Napoli e provincia


20141011_80655_cavy 20141011_80655_cavy35Compra il pane, lo porta a casa e quando lo affetta per mangiarlo ci trova dentro una cavalletta: è successo a Napoli, dove una donna del quartiere San Giuseppe della città ha presentato denuncia ai carabinieri contro il negozio dove ha fatto l’acquisto e contro il panificio che ha prodotto il pane. A riferire l’episodio sono Francesco Emilio Borrelli dei Verdi e (altro…)

xriciclo_incentivanteRaccolta incentivante, o per meglio dire, quando la raccolta differenziata premia con buoni sconto e bonus sulla spesa e fa risparmiare. Ormai anche in Italia, come da anni avviene già in alcuni Paesi esteri, si stanno diffondendo in modo capillare compattatori e cassonetti intelligenti dove portare lattine e bottiglie di plastica.

(altro…)

La tua firma per ‪#‎SaveTheArctic‬ può fare molto, ma la tua presenza alla‪#‎IceRide‬ ancora di più! Ti aspettiamo questo sabato in 14 città italiane per la più grande mobilitazione mondiale per l’Artico. Registrati (altro…)

terremoto1Terremoto superficiale di magnitudo 3,2 al confine tra Campania e Basilicata alle ore 19,44 del 7 luglio 2014.
INGV segnala un sisma di magnitudo(Ml) 3.2 avvenuto alle ore 19:44:14 italiane del giorno 07/Lug/2014. Dice INGV che il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV al confine tra Campania e Basilicata nell’area epicentrale del disastroso sisma del 1980. (altro…)

“Perché protestiamo? Perché vogliamo restare. Abbiamo tutti fra i 20 e i 30 anni,  i nostri amici sono al Nord, all’estero, noi però non vogliamo andarcene. Ma per restare abbiamo capito che dobbiamo far qualcosa per cambiare questo posto”

“Noi, in guerra contro il degrado in Campania”. La storia di coraggio dei ragazzi di ‘Freebacoli’ (altro…)

CIMG3571Nel pomeriggio del 01 luglio 2014, le guardie giurate venatorie ed ambientali dell’E.M.P.A. (Ente Mediterraneo Protezione Animali), in collaborazione con le guardie giurate venatorie ambientale del WWF (Fondo Mondiale per la Natura), hanno portato a termine una (altro…)

La camera ardente sarà allestita all’auditorium di Scampia, le esequie saranno a spese dei tifosi del Napoli. Il giovane è morto dopo oltre 50 giorni di agonia. Esposto un telo nero all’esterno dell’autolavaggio dove il giovane lavorava (altro…)

Ciro-EspositoSport e violenza. L’Italia che esce dai mondiali sconfitta due volte. Il calcio che ha ormai perso i suoi connotati, e gli stadi che diventano come un tempo lo fu per gli anfiteatri romani, duello di scontri dove si scontrano le tensioni sociali dei tifosi. Ed ora l’ennesima notizia che sin dalla giornata di ieri martedi 24 Giugno, circolava nell’aria. Il tifoso napoletano Ciro ESPOSITO, ferito a Roma  il 3 maggio scorso prima della finale di Coppa Italia, non ce l’ha fatta! Alle 6 di questa mattina mercoledi 25 Giugno, dopo un calvario durato 50 giorni, si è’ spento. Ciro diventa un eroe civile. L’ITALIA sconfitta due volte. Di seguito Il comunicato diramato dalla famiglia

“Quel maledetto 3 maggio il nostro Ciro e’ intervenuto in via Tor di Quinto a Roma per salvare i passeggeri del pullman delle famiglie dei tifosi del Napoli calcio. Il nostro Ciro ha sentito le urla di paura dei bambini che insieme alle loro famiglie volevano vedere una partita di calcio. (altro…)

oro-di-napoli-1I sapori e le musiche dell’ Oro di Napoli, Da Oliva

Ha mantenuto la sua promessa, far rivivere i sapori e le musiche dell’ Oro di Napoli. (altro…)

Agnese Ginocchio Alex Zanotelli e amici MovimentoAl missionario comboniano padre Alex ZANOTELLI è stato consegnato il Premio per la Pace Nelson MANDELA, per l’impegno civile, etico ed umano profuso nella difesa dei diritti dei più deboli, della Pace e della Terra. Di seguito l’articolo e la motivazione letta alla consegna del Premio  e le adesioni (in aggiornamento) di tutte le associazioni impegnate sui percorsi di Pace       (altro…)

foto tromba d'aria portici tromba 2d'aria portici tromba 3d'aria portici tromba 4d'aria portici tromba 5d'aria portici tromba 6d'aria portici tromba 7d'aria portici tromba 8d'aria portici tromba 9d'aria portici tromba 10d'aria portici tromba 11d'aria portici tromba 12d'aria portici

