Pietro RIELLOIl comune di Castelmorrone apre le porte ai baroni dell’acqua di Napoli Nord a danno delle tasche dei cittadini

Il comitato acqua bene comune di Caserta e provincia denuncia con preoccupazione e sconcerto la grave svendita in atto di un bene primario quale l’acqua ad opera dell’amministrazione di Castelmorrone guidata dal sindaco Riello(nella foto) che nello scorso consiglio comunale del 6 giugno non ha esitato a votare (con il solo voto contrario del consigliere Aniello Riello dell’opposizione) l’affidamento dell’acqua pubblica (acquedotto, rete fognaria e depuratori) a una società dell’agro aversano senza gara pubblica. Paradossalmente solo un anno fa il Consiglio comunale aveva deliberato la gestione diretta da parte del Comune del servizio idrico. (altro…)

Due anni dopo la stessa foto…….e lo stesso no ai privati (altro…)

https://i2.wp.com/i.ytimg.com/vi/JCdiAXcAsto/0.jpgPiedimonte Matese(Ce)- Nonostante   il giorno infrasettimanale, l’orario, il maltempo e la riunione delle Associazioni alla stessa ora, l’incontro con il Prof. Alberto Lucarelli ha soddisfatto le aspettative. L’incontro è stato preceduto da un brevissimo saluto dell’ Assessore alla cultura del Comune di Piedimonte Matese Costantino Leuci, seguito subito dopo dall’intervento di Ranieri Vitagliano che ha “contestualizzato” il tentativo di privatizzazione del S.I.I. nell’ottica di una più ampia privatizzazione e tagli operati dal governo che investe anche sanità e istruzione. Ha posto l’accento come i comitati per (altro…)

Caserta- Il Gruppo Ambiente del Movimento SpC, cui partecipa il Comitato Acqua Bene Comune casertano, ha incontrato su invito, martedì 20 marzo,  i consiglieri di opposizione per Continua a leggere

Giornata Mondiale dell’Acqua 2012: il mondo è assetato. E noi che possiamo fare?

Si festeggia oggi, giovedì 22 marzo, la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel lontano 1983 con lo scopo di salvaguardare l’oro blu. Continua a leggere

Era il 13 giugno, esattamente 7 mesi fa, quando 26 milioni di italiani/e sancivano l’acqua bene comune: ”Ubriachi eravamo di gioia… le spalle cariche dei propri covoni!” (Salmo, 126).
E oggi, 13 gennaio ritorniamo a “seminare nel pianto…” (Salmo, 126) perché il governo Monti vuole privatizzare la Madre. Sapevamo che il governo Monti era un governo di banche e banchieri, ma mai, mai ci saremmo Continua a leggere

Decisione a sorpresa della Suprema corte che boccia il tentativo del governo di cancellare il quesito sul ritorno all’energia atomica. Resta da capire se ci sono i tempi tecnici per andare alle urne il 12 e 13 giugno. Dalla Agcom richiamo alla Rai: “Sui quesiti informazione insufficiente, bisogna rimediare”

di VALERIO GUALERZI

Referendum, ok dalla Cassazione  si voterà anche sul nucleare  ROMA – Si voterà il referendum sul nucleare. La Corte di Cassazione ha accolto le ragioni avanzate in un ricorso presentato dall’Italia dei Valori e sostenuto anche dal Pd e in una una memoria del Wwf che chiedevano di trasferire il quesito sulle nuove norme appena votate nel decreto legge omnibus 1: quindi la richiesta di abrogazione rimane la stessa, ma invece di applicarsi alla precedente legge si applicherà appunto alle nuove norme sulla produzione di energia nucleare (art. 5 commi 1 e 8). La decisione è stata presa a maggioranza dal collegio dell’Ufficio Centrale per il referendum della Cassazione, presieduto dal giudice Antonio Elefante. Continua a leggere

 “REFERENDUM, ANDIAMO A VOTARE”, NOI CATTOLICI NON POSSIAMO SOTTRARCI ALL’IMPEGNO SOCIALE: QUATTRO SI PER DIRE NO AI POTERI FORTI

Venafro(Is)- (Di Marco Fusco ) L’acqua è fonte di vita. E’ punto di incontro e confine tra diverse popolazioni, segno del dialogo che valorizza la differenza e cancella l’indifferenza.
Oggi, però, è ambita come occasione di profitto; l’acqua, orizzonte di una terra promessa ad un popolo la cui vocazione è la libertà, oggi è chiusa nelle mani di pochi, costretta a diventare negazione della libertà. Afferma Vandana Shiva in “Le guerre dell’acqua”: “L’acqua è un bene comune in quanto rappresenta la base ecologica di tutta la vita e perché la sua sostenibilità ed equa distribuzione dipendono dalla cooperazione tra i membri della comunità”. Questo aiuto reciproco non può che affermarsi se non tramite una democrazia Continua a leggere

Il “Movimento per la Pace” a sostegno del referendum  Acqua – Nucleare del 12 e 13 Giugno 2011 organizza il “Concerto per la Pace per l’ ACQUA pubblica”.  Riportiamo il comunicato appena pervenutoci con l’invito rivolto agli artisti e alle scuole ad aderire all’ importante evento.

