Un intero quartiere “Vallata” organizza la Prima Festa del Catozzo, vita e tradizioni dei carbonai. Dal 18 settembre 2010 a Piedimonte Matese (CE) un tuffo nelle tradizioni più care per la città. L’evento è patrocinato dalla Comunità Montana del Matese, dal Parco Regionale e dal Comune di Piedimonte Matese (CE). Il Video ch quì vi presentiamo é stato realizzato da Andrea Pioltini, fotoreporter

Piedimonte Matese(Ce)- Un intero quartiere “Vallata” ha organizzato la Prima Festa del Catozzo. Un tuffo nelle tradizioni più care per la città. L’evento è stato patrocinato dalla Comunità Montana Continua a leggere

Video reportage relativo alla Manifestazione consegna firme referendum alla Corte di Cassazione a Roma del 19 luglio 2010. Manifestazione finale della campagna referendaria per la raccolta delle firme contro la privatizzazione dell’ acqua. Sono state consegnate oltre 1.400.000 di firme alla Corte di Cassazione. Continua a leggere

Alife(Ce)- Il III Memorial Dask intitolato alla memoria del giovanissimo liceale di origine alifana “Pietro D’Ascoli resta immortalato in questo Video (vedi sopra, realizzazione a cura di Andrea Pioltini, fotoreporter) che racconta attraverso il reportage foto i momenti più importanti  dell’ intera manifestazione. L’ evento si é svolto ad Alife Domenica 11 Luglio 2010 ed ha visto il raduno di writer con la partecipazione del noto writer “Eron”. L’edizione del  “3° Memorial dedicato a Dask- Pietro D’Ascoli” , come mostra il video si  é arricchita di un particolare importante: la cerimonia di passaggio di cambio toponomastica (per concessione del Prefetto di Caserta)  della strada da via “G. Matteotti”  in  via “Pietro (Pietrantonio) D’Ascoli”. La cerimonia di intitolazione é avvenuta  alla presenza del sindaco ff Maddalena Di Muccio, dell’amministrazione comunale, la presenza di don Alfonso De Balsi per la benedizione della nuova via intitolata al giovane Pietro D’Ascoli e della famiglia del giovane. Continua a leggere

In esclusiva il Reportage fotografico Inerente alla 16^ E.de della storica Infiorata del Corpus Domini  del 6 Giugno 2010 a Cusano Mutri(Bn). Il servizio fotografico é stato realizzato da: “Andrea Pioltini“, fotoreporter,  per il nostro portale: “Alto Casertano-Matesino & d”. In coda si può leggere l’articolo sulla storia dell’ Infiorata di Cusano Mutri, uno dei borghi sanniti più belli d’Italia, che fa parte del Parco Regionale del Matese.

Continua a leggere

Alife(Ce)-Si avvisano tutti i lettori del portale che é stato aggiornato il Reportage Fotografico su: 1) Ascesa e  Intronizzazione di S. Sisto I papa e martire, patrono della Città e diocesi di Alife ( evento del 1 Agosto); 2)  Festa del 10 e 11 Agosto compresa la processione ( anno 2008) svoltasi per le strade cittadine e 3) Varie Immagini tratte dall’archivio storico e dalla devozione popolare. Per visualizzare la pagina del Reportage Fotografico ( da questa pagina si può accedere alle altre pagine con le nuove immagini inserite) cliccare sopra questa scritta“.

 

 

Programma festeggiamenti Solenne Festa del S. patrono Sisto I papa e martire Alife(Ce) 1-15 Agosto 2009. Il tema di quest’anno del sacro Novenario  (festa religiosa) é: “S. Sisto I, Apostolo del primo annunzio“.

Alife(Ce) Programma festeggiamenti Solenne Festa del S. patrono Sisto I papa e martire 1-15 Agosto 2008.

Il 1 Agosto alle ore 10,30 presso il Duomo (Cattedrale) di Alife  S. Messa e solenne intronizzazione (ascensione) della sacra immagine del Patrono ( vedi foto 2 busto argenteo). Continua a leggere

Agnese Ginocchio 2Sindaco De Lucia e autorità esequie Francesco Pio MartinisiS. Felice a Cancello(Ce)- Messaggio della Testimonial del Movimento internazionale della Pace Agnese Ginocchio letto durante le eseque del piccolo Francesco Pio Martinisi. Il Messaggio é stato letto per volere del Sindaco di S. Felice a Cancello dott. Pasquale De Lucia, (nella foto 1 a dx di Agnese Ginocchio, a seguire altre autorità ed istituzioni del territorio. Autore foto: Andrea Pioltini)dopo che Agnese Fracesco pio Martinisi Ciao37Ginocchio aveva consegnato una copia nelle sue mani. Un’altra copia é stata posta dentro una grossa orchidea bianca posta ai piedi della bara del piccolo Francesco Pio, e destinata per i genitori di Francesco Pio Martinisi: “Luigi e Katia”. Agnese Ginocchio é stata presente insieme al Sindaco De Lucia, al Capo della polizia municipale e alle atre istituzioni presenti alle solenni esequie celebrate in memoria del piccolo Francesco Pio. Cerimonia commovente, grande partecipazione di tutta la cittadina di S. Felice a Cancello(Ce). Di seguito si riporta il Messaggio: Continua a leggere

Amanifestazione-premio-donna-pace-2009-1life(Ce)- (da red. Cultura Alife) La prima edizione della commovente cerimonia provinciale svoltasi ad Alife nello scorso Marzo 2009  in occasione della Festa della Donna(leggere quì art. completo con tutti i nomi delle Donne Coraggiose premiate) , é stata raccolta in un DVD nel quale sono stati evidenziati tutti i momenti più significativi. Continua a leggere

In coda video e foto su Terremoto. Riceviamo e pubblichiamo una lettera scritta da Laura, giovane studentessa niversitaria di Colle di Roio, paesino colpito dal sisma di un mese fa. Mentre i media a distanza di appena un mese sembrano avere improvvisamente dimenticato il terremoto e  al contrario sono presi a divulgare tutt’altre notizie ( vicenda Berlusconi – Veronica Lario, vedi Porta a porta di Martedi sera 5 Aprile. Eppure Bruno Vespa é abruzzese e un mese fa era lì sui luoghi del terremoto. Dopo un mese anche a lui gli é passato lo scossone ….), questo testo di denuncia intende mettere in luce il punto di vista di chi il terremoto lo ha vissuto e subito violentemente  sulla propria pelle…

