Speciale INFLUENZA Suina A – H1N1


Italia- Quanti di noi conoscono in maniera abbastanza precisa il numero di morti causati dall’influenza A?  Probabilmente un gruppo di persone decisamente rilevante data la “gara alla notizia” in corso in pratica su ogni mezzo di comunicazione nazionale e locale. Ogni decesso causato (in maniera quasi sempre indiretta e per colpa di patologie pregresse) viene infatti meticolosamente e solertemente monitorato e posto all’attenzione dei cittadini. Anche la stampa, dunque, cade colpevolmente nel retino del terrore indotto e della sovracomunicazione; preoccupandosi, con fare ossessivo, di seguire un’epidemia influenzale come tante che, a differenza delle tante, ha anche visto una copiosa, celere (e dispendiosa) fornitura di vaccini.  Continua a leggere

Annunci

L’intervento in parlamento di Ewa Kopacz contro le case farmaceutiche
“Almeno 20 punti poco chiari: tre diversi tipi, nessuna controindicazione, pochi controlli”

H1N1, la denuncia del ministro polacco "Quei vaccini sono una truffa"ROMA – Dalla Polonia un attacco ai paesi più ricchi sulla gestione dell’influenza A/H1N1. Un intervento in parlamento firmato dal ministro della Sanità, che accusa senza mezzi termini i governi, mette in discussione gli accordi con le case farmaceutiche e conclude: “Siamo in grado di distinguere una situazione oggettiva da una truffa”. Le domande sull’efficacia del vaccino, uniti alle polemiche sui ritardi delle consegne, alimentano dubbi e incertezze non solo in Italia. In questo clima ha colpito molto l’intervento di Ewa Kopacz, titolare del ministero della Sanità polacco, che ha denunciato pubblicamente la “truffa” ai danni dei cittadini da parte delle case farmaceutiche che producono i vaccini. Continua a leggere

Il vaccino per l’H1N1 fa abortire (titolo aggiunto dal traduttore)*Testimonianza- Forse vi ricordate che circa un anno fa Howard Straus e io (Charlotte Gerson, ndt) eravamo stati invitati allo show della popolare e attiva presentatrice di programmi sulla salute Sherry Beall, in Los Angeles. Era presente anche il ben conosciuto giocatore di baseball Shaye Ramont, chiamato per testimoniare sulla sua guarigione dal cancro a seguito della terapia Gerson ( vedi http://www.gerson.org/ , http://www.cancer.org/docroot/ETO/content/ETO_5_3X_Gerson_Therapy.asp?sitearea=ETO ehttp://www.cancer.gov/cancertopics/pdq/cam/gerson/patient )

Oggi, Sherry ha tenuto un altro dei suoi regolari e molto seguiti show, a cui aveva invitato come suo ospite anche un giornalista, Gary Null,
Argomento di discussione della serata sono stati i terribili problemi legati al vaccino contro l’H1N1 e la continua pressione che viene fatta perché si vaccinino soprattutto le donne incinte e i bambini piccoli (negli Stati Uniti, ndt ). Durante lo show è venuto fuori che le “autorità” sanitarie avvisano il pubblico che potrebbero esserci degli oppositori che potrebbero affermare che i vaccini causano aborti e che invece è solo propaganda ( quindi sapevano già che sarebbe venuto fuori questo problema e, se lo sapevano, è perché è vero – ndt). Bene, Sherry e Gary Null hanno detto molte cose circa questo argomento, ma la cosa più importante è che una dozzina di donne erano state chiamate a partecipare allo show e hanno detto che, nel giro di poche ore dalla somministrazione del vaccino, esse hanno perso i loro bambini, cioè hanno abortito! Continua a leggere

La suora e dottoressa Teresa Forcades Vila sta coraggiosamente denunciando l’orrore e la pericolosità dei vaccini allo squalene contro l’influenza suina. Proprio per questo (ovviamente) è al centro di una campagna di discredito da parte del quotidiano spagnolo El Paìs. Da notare che Juan Luis Cebrián, direttore del quotidiano in questione è un abituale invitato alle riunioni del gruppo Bilderberg (vedi 1 e 2), gruppo di economisti, finanzieri, leader aziendali, politici (di destra, sinistra e di centro) e altri membri delle élite dominanti che si riunisce annualmente sotto la presidenza del famigerato Henry Kissinger, tristemente noto per le sue responsabilità nel colpo di stato cileno del 1973, nello scoppio della guerra del Vietnam, nei crudeli bombardamenti contro la Cambogia. Continua a leggere

pecorina forteFOTONOTIZIA. Ecco La Nuova Medicina Per l’influenza Suina: grippetta suina PECORINA FORTE!  La novità arriva con questo farmaco sperimentato ed EFFICACISSIMO: “PECORINA FORTE”. Provatelo tutti, pure chi non ha i sintomi del virus da maiale. E’ stato sperimentato dando risultati eccellenti! Da un carattere turbolento, fortemente aggressivo e violento come quello tipico  dei maiali, si passa ad un carattere docile e mansueto come invece lo é quello degli agnelli- alias-pecore! Ricordate: “PECORINA FORTE”. Particolarmente consigliata per gli UOMINI VORACI[…]!!! Passateparola. Grazie!!! ( Preso da Facebook.…)

Piedimonte Matese(Ce)- I pediatri dell’Associazione Pediatrica Matesina (dott.ssa Esterina Lippolis, dott.ssa Giuseppina Santoro e dott. Emilio Iannotta), alla luce degli articoli e dei comunicati giornalieri (talvolta tra loro contrastanti e in qualche caso scientificamente non validati) con cui i media stanno informando a riguardo della diffusione dell’influenza A H1N1, contribuendo ad alimentare, in qualche modo, interrogativi ed ansia dei genitori dei loro pazienti, ritengono opportuno intervenire per fare il punto della situazione. L’influenza A H1N1, che sta avendo anche nell’Alto Casertano una discreta diffusione, sta decorrendo in maniera benigna nella quasi totalità dei casi e con sintomatologia spesso meno importante rispetto alle comuni affezioni virali. Continua a leggere

Gli antivirali suggeriti ufficialmente dal Center for Disease Control americano (CDC) per il protocollo del trattamento dei casi sospetti di Influenza Suina sono 2:

Zanamivir/Relenza: E’ un inibitore della neuroamminidasi usato nel trattamento e enella profilassi dell’influenza di tipo A e B. E’ commerciato esclusivamente dalla GlaxoSmithKline sotto il nome Commerciale di Relenza. A causa di gravi effetti tossici legati a psicosi e allucinazioni la FDA non lo ha approvato per l’uso su bambini di età inferiore a 7 anni e per pazienti con malattie croniche dell’apparato respiratorio come l’asma

Oseltamivir/Tamiflu: è un altro inibitore delle neuroamminidasi commercializzato dalla casa farmaceutica Hoffmann-La Roche sotto il nome di Tamiflu. E’ stato il farmaco di elezione per il trattamento dell’Influenza Aviaria. Continua a leggere

Pagina successiva »