PREVISIONI METEO


freddo-e-gelo-al-nord-in-arrivo-forti-nevicateDalla metà di gennaio arriverà davvero l’inverno. Se finora il tempo è stata davvero clemente regalandoci persino giornate semi primaverili, dalla prossima settimana la perturbazione siberiana Burian Express, farà il suo ingresso portando temperature in picchiata, neve e gelo in buona parte d’Italia.  (altro…)

Tempesta solare in corso: nessun problema, ma il rischio è ancora alto

Martedì, una grande macchia solare ha causato un potente flare: secondo la NOAA c’è un 60% di probabilità che il getto possa causare tempeste geomagnetiche. (altro…)

Nel corso del fine settimana è atteso un forte rialzo termico in vaste zone del Paese e la pioggia che accompagnerà il disgelo accrescerà il rischio inondazioni negli Stati (altro…)

Allerta forte maltempo sull’ Italia – Gli ultimi aggiornamenti dei modelli previsionali confermano e rincarano la dose in vista del maltempo in arrivo nei prossimi giorni. Fra 7-8 Agosto una depressione verrà pilotata da correnti piu’ fresche atlantiche (altro…)

Una violenta perturbazione si e’ abbattuta dalla scorsa notte sulla Francia, in particolare nella zona di Lourdes, provocando anche l’esondazione del fiume Gave, che scorre (altro…)

Italia- ”Ancora qualche acquazzone o temporale fino a mercoledi’, poi l’anticiclone africano riportera’ bel tempo e punte di oltre 30*C”. Torna infatti l’anticiclone africano, ”che da meta’ (altro…)

Campania- Un’estate che sembra un’Odissea. Colpa delle temperature da record che quest’anno hanno lasciato ben pochi spazi per respirare. Come preannunciato è arrivata la fiammata di Caligola ed è già pronta quella che verrà dalle fauci di Lucifero.  La Protezione civile della Campania rende noto che l’ondata di calore per altri tre giorni. Le massime potranno superare, localmente, i 39 gradi mentre, le minime, soprattutto lungo la fascia costiera e nelle zone pianeggianti interne, non (altro…)

“Caronte – sottolinea l’esperto – al centrosud non mollera’ la presa, ed anzi sembra proprio volerci traghettare fin verso la meta’ del mese di luglio per un’estate ormai senza precedenti”. Sano’ ricorda che ”la Spagna ha gia’ toccato i 45 gradi e molte regioni italiane (altro…)

 In arrivo la prima «ondata di calore» dell’anno. Per domani e dopodomani il bollettino pubblicato dal ministero della Salute indica infatti sulla capitale il livello rosso di allerta: «Condizioni ad elevato rischio che persistono per 3 o più giorni (altro…)

Temperature sotto lo zero, rischio blocco contatori.

A causa delle avverse condizioni climatiche e, soprattutto, per le temperature rigide dei prossimi giorni, i contatori dell’acqua rischiano un blocco causato dai gradi sotto lo zero. A tal proposito, la Gesesa, consiglia di proteggere i contatori dell’acqua con panni o altro materiale coibentante, ove i contatori non fossero già protetti dalla normale coibentazione. Un altro consiglio utile, soprattutto per gli utenti che abitano in periferia di Benevento,( Sannio, Alto Matese) o in paesi la cui altitudine supera i 200m. slm, sarebbe opportuno lasciare un rivolo d’acqua scorrere dal rubinetto, così facendo si evita il Continua a leggere

Dopo la pioggia continua che ha interessato le nostre zone a partire dall’ ultimo week-end, durante la scorsa notte un calo di temperature ha favorito la caduta della prima neve sul Massiccio Appenninico del Matese ( nella foto la cime di Monte Miletto innevato) . La comunità della Valle Continua a leggere

Italia- (IAMM) ROMA 15 luglio 2010 – Il Ministero della Salute ha attivato a partire da domani 16 luglio il numero verde 1500 per fronteggiare l’emergenza caldo e per fornire ai cittadini le informazioni su quali comportamenti devono adottare e fornigli i numeri di emergenza necessari delle strutture più vicine a lui. Il numero 1500 sarà attivo tutti i giorni compresi sabato e domenica dalle 8.00 alle 20.00. Continua a leggere