Colle di Roio(AQ)- (di Laura) Ciao a tutti. Oggi è il 20 aprile 2009. Per molti Abruzzesi lo sguardo è congelato all’alba del 6 aprile 2009. Io, fisso il mio sull’ennesimo sorriso paterno e rassicurante del nostro Presidente del Consiglio, che campeggia sul paginone centrale de Il Centro, quotidiano locale e che ancora una volta (pure quando un minimo di decenza richiederebbe moderazione), fa sfoggio di capacità ed efficienza facendo grandi promesse nella speranza che si dimentichi il prima possibile (si sa gli italiani hanno memoria moooolto corta), che fino al 5 aprile nel meraviglioso piano casa che si intendeva vararare a imperitura soluzione della crisi economica, di norme antisismiche nemmeno l’ombra. Vi scrivo da Colle di Roio (AQ) uno dei paesini colpiti dal sisma del 6 aprile 2009. Il mio paese. Trovo molto difficile fare ordine nel turbinio di pensieri che mi gonfiano la testa, ma ci proverò.

Continua a leggere

foto-gruppo-aiuti-umanitari-castel-del-monteaqCastel del Monte (AQ) - (di Quinzio De Sisto) Martedi mattina, presso le strutture allestite per l’emergenza terremoto, è stato accolto il tir pieno di generi di prima necessità inviato da un gruppo di volontari di Alife e Piedimonte, da destinare a tutte quelle persone che in questo momento necessitano di aiuto. Aiuto, non solo materiale ma soprattutto morale. Gente piena di coraggio abbiamo incontrato in quel di Castel del Monte, persone a dir poco fantastiche, ospitali, educate, di carattere. Un primo cittadino mai incontrato in vita mia, altruista, premuroso nei riguardi dei suoi concittadini, attento alle esigenze degli anziani dei giovani, e di tutti quelle persone che in questo momento necessitano di aiuto, Continua a leggere

ALIFE(Ce)- (da red. cultura)  Il dottor Luciano Mucciante,(nella foto,autore Andrea Pioltini)  sindaco del comune di Castel del Monte (L’Aquila), accoglierà nella giornata di martedì 14 aprile, presso le strutture allestiste per l’emergenza terremoto, due furgoni carichi di generi di prima necessità,  alimenti a lunga conservazione, coperte ed altro, da destinare ai terremotati della provincia aquilana colpita dal terribile sisma che ha devastato e raso al suolo l’intera città e comuni limitrofi.  I due furgoni (uno dei due messo a disposizione e guidato dal Sign. Elio Cucciolillo di Piedimonte Matese) provenienti dai comuni matesini di Alife e Piedimonte Matese e dalla provincia di Lecce saranno accompagnati: dal dinamico professor Ranieri Vitagliano insieme ad Agnese Ginocchio, presidente  del Movimento per la Pace al fotoreporter Andrea Pioltini del nostro portale d’informazione “Alto Casertano-Matesino & d“, al giornalista Quinzio De Sisto e dalla dottoressa Luisa Stifani, presidente dell’Associazione per la Pace “L’Impronta” de L’Aquila. Continua a leggere

manifestazione-premio-donna-pace-2009-1(ARTICOLO COMPLETO) Sindaco Vitelli ha annunciato: Città di Alife intitolerà presto una strada, (quella che porta al Museo storico nazionale) alla memoria di ‘Geppino Macchiarelli’ caduto sul lavoro il 15 Marzo 1995 nella strage della Conservatoria dei Registri Immobiliari di S. Maria Capua Vetere(Ce).