Dopo l’autorevole analisi redatta dal geologo prof. Franco Ortolani sull’accumulo di (altro…)

oro-di-napoliL’Oro di Napoli: Rievocando gli antichi sapori di Napoli

Se “Il Professore”, le “Pizze a Credito” ed il “Guappo” non vi dicono nulla, probabilmente vi manca un pezzo della storia della cinematografia internazionale “made in Naples”.
Si chiama “L’Oro di Napoli”, con un chiaro rimando al film del grande Vittorio de Sica, i registi in questo caso però sono Massimo e Mariano Oliva, maestro pizzaiolo l’uno, re dei fornelli l’altro, ed è l’evento organizzato “Da Oliva”. I fratelli Oliva faranno rivivere in una sola serata le ambientazioni enogastronomiche della “bella Napoli” tra musiche della tradizione classica partenopea, degustazioni di vini, con la cantina Santacosta, partner della serata, e le mozzarelle di bufala D.O.P. del caseificio La Favorita. (altro…)

maltempo coldiretti Campania e province– E’ critica la situazione nelle campagne del territorio campano, a causa del forte maltempo. A fare il bilancio dei danni è la Coldiretti. Le cosiddette (altro…)

foto 1bomba acqua napoli franco ortolani foto 2bomba acqua napoli franco ortolani foto 3bomba acqua napoli franco ortolaniNubifragio a Napoli del 16 giugno 2014= secondo cartellino giallo in due mesi!
Sono caduti da 20 ad oltre 30 mm di acqua in circa 20 minuti, vento anche ad oltre 100 km/h. Dalla collina l’acqua si è incanalata lungo le strade che sono diventati torrenti. Finora non si lamentano feriti. Dopo circa 20 minuti che era iniziato il nubifragio il deflusso incanalato lungo le strade in discesa è diventato violento. La breve durata del nubifragio ha evitato danni gravi anche alle persone. Dopo un evento simile nella seconda metà di aprile Napoli ha ricevuto un altro “cartellino giallo” dalla natura. L’unico sistema per evitare danni alle persone, come ripetutamente abbiamo segnalato, è quello di istituire un SISTEMA DI ALLARME IDROGEOLOGICO IMMEDIATO ABBINATO AD UN ADEGUATO PIANO DI PROTEZIONE DEI CITTADINI CHE CONSENTA RAPIDAMENTE DI METTERE IN SICUREZZA LE PERSONE LUNGO LE VIE DI DEFLUSSO INCANALATO. (altro…)

Piscopo, locandina STREET VIEWS Mostra personale di NICOLA PISCOPO Artista ospite Gianpaolo Cono

a cura di Serena Calò INAUGURAZIONE : Venerdì 20 giugno alle ore 18:30, la mostra chiude il 5 luglio

Orari: dal Lunedì alla Domenica dalle 10:30 alle 13:00 e dalle 16:30 alle 19:30, chiuso il Sabato.

Il percorso creativo di Nicola Piscopo, ricco di quella vivacità creativa propria della sua giovane età unita a una profondità di pensieri) per nulla comune, si snoda attraverso i moti interiori di un animo esagitato, inquieto come solo una mente curiosa e costantemente in moto può essere. Con mirabile tecnica e gusto compositivo fa emergere ciò che di più profondo vi è nell’ animo di ogni essere umano, suscitando in chi osserva i suoi dipinti una profonda riflessione. In questa serie inedita di opere, che potrà essere ammirata in esclusiva presso la galleria d’arte Salvatore Serio, l’artista ci propone un viaggio, questavolta non nell’inconscio dell’uomo bensì in quell’esigenza di più ampio respiro che ci spinge a sognare luoghi lontani e grazie all’ausilio delle nuove tecnologie attraverso le immagini di un’applicazione online di un famosissimo motore di ricerca è possibile individuare ogni indirizzo al mondo e poter essere fisicamente/ virtualmente lì grazie ad un avatar che è proprio quell’omino giallo che raffigura la (altro…)