Valle del Volturno e Matese(Is/Ce)- (di Michele Visco) La neve coglie tutti di sorpresa. Era da anni che non si verificavano precipitazioni di questa intensità anche a quote collinari. La coltre bianca ha superato i 10 centimetri. Pochi i problemi alla viabilità. La tanto temuta perturbazione è arrivata ed ha portato con se neve e tanto freddo. La Valle del Volturno , il Matese e tutti i suoi paesi sono stati colti in pieno dalle abbondanti nevicate della giornata di venerdì 12 febbraio e in molti, poco attrezzati all’evenienza sono stati colti letteralmente di sorpresa. Continua a leggere

Caserta- (di Nunzio De Pinto) “L’inverno non ha alcuna intenzione di mollare la presa. Dopo una breve tregua dall’ondata di gelo, pioggia e neve dei giorni scorsi, ci risiamo”. Ad affermarlo è Ciro De Maio (nella foto) , coordinatore della protezione civile sannicolese. Sta, infatti, per arrivare la quarta ondata di freddo siberiano dall’inizio dell’inverno, dopo quella tra l’11 e il 21 dicembre, quella nella prima decade di gennaio che aveva messo in ginocchio quasi tutta l’Europa e quella tra il 24 gennaio e il 2 febbraio. Secondo quanto prevede De Maio dal Centro Meteorologico sito nella villa comunale S. Maria delle Grazie, “anche l’imminente ondata di freddo verrà propiziata dalla persistente anomalia presente nella circolazione atmosferica all’ interno del circolo polare. Continua a leggere

mainarde imbiancateValle del Volturno(IS)- (di Michele Visco)  è caduta la prima neve sulle cime della Mainarde. L’inverno è arrivato in anticipo. Monte Marrone e Valle Fiorita imbiancate. Il week-end appena trascorso è stato caratterizzato in tutta la Valle del Volturno da precipitazioni di carattere nevoso in quota e piovose a livelli collinari. Continua a leggere

Avviso di avverse condizioni meteorologiche sulla Sardegna

Caserta- (da Domenico Russo )Precipitazioni diffuse, brevi temporali e temperature in calo. Per il fine settimana si conferma lo scenario meteorologico annunciato nei giorni scorsi che prevede un’interruzione delle condizioni di tempo stabile e clima afoso che ha caratterizzato buona parte del mese di agosto.In particolare, nelle prossime ore una perturbazione in transito sulla Sardegna determinerà condizioni di spiccata instabilità sull’isola, con temporali che potrebbero risultare intensi tra la nottata odierna e la giornata di domani. I fenomeni potranno essere accompagnati da forti raffiche di vento ed attività elettrica. Continua a leggere

 Roma, 17 mar – La vasta area di alta pressione che nei giorni scorsi ha caratterizzato le condizioni meteorologiche su buona parte del Paese e che perdurera’ ancora fino a mercoledi’ 18 marzo, e’ destinata a lasciare il passo ad una perturbazione proveniente dall’Europa orientale, che convogliera’ sull’Italia aria fredda, con tempo perturbato a partire da giovedi’ 19 marzo. Lo rende noto la Protezione civile avvertendo che lo scenario cambiera’ giovedi’, quando correnti di aria fredda ed instabile, provenienti dai Balcani, inizieranno ad interessare le regioni centrali tirreniche e appenniniche con primi rovesci, che si estenderanno poi anche alle regioni meridionali peninsulari dove saranno possibili anche temporali e nevicate sull’Appennino. Continua aleggere

Miralago Matese(Ce)-(da red. Matese) Pioggia mista a neve anche a Caserta, neve sulle zone collinari dell’Alifano e sulle colline di Roccamonfina e della zona del Sessano, mentre bufere di vento e neve si sono verificate in tutta la parte alta del massiccio del Matese. Il traffico, a partire da San Gregorio Matese si svolge con difficoltà a causa di tratti ghiacciati e rallentamenti, nonostante l’impiego di spazzaneve e spargisale, a partire da Miralago. Oltre dieci centimetri di neve a Letino, il comune più alto della Campania ed il vicino centro di Gallo. Continua a leggere

Valle del Volturno(Is)- (di Michele Visco) neve e freddo in tutta la zona. Le temperature sono scese vertiginosamente. La coltre bianca ha coperto i paesi della Valle. Si attende un peggioramento delle condizioni meteo. La perturbazione annunciata nei giorni scorsi dai metereologi è arrivata anche nella Valle del Volturno. I suoi effetti si sono sentiti subito anche nelle zone di collina dove la neve è caduta anche a quote basse. L’Alta Valle del Volturno nella nottata tra martedì e mercoledì è stata interessata da una abbondante nevicata che ha imbiancato centri come Castel San Vincenzo e Pizzone. Continua a leggere