Alife(Ce)- Appello alle Scuole, ai Musicisti ed Artisti della Provincia di Caserta e zona del Matese (mia zona di origine). Invito ad aderire al “Concerto per la PACE” dedicato all’ Acqua Bene Comune. Momento di sensibilizzazione per informare sul Referendum Acqua – Nucleare che si terrà il 12 e 13 Giugno. Il “Concerto per la Pace” dedicato all’ Acqua Bene Comune nel 150° dell’ Unità d’Italia, verrà organizzato nell’ ambito del Progetto “Festival della PACE” e sarà promosso sempre dal nostro “Movimento per la Pace”. Durante la serata Continua a leggere

Santa Maria a Vico(Ce)- 5 Maggio 2011. Si è tenuta ieri 4 Maggio alle ore 19:00, presso la sede del PD di Santa Maria a Vico, la costituente del comitato per i referendum 2 si per l’Acqua Bene Comune per il comune di Santa Maria a Vico. Il comitato cittadino per i due si per l’acqua pubblica è aperto a tutta la cittadinanza e non ha colore politico, il rappresentante cittadino è Elisa Laudiero, il coordinatore è Angelo De Lucia. Il comitato è affiancato dal comitato di supporto che aiuterà il comitato cittadino nell’informare la cittadinanza per i quesiti dei Referendum dell’acqua e degli altri referendum che ci saranno. Si sono costituiti in comitato di supporto: Giovani Democratici Santa Maria a Vico – Suessola, Federazione della Sinistra Valle di Suessola, Partito Democratico di Santa Maria a Vico, Ethos Associazione di Volontariato e Sinistra e Libertà Valle di Suessola. Il comitato cittadino è aperto Continua a leggere

Ai referendum di domenica 12 e lunedì 13 giugno 2011 vota SI per dire NO.

*1- Vota SI per dire NO AL NUCLEARE**.

**2 – Vota   2 SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL’ACQUA**.

ed inoltre c’é  ancora un terzo referendum per fermare la legge di Legittimo impedimento ( con questa legge si consentirebbe  al politico, come nel caso di Berlusconi,  di non essere processato durante il periodo della sua carica) 

**3 – Vota SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO*. Continua a leggere

“Anno 2010/2011 Anno dell’ACQUA”. “Laudato sie mì Signore per sora Acqua..”( Da il “Cantico delle Creature di S. Francesco d’Assisi).

Alife(Ce)- Video educativo che accompagna la versione definitiva del brano dal titolo: Il “Canto per l’Acqua”. Canzone d’ impegno per la Pace e per i Diritti Umani contro la privatizzazione dell’ Acqua, bene comune, diritto fondamentale dell’ uomo e diritto umano. “Si scrive Acqua ma si legge Democrazia”. Per visualizzare il video collegarsi a questo link (cliccare quì sopra). Il testo e la musica sono stati composti dalla cantautrice e Testimonial per la Pace Continua a leggere

Si celebra oggi la Giornata mondiale dell’acqua promossa dalle Nazioni Unite ed istituita nel 1992 nell’ambito della Conferenza di Rio.  Il tema di quest’anno riguarda l’acqua nelle città: “Water for cities: responding for the urban challenge“.  Il sottosegretario delle Nazioni Unite Joan Cose ha affermato che: “La sfida dell’acqua urbana deve essere riconosciuta per quello che Continua a leggere

Anche a Caserta parte la corsa verso la vittoria dei “Si” ai due Referendum per l’Acqua pubblica.

Caserta- Venerdì 4 febbraio ore 11,30 , presso il Circolo Nazionale in Piazza Dante a Caserta , il Coordinamento provinciale casertano (nella foto la referente provinciale prof.ssa Mena Moretta) per l’acqua pubblica ha convocato una conferenza stampa per lanciare anche a Caserta la campagna referendaria contro il decreto Ronchi. E’ stato quindi presentato il Comitato Referendario Casertano “2 Sì per l’Acqua Bene Comune” . Dopo il via libera della Consulta, anche in Terra di lavoro, movimenti, associazioni e forze che da tempo Continua a leggere