Alife(Ce)- (di Nunzio De Pinto) Gremita di persone, molto sentita, partecipata e commovente la Cerimonia provinciale (vedi foto, autore Andrea Pioltini. Cliccare sopra per ingrandire) svoltasi presso l’aula consiliare del comune di Alife lo scorso Sabato 14 Marzo per il conferimento del “Premio internazionale per la Pace Donna Coraggio- 2009“. Sembrava sentirsi in una grande manifestazione-premio-donna-pace-2009-2ed unica famiglia, questo é stato il clima avvertito durante la cerimonia. Il prestigioso riconoscimento (che possiede un titolo internazionale) ideato e promosso dalla Testimonial della Pace Agnese Ginocchio , pesidente del “Movimento  Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato-III Millennio”, é stato assegnato su giudizio insindacabile, ad alcune Donne coraggiose del comprensorio alifano-matesino- provinciale, che nella loro vita hanno attraversato varie vicissitudini dolorose dalle quali però ne sono uscite vincitrici e trarne forza per aiutare a loro volta il prossimo, mettendo in pratica quella norma del sostenersi a vicenda portando l’uno il peso dell’altro. Ed ancora il premio é stato assegnato ad altre donne fortemente impegnate nel sociale, nell’associazionismo, nel volontariato e nei percorsi educativi – formativi alla premio-pace-donna-alifecultura della Pace attraverso la loro arte, professione, insegnamento. “Quest’anno per esigenze di spazi ne sono state scelte alcune. L’anno prossimo il premio sarà destinato ad altre donne”- così ha riferito Agnese Ginocchio all’apertura dei lavori della giornata- . Il coordinamento della manifestazione é stato diligentemente affidato alla prof.ssa Ida Alborino, docente per la Pace e membro della commissione provinciale pari opportunità della provincia. La manifestazione é stata patrocinata dalla Città di Alife e dalla Provincia di Caserta. A fare gli onori di casa il Sindaco di Alife, avv. Roberto Viltelli, l’assessore comunale alla pubblica istruzione Antonio Amato ed il consigliere provinciale Enzo Di Franco che hanno portato i loro saluti a tutte le donne premiate. Il Sindaco di Alife Roberto Vitelli, esprimendo parole di riconoscenza verso Agnese Ginocchio, ha manifestato la propria soddisfazione e si è dichiarato onorato di ospitare presso la propria sede comunale un evento della simile portata mai svolto nella zona del Matese. “Il ruolo della donna nella società”- ha riferito Vitelli- “é molto importante, ci auguriamo che anche nella vita politico-amministrtivia questa figura possa essere sempre più presente”. Sulla stessa linea anche l’assessore comunale Amato ed il consigliere provinciale Di Franco hanno sottolineato questo ruolo. La giornata è poi proseguita con il saluto e l’intervento da parte della Dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo di Alife, dott.ssa Anna Maria Pascale che ha ricordato il difficilissimo compito della donna nel campo delle istituzioni e nella società odierna. Ricordiamo che la dott.ssa Pascale nell’ambito della manifestazione dedicata alla memoria del 60° anniversario della dichiarazione dei Diritti dell’uomo svoltasi proprio presso la sede centrale dell’Istituto comprensivo di Alife, ha ricevuto un premio internazionale per la Pace alla memoria del suddetto anniversario. Cerimonia molto commossa come si diceva all’inizio. Il sindaco di Alife prima della consegna degli attestati di premio ha declamato ad alta voce una per una tutte le motivazioni delle donne del comprensorio alifano, e mentre si premiavano in particolare due donne( Nunzia di Caprio e Angela Zoccolillo), ha ricordato la memoria della giovane mamma ‘Ketty’ e dell’amico Geppino Macchiarelli (che cadde sul luogo di lavoro in quella che fu definita dalla cronaca nazionale: “La strage della Conservatorimanifestazione-premio-donna-pace-2009-3a dei Registri Immobiliari di S. Maria Capua Vetere” il 15 Marzo 1995. Leggi quì art.). Proprio in merito a quest’ultimo, il sindaco Vitelli ha annunciato ufficialmente, che la città di Alife fra non molto intitolerà una delle strade di Alife, in particolare quella che conduce verso il Museo storico nazionale, alla di lui Memoria. Questi dunque i nominativi delle Donne del comprensorio matesino – provinciale a cui é stato assegnato e consegnato l’Attestato di Premio per la Pace Donna Coraggio 2009: Da Alife: Prof.ssa Anna Di Muccio (docente presso la Scuola media di Alife), Sign.ra Nunzia Di Caprio, (madre di Ketty); Dott.ssa Anna Del Giudice ( medico con indirizzo farmaceutico), Sign.ra Isa Mantovani ( giovane madre ) e la piccola Simona Sasso. Da Piedimonte Matese: Dott.ssa Angela Zoccolillo (dirigenza amministrazione Ospedale civile Piedimonte M.) . Dal capoluogo: Prof.ssa Ida Alborino (docente scolastica membro provinciale PP.OO), Ins. Angela Calabretti (insegnante, attrice, regista e commediografa), Ins. Rosa Arbolino (artista e poeta). Dalla provincia: Dott.ssa Gina Andreozzi di S. Arpino ( dottore in psicologia) e per finire la dott.ssa Tilde Maisto (giornalista) di Cancello ed Arnone. Hanno consegnato l’attestato di Premio il Sindaco di Alife Vitelli, l’assessore comunale Amato, la Preside Pascale. Quest’ultima in particolare ha consegnato il premio ad una sua docente scolastica: la prof.ssa Anna Di Muccio, responsabile della sede scolastica della Scuola Media N. simona-premio-pace-donna-09-alifeAlunno di Alife. Il consigliere provinciale Di Franco invece oltre a consegnare alcuni attestati di premio ha anche declamato la motivazione relativa al premio conferito alla prof.ssa Ida Alborino. Tra le premiate di Alife anche una piccola donna: “Simona Sasso” (nella foto a sx) che frequenta la classe terza della scuola elementare di Alife. Molto commovente il momento in cui a Simona é stato chiesto di leggere una sua poesia sulla Pace composta dalla bambina proprio alcuni giorni fa. (Le foto sono a cura di Andrea Pioltini, fotoreporter)*(Articolo a cura di Nunzio De Pinto)

(Seconda  parte)

Il Sindaco Vitelli, anche in questa circostanza ha saputo dimostrare di essere all’altezza del compito affidatagli, trasformandosi in un vero e proprio compagno di strada, un padre e un amico di tutte le donne. Lo stesso anche per l’assessore comunale Antonio Amato e per il consigliere provinciale Enzo Di Franco. Il sindaco di Piedimonte Matese avv. Vincenzo Cappello, che in questi giorni si trova fuori sede, ha fatto pervenire gli auguri in particolare per una sua condittadina premiata: la dott.ssa Angela Zoccolillo. Purtroppo il presidente della Comunità Montana del Matese dott. Fabrizio Pepe per impegni già presi é arrivato al termine della manifestazione e non ha potuto assistere in diretta a quello che nella storia  resterà un’evento unico per tutto il Matese e l’ intero comprensorio provinciale (un titolo internazionale di Pace non é cosa da tutti i giorni...) . Tra il pubblico presente si segnala la Presidente dell’ass. commercianti alifani Angelica De Cristofaro, la dott.ssa Santina Ginocchio ispettrice scolastica, la dott.ssa Rachele Del Giudice medico, la moglie del dott. Pasquale Musto dirigente sanitario ed ex sindaco di Piedimonte Matese e i docenti della scuola media di Alife prof. Enzo Coluni e prof.ssa Debora Paolozzi colleghi della prof.ssa Di Muccio, che hanno accompagnato  la preside Pascale. L’evento ha visto anche la performance artistica di una delle donne premiate: l’ attrice-regista Angela Calabretti, che ha recitato una nota poesia dedicata alle donne. “Quest’evento possedendo un titolo internazionale di Pace, é unico in tutta la provincia”- ha dichiarato Agnese Ginocchio-. “La nostra città di Alife “- ha proseguito-” passerà nella storia dell’intero comprensorio Matesino, provinciale & d.- ” Voi “-riferendosi alle donne premiate e alle istituzioni presenti che hanno patrocinato l’evento- ” siete i padrini e le madrine che avete dato ali alla Pace di volare. Perciò ci auguriamo che questo evento possa avere un prosieguo e diventare per Alife un appuntamento fisso annuale. In questa maniera potremo avere la gioia di premiare tante donne coraggiose distintesi per meriti ed azioni di vita, ma sarà anche l’occasione di riflettere quanto sia importante impegnarsi nel sociale e nel volontariato per alleviare le sofferenze del prossimo e dell’ umanità lacerata dalle infinite ferite. In questa maniera“- e ha concluso-” si pratica la Pace e la solidarietà attiva. Auguri a tutte e grazie“! Di seguito riportiamo il titolo-motivazione riportato su ogni Attestato di Premio determinante per la scelta delle donne Coraggiose  meritevoli, del comprensorio alifano-matesino-provinciale. (Articolo a cura del giornalista casertano Nunzio De Pinto)