Valle del Volturno(IS)- (di Michele Visco) Neve e maltempo in tutta la Valle del Volturno: le Mainarde imbiancate. La coltre nevosa ha fatto la sua comparsa anche nelle zone più basse. Sono previste nuove precipitazioni. La neve e il freddo intenso non hanno dato tregue nemmeno alla Valle del Volturno. Infatti, nella mattinata di ieri molti cittadini della zona si sono risvegliati con paesaggi coperti da un fitto manto di neve. La coltre bianca è caduta anche in quelle zone meno in quota del territorio della zona come a Colli a Volturno ad esempio. Come anticipato dalle previsioni meteo una perturbazione ha colpito la provincia di Isernia con precipitazioni nevose di rilevato interesse. Continua a leggere

PARIGI– La Francia sudoccidentale è stata investita oggi da venti fortissimi, che hanno abbattuto anche tralicci delle linee elettriche, lasciando senza energia circa un milione di abitazioni. Lo hanno riferito le autorità. Venti che spiravano a una velocità anche di 173 chilometri all’ora hanno provocato la chiusura di diversi aeroporti, fra i quali quello di Bordeaux, Continua a leggere

Matese(Ce)- (da red. cronaca Matese)Ferie natalizie all’insegna della Neve in tutta la zona dell’Alto Casertano-Matesino , provincia e Campania, dove le condizioni del tempo sono peggiorate nelle ultime ore. Si registrano abbondanti nevicate sul Massiccio del Matese, mentre si imbiancano le zone collinari, anche a quote più basse; vento forte in tutta la provincia. Sul Massiccio Matesino ci sono disagi per la circolazione veicolare, a partire da Castello del Matese; nella zona più alta, tra Miralago, Sella del Perrone e Bocca della Selva, e tra Miralago, Gallo e Letino, nonostante il lavoro degli spazzaneve della Provincia, è indispensabile l’uso delle catene. Il vento forte, poi, Continua a leggere

Alife (Ce)- Per tutta la giornata di Martedi il centro storico del comune matesino di Alife é stato colpito da piogge e temporali a dirotto. La situazione é letteralmente precipitata sul tardi serata per poi protrarsi fino a notte fonda. Il comune matesino infatti é stato colpito da un violento nubifragio che ha letteralmente fatto saltare la linea della corrente elettrica. La cittadina é stata per gran parte della notte senza l’illuminazione e si é dovuti ricorrere all’uso di torce, candele e lumini. Proprio per ricordarci l’imminente ricorrenza della Commemorazione dei defunti… Il black- out dell’energia elettrica causata dal violento nubifragio che si é abbattuto in tardi serata, ha provovato  altri disagi: il blocco di computer e sistemi interinali pubblici, in particolare quello relativo alle poste. Continua a leggere

Gli alpini monitorizzano la caduta della neve e avvertono sul pericolo valanghe

Piedimonte Matese(Ce)-(di Nunzio De Pinto )-Pasqua nelle città d’arte ma tutto esaurito nelle località sciistiche. Migliaia i turisti italiani e stranieri sulle piste, ma senza un adeguato e costante Servizio Meteomont, per gli amanti della neve sarebbe un disastro. Il Servizio Meteomont è il servizio di prevenzione e previsione del pericolo valanghe svolto sull’intero territorio nazionale dalle Truppe Alpine e dal Corpo Forestale dello Stato in collaborazione con il Servizio Meteo dell’Aeronautica Militare Continua a leggere

CASERTA – ( di Nunzio De Pinto) Si avvicina l’apertura delle stazioni sciistiche su tutto il territorio nazionale, ma senza un adeguato e costante Servizio Meteomont, per gli amanti della neve sarebbe un vero e proprio disastro. Il Servizio Meteomont è il servizio di prevenzione e previsione del pericolo valanghe svolto sull’intero territorio nazionale dalle Truppe Alpine, al cui vertice c’è il Generale di Corpo d’Armata Armando Novelli, e dal Corpo Forestale dello Stato (nella foto) in collaborazione con il Servizio Meteo dell’Aeronautica Militare. Quest’anno il Servizio Meteomont festeggia il suo trentacinquesimo anno di attività. Nato nel 1972 per fornire il supporto meteonivologico alle rispettive attività istituzionali, il Servizio Meteomont, attraverso la propria rete di rilevamento, garantisce un capillare e costante monitoraggio meteonivometrico e dei fenomeni valanghivi lungo l’arco alpino e la dorsale appenninica Continua a leggere