Roma, 12 gen – La Campagna referendaria popolare ”L’acqua non si vende” sostenuta da migliaia di associazioni (nella foto  a dx “Mena Moretta”, referente Comitato Acqua Pubblica prov. Ce) , comitati ma anche da sindacati e da numerosi Enti Locali, registra oggi un importante successo della sua iniziativa. Nata dopo la mobilitazione che ha portato a Roma circa centomila persone in piazza contro l’entrata in vigore del decreto Ronchi-Fitto che consente l’affidamento a soggetti privati dei servizi idrici, la Campagna vede riconosciuta dalla Consulta l’ammissibilita’ di due dei tre quesiti referendari di iniziativa popolare proposti per arrivare, attraverso consultazione diretta, a una ripubblicizzazione Continua a leggere

Caserta- L’acqua è un diritto. La privatizzazione ce la toglie. Fermiamoli. 1 milione e 400 mila cittadini italiani hanno firmato i quesiti referendari contro il decreto Ronchi per chiedere ai partiti di non sottrarsi al loro ruolo istituzionale, di non degradare la politica consegnandola ad Continua a leggere

Appello alla mobilitazione per il 4 dicembre 2010. Giornata di mobilitazione nazionale per l’acqua pubblica e la giustizia ambientale

Siamo i cittadini che vogliono l’acqua pubblica, quelli che credono che un bene universale fondamentale per la vita non debba essere affidato alle logiche del mercato e del profitto. Quelli Continua a leggere

Italia- Una moratoria immediata sulle scadenze della Legge Ronchi per fermare i processi di privatizzazione dell’acqua pubblica e la soppressione degli Ambiti territoriali integrati (Ato), in attesa dei referendum sull’ acqua previsti per la prossima primavera. E’ la richiesta del Comitato Continua a leggere

Roma- Non hanno lasciato passare neppure una settimana per dire cosa intendono per democrazia. 1.400.000 cittadini firmano i tre referendum per l’acqua e il Governo risponde insultandoli e procedendo nell’ attuazione dei decreti di privatizzazione. Se l’acqua appartiene al popolo, come dice Tremonti, perché allora sempre Tremonti dà il servizio idrico ai privati, facendogli fare i profitti sopra? Continua a leggere

La più grande raccolta di sempre in Italia si conclude con una manifestazione in piazza Navona. Organizzatori: «Subito una moratoria contro decreto Ronchi».

ROMA – Una diga fatta di scatole, un muro simbolico (vedi foto 1, cliccare sopra per ingrandire: autore Andrea Pioltini, fotoreporter) per contenere le conseguenze dell’applicazione del decreto Ronchi sulla privatizzazione della gestione delle risorse idriche. È stato questo, insieme a dodici striscioni distesi sui sanpietrini di piazza Navona lo sfondo della manifestazione per l’acqua pubblica organizzata lunedì dal Comitato promotore dei referendum. Un momento di riflessione che ha preceduto la consegna ufficiale del milione e 400mila firme raccolte per la richiesta di referendum in Corte di Cassazione (foto 2, cliccare sopra per ingrandire: autore Andrea Pioltini, fotoreporter) .

LA PIU’ GRANDE RACCOLTA FIRME -Le firme depositate alla Corte di Cassazione 1.401.432 di firme, raccolte per ciascuno dei tre quesiti referendari sull’acqua pubblica. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- Sarà modificato lo Statuto Comunale per costituzionalizzare il diritto all’acqua e sbarrare così la strada alla sua privatizzazione. La decisione è stata assunta dal Consiglio comunale nella seduta svoltasi lo scorso martedì che ha visto quasi tutti i consiglieri di maggioranza e minoranza, con la sola eccezione del consigliere di opposizione del Pdl Nicola De Girolamo, approvare i principi per la tutela, il governo e la gestione dell’acqua, Continua a leggere

Titolo pannello:“Le mani sull’acqua”ispirato dalle “Parole sull’acqua” di Erri De luca.

“Gli incontri più belli della Scrittura Sacra avvengono vicino ai pozzi, uomini che incontrano delle donne che gli danno da bere Continua a leggere

L’acqua non si vende, ma si celebra insieme il 15 giugno in via San Carlo presso il Caffè del Centro a Caserta.