1) CATEGORIA FAMIGLIA:

Sign.ra N.D. Nunzia Di Caprio (da Alife)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Il  Coraggio di Donna e di Madre per amore della Vita

2) CATEGORIA INSEGNANTI – EDUCATORI

Prof.ssa Anna Di Muccio (da Alife)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Donna Educatrice della Cultura della Vita

3) CATEGORIA BAMBINI

Simona Sasso (da Alife) Alunna della classe III Elementare della scuola di Alife

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “La generosità, l’altruismo, la bontà, l’entusiasmo ed il Coraggio per difendere sempre i tuoi Sogni più veri di Pace…”

4) CATEGORIA GIOVANI – MEDICI/FARMACISTI

Dott.ssa Anna Del Giudice (da Alife)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Giovane Donna e Figlia esemplare. Cura le ferite con la forza della Speranza

5) CATEGORIA GIOVANI- MADRI

Sign.ra N.D. Luisa Mantovani (da Alife)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Il coraggio di Donna e di Madre per amore della Vita

6) CATEGORIA ASSOCIAZIONI – VOLONTARIATO

Dott.ssa N.D. Angela Zoccolillo (da Piedimonte Matese)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Vincere il male con la forza del bene perchè prevalga la Vita

7) CATEGORIA DONNE E GIORNALISMO

Sign.ra Matilde Maisto (da Cancello ed Arnone)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Un solo obiettivo: Informare per comunicare la Pace

8 ) CATEGORIA DONNE PSICOTERAPEUTE

Dott.ssa Luigia Andreozzi ( da Sant’Arpino)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Un Mondo da esplorare, il Coraggio di aiutare, la Forza di una Donna per curare le ferite dell’umanità lacerata dall’odio fratricida

9) CATEGORIA ARTISTI – REGISTI – EDUCATORI

Ins. Angela Calabretti (da Caserta)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Un solo obiettivo: Regista della Vita e della Pace

10 ) CATEGORIA ARTISTI – ASSOCIAZIONI

Ins. Rosa Arbolino (da Caserta)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Un solo obiettivo: Operare instancabilmente per la Pace

11) CATEGORIA INSEGNANTI – ASSOCIAZIONISMO – PACE- COMMISSIONE PROVINCIALE PARI OPPORTUNITA’

Prof.ssa Ida Alborino (da Caserta)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Uno solo obiettivo: Educare alla Cultura della Pace”

1)Per visualizzare il reportage fotografico inerente alla cerimonia di premiazione, di cui in quest’articolo si anticipano alcune foto ( a cura di Andrea Pioltini, fotoreporter) andare alla pagina (vedi in alto a dx home page del portale): “Reportage fotografici di “Alto Casertano- Matesino & d” .

2) Oppure cliccare quì.

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Pace e Solidarietà per la Palestina. Testimonial della Pace Agnese Ginocchio : “Ma quale popolo santo..Si vergogni Israele per le sue colpe, si vergogni di essere venuto al mondo..”!

(Alife-Caserta) – Il popolo della Pace é sceso in piazza a marciare su Roma accanto ai palestinesi per esprimere solidarietà alla striscia di Gaza e dura condanna ai mandandi del massacro che sta mietendo vittime fra civili e soprattutto bambini. “Siamo tutti Palestinesi”. “Siamo una sola umanità”. Questi alcuni slogan che si ( FotoNotizia a dx: Roma 17 gennaio 2009 manifestazione nazionale Fermare Massacro a Gaza. Fotoreporter Andrea Pioltini insieme al noto vignettista Vauro. Per visualizzare l’intero reportage fotografico della manifestazione leggere in coda all’articolo ) udivano all’unanime da tutto il corteo. Migliaia e migliaia erano le persone provenienti da tutt’Italia, migliaia i palestinesi scesi in piazza, accanto a loro i bambini che gridavano contro coloro che stanno permettendo il massacro di bambini innocenti. A camminare e portare la propria solidarietà al popolo palestinese la Testimonial e cantautrice della Pace Agnese Ginocchio, testimonial di terra di lavoro, che durante il tragitto del corteo prendendo il microfono in mano da uno dei furgoni che ne erano alla guida, ha lanciato il suo duro monito contro chi sta permettendo questa guerra assurda ed insensata, macchiandosi di colpe omicide e pemettendo un ennesimo genocidio. “Nel nome di Dio Shalom Salaam fermatevi, cessate il fuoco” , ha intimato la testimonial della Pace, rivolgendo subito un monito a politici e governi affinché si assumessero tutte le loro responsabilità per far cessare immediatamente il massacro palestinese. Continua a leggere

da dx Colonnello Burgio, Sindaco Pascariello e Agnese GinocchioIl Superlatitante boss Giuseppe Setola é solamente un povero sciagurato….

Alife(Ce) – (da red. cron.) Si riporta il Messaggio di ringraziamento della Testimonial  per la Pace Agnese Ginocchio (nella foto con il colonnello Burgio ed il sidnaco Pascariello, autore foto Andrea Pioltini ), già premio nazionale Legalità Paolo Borsellino  per l’impegno sociale e civile, al comandante Carmelo Burgio  e a tutta l’ Arma dei Carabinieri, per la brillante azione svolta che ha condotto agli arresti il superlatitante boss dei casalesi Giuseppe Setola: “Con profonda gioia e commozione, Continua a leggere

FotoNozizia: Agnese Ginocchio alla Festa del 60° Anniversario Dichiarazione Universale Diritti dell'Uomo promossa da Cocevest Grazzanise(Ce)

