Milano


BRESCELLO POCome nel film di Don Camillo e Peppone, tratti dai romanzi di Giovanni Guareschi, oggi pomeriggio il parroco di Brescello (Reggio Emilia), don (altro…)

don Antonio Mazzi: “Piove ancora, il fiume Lambro è di nuovo esondato: la seconda evacuazione in quattro giorni. Ci hanno fatto di (altro…)

candela per mamma e figli sgozzatiCarlo Lissi, l’uomo fermato dai carabinieri con l’accusa di aver ucciso la moglie e i due figli a Motta Visconti in provincia di Milano, ha sterminato la famiglia a colpi di coltello e poi è andato a vedere la partita dell’ Italia assieme a un gruppo di amici, come se niente fosse.  La serata, per i due, sembrava tranquilla.  Secondo la ricostruzione fornita dal generale dei carabinieri Maurizio Stefanizzi nulla lasciava presagire un evento così tragico. I bambini stavano dormendo tranquillamente: la più grande nella sua cameretta e il più piccolo nel letto matrimoniale mentre i due coniugi guardavano la televisione in salotto. (altro…)

tesiQuattro cassoni per la raccolta differenziata della carta pieni di tesi di laurea. Il ritrovamento è avvenuto al dipartimento di informatica, in via Comelico a Milano, dove alcuni studenti hanno scoperto centinaia di impaginati destinati al riciclo. Si tratta di elaborati consegnati in un periodo che va dal 1983 al 1995 e sono i lavori di tantissimi studenti che si sono laureati al dipartimento. “Avrebbero almeno potuto avvisare gli autori  –  dice Luca, uno degli studenti di via Comelico che ha effettuato il ritrovamento  –  anche perché farle stampare ha un costo e a molti avrebbe fatto sicuramente piacere poterne conservare qualche copia in più”  (altro…)

no194Caserta- (Di Paolo Mesolella) MILANO. Anche il Comitato casertano No194 è stato a Milano, sabato 12 aprile scorso, per partecipare al Corteo nazionale per l’abrogazione referendaria (altro…)

Il segreto di Stato cade improvvisamente  con la pubblicazione del documento relativo alle dichiarazioni del pentito,  durante la scorsa audizione innanzi alla (altro…)

premio Il Campione (2) Piedimonte Matese(Ce)- E’ per l’impegno nel campo del sociale che al sindaco di Piedimonte Matese Vincenzo Cappello è stato assegnato il premio “Il Campione”, (altro…)

MILANO – È morto il cardinale Carlo Maria Martini. L’annuncio è stato dato nel pomeriggio dall’arcivescovo di Milano, Angelo Scola, dopo che già da giovedì sera era cresciuta l’apprensione per le condizioni dell’arcivescovo emerito di Milano, da tempo affetto dal morbo di Parkinson. Anche il papa, Benedetto XVI, era stato subito informato e aveva chiesto di essere tenuto costantemente informato per seguire da vicino l’evolversi della situazione. Nelle ultime 24 ore amici e parenti del cardinale hanno fatto visita al suo capezzale al Collegio Aloisianum di Gallarate (Varese), dove l’ex arcivescovo di Milano era ricoverato. (altro…)

GALLO MATESE(Ce)- IL MOTO RADUNO NAZIONALE “MILANO – TARANTO” HA FATTO STAFFETTA NELL’ ALTISSIMO COMUNE MATESINO DI GALLO MATESE alle PENDICI (altro…)

Ha lavorato nelle grandi banche e sa che ci sono centinaia di manager che potrebbero farlo…

L’uomo che fa vivere la speranza ha appena trovato casa a un disoccupato domiciliato da due anni in una vecchia auto. Si è presentato nel (altro…)

30 GIUGNO – 01 LUGLIO 2012Località Dietrosanto San Potito Sannitico

Programma di massima

 Sabato 30 giugno 2012 e Domenica 01 luglio 2012

Ore 9.00 Mostra di macchine agricole d’epoca;

Ore 17.00 Mietitura
Ore 18.30 Battitura del grano
Ore 21.30 Prodotti del grano, chiacchiere, musica spontanea, ballo libero …

Siamo alla quinta edizione … ci saranno una infinità di macchine agricole d’epoca. Sananno in funzione macchine a zone e quindi di fine Orttocento, macchine della Battaglia del grano risalenti al Ventennio, macchine entrate in Italia col Piano Marshal nel secondo Dopoguerra e macchine degli anni 50 e ’60 … uno spettacolo irripetibile!!! (altro…)

Terremoto, nuova scossa nel Nord Oltre il 5° grado, epicentro in EmiliaDue giorni fa un episodio analogo. Palazzi evacuati, non ci sono segnalazioni di danni gravi. Il sismologo dell’Ingv Barba: “E’ uno sciame sismico, quindi sono possibili nuove scosse”. Evacuata brevemente anche la Borsa di Milano. Il capo della Protezione civile Gabrielli: “Inutile tentare previsioni, l’unica difesa è avere edifici sicuri”. Il Cng: “Il 40% degli italiani vive in zone ad alto rischio, il 60% delle costruzioni non è a norma antisismica”  

Terremoti: sismologo, scossa originata da collisione tra due placche.

