Speciale Alife (Matese & d) Scandalo Discarica abusiva


S. Angelo d’Alife(Ce)- 12 Maggio 2010- Incendio doloso alla discarica in località “la Stella” a S. Nicola (nei pressi del campo sportivo) nel comune dell’ alto casertano-matesino di S. Angelo d’Alife(Ce), nel cuore del Parco del Matese. L’incendio alla discarica perpetrato da balordi, stando alle testimonianze raccolte, ha avuto un preciso preciso scopo: quello di compiere l’ennesimo dispetto post elettorale alla nuova giunta comunale capeggiata dall’ avv. Crescenzo Di Tommaso. A chi da fastidio  l’amministrazione Di Tommaso? Prima di compiere questo genere di azioni scorrette e sconsiderate, indubbie azioni di inciviltà e di arretratezza mentale si provi un attimo a pensare che chi a rimetterci la propria salute non sarà solo l’amministrazione,  bensì l’ intera comunità. Aggredire l’ambiente significa aggredire e uccidere la vita umana. Bisogna sapere che dai rifiuti bruciati si sprigiona nell’ aria la diossina, veleno dannosissimo non solo per la terra ma soprattutto  per la salute umana. L’accumulo di diossina nei polmoni e nel sangue umano provoca  malformazioni congenite, patologie tumorali, etc.. La diossina sprigionatasi dai rifiuti bruciati va a finire nell’ aria che noi respiriamo, sui terreni dove pascolano gli animali e dove si pratica l’ agricoltura. Bisogna sapere che i prodotti, compresi quelli  agricoli che vengono coltivati in questi terreni avvelenati dalla diossina Continua a leggere

Annunci

Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto) E’ trascorso quasi un anno dall’arrivo di “Striscia la Notizia “ (vedi quì video di Luca Abete) a Raviscanina. Dopo le accuse fatte a chi vi scrive per aver messo in cattiva luce il paese, ovviamente, da personaggi che del territorio, della salute e della salvaguardia del creato se ne “fregano”, arriva l’attesa punizione per i già sfortunati e malcapitati raviscaninesi. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- (da Società civile Matesina) Complimenti al Sindaco di Raviscanina Ermanno Masiello (nella foto) per la nomina a Presidente dell’ Assemblea del Parco del Matese. Veramente singolare come il Pd e la Margherita premia i loro Iscritti, sia Sindaci sia Simpatizzanti. Questo è veramente il colmo, nominare Presidente dell’Assemblea del Parco l’unico Sindaco che con il parco è stato veramente cattivo. Non si è curato del territorio del suo comune, figuratevi se si cura degli altri comuni. Una vera burla. Ma, vi siete scordati che qualche mese fa fu scoperta una mega discarica a Raviscanina? Paese Governato dal bravissimo Sindaco Masiello. Chiedo scusa al prof. Marco Fusco, ma non sono d’accordo con quello che lei dichiara nel suo articolo Continua a leggere

Su articolo di alifano firmato con il nome di ‘Bacardi (leggi quì art ) ‘ nel quale  si chiamava in causa il lavoro della commissione edilizia, scende in campo un membro della commissione, si tratta dell’ing. Fabio Consola, il quale precisa quanto segue:

Alife(Ce)- (dell’ing. Fabio Consola)  Sono le ore 0.40 di questo ormai venerdì, e dopo una giornata di lavoro, che tuttora continua questa sera, una mattinata trascorsa sui cantieri e un pomeriggio trascorso in commissione edilizia a tutelare gli interessi degli alifani, sempre con passione e dedizione, mi sento indignato e carico di rabbia. La rabbia nasce dalla lettura del seguente articolo: “Alife(Ce)- Politica ad Alife: Lettore alifano ‘Bacardi Interviene su Amministrazione Comunale Iannelli” di cui  il (cliccare quì) link Veniamo al dunque: Innanzitutto, faccio i miei migliori auguri a tutta la nuova amministrazione, alla quale porgo un saluto e un augurio di buon lavoro. Saluto il neo sindaco dott. Fernando Iannelli, al quale rivolgo un grosso in bocca al lupo. Saluto anche il sig. Sisto Angelillo a cui devo tanto e a cui voglio dedicare un pubblico ‘ringraziamento’ per avermi dato la possibilità di arricchire il mio bagaglio culturale Continua a leggere

FotoNotizia: Polizia Municipale Sant'Angelo d'Alife scopre Discarica abusiva contenente amianto, materiale di scarto, etc

