ACETO marescialloAlife(Ce)– Grazie alle indagini coordinate dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese e condotte dai militari della Stazione di Alife (nella foto il maresciallo  Giovanni ACETO) , è stato identificato e denunciato alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere un 54enne che, spacciandosi come notaio, aveva tentato una truffa ai danni del parroco della locale Cattedrale. L’uomo, secondo quanto accertato dai militari, attraverso alcune telefonate fatte al parroco, lo aveva informato che un’anziana donna del posto aveva devoluto in beneficenza venticinquemila euro, in assegni, che si trovavano in giacenza presso l’ufficio postale, ma per incassare tali titoli avrebbe dovuto immediatamente saldare una parcella notarile di duemilacinquecento euro a mezzo vaglia on-line. Il prelato, insospettito dall’insistenza e dalla fretta imposta dal sedicente notaio, nell’effettuare l’operazione di versamento della parcella, si è rivolto ai Carabinieri, che hanno attivato immediatamente le loro indagini, smascherando in poco tempo il falso (altro…)

Alife(Ce)– L’amministrazione guidata dall’ex sindaco Maddalena Di Muccio, dovrà restituire il 30% delle indennità incassate fra il 2010 e il 2011. Tutto nasce dallo sforamento del patto di stabilità. Infatti, così come prevede la normativa in materia, quando un ente non rispetta il patto di stabilità allora gli amministratori devono ridursi le indennità del 30%. Ciò, nel municipio di Alife, non sarebbe avvenuto permettendo così al sindaco e agli assessori – in carica in quel periodo – di incassare interamente le competenze previste. Per il sindaco poco meno di 2mila euro al mese, per gli assessori poco meno di 600 euro mensili.  Una somma che doveva essere “scontata”, dopo lo sforamento del patto di stabilità, del Continua a leggere

Denunciati un uomo di 60 anni e una donna di 50. Ai richiami del netturbino la risposta violenta della coppia

Foto: Agente tiene in mano bastone sequestrato

Alife(Ce) – Un dipendente comunale bastonato da due coniugi. L’operatore ecologico pretendeva solo il rispetto della legge e delle norme che vietano lo sversamento dei rifiuti nelle campagne e nelle strade periferiche. Non solo un atto di illegalità ma di profonda inciviltà. Continua a leggere

Alife(Ce) – Il massimo è 100. L’indice dell’Eurispes sul «rischio usura» assegna a Caserta e alla sua provincia un valore superiore a 90. Peggio di terra di Lavoro stanno solo alcune province siciliane. Per questo la presentazione del progetto «Camper per la legalità contro l’usura» arrivato alla sua seconda edizione assume un valore particolare. «Visto l’impatto più che positivo registrato con la prima esperienza – ha affermato il presidente della Camera di Commercio casertana, Tommaso De Simone, presentando l’iniziativa – abbiamo ritenuto più che opportuno ripeterla. Continua a leggere

Alife(Ce)- Da Napoli si va “Per borghi e castelli dell’alto casertano”. E oltre alla visita guidata c’è la possibilità di degustare i piatti tipici del (nella foto l’antico Mausoleo di Alife, degli Acili Glabuioni) territorio grazie agli abbinamenti culinari dell’associazione “I Piatti del Sapere”. L’appuntamento è per domenica, quando alle ore 9 da piazza Garibaldi partirà il bus per il primo viaggio tra folklore, tradizione e gastronomia. Partenza di un bus anche dalla stazione di Caserta. L’iniziativa si svolge nell’ambito degli itinerari di “Montagna Viva”, il progetto realizzato da Agrisviluppo su incarico dalla Camera di Commercio di Caserta che prevede sei itinerari per accontentare appassionati e semplici curiosi per un tour attraverso le aree montane casertane, che per l’occasione ospiteranno anche performance artistiche e coinvolgenti spettacoli. Continua a leggere

Anche ad Alife sarà allestitro un banchetto.

Caserta- Per la prima volta quest’anno l’UNICEF Italia scenderà in piazza con la manifestazione L’Orchidea dell’UNICEF per i bambini“.  L’iniziativa, che si svolgerà il 4 e 5 ottobre 2008 in 1.000 piazze in tutta Italia, richiederà la partecipazione di circa 10.000 volontari che distribuiranno, a fronte di un contributo minimo di € 15,00 una piantina di orchidea in vaso.  Il ricavato delle donazioni andrà a sostegno del progetto “Salva la vita di un bambino“, finanziando interventi salva-vita quali vaccinazioni, vitamina A, zanzariere, sali reidratanti, micronutrienti, oltre a iniziative di educazione, formazione e assistenza. Nella sede Provinciale UNICEF di Caserta,  si è dato il via alla formazione dei vari referenti per comune presenti nelle nostre piazze il 4 e 5 ottobre su tutto il territorio Provinciale. La delegata Provinciale UNICEF per questa campagna Pina Farina (nella foto a sx)dice: questa manifestazione nazionale è una delle più importante che UNICEF ha potuto promuovere nella sua storia, è un grande evento di sensibilizzazione con l’obiettivo chiave di mostrare” toccando con mano” alcuni degli strumenti utilizzati nei programmi di lotta alla mortalità infantile. Su tutto il territorio provinciale di Caserta abbiamo gia ben diciassette piazze nei comuni di: Caserta, Alife, Aversa, Casal di Principe, Cesa, Frignano, Galluccio, Gricignano di Aversa, Maddaloni, Marcianise, Santa Maria Capua Vetere, Sant’ Arpino, Trentola Ducenta, Valle di Maddaloni, che cercheremo di gestire e coordinare nel migliore dei modi, tante le associazioni presenti sul territorio che collaboreranno per questa campagna nazionale Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)-È partita, nel contesto della legge 328/00, Piano di Zona triennale 2007-09, la procedura ad evidenza pubblica finalizzata alla costituzione di un elenco/albo di operatori socio-assistenziali ed educatori professionali. Questo il bando: Il Responsabile del Settore Servizi Sociali, Culturali e Demografici del Comune di Piedimonte Matese, quale Comune Capofila dell’Ambito Territoriale C6; visto il Piano di Zona Triennale 2007-09, approvato dalla Regione Campania, ed il relativo Accordo di Programma sottoscritto dai Comuni dell’Ambito; considerato che il Coordinamento Istituzionale ha deciso nella seduta del 24 luglio 2008 di prevedere la costituzione di un apposito elenco/albo di operatori socio-assistenziali e di un apposito elenco/albo di educatori professionali, finalizzato ad individuare gli operatori necessari all’attuazione dei servizi di assistenza scolastica e di tutoraggio educativo programmati nel Piano di Zona Sociale Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 242 follower