Enzo Iovino agende rosse 2Alife(Ce)- Grande mobilitazione nell’antica città romana, capoluogo storico del Matese, quella del 2 Giugno in cui è ricorsa la festa della Repubblica. Si è assistiti ad una vera e propria maratona di letture e brani sul tema della Pace e della difesa della (altro…)

massimo gerardo carrese 2014Immaginazioni e parole
A Napoli un incontro con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese
La Libreria Perditempo di Napoli (S. Pietro a Maiella, 8) ospita mercoledì 4 giugno alle 18:30 un incontro di Massimo Gerardo Carrese, studioso di storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, più conosciuto come “il fantasiologo”. Carrese dialogherà sui ruoli che l’immaginazione (che è diversa dalla fantasia e dalla creatività) ricopre in ambito comunicativo. Il titolo dell’incontro è “immaginazione non collettiva” e cpoinvolgerà attivamente i partecipanti in dimostrazioni pratiche ed esercizi fantasiologici. Da Aristotele a Bruno Munari, da Gianni Rodari ad Antonio Rezza, da Carmelo Bene a Lev Vygotsky. Che cosa (altro…)

agenzia entrateNuovi tentativi di phishing ai danni di alcuni cittadini che hanno ricevuto via e-mail false notifiche di rimborsi fiscali, dall’ indirizzo  AgenziadelleEntrate@finanzi.it.   Queste comunicazioni utilizzano il logo dell’Agenzia e invitano il contribuente a cliccare sul link “Fornisci le informazioni” che, a sua volta, rimanda ad una finta pagina web del sito delle Entrate dove si chiede di inserire dati personali, tra cui quelli della carta di credito. L’Agenzia delle Entrate è totalmente estranea all’ invio di questi messaggi e (altro…)

sfday-2014Slow Food Day 2014 in Campania L’agricoltura familiare per un cibo Buono Pulito e Giusto

Il consueto appuntamento con lo SLOW FOOD DAY, la festa nazionale delle Condotte Slow Food, cade quest’anno sabato 17 maggio e celebra l’anno dedicato dall’ONU all’Agricoltura Familiare. (altro…)

poste_reclamo1Napoli Nord Sud, raccogliendo le numerose proteste, sia verbali che scritte, di tantissimi (altro…)

DSC_0236Scampia(Na)- Sono tornati liberi, nel cielo di Scampia, decine di uccelli di varie specie, tra cui cardellini, verdoni, verzellini, ed un esemplare di rapace, feriti e catturati da bracconieri. La (altro…)

Il presidente ISDE CASERTA Dott Gaetano RIVEZZICarissimi, penso sia giunto il NOSTRO momento di INTERVENIRE su questo tema in oggetto, in quanto ancora oggi NON si vuole RICONOSCERE  l’ IMPORTANZA di un problema così drammatico come la Morbilità e la Mortalità  per Tumore da 0 a 19 anni  ( i sei ultimi mesi/ ..ANNI  di ” indifferenza” ( usando il termine meno offensivo possibile ) lo dimostrano ampiamente !!!

L’ ennesimo “sberleffo”( scrollata di spalla e risposta di ..NORMALITA’ di DATI)  alla richiesta di Padre Maurizio e del giornalista Pino Ciociola dell’ Avvenire ad un Primario dell’ ematoncologia infantile di Napoli, sono un’ offesa per tutti noi che vogliamo il rispetto ( ora che l’argomento ha raggiunto altissimi livelli di risonanza mediatica…ma NON scientifica ) di ogni singolo bambino che subisce questo drammatico evento ( fosse soltanto

(altro…)

E’ quanto emerge dal report conclusivo di Global Gap, una delle più grandi organizzazioni internazionali di certificazione agroalimentare. Il paradosso: tra i prodotti analizzati e certificati c’è anche la rucola di uno dei campi sequestrati nella Terra dei Fuochi.

Terra dei Fuochi equivale a dire verdura al veleno? Una delle più grandi organizzazioni internazionali di certificazione, Global Gap, è venuta a verificare. In un documento, inviato in Italia a dicembre del 2013, l’organizzazione chiedeva nuovi campionamenti e analisi straordinarie ai produttori agricoli già certificati presso l’associazione che opera in oltre ottanta paesi del mondo ed è composta da più di cento organismi di certificazione indipendenti e accreditati. (altro…)

enpaNapoli- Venerdi 28 marzo, presso l’I.C.Fava Gioia in Salita San Raffaele si è tenuto un incontro formativo destinato ad illustrare agli alunni l’attività dell’Ente Nazionale Protezione Animali e la figura del Garante dei diritti degli animali . Sul posto si sono recati la guardia zoofila Paolo Nicodemo ed il volontario Ciro De Vito su incarico del coordinatore regionale Moffa, (altro…)

giulemani1Forum Ambientale dell’ Appennino Costituendo Centro Ricerche, Studi e Documentazione
Università degli Studi Suor Orsola Benincasa
Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione

Presentazione del progetto
“Recupera/Riabita: salviamo le risorse naturali e i borghi dell’Appennino meridionale”