Sant’Angelo d’Alife(Ce)- (di Quinzio De Sisto) Brillante operazione di Polizia Municipale qualche settimana fa nell’importante comune dell’altocasertano. Mentre l’agente di P.M. Giuseppe Ferrazzano, eseguiva il suo solito giro d’ispezione e controllo del territorio, scopriva in località mulinello in quel di Sant’Angelo una discarica abusiva contenente materiale edile di scarto e lastre di eternit di sospetta composizione. L’agente subito informa il suo comandante maresciallo Raffaele De Risi che insieme delimitano e sequestrano il sito adibito a discarica. Immediato l’intervento del Sindaco Dr. Salvatore Bucci che attua tutto quanto in suo potere per risolvere la questione. Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- (da red. cronaca Matese) Pubblichiamo in esclusiva per il nostro portale il Video di denuncia realizzato dalle telecamere  e dal giornalista di Mediaset Luca Abete per il programma  Striscia la Notizia, giornale satirico di A. Ricci, trasmesso nella medesima trasmissione in data di sabato 27 dicembre 2008 .  Nel video é da evidenziare la parte finale, quando ad un certo punto  il giornalista di Striscia Luca Abete porgendo in regalo una pigna di impegno (simbolo della Montagna) al sindaco di Raviscanina Ermanno Masiello, si é fatto strappare dal sindaco questa promessa (riportata anche sul bigliettino che accompagnava il regalo):  “La Montagna é Natura, é aria pura, Non dev’esserci spazzatura!”…….
(Comunicato da red. cronaca Matesina)
 
Di seguito riportiamo nuovamente l’articolo (correlato di foto) inerente al  Blitz Striscia la Notizia su luogo discarica abusiva Le Vaglie in Raviscanina(Ce), effettuato in data 16 Dicembre 2008
 
 
Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto e red cronaca Alto Casertano-Matesino & d)In seguito all’articolo del giornalista  Quinzio De Sisto, correlato di foto e video di denuncia, realizzati dal fotoreporter Andrea Pioltini e pubblicati sul portale d’ informazione  matesino: “Alto Casertano-Matesino & d (vedi quì)ed inoltre su gran parte dei portali d’ informazione della provincia (a cui va un sentito ringraziamento), la settimana scorsa la redazione del nostro portale si é recata sul luogo della discarica Le Vaglie in Raviscanina, per verificare se, a tre mesi di distanza dalla prima denuncia lanciata, fosse cambiato qualsosa. Purtroppo nulla di nulla, solo un cartello sul quale si leggeva: “Divieto di abbandono di rifiuti“. In compenso abbiamo scoperto altre discariche abusive sempre nel comune di Raviscanina.

Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto e red cronaca Alto Casertano-Matesino & d)In seguito all’ articolo del  giornalista Quinzio De Sisto, correlato di foto e video di denuncia, realizzati dal fotoreporter Andrea Pioltini e pubblicati sul portale d’ informazione matesino: “Alto Casertano-Matesino & d (vedi quì)ed inoltre su gran parte dei portali d’informazione della provincia (a cui va un sentito ringraziamento), la settimana scorsa la redazione del nostro portale si é recata sul luogo della discarica Le Vaglie in Raviscanina, per verificare se, a tre mesi di distanza dalla prima denuncia lanciata, fosse cambiato qualsosa. Purtroppo nulla di nulla, solo un cartello sul quale si leggeva: “Divieto di abbandono di rifiuti“. In compenso abbiamo scoperto altre discariche abusive sempre nel comune di Raviscanina. Insomma un vero e proprio disastro ecologico che si sta consumando ai piedi del Parco Regionale del Matese, un territorio che dovrebbe essere tutelato e salvaguardato ad ogni costo proprio perché in questa zona si pratica l’agricoltura e sorgono importantissime falde acquifere che vanno ad alimentare tutti i comuni del comprensorio matesino-provinciale. Dopo qualche giorno dal nostro arrivo, in seguito all’ennesimo articolo di denuncia con tanto di aggiornamenti e foto, sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Ailano che, increduli allo scenario che si é presentato ai loro occhi, non hanno potuto che constatare il grave disastro ambientale perpetrato nel cuore del Parco del Matese e disporre così l ‘immediato sequestro del sito interessato dalla mega-discarica abusiva  inquinante. Nella mattinata di martedi 16 Dicembre, dopo il gran polverone sollevato, sono arrivate finalmente anche le telecamere di Mediaset per documentare in diretta lo scempio che da mesi si sta consumando nel cuore verde del Parco del Matese. La cosa diventa ancora più grave se si va a considerare il disinteresse da parte delle istituzioni del posto ad adottare delle soluzioni decisive per porre fine al disastro ecologico e chissà quanto tempo ancora si dovrà aspettare perché si possa arrivare ad una risoluzione del problema.

Continua a leggere

Pagina successiva »