in guerra: vittime e protagoniste”. Una riflessione sul tema della guerra e del ruolo della donna in essa che darà lo spunto per approfondire tematiche come l’ immigrazione e l’accoglienza delle migranti nelle nostre città al fine di sensibilizzare i giovani allievi del liceo a queste delicate tematiche. Ad aprire il convegno sarà la Dottoressa Tiziana Carnevale che spiegherà, inoltre, le motivazioni per cui questo convegno è stato fortemente voluto dall’associazione Spazio Donna onlus. Al convegno interverranno: il Presidente della Provincia, Domenico Zinzi; il Vice Prefetto di Caserta, Emilia Tarantino; una rappresentante della Brigata Bersaglieri Garibaldi; l’Assessore alle Politiche Sociali Provincia di Caserta, Rosa Di Maio; la Consigliera delle Pari Opportunità della Continua a leggere

TEANO (Ce) -(Di Nunzio De Pinto)  Il 17 marzo prossimo è la Festa dell’Unità d’Italia e l’anniversario dello Stato Italiano. Il 17 marzo di cento anni fa nasceva il Regno d’Italia – stato indipendente ed unitario – sotto la dinastia di Casa Savoia e il primo atto del nuovo Parlamento Italiano fu la proclamazione del Regno d’Italia, con capitale a Torino. In seguito alla votazione unanime del Parlamento, Re Vittorio Emanuele II assunse per sè ed i suoi discendenti il titolo di “Re d’Italia, per grazia di Dio e volontà della nazione”. Nell’ ambito delle Continua a leggere

S. Pietro Infine(Ce)- (di Giampiero Casoni) Dal simbolo della ricostruzione post bellica alle bianche scogliere di Dover, dove comincia Albione, dove comincia la terra di coloro che, quella ricostruzione, la pagarono col sangue dei loro giovani nell’autunno del ’43. E’ stato l’Istituto Italiano di Cultura a volere la presenza di Fabio Vecchiarino, (nella foto 2 a dx)  primo cittadino del comune di San Pietro Infine, ad un importante consesso storico che posa sgranare l’amaro eppur glorioso rosario di una Continua a leggere

S. Pietro Infine(Ce)- (Di Giampiero Casoni ) Celebrazioni per la Festa dell’Unità d’Italia: anche il comune di San Pietro Infine è pronto. La storia presenta parallelismi inaspettati, quasi mai forzosi perché dettati da regole antiche come antica è la follia dell’uomo nel farle ed il suo rinsavimento nello sconfessarne bieche resurrezioni. Non è un caso pertanto che l’istituita Festa dell’ Unità Italiana del 17 marzo prossimo venturo vedrà, fra le migliaia di comuni dello stivale, anche quello di San Pietro Infine. Estrema propaggine meridionale della provincia di Caserta, poco più di mille abitanti e luogo dove come in pochi altri la maceria si è fatta materia e celluloide per il capitano-regista Houston. Non solo la materia grigia della memoria storica incarnata da uno splendido Parco Museo ideato da Carlo Rambaldi, ma anche quella rossa del cuore di una comunità sbriciolata dalla battaglia che, dall’8 al 17 dicembre del 1943, insanguinò l’ultimo avamposto della linea Gustav, quella da cui nacque il martirio dell’ abazia di Montecassino. Pare quasi di udire, in mezzo al’erbame che quel sangue innaffiò a Calatafimi come a San Pietro, il sussurro senza tempo dell’Atto II dell’ Enrico IV di Shakespeare. “Mentre dormivi sonni leggeri accanto a te ho vegliato e ti ho udito mormorare racconti di spietate guerre”. Il parallelismo è ovvio, limpido, necessario Continua a leggere

Italia- (di Giovanni Lafirenze) Il sedici ottobre 1943 Ancona subisce la prima incursione aerea della seconda guerra guerra mondiale, a portarla a termine è chiamato il 57° Bombardment Wing (Dodicesima Forza Aerea) statunitense. La popolazione del capoluogo è intenta a svolvere i propri quotidiani impegni,( nelle stesse ore a Roma i nazisti rastrellano 1000 ebrei destinati nei di sterminio). E’ sabato mattina, l’orologio segna le 11:30, i mercati si presentato affollati, le donne non possono scegliere ma qualcosa a casa devono portare. La produzione industriale ha brillantemente superato il caos dell’otto settembre, l’attività portuale è in pieno fermento. Ma trentasei bimotori (B-25) sono già sulla verticale della città; quota di sgancio Continua a leggere

SAN PIETRO INFINE(Ce) (di Nunzio De Pinto) Domenica scorsa 12 dicembre, presso il “Parco della Memoria Storica” in San Pietro Infine, è stato commemorato, con una solenne cerimonia, il 67° anniversario della battaglia di San Pietro Infine del dicembre 1943. Hanno presenziato il Comandante del Raggruppamento Unità Continua a leggere

MIGNANO Montelungo(Ce) –(di Nunzio De Pinto)  Si è tenuta lo scorso 8 dicembre, presso il Sacrario di Mignano Montelungo, la cerimonia di commemorazione del 67° Anniversario della battaglia dell’ 8 dicembre 1943, teatro dei primi combattimenti dei reparti regolari italiani nella guerra di liberazione contro i tedeschi ed Continua a leggere

