Protezione Civile


sisma piedimonte matese2Piedimonte Matese(Ce)- Proseguono senza sosta le operazioni di verifica dei danni provocati dal terremoto che ha colpito il Matese lo scorso 29 dicembre, ad opera dei Vigili del Fuoco e dei tecnici del Dipartimento della Protezione Civile (altro…)

vigili del fuoco sisma mateseMATESE- ”La Protezione civile della Regione Campania e’ al lavoro per verificare l’effettiva agibilita’ di strutture pubbliche e private nei territori interessati dal sisma”. Lo rende noto l’assessore regionale alla Protezione civile, Edoardo Cosenza. In particolare, squadre di tecnici esperti stanno ispezionando scuole ed edifici di edilizia residenziale pubblica: per definire la situazione con rigore scientifico, in queste ore, si stanno compiendo le valutazioni di agibilita’ con la compilazione della scheda AeDES, Agibilita’ e Danno nell’Emergenza Sismica, prevista dalla normativa vigente e, in particolare, dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 maggio 2011 che le rende lo strumento ufficiale di valutazione post-sismica. ”Nella giornata di ieri – riferisce Cosenza – quattro squadre di ingegneri e tecnici esperti dell’Assessorato regionale alla Protezione civile e Lavori pubblici debitamente formati per la compilazione di tali schede, hanno effettuato sopralluoghi alle scuole e ad edifici di edilizia residenziale pubblica nei comuni di Alife e Piedimonte Matese (epicentro del terremoto di domenica scorsa, ndr), per verificare proprio l’agibilita’ delle strutture. Per quanto riguarda le scuole, sono state effettuate le verifiche specialistiche su 27 edifici per i quali i due Comuni avevano fatto richiesta di intervento di approfondimento. Di questi, 22 sono risultati agibili, 5, invece, sono temporaneamente inagibili. Per consentirne la fruibilita’ sara’ necessario attuare opere per la messa in sicurezza provvisionale. Cinque gli edifici di edilizia residenziale pubblica verificati: tutti sono risultati parzialmente inagibili”. Per quanto riguarda, invece, i luoghi di culto, 3 squadre di operatori del Ministero per i Beni Ambientali e Culturali, vigili del fuoco e ingegneri strutturisti di Reluis, la rete dei Laboratori universitari di ingegneria sismica con il coordinamento della Protezione civile regionale, stanno ispezionando alcune chiese ed edifici che erano stati chiusi in base alle prime verifiche, in attesa degli approfondimenti tecnici del caso. Le squadre hanno gia’ provveduto a ispezionare le tre chiese di Castello del Matese attualmente non fruibili la cattedrale di Alife e stanno redigendo i documenti ufficiali necessari per l’accertamento del danno specifico, in base alla ‘Scheda per il Rilievo del Danno ai Beni culturali-Chiese’ predisposta dal Dipartimento nazionale di Protezione civile e dal Ministero per i Beni Ambientali e Culturali. Dalle verifiche e’ emerso che sia la cattedrale di Alife che le chiese di Castello sono ‘agibili con provvedimenti’ e che, cioe’, potranno essere riaperte a breve attraverso l’attuazione di interventi di somma urgenza”. dqu/mau(Asca)

Pubblicato da red.prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

DSC02301Piedimonte Matese(Ce)- Nei locali dell’oratorio salesiano si è tenuto venerdì il tradizionale scambio di auguri natalizi tra le Istituzioni cittadine e i volontari della (altro…)

vento-tetti scoperchiati a piedimonte matesePiedimonte Matese(Ce)-  MALTEMPO a Piedimonte Matese una forte Tromba d’aria durante la notte ha causato ingenti danni a molte abitazioni. Tetti scoperchiati e volati via, alberi crollati e spezzati, pezzi di cancelli rotti e volati via. I Vigili del Fuoco in sinergia con la sezione civile della Protezione civile  sono già al lavoro per ripristinare e portare il tutto alla normalità. La Protezione civile ha lanciato l’allarme.  L’Alto Casertano, dove già si era affacciata la neve sulle vette dei monti del Matese, è stretto in una morsa di freddo. Ci sono bufere a quote nemmeno alte. Al pronto soccorso dell’ospedale di Piedimonte Matese sono arrivate persone contuse ma con ferite lievi. Si invita la popolazione a case distrutte dal ventoevitare di USCIRE se non per stretta necessità!

ALLERTA IN CAMPANIA
La protezione civile regionale ha diramato bollettini di (altro…)

Comunicato e foto relativi alla ricerca disperso sui Monti del Matese, effettuato dal CNSAS.

E’ stato ritrovato verso le 12.30 di martedi, 27 novembre 2012 l’’ uomo di Alife, disperso dal pomeriggio di domenica 26 Novembre 2012.

Alife(Ce)– Salvatore  Zarrone di anni 75 era uscito di casa domenica verso le 13 e non (altro…)

Caserta- Al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle attività di Protezione Civile e raccogliere nuove adesioni, Domenica prossima, 25 novembre 2012 , dalle ore 08:00 alle ore 14:00, il gruppo Comunale Volontari sarà presente con una manifestazione dimostrativa in c.so Trieste( nel tratto tra via G.B. Vico e Piazza Dante) con i propri mezzi ed attrezzature.
All’evento parteciperanno, inoltre, i nuclei speciali a cavallo e soccorso acquatico. (altro…)

Disastro idrogeologico tra Toscana, Umbria e Lazio. Evento eccezionale
o fenomeno naturale?

(a cura del prof. Franco Ortolani) Come si ricorderà per la fine del 2012 è stato previsto da Nostradamus qualche evento ?eccezionale?. I disastri che stanno avvenendo nel mondo negli ultimi mesi sono da inquadrare tra quelli che (altro…)

« Pagina precedentePagina successiva »