GRAZZANISE (Ce)- (di Raffaele Raimondo) Dopo gl’incontri con il maestro Andrea Sparaco (pittore) e col professor Giuseppe Rotoli (poeta e critico letterario), un nuovo importante appuntamento del percorso formativo promosso dal Cocevest si é svolto domenica 21 dicembre (per la coincidenza con il Presepe Vivente organizzato dalla Parrocchia dell’Annunziata, si é fatto un cambio di sede: infatti, l’incontro del 21 non si é svolto nell’Oratorio già messo generosamente a disposizione per vari mesi da padre Francesco Monticelli, ma nell’ampia sala del bar-rosticceria “Settimo Cielo” di Michele Ricciardi, in P.tta Montevergine a Grazzanise). In programma una Festa celebrativa del 60° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Una Festa doverosa, per il Cocevest, almeno in considerazione di tre obiettivi di fondo: favorire (a vantaggio di corsisti ed ospiti) un’approfondita conoscenza del Documento, di valore planetario, approvato dall’ Assemblea Generale dell’ Onu il 10 dicembre 1948; Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- (da red. cronaca Matese) Pubblichiamo in esclusiva per il nostro portale il Video di denuncia realizzato dalle telecamere  e dal giornalista di Mediaset Luca Abete per il programma  Striscia la Notizia, giornale satirico di A. Ricci, trasmesso nella medesima trasmissione in data di sabato 27 dicembre 2008 .  Nel video é da evidenziare la parte finale, quando ad un certo punto  il giornalista di Striscia Luca Abete porgendo in regalo una pigna di impegno (simbolo della Montagna) al sindaco di Raviscanina Ermanno Masiello, si é fatto strappare dal sindaco questa promessa (riportata anche sul bigliettino che accompagnava il regalo):  “La Montagna é Natura, é aria pura, Non dev’esserci spazzatura!”…….
(Comunicato da red. cronaca Matesina)
 
-Di seguito riportiamo nuovamente l’articolo (correlato di foto) inerente al  Blitz Striscia la Notizia su luogo discarica abusiva Le Vaglie in Raviscanina(Ce), effettuato in data 16 Dicembre 2008-
 
 
Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto e red cronaca Alto Casertano-Matesino & d)In seguito all’articolo del giornalista  Quinzio De Sisto, correlato di foto e video di denuncia, realizzati dal fotoreporter Andrea Pioltini e pubblicati sul portale d’ informazione  matesino: “Alto Casertano-Matesino & d (vedi quì)ed inoltre su gran parte dei portali d’ informazione della provincia (a cui va un sentito ringraziamento), la settimana scorsa la redazione del nostro portale si é recata sul luogo della discarica Le Vaglie in Raviscanina, per verificare se, a tre mesi di distanza dalla prima denuncia lanciata, fosse cambiato qualsosa. Purtroppo nulla di nulla, solo un cartello sul quale si leggeva: “Divieto di abbandono di rifiuti“. In compenso abbiamo scoperto altre discariche abusive sempre nel comune di Raviscanina.

Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- (da red. cultura matesina) Sabato 20 Dicembre 2008 in piazza Ercole d’Agnese, presso Il comando- stazione della Guardia di Finanza di Piedimonte Matese capitanata dal Luogotenente Liliano Liberato, si é svolta la Cerimonia Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto e red cronaca Alto Casertano-Matesino & d)In seguito all’ articolo del  giornalista Quinzio De Sisto, correlato di foto e video di denuncia, realizzati dal fotoreporter Andrea Pioltini e pubblicati sul portale d’ informazione matesino: “Alto Casertano-Matesino & d (vedi quì)ed inoltre su gran parte dei portali d’informazione della provincia (a cui va un sentito ringraziamento), la settimana scorsa la redazione del nostro portale si é recata sul luogo della discarica Le Vaglie in Raviscanina, per verificare se, a tre mesi di distanza dalla prima denuncia lanciata, fosse cambiato qualsosa. Purtroppo nulla di nulla, solo un cartello sul quale si leggeva: “Divieto di abbandono di rifiuti“. In compenso abbiamo scoperto altre discariche abusive sempre nel comune di Raviscanina. Insomma un vero e proprio disastro ecologico che si sta consumando ai piedi del Parco Regionale del Matese, un territorio che dovrebbe essere tutelato e salvaguardato ad ogni costo proprio perché in questa zona si pratica l’agricoltura e sorgono importantissime falde acquifere che vanno ad alimentare tutti i comuni del comprensorio matesino-provinciale. Dopo qualche giorno dal nostro arrivo, in seguito all’ennesimo articolo di denuncia con tanto di aggiornamenti e foto, sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Ailano che, increduli allo scenario che si é presentato ai loro occhi, non hanno potuto che constatare il grave disastro ambientale perpetrato nel cuore del Parco del Matese e disporre così l ‘immediato sequestro del sito interessato dalla mega-discarica abusiva  inquinante. Nella mattinata di martedi 16 Dicembre, dopo il gran polverone sollevato, sono arrivate finalmente anche le telecamere di Mediaset per documentare in diretta lo scempio che da mesi si sta consumando nel cuore verde del Parco del Matese. La cosa diventa ancora più grave se si va a considerare il disinteresse da parte delle istituzioni del posto ad adottare delle soluzioni decisive per porre fine al disastro ecologico e chissà quanto tempo ancora si dovrà aspettare perché si possa arrivare ad una risoluzione del problema.

Continua a leggere

Il reportage fotografico effettuato su sopralluogo, in data 8 Dicembra 2008,  é a cura di Andrea Pioltini fotoreporter e sono in esclusiva per “Alto Casertano-Matesino & d”. Cliccare su ciascuna immagine per ingrandire.

Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto) Da quando abbiamo pubblicato sul nostro portale la notizia in merito alla discarica abusiva sita in località le Vaglie in quel di Raviscanina (vedi quì l’articolo), sono passati circa tre mesi. Ieri, finalmente, i carabinieri sequestrano il sito. Qualche collega giornalista alcuni giorni fa  ha riportato la notizia, ma non sapendo i fatti reali come stanno ha un poco stravolto la vicenda. Quì non si tratta di grandi operazioni di polizia, ma semplicemente di salvaguardare il parco del Matese, il territorio di Raviscanina e il futuro dei nostri figli. Puntare il dito e imputare colpe è facile, ognuno assuma la propria responsabilità. I primi, sono quelli che fino ad ora sono stati zitti…alla faccia dell’ “omertà”, della legalità e della trasparenza! Nessuno sapeva….Ma! Il sottoscritto il giorno dell’Immacolata, insieme alla testimonial della Pace Agnese Ginocchio ed il fotoreporter Andrea Pioltini si è recato sul posto per vedere cosa era cambiato. Niente! Solo un cartello con la dicitura divieto di scarico rifiuti (come dimostrano le  foto 1 e 2 ). Niente, bonifica niente, nemmeno a pensarlo. Dopo tanta pioggia, tutto quel percolato dove è andato a finire? Continua a leggere

ALLARME SCOPERTA MEGA DISCARICA ABUSIVA in località Le Vaglie di Raviscanina, comune dell’alto casertano matesino, nel cuore del Parco del Matese. Vedere per credere. In esclusiva il nostro portale Alto Casertano Matesino & d pubblica le foto ( foto 1 e 2 pubblicate in quest’articolo tratte dal reportage fotografico a cura di Andrea Pioltini )ed il video (a breve) di denuncia realizzato sul posto in seguito a segnalazione del  corrispondente del portale De Sisto. Fra i testimoni oculari allibiti di fronte all’ ennesimo scenario  descritto come un “fiume di rifiuti”, proprio la testimonial della Pace Agnese Ginocchio. “Ne ho viste di discariche…tanto per citarne qualcuna: Ferrandelle, Lo Uttaro…” . “Tra Alife e Piedimonte Matese “-continua -”sono state scoperte tante discariche abusive, fra cui quella degli orrori in località Totari.  Ma a Raviscanina, comune matesino tranquillissimo da questo punto di vista, mai mi sarei aspettata di vedere una cosa del genere e dalle simili dimensioni! Dura condanna ai colpevoli del reato che nella notte tra sabato 27 e domenica 28 serttembre hanno appiccato il fuoco nella discarica. Non si rendono conto questi sprovveduti che é un grave atto di aggressione all’ambiente oltre che di terrorismo perché in questa maniera colpiscono  l’intera comunità (compresi loro). La diossina é un veleno mortale che si libera dai rifiuti bruciati e va a colpire le nostre cellule umane, il nostro DNA modificandolo. Ed ecco i casi anomali di cancro e di malattie che aumentano a dismisura proprio a causa di questi gesti insensati e fatali….” Di seguito si riporta l’articolo del corrispondente Quinzio De Sisto. Per tutti i colleghi collaboratori e redattori responsabili di altri portali d’informazione del territorio, si prega di pubblicare questo articolo (citando tutte le fonti) sui vostri rispettivi portali citati e di diffondere la notizia ad ampio raggio. Di seguito riportiamo l’articolo di De Sisto corrispondente di “Alto Casertano-Matesino & d”

Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto) L’altro giorno per l’ennesima volta si incendia ad opera di ignoti la discarica abusiva, che si trova il località le Vaglie . Ormai questo scempio ai danni del cuore del parco del Matese, non viene denunziato da nessuno, nessuno ne parla, omertà assoluta.
Ieri, insieme a dei colleghi di questo portale abbiamo visto e sentito cose inaudite. Durante il nostro sopralluogo la discarica era ancora in fiamme, sul posto c’era un nostro concittadino a spegnere le fiamme, con un’autobotte per l’irrigazione dei campi. Uno dei nostri operatori non ha potuto riprendere del tutto quello che stava succedendo perché era impossibile respirare, nuvole di diossina che si sprigionavano nell’aria, un fetore esagerato. Non riferisco quant’altro era gettato in questa discarica per non provocare ulteriormente. Sono venuto a conoscenza che qualche mese fa l’opposizione ha interrogato il sindaco in merito, ma questi non ha dato risposta. A questo punto, non voglio entrare per ovvi motivi in questioni di minoranza e maggioranza, ma dire solamente che entrambi gli schieramenti se ne fregano della salute degli abitanti di Raviscanina. Ragazzi! Questo è un fatto serio, non l’inciucio di turno. Continua a leggere

2 ed.ne Palio de li Normanni S. Angelo d'Alife(Ce). Autore di tutte le foto: Andrea Pioltini

Sant’Angelo d’Alife(Ce)- (di Andrea Pioltini) E’ così terminata la II° Edizione della manifestazione de il: “Palio de li Normanni”, tenutasi nei giorni 14-15-16 Agosto (leggi quì il program)nel centro cittadino di Sant’Angelo d’Alife in provincia di Caserta. La rievocazione storica in stile medioevale (vedi foto 1, 2 e 3, autore: Andrea Pioltini. Cliccare su ogni singola foto per ingrandire), organizzata dalla locale Pro Loco Archangelus guidata dal Presidente Mario Cunti e dal coordinatore dell’evento storico Tony Napoletano è riuscita anche quest’anno a ricreare in vari momenti  quell’atmosfera dal sapore antico che soltanto attraverso queste manifestazioni si riesce a cogliere. La manifestazione ha avuto inizio con il tradizionale corteo storico fino alla piazza del municipio nella quale il presidente della Pro Loco ha dato l’avvio ufficiale. Di seguito è stata la volta dei “Cavalieri di Re Ruggiero” di Vairano Patenora che intrattenevano il pubblico riproponendo duelli con le spade molto verosimili  e scenici. Nei primi due giorni i musici e giocolieri medioevali “Octava Rima”di Prato hanno intrattenuto il pubblico in particolare i bambini con le loro danze e giocolerie facendo rivivere sia nei costumi, sia nelle musiche e nei canti lo spirito musicale del tempo. La seconda giornata con il tempo che non prometteva niente di buono ma che è comunque stato clemente, ha visto dopo l’apertura del corteo storico per le vie cittadine, la gara tra le contrade che si destreggiavano con il tiro con l’arco e la balestra nella fossa di San Vincenzo Dè Ferreri con il pubblico che ne gremiva dall’alto i lati e che poteva osservare in sicurezza i tiri dei concorrenti. Il clou si è avuto l’ultimo giorno, con una  folta partecipazione di pubblico proveniente in maggior parte da fuori paese che ha potuto assistere ad un pomeriggio ricco di sorprese e impreziosito da virtuosistiche esibizioni dei partecipanti. L’inizio è stato dato dal corteo storico aperto dai Trombonieri “Borgo Scacciavento”di Cava dei Tirreni, Continua a leggere