Roma, 28 gen. – (Adnkronos) – Il terremoto di ieri che ha fatto tremare tutto il Nord ha avuto “origine dal movimento della placca Adriatica che si immerge sotto le Alpi e gli Appennini e che in questa occasione ha generato un evento sismico. In particolare la zona dove e’ avvenuto ieri e’ dove la placca si flette sotto gli Appennini. Ieri nel contesto del movimento relativo tra le placche Adriatica, Tirrenica ed Euroasiatica si e’ verificata una rottura”. A spiegarlo all’Adnkronos Salvatore Barba, sismologo dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanogia.

 UNA violenta scossa di terremoto è stata avvertita poco prima delle 16 in tutto il Nord Italia. Dal Trentino al Veneto, passando dal Piemonte, fino alla Liguria, alla Toscana, al Friuli. Il sisma è stato sentito distintamente in moltissime città, tra cui Milano, Parma, Continua a leggere

Epicentro a 60 km di profondità nella zona di Corniglio e Berceto (Parma). Doppia replica alle 16.23 e alle 16.34 (2.7 e 3.2 gradi). Ripresa circolazione dei treni tra Milano e Bologna

MILANO – Un terremoto di magnitudo 5.4, secondo le stime dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), è avvenuto alle 15 e 53 a circa 60,8 chilometri di profondità nella provincia di Continua a leggere

Milano – L’evento, di magnitudo di 4.9, è stato registrato alle 9.06 e ha avuto epicentro in provincia di Reggio Emilia. Il sisma percepito anche a Milano, Torino e Genova. Alcuni edifici sono stati fatti evacuare e molte persone si sono riversate per le strade. Stanotte ha tremato tutta la provincia di Verona. Non risultano al momento danni. Milano, 25 gen.  Dopo le scosse di tereremoto avvertite nella notte a Verona e provincia, un forte sisma ha fatto tremare questa mattina tutto il Nord Italia. Il terremoto è stato avvertito dalla Lombardia al Veneto, ma anche in Liguria, Valle d’Aosta, Toscana e Trentino, allarmando i cittadini che hanno iniziato a telefonare ai Vigili del Fuoco. Continua a leggere

MILANO – Una scossa di terremoto di magnitudo 4,3 Richter con epicentro a una profondità di 25 chilometri è stata registrata alle 14,32 tra la val di Susa e la val Chisone, in Piemonte, nel Comune di Giaveno, in prossimità dei comuni di Coazze, Cumiana, Trana e Piossasco in provincia di Torino. Su Twitter molti internauti raccontano la loro esperienza: in tanti dicono che mai prima di adesso hanno avvertito una scossa così forte e spiegano di aver avuto molta paura. La circolazione ferroviaria è stata Continua a leggere

Milano- (Di Giampiero Casoni )Lui, così amante dei colori sgargianti e delle situazioni “fru fru” è stato arrestato da uomini che indossano la divisa grigia: Lele Mora, l’agente del Vip, il pluridecorato protagonista di numerose vicende giudiziarie ancora tutte in itinere, è stato fatto oggetto proprio oggi di una ordinanza di custodia cautelare per bancarotta fraudolenta dagli agenti della Guardia di Finanza, con mansioni di Polizia Giudiziaria messa su traccia dal Sostituto Procuratore della repubblica di Milano Eugenio Fusco. Secondo l’ipotesi di reato, Mora avrebbe contratto una “mora” col Fisco italiano per un ammontare quantificato dagli inquirenti in circa 8 milioni e seicentomila euro. Tutto questo si sarebbe verificato, sempre secondo il fascicolo con cui il Pm milanese sta esercitando l’azione penale ed ha ottenuto proprio oggi l’ordinanza di custodia cautelare, in merito al crac della società LM Management. A giugno infatti il gruppo era fallito Continua a leggere