MIGNANO Montelungo(Ce) – Mercoledì, 8 dicembre 2010, festa dell’ Immacolata, con inizio alle ore 11.00, alla presenza delle massime autorità civili, religiose e militari, si celebrerà presso il Sacrario dei Caduti il 67° Anniversario della Battaglia che rappresentò il riscatto, la resurrezione e l’orgoglio del nostro Paese e delle nostre Forze Armate, dopo il tragico armistizio dell’8 settembre 1943 e che trova le sue radici e la sua ragion d’essere nel desiderio di libertà, di pace, di giustizia e di progresso sociale. Mignano è situato lungo la via Casilina, a circa 2 Km dall’abitato, sulle pendici del Monte Lungo e fu, nei giorni dall’8 al 16 dicembre 1943, teatro dei primi combattimenti dei reparti regolari italiani nella Guerra di Liberazione contro i tedeschi. Da queste balze i soldati italiani, al fianco degli alleati, iniziarono la riconquista del territorio nazionale inquadrati nel 1° Raggruppamento Motorizzato, prima unità regolare costituita dopo l’Armistizio dell’8 settembre 1943. Il comune di Mignano Monte Lungo è decorato di medaglia d’oro al valor militare e di medaglia d’oro a valor civile. Alla cerimonia, Continua a leggere

GRAZZANISE(CE)- (di Raffaele Raimondo) – Giovedi 25 novembre, alle ore 10, presso la Prefettura di Caserta, sarà conferita a Costantino Cristiano (nella foto, classe 1924), residente a Brezza (frazione di Grazzanise), la “medaglia d’onore”, un riconoscimento previsto per tutti i cittadini italiani – militari e civili – deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto, durante la seconda guerra mondiale. Il nostro saggio 86enne fu catturato a Bolzano il 16 settembre 1943; condotto, durante tre giorni di estenuante viaggio in treno, a Crems nella città di Lesin (Austria), venne schedato, fotografato, vaccinato ed adibito a mansioni di scarico dei vagoni (armi e merce varia) per conto dei tedeschi. Successivamente, si vide costretto a duro lavoro in uno stabilimento nei pressi del campo di Continua a leggere

Alife(Ce)- (di Maria Rosaria Martino)  “A-27. Alife, una città dimezzata“: l’ultima fatica letteraria di Giuseppe Angelone che sarà presentata il 20 novembre p.v. alle ore 16,30 presso la Sala Consiliare del Comune di Alife. Il libro narra le vicende belliche che portarono al bombardamento della città d’Alife il 13 Ottobre del 1943 da parte delle forze aeree americane che contrastavano l’esercito tedesco in ritirata. Giuseppe Angelone, dottore di ricerca in  conservazione e valorizzazione dei beni culturali, è cultore della materia in storia contemporanea e in storia del cinema presso la facoltà di lettere e filosofia della seconda Università degli Studi di Napoli. Borsista presso istituzioni italiane ed estere, si occupa dello studio delle fonti audiovisive per la ricerca e la didattica della storia. E’ autore di numerosi saggi sulla storia e Continua a leggere

Alife(Ce)- Sabato 20 novembre 2010, alle ore 16,30, nella Sala Consiliare del Comune di Alife alla presenza delle Istituzioni della città, fra queste:  il sindaco ff Maddalena Di Muccio,  il senatore Carlo Sarro, il Vescovo della Diocesi Valentino Di Cerbo, lo storico Gianni Cerchia, l’ex assessore alla cultura Alessandro Parisi, lo storico Felice Corvese, e altre istituzioni,  sarà presentato il libro di Giuseppe Angelone dal titolo “H-2703, ALIFE UNA UNA CITTA’ DIMEZZATA”, che narra le vicende del Continua a leggere

OTTIMA PRESENTAZIONE DEI LIBRI “ OTTOBRE 1943 –RICORDARE” DI ANTONIO CAPASSO E “I TEDESCHI A PIEDIMONTE D’ALIFE” DI GIOVANNI GUADAGNO”.

PIEDIMONTE MATESE(Ce)-  (di Nicola Iannitti) – La presentazione dei libri di Giovanni Guadagno e Antonio Capasso, tutti e due incentrati sulle vicende legate all’ultimo conflitto mondiale, hanno richiamato un pubblico delle grandi occasioni che ha seguito con interesse i relatori coordinati egregiamente dal presentatore avv. Benny Iannitti, assessore al comune di Piedimonte Matese. Sull’ argomento proponiamo il seguente scritto della dottoressa Rosanna Onorii. Gli echi della storia, con le sue tragedie e le sue sconfitte, le sue vittorie e i suoi eroi, sembrano richiamare la nostra attenzione e catturare il nostro interesse attraverso le parole dei relatori che hanno presentato il lavoro, sponsorizzato dalla Banca Capasso, in due volumi di pregevole fattura e di indubbia valenza storica. Confermando il giudizio Continua a leggere

Pagina successiva »