Alife(Ce)- La festa di San Sisto I papa e Martire é stata molto sentita e partecipata. San SIsto é patrono di Alife, patrono della diocesi Aloife-Caiazzo, nonché compatrono della città di Alatri. Questa é una delle feste più importanti  ed importanti in tutto il territorio dell’alto casertano-matesino e della provincia di Caserta. Oltre  cinquemila i cittadini di Alife & d che hanno partecipato alle solenni processioni nella serata del 10, nella mattinata ed infine nel pomeriggio dell’ 11 Agosto 2008 (vedi foto 1: autore Andrea Pioltini) , per poi proseguire con i festeggiamenti civili nelle serate successive come previsto nel programma festeggiamenti civile- religioso (vedi quì). Per quanto riguarda la festa religiosa in onore al santo patrono, la quale riteniamo sia molto più importante evedenziare rispetto a quella civile, in quanto onorare degnamente un Santo patrono significa imitarne le virtù dandone testimonianza con la vita,  dopo il solenne novenario iniziato il 1 agosto  e susseguito dagli interventi di teologi e biblisti che, su attenta osservazione del parroco del duomo di Alife don Domenico La Cerra, hanno sviluppato i loro interventi sul tema di quest’anno che é stato: “San Sisto, Pastore zelante della Parola“,  aiutando perciò a riflettere meglio  la comunità di Alife sul significato della vita cristiana in relazione alla testimonianza trasmessa dal santo patrono Sisto I papa e martire (leggi quì programma), la festa é proseguita il giorno 10 e 11 agosto con ben tre processioni in totale. La prima (quella del 10) per accompagnare la sacra effige del santo patrono alla Cappella di San Sisto fuori le mura, in memoria del primo ingresso delle sacre Reliquie che da Roma furono portate ad Alife ad opera del conte Rainulfo, signore di tutta la valle alifana; la seconda ( nella mattinata dell’11) per riportare la sacra effige argentea al duomo, dopo la sosta nella cappella fuori le mura per l’intera notte del 10 accompagnata dalla veglia dei fedeli che in gruppi si sono alternati in preghiera davanti al santo; la terza infine quella tradizionale (nel pomeriggio dell’11) lungo le principali strade cittadine attraversando il centro storico della città, con una durata di oltre due ore e la massiccia partecipazione di alifani e non, Continua a leggere

San Sisto I papa e Martire solennemente esposto nel Duomo di Alife. Autore Foto:Andrea Pioltini

Alife(Ce)-Il reportage Fotografico su San Sisto in continuo aggiornamento (vedi di seguito il link di collegamento alla pagina del reportage foto). Riportiamo il programma del novenario (festa religiosa) sul tema di quest’anno (anno paolino) che é: “San Sisto, Pastore zelante della Parola“,  iniziato il 1 Agosto 2008 e terminerà il giorno  11 Agosto con la solenne festa del Santo patrono della Città di Alife e diocesi di Alife – Caiazzo(Ce):

Venerdi 1 Agosto: Ore 11,00 Concelebrazione presieduta dal parroco don Domenico la cerra.Intronizzazione. Ore 19,30-20,30 Celebrazione Eucaristica, Novena (nn.14-17)”La Bibbia, parola di Dio ispirata e la sua verità“. (P.M. DI VITO). Sabato 2 Agosto: Ore 19,30-20,30 Celebrazione Eucaristica, Novena (nn.9-12) “Parola di Dio, Mistero di Dio, di Cristo e della Chiesa” (D. O.F. PIAZZA). Domenica 3 Agosto: Ore 19,30-20,30 Celebrazione Eucaristica, Novena (nn.27-30)”Parola di DIo e Vita della Chiesa“(D.A. MASTANTUONO). Lunedi 4 Agosto: Ore 19,30-20,30 Celebrazione Eucaristica, Novena (nn.23-25)” Parola di DIo e atteggiamento dell’ascolto“(P.E. PALMIERI) Continua a leggere

Interno del Santuario francescano “S. Maria Occorrevole” Piedimonte M.(Foto:Andrea Pioltini)

Affresco "S. Maria degli Angeli" all'ingresso del santuario francescano in Piedim. Matese. Foto: Andrea Pioltini

Il Santuario Francescano “S. Maria Occorrevole” detto “S. Pasquale”  (vedi foto)  situato su Monte Muto (massiccio del Matese) in Piedimonte Matese(Ce) e retto dai frati Minori di S. Francesco d’Assisi, é meta di numerosi pellegrinaggi e visite da parte di turisti e non. Immerso in un’ un’oasi di verde e di Pace, in questo luogo il pellegrino ed il turista si rinfranca lo spirito e si ricarica nel lungo viaggio ancora da sostenere durante la vita terrena. Consigliamo di visitarlo, specie nel periodo delle ferie estive. E’ uno dei santuari più famosi ed importanti dell’alto casertano-matesino, oltre che patrimonio dei beni culturali-architettonici della regione Campania.

Piazzale Sant.francesc. S.Maria Occorrevole. Si intravede l'ingresso nel sentiero della Solitudine. Foto: Andrea Pioltini

Piedimonte Matese(Ce)- Sotto un cielo incorniciato dal biblico e paradisiaco segno dell’ Arcobaleno, (che ci ha accompagnati lungo tutto il percorso in auto fin sopra Monte Muto)  presso il Santuario francescano “Santa Maria Occorrevole” retto dai frati minori di S. Francesco, si é svolta la solenne funzione del 2 Agosto: “Perdono di Assisi, Indulgenza plenaria della Porziuncola e Festa di S. Maria degli Angeli”. Il padre Celebrante francescano, padre Elia Palmieri (ofm, padre guardiano del convento) ha officiato la santa Messa, spiegando dettagliatamente il significato di questa ricorrenza concessa da Dio a San Francesco d’Assisi, strumento di Pace(leggi quì la storia). Al termine della Messa si sarebbe dovuta tenere la processione con l’esposizione del SS.mo lungo il sentiero della Solitudine(adiacente alla Chiesa) che conduce alla piccola Basilica intitolata proprio a S. Maria degli Angeli (pare che sia l’unica basilica francescana Continua a leggere

