Per visualizzare meglio,  cliccare sopra per ingrandire. Continua a leggere

Capire come e perché firmare il REFERENDUM DEL 12-13 GIUGNO 2011
I referendum sono l’espressione più alta della democrazia… difendiamo la possibilità di dire la nostra. Per capire la ragione di questo referendum clicca qui.

Pubblicizziamo questi argomenti…
Ai referendum di domenica 12 e lunedì 13 giugno vota SÌ per dire NO.

1 – Vota SÌ per dire NO AL NUCLEARE. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- Nel pomeriggio del 3 gennaio u.s. una delegazione composta di Ranieri Vitagliano referente del Comitato Acqua Pubblica di Piedimonte Matese e Coordinatore del Movimento Speranza Provinciale Alto Casertano, Roberto Sperandio e Valerio Bocchiddi del Movimento Speranza Provinciale Alto Casertano, Guglielmo Ferrazzano e Alessandro Riccitelli per la Sinistra Matese e Fernando Occhibove di Legambiente Matese, ha incontrato il Sindaco di Piedimonte Matese Vincenzo Cappello per fare il punto sui vari quesiti posti all’Amministrazione Comunale sulla tematica acqua, rete idrica, fognaria e depuratore. All’incontro era presente anche il vice-sindaco e assessore al ciclo integrato delle acque, Costantino Leuci. A riunione iniziata è intervenuto l’ing. Raffaele Macchione, responsabile LL.PP. del Comune di Piedimonte Matese. Continua a leggere

Benevento- L’assessore all’ambiente e l’assessore all’istruzione della Provincia di Benevento Presentano il progetto Caravan 2.0: in viaggio con l’acqua Ore 12.00 Rocca Dei Rettori/ Benevento. Andare incontro ai problemi seri del nostro pianeta significa affrontare i Continua a leggere

Un’indagine di Cittadinanzattiva sulla qualità del servizio idrico dimostra che nell’ultimo anno il costo dell’acqua ha dimostrato un incremento medio del 5,4%, con punte del 30% a Salerno e Benevento. Otto le regioni “fuorilegge”
 
Italia- (di Monica Rubino) La rete idrica italiana, è il caso di dirlo, fa acqua da tutte le parti. Eccessiva frammentarietà, gravi perdite, pochi investimenti sono i mali che la affliggono da decenni. E le conseguenze le pagano i consumatori: l’acqua del rubinetto è sempre più cara di anno in anno e in molti casi la qualità lascia a desiderare. Addirittura in otto regioni la potabilità è a serio rischio. E’ la situazione del servizio idrico del nostro Paese fotografata da una recente indagine dell’Osservatorio Prezzi & Tariffe di Cittadinanzattiva, che ha messo in luce aumento dei costi, carenze gestionali e abbassamento dei  livelli di qualità.  Continua a leggere

San Salvatore Telesino(Benevento)- I Comitati Civici che si sono spontaneamente costituiti negli ultimi anni o in tempi più recenti nella provincia di Benevento per la salvaguardia dell’ambiente e dei Beni Comuni come l’acqua, a seguito dei vari incontri tenutosi nell’ultimo mese, Domenica  20 Gennaio 2008 si sono uniti in un unico Coordinamento che lavora e interagisce con tutti i Comitati Civici campani e molisani. Dopo le esperienze locali e le battaglie degli ultimi mesi era ormai tempo di unire le forze di tutti. La grande manifestazione del 14 di Gennaio a Benevento ha dimostrato che il fine comune a tutti i cittadini è la salvaguardia dei propri territori e delle ricchezze comuni ed è emersa la necessità di affrontare tutti insieme la questione rifiuti nella sua complessità anche nella provincia di Benevento. L’emergenza rifiuti non è a Pianura o ad Acerra, l’emergenza rifiuti è qui nella nostra provincia come ovunque e noi non siamo assolutamente d’accordo sulle soluzioni che vengono proposte da anni e che continuano ad accrescere i problemi invece di risolverli. Continua a leggere

Caiazzo(Ce)- Riceviamo e pubblichiamo: «Caiazzo, continua sgorgare acqua dal portone della Chiesa dell’Immacolata. La gente afferma “È uno scandalo”. Chiamatelo scandalo, definitela un’indecenza, nonostante la stampa ampiamente se ne sia occupata, i responsabili continuano a fare orecchie da mercante. Parliamo della Chiesa dell’Immacolata ubicata nel complesso delle Opere Pie, meglio conosciuta in città come la “Cappella delle Monache” dal cui portone principale continua a fuoriuscire acqua in maniera copiosa Continua a leggere

Campania(Ce)- L’ allarme diossina non riguarda solo la piccola comunità di Sant’Angelo d’Alife. La Campania non a caso è il territorio italiano maggiormente monitorato dai tecnici delle varie Asl e dell’agenzia regionale per l’ambiente. Rifiuti, incendi e inquinamento le cause principali dell’allarme. Anche per questo l’assessorato all’ambiente ha voluto organizzare una particolare campagna d’informazione e sensibilizzazione sul tema che andrà in onda su 20 televisioni locali, sarà passata da 10 radio e pubblicata su 18 diversi quotidiani Continua a leggere