(Foto disponibili su http://www.forumambientale.org/area-stampa/) (altro…)

Foto vigilanza del 30.3.14 008Caivano(Na)- Il giorno 30 marzo, le Guardie Giurate del WWF Italia, nucleo di Napoli, svolgendo un’attività di controllo del territorio dei fenomeni di bracconaggio e dei reati ai danni dell’ambiente, si sono recate nel territorio del (altro…)

VESUVIO, ERUZIONE DEL 18 MARZO 1944
Dipinto di Andy Warhol
 L’ultima eruzione del vulcano del Golfo di Napoli, è del marzo 1944 , durante la II Guerra MondiaIe. Il  fenomeno eruttivo inizia tuttavia il 12 agosto del (altro…)

luca abete terra dei fuochiEcco dove sono ubicate le 51 aree “sospette” di contaminazione nella Terra dei Fuochi. La mappa, spiegano attivisti ed esperti, è destinata ad allargarsi perché ci sono altre zone avvelenate da anni di sversamenti abusivi di veleni. Ora il vero problema sono i tempi e le modalità di bonifica: riuscirà il governo Renzi ad avviare il risanamento di queste zone senza ulteriori indugi?

Il governo guidato da Matteo Renzi, pur rendendone noti i risultati, non ha ancora diffuso ufficialmente la relazione scientifica frutto del lavoro di Agenzie governative, Università, Enti scientifici, relazione che individua 51 siti contaminati (definiti «sospetti») nella cosiddetta “Terra dei Fuochi” tra Napoli e Caserta. Si tratta di 64 ettari di suolo agricolo «per i quali – si legge in una serie di slide informative fornite alla stampa durante la conferenza stampa di ieri – risulta necessario prioritariamente proporre misure di salvaguardia per garantire la sicurezza delle produzione agroalimentare». «Allo stato dei risultati attuali e delle informazioni complessivamente disponibili non esistono elementi per definire a rischio il 98 percento dei terreni sottoposti a mappatura nei 57 comuni identificati nella direttiva» dichiara Palazzo Chigi, nel tentativo di arginare l’allarmismo incontrollato che in quest’ultimo anno ha causato danni enormi all’economia di un territorio che si reggeva sulla produzione agricola e che oggi viene evitato come la peste dai grandi acquirenti di prodotti agroalimentari in Italia e all’estero.

La mappa interattiva dei 51 siti sospetti nella Terra dei fuochi

Tuttavia, una domanda è d’obbligo: ma quali sono questi 51 siti individuati? Fanpage.it ha avuto modo di accedere alla lista delle aree ritenute “sospette”, indicate con le coordinate geografiche e le ha inserite in una mappa di Google. Le 51 zone così individuate tra le province di Napoli e Caserta sono classificate 3,4 o 5 secondo una scala crescente di contaminazione. Entro 90 giorni verranno effettuate indagini volte a indicare i terreni “no food”, interdetti dalla produzione alimentare e destinate a colture «diverse dalla produzione agroalimentare in considerazione delle capacità fitodepurative» o a «determinate produzioni agroalimentari». I terreni classificati ‘a rischio’ con classificazione 3,4 o 5 non possono produrre ortofrutta da immettere sul mercato a meno che non vi siano stati, negli ultimi 12 mesi, controlli con esito favorevole o siano state effettuate indagini, su richiesta e con spese a carico dell’operatore, dall’Autorità competente, con esito analitico favorevole.

La scala di contaminazione delle aree della Terra dei fuochi

Terra dei fuochi: le immagini satellitari dei siti contaminati

Chi conosce il territorio si renderà subito conto, cliccando su queste immagini satellitari, che si tratta di zone già sottoposte ad analisi nei mesi scorsi e comunque fortemente indiziate di contaminazione perché oggetto di smaltimenti e sversamenti abusivi. La novità di questo lavoro iniziato col governo Letta e concluso dall’attuale esecutivo è quello della messa a punto di un metodo di lavoro e di un gruppo di tecnici che «potrà replicare tale metodologia di indagine su qualsiasi altra area» nonché la realizzazione di una banca dati centrale accessibile facilmente con interfaccia grafica, di tutti i dati del territorio. Toccherà ora capire se questo con modello si riusciranno a individuare altre zone a rischio –  chi vive nell’area ma anche chi vi opera da anni per individuare gli sversamenti abusivi è certo che ve ne siano – al fine di avviare bonifiche mirate ed efficaci in un territorio che da troppo vive di parole e attende un’opera di risanamento concreta.

Fonte: http://www.fanpage.it

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

« Pagina precedentePagina successiva »