Milano- (Di Giampiero Casoni ) “Dottor Scotti!”: solo che, suo malgrado, da qualche ora glielo hanno sussurrato gli agenti di Polizia Giudiziaria, Sezione Forestale, inviati ad  arrestarlo e metterlo ai domiciliari. A finire oggetto dell’ordinanza di custodia cautelare a sorpresa è stato Dario Scotti, il presidente del gruppo Riso Scotti reso strafamoso da uno spot che puntava sull’ omonimia con un testimonial arcinoto in tivvù. L’uomo, è stato arrestato martedì mattina a seguito di un’accusa convalidata dal Gip in misura di cautela per smaltimento illecito di rifiuti, con lui anche altre tre persone coinvolte. Secondo le  risultanze dell’inchiesta la centrale elettrica Scotti di Pavia sarebbe stata  utilizzata in ipotesi per bruciare non biomasse ma rifiuti con codici Cer  (Codici Europei dei Rifiuti) di svariatissima natura,alcuni dei quali  classificati pericolosi. La centrale a biomasse Riso Scotti Energia era già  stata inquadrata in Continua a leggere

Gaza risponde a Roberto Saviano. Nel video di seguito il pacifista ucciso Vittorio Arrigoni risponde ad alcune affermazioni di Roberto Saviano ribattendo colpo su colpo le allucinanti dichiarazioni dello scrittore estimatore di Peres rilasciate durante la manifestazione “Per la verità, per Israele.”

Italia – Roma, 15 apr. – E’ stato ucciso Vittorio Arrigoni, il 36enne pacifista italiano rapito mercoledi’ nella Striscia di Gaza. I miliziani salafiti lo hanno strangolato; il cadavere e’ stato ritrovato riverso su un materasso, con un nastro di plastica attorno al collo, dalle forze di sicurezza di Hamas in un’irruzione notturna in un appartamento nel nord di Gaza City.

L’ uccisione e’ avvenuta ben prima della scadenza dell’ultimatum dei rapitori prevista per oggi alle 16, forse gia’ giovedi’ pomeriggio. La Farnesina, che ha confermato l’uccisione, ha espresso “sgomento per il barbaro assassinio”. Il corpo senza vita del militante lombardo dell’ International Solidarity Movement e’ stato riconosciuto dai suoi compagni che hanno riferito che “perdeva sangue da dietro la testa” e “sui polsi recava i segni delle manette”. Si trova nell’ospedale Shifa, dove spesso Arrigoni Continua a leggere

Nel mondo del lapolmoni lastravoro sono tante le tragedie sommerse di cui si sente parlare troppo poco. Una delle più drammatiche è quella che si è consumata nella Valcamonica negli anni Cinquanta, i cui segni si vedono ancora oggi: lo sterminio compiuto dalla silicosi, una malattia polmonare causata dall’inalazione di biossido di silicio, il killer delle miniere.

La silicosi è una pneumoconiosi, ovvero una malattia polmonare generata dall’inalazione di polvere

La silicosi è una pneumoconiosi, ovvero una malattia polmonare generata dall’inalazione di polvere. Nel caso di questa patologia, si tratta di biossido di silicio. La pericolosità dipende dalla quantità inalata e dalla durata nel tempo dell’esposizione, le cause di morte più frequenti associate alla malattia Continua a leggere

Milano- Sabato 26 febbraio  concentramento ore 15.00 in piazza Cordusio ci sarà a Milano la manifestazione internazionalista: “Tanti popoli, una sola lotta”. Sinistra Critica partecipa a questo corteo – sotto i suoi manifesti: “Tunisia, Egitto, Libia: “LA Continua a leggere

L’UNITA’ D’ITALIA DI ENZO GROSSI E MARIO PATERNUOSTO. Io Sud… tu Nord, il titolo del libro: Proventi devoluti alla banca dei poveri del Nobel Yunus

Caserta-Milano- “Io Sud…tu Nord”, è il libro scritto(con grande senso dell’humour) a quattro mani da due affermati gastroenterologi, Enzo Grossi di Milano, e Mario Paternuosto di Continua a leggere

MILANO -(di Antonio Rispoli) La notizia giunge da una Organizzazione non governativa inglese, la Reprieve, molto attiva nella lotta alla pena di morte: sarà l’Italia a produrre uno dei farmaci usati negli Usa per giustiziare i condannati a morte. Per essere esatti, sarà la Hospira Spa, la fabbrica locale della Hospira Usa. Questa società produce da anni un farmaco, il sodio thiopental, che è uno dei tre farmaci che vengono dati a coloro che vengono uccisi con l’iniezione letale ed ha l’effetto di sedare l’individuo, in modo che il veleno lo uccida senza farlo soffrire. Ma negli ultimi tempi la Hospira ha cessato la produzione negli Usa, per problemi con gli operai e ha deciso di trasferirla nel suo stabilimento di Liscate, in provincia di Milano. La cosa è stata fatta nel massimo silenzio, perchè si tratta di una decisione illegale. Infatti esiste una legge europea – la EU Continua a leggere