Caserta- Il comitato provinciale, impegnato dal 24 aprile in una partita importante giocata al fianco di una miriade di comitati e associazioni di tutta quell’Italia che ha voglia di dire la sua su un tema così vitale per tutti, promuove l’incontro e spettacolo in programma dalle ore 18. Continua a leggere

Pomigliano D’Arco(Na)- (da Luigi Di Maio) Il giorno 12 giugno al Parco Pubblico di Pomigliano si svolgerà il w-day giornata dell’acqua a Pomigliano. Il nome prende spunto da water day. Una giornata intera di musica e arti in genere con gli interventi di Alex Zanotelli e Consiglia Salvo.   Qui trovate maggiori informazioni(Cliccare quì sopra).   Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- L’Associazione per La Sinistra Matese organizza una raccolta di firme contro la privatizzazione dell’ acqua e una petizione per modificare gli Statuti comunali al fine di costituzionalizzare a livello locale che l’acqua e’ un bene pubblico, un diritto umano  universale che non e’ assoggettabile ai meccanismi di mercato. Il prossimo 5 e 6 giugno saremo sui territori del Matese  di: Alvignano, Alife, Gioia Sannitica, Piedimonte, Raviscanina, Sant’ Angelo D’Alife.  L’ associazione organizza la raccolta delle firme per evitare che la gestione ed erogazione di un bene universale che determina la stessa  sopravvivenza dell´essere umano possa ricadere in mano ai privati.  Così infatti stabilisce la legge 133 del 2008 all´art. 23 bis ed in  parte il decreto dell´Ambiente. Continua a leggere

Vittoria dell’Acqua pubblica a Piedimonte Matese (foto ricordo, l’ Amministrzione con il Sindaco Cappello, il missionario Zanotelli e amici)
 
Piedimonte Matese(Ce)- (da redaz. cultura matesina) Grande evento e nel Matese quello di giovedi 20 Maggio 2010. Il comune matesino di Piedimonte Matese ha ben rappresentanto tutta la zona del Matese in materia di Acqua (per gli altri comuni la situazione é disastrosa..) dando esempio di equità e di grande responsabilità politica a servizio della cittadinanza, entrando anch’ esso nella lista dei Comuni virtuosi. L’amministrazione Cappello ha organizzato un consiglio comunale aperto alla cittadinanza aperto sul tema dell’Acqua bene comune, con la presenza eccezionale di Padre Alex Zanotelli, missionario comboniano, leader dei Movimenti nazionali contro la privatizzazione dell’acqua. Durante il consiglio comunale, apertosi con i saluti del Presidente del Consiglio Renato Ricca, si é discusso su una modifica da apportare nello statuto comunale al fine di sancire l’Acqua bene comune. Tra gli intervenuti il sindaco baby Pierangelo Rapa, che ha presentato un documento approvato dal consiglio comunale junior, nel quale oltre a dichiararsi risolutamente contro la privatizzazione e contro ogni mercificazione, da parte di moltinazionali, su quello che dovrebbe essere un diritto fondamentale dell’uomo e quindi un doritto di libero accesso a tutti, ci si impegnava come giovani, ai quali sono affidate le sorti del futuro, a custodire l’acqua come bene prezioso dell’ umanità. Ammirevole l’ impegno del sindaco Vincenzo Cappello e dell’ amministrazione a favore di questa tematica sull’ Acqua bene comune. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- Giovedì 20 maggio alle ore 16,30 il Sindaco Vincenzo Cappello ha convocato  un Consiglio Comunale aperto alla cittadinanza,  durante il quale si discuterà su una modifica dello statuto comunale che sancisca l’acqua come bene comune. Sono stati invitati a partecipare istituzioni e rappresentanti di movimenti nel territorio matesino. Relazionerà al consiglio anche Padre Alex Zanotelli Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA(Ce)– (di Nunzio De Pinto) Modifica dello Statuto del comune di San Nicola La Strada per inserirvi il principio fondamentale che la gestione dell’acqua è un servizio pubblico senza rilevanza economica e organizzare una raccolta di firme per promuovere un referendum nazionale in difesa della gestione pubblica dell’Acqua. Sono questi i principi cardini su cui si muoverà il neo Comitato Civico per la difesa della gestione pubblica dell’acqua, costituito alcuni giorni orsono presso la parrocchia Santa Maria della Pietà, sito alla Rotonda. Il Comitato, al quale hanno aderito professori, farmacisti, professionisti, liberi cittadini, è composto da: Nicola TISCIONE(foto 2 a dx), già sindaco di San Nicola La Strada, Luigi FRONZINO (foto 3 a sx) , Vincenzo STELLATO, Rosario PASQUARIELLO, Giuseppe RICCIARDI, Mariano DE MATTEIS (foto 1 a sx), farmacista e componente del ComEr, don Oreste FARINA. Alla nascita del Comitato cittadino era presente anche la dottoressa Mariella NATALE, della rete “Lilliput”, nodo di Caserta, che alcune settimane orsono tenne, sempre presso la sala parrocchiale di don Oreste, una “lectio magistralis” proprio sul problema della privatizzazione dell’acqua. “L’acqua” – ha affermato il Comitato – “è un bene dell’Umanità, un bene comune, un diritto universale ed è un diritto alla vita. Continua a leggere