“Carissimi, tre eventi quest’anno, attraversano il novenario del nostro Patrono: il Sinodo dei Vescovi, in ottobre, sulla parola di Dio nella vita e nella missione della Chiesa; L’Anno Paolino 2008-09 che rivede Paolo di Tarso come comunicatore unico di questa parola; la Visita Pastorale, nella nostra  Chiesa particolare, che vuole la parola di Dio al centro del suo rinnovamento. I tre eventi si congiungono in questos alutare ritorno al Primato della parola: nella città degli uomini il “Padre che é nei cieli viene(loro) incontro con molta amorevolezza e discorre  con essi”(DV). A noi spetta scoprire, come si verificò in Paolo, non solo il primato della Parola di Dio cui va l’ascolto, ma anche “l’Obbedienza della fede”. I nostri vescovi invocano, perciò, una nuova sfida educativa-le persone, essi scrivono, devono essere aiutate a leggere  la loro esistenza alla luce del Vangelo, così che trovi risposta il desiderio di quanti chiedono di essere accompagnati a vivere la fede come cammino di sequela del Signore Gesù, segnato da una relazione creativa tra la parola di Dio e la vita di ogni giorno”.(RSV,17). S. Sisto I, Papa e martire, é il grande testimone di quest’ansia apostolica!. Il suo martirio é una testimonianza della sua fede incrollabile in Cristo morto e risorto! Un novenario in suo onore é vero solo se genera in tutti una FEDE PIU’ ADULTA! Vi aspetto in questo comune cammino”! Il parroco della parrocchia S. Maria Assunta Chiesa Cattedrale di Alife don Domenico La Cerra

Segue Programma dei solenni festeggiamenti in onore di San Sisto I Papa e Martire, Patrono della Città e Diocesi di Alife-Caiazzo e della Beata Vergine Maria Assunta in Cielo, Titolare della Chiesa Cattedrale.

Alife(Ce) Programma festeggiamenti Solenne Festa del S. patrono Sisto I papa e martire 1-15 Agosto 2008.

Il 1 Agosto alle ore 10,30 con la S. Messa e solenne intronizzazione (ascensione) della sacra immagine del Patrono ( vedi foto 2 busto argenteo). La paratura artistica é opera della Ditta CIMMINO di Frattamaggiore(Na). Ore 12.00 fuochi pirotecnico; Ore 19,30 Inizio del sacro novenario sul tema: “S. Sisto I, P.e M., Pastore zelante della Parola“. Durante il novenario Continua a leggere

Presidente Marco Fusco

“GUIDA AI PARCHI NATURALI”: ACCOLTA L’ISTANZA DEL PRESIDENTE FUSCO. LA REGIONE DA’ IL VIA LIBERA PER IL CORSO DI QUALIFICAZIONE PER 40 GIOVANI. IL PRESIDENTE FUSCO:” GIUSTIZIA E’ FATTA GRAZIE ALLA SENSIBILITA’ DIMOSTRATA DALL’ASSESSORE CORRADO GABRIELE”. LA NOTA UFFICIALE DELLA REGIONE GIUNTA ALLA SEDE DELL’ENTE MONTANO…

Piedimonte Matese(Ce)-(di Pietro Rossi) Il Presidente del Consiglio della Comunità Montana del Matese, Marco Fusco,( nella foto, autore Andrea Pioltini fotoreporter)  ha chiesto e ottenuto, uno corso di qualificazione per il profilo professionale in “Guida ai parchi Naturali“. “Si fa presente- scriveva il presidente Fusco all’Assessore all’Istruzione e Formazione della regione Campania Corrado Gabriele- che tale richiesta scaturisce dal fatto che in questi ultimi tempi è andata via via crescendo la domanda territoriale relativa a questa figura professionale, in ragione delle potenzialità occupazionali rappresentate dal Parco Regionale del Matese di cui questa Comunità Montana si sente parte integrante e sostanziale. Si ritiene pertanto assolutamente auspicabile arricchire e circostanziare l’offerta formativa, attraverso lo strumento dei Patti, nell’ottica della massima rispondenza al fabbisogno locale” Non si è fatta attendere la risposta dell’Assessore Gabriele che ha accolto in pieno l’istanza del presidente Fusco che già nei giorni scorsi aveva preannunciato questa soluzione Continua a leggere

Antonio Roano(CoMer) da dx

SAN NICOLA LA STRADA(Ce) – (di Nunzio De Pinto) E’ ormai da sei mesi che l’amministrazione di San Nicola si rimpalla il problema della individuazione del luogo dove creare l’isola ecologica, importantissimo perno per una seria attuazione della raccolta differenziata. “Possibile” – ha affermato Antonio ROANO,(nella foto il primo da dx. Autore: Andrea Pioltini, fotoreporter) storico leader del Comitato per l’Emergenza Rifiuti – “che a San Nicola non si riescano ad individuare uno o più luoghi dove, come prevede la legge, e si possa effettuare la separazione all’origine dei rifiuti in modo da premiare il cittadino virtuoso accreditandogli le quote differenziate e scalandole dalla iniqua e odiosa tassa sulla raccolta dei rifiuti solidi urbani che a San Nicola è tra le più alte d’Italia? Come spiega questa amministrazione” Continua a leggere

Manifestaz. Rifiuti Napoli, da sx: Parisi, Ginocchio, Zanotelli, Landolfi

Napoli-(di p. Alex Zanotelli)” Carissimi, è con la rabbia in corpo che vi scrivo questa lettera dai bassi di Napoli, dal Rione Sanità nel cuore di quest’estate infuocata. La mia è una rabbia lacerante perché oggi la Menzogna è diventata la Verità. Il mio lamento è così ben espresso da un credente ebreo nel Salmo 12: “Solo falsità l’uno all’altro si dicono: bocche piene di menzogna, tutti a nascondere ciò che tramano in cuore. Come rettili strisciano, e i più vili emergono, è al colmo la feccia“.  Quando, dopo Korogocho, ho scelto di vivere a Napoli, non avrei mai pensato che mi sarei trovato a vivere le stesse lotte. Sono passato dalla discarica di Nairobi, a fianco della baraccopoli di Korogocho, alle lotte di Napoli contro le discariche e gli inceneritori. Sono convinto che Napoli è solo la punta dell’iceberg di un problema che ci sommerge Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 188 follower