centralineSanta Maria La Fossa(CE) – E’ di questi ultimi giorni la notizia che finalmente l’ARPAC sta procedendo a cambiare alcune schede all’ interno delle cabine per il rilevamento dell’ inquinamento dell’ aria che permetteranno la funzionalità delle centraline stesse.  La notizia ci è stata data dall’ uscente assessore all’ Ambiente Franco Cepparulo e dal portavoce del sindaco, avvocato Antonio Gaudiano, nel corso dell’incontro per l’inaugurazione della sede del comitato elettorale della lista civica “Le rose”. (altro…)

Logo 3 Ambasciatori Pace III MillennioMatese(Caserta) – Un anno fa dalle pagine di questo portale (leggi articolo), in vista dell’ escalation de casi anomali di patologie tumorali nella nostra area matesina fu lanciato l’allarme, per la costituzione di un comitato civico di sorveglianza sul territorio, affinché si potesse avviare