Dragoni(Ce)- (Di Daniele Cinotti) Si è svolta martedì mattina 19 Ottobre 2010, presso il cimitero di Dragoni, la commemorazione dell’ agente di polizia CARLO BUONANTUONO, caduto in servizio a Milano il 19/10/1981, insieme all’agente VINCENZO TUMINELLO (originario di Palermo), per mano dei terroristi appartenenti ai NAR. Gli agenti BUONANTUONO e TUMINELLO, svolgevano, per conto della Digos, indagini per le attività terroristiche dell’eversione di estrema destra c.d. “nera”, responsabile di stragi (tra le quali quella della stazione ferroviaria di Bologna) e diversi omicidi di giudici e membri delle forze dell’ordine. Dopo aver intercettato un’ auto sospetta in Via Vallazze a Milano, gli agenti, dopo aver intimato l’alt, vennero assaliti da tre terroristi i quali, con un’ impressionante potenza di fuoco (che ha da sempre contraddistinto i rappresentanti dei NAR), non lasciarono scampo ai due poliziotti che vennero uccisi all’ istante. Continua a leggere

Milano- (di Andrea De Luca) Ci sono diversi dubbi e incongruenze sull’agguato a Maurizio Belpietro. Ricordiamo, per dovere di cronaca, che un uomo verso le 22.45 di giovedì sera si sarebbe trovato sulle scale a pochi metri dal pianerottolo dell’abitazione di Belpietro, armato di pistola. Continua a leggere

Milano- Silvio Berlusconi ha chiuso ieri la Festa della Liberta’ del Pdl a Milano con un discorso destinato a fare polemica e dai toni da apertura di campagna elettorale. Malgrado il presidente della Camera Gianfranco Fini avesse il giorno prima ribadito la sua posizione favorevole a riforme della giustizia che pero’ non abbiano come bersaglio i giudici, il premier ha ripetuto: ”C’e’ un potere dentro la magistratura che ci tiene sotto scopa. Continua a leggere

Addio Sandra Mondaini, signora del varietà. Aveva 79 anni, era nata l’1 settembre del 1931, se ne va 5 mesi dopo Raimondo

MILANO – L’attrice Sandra Mondaini è morta, questa mattina poco prima delle 13, all’ospedale San Raffaele di Milano dove era ricoverata da circa 10 giorni. Aveva 79 anni: era nata l’1 settembre del 1931. Sandra Mondaini è morta per una grave insufficienza respiratoria: da quanto si è appreso da giorni mangiava pochissimo e beveva ancora meno. Continua a leggere

Milano- La stava massacrando di botte, in mezzo alla strada. Non riuscivano a fermarlo. Solo l’arrivo delle volanti della polizia ha interrotto quella scena assurda, che sembrava uscita da un telefilm ma che, purtroppo, era realtà. Un ucraino di 25 anni, Oleg Fedchenko, letteralmente fuori di sé perché lasciato dalla fidanzata, stamani è uscito di casa intorno alle 8, ha percorso non più di duecento metri e poi ha sfogato la sua furia, da pugile dilettante, sul volto di una sconosciuta incontrata per caso. L’ha colpita con decine di pugni fino a quando non è stato fermato dai poliziotti che lo hanno ammanettato. Ma per fermarlo e farlo salire sulla volante ci sono voluti otto poliziotti, tanta era indomabile la sua furia. La vittima (nella foto 2 a sx) , Emilu, una filippina di 41 anni, è andata in arresto cardiaco; con difficoltà è stata rianimata e trasportata d’urgenza in ospedale. Ma è morta poco dopo. Aveva riportato lo sfondamento delle ossa del viso. L’episodio è avvenuto questa mattina in viale Gran Sasso a Milano. Continua a leggere

Milano- Nell’anno 2008, secondo l’Istituto Superiore di Sanità, il virus dell’HIV si è trasmesso nel 44% dei casi attraverso un rapporto eterosessuale, e solo nel 24% dei casi attraverso un rapporto omosessuale. Eppure la lista degli ospedali che rifiutano il sangue dei donatori gay si allunga ogni giorno: l’ultimo in ordine di tempo è il centro trasfusionale del Gaetano Pini, a Milano. Capito? Oltre a fare fuoco e fiamme per il gay pride, a picchiarli in mezzo alla strada un giorno sì e un giorno no, a rifiutarsi di dar loro un appartamento in affitto, adesso agli omosessuali impediscono pure di donare il sangue. Continua a leggere

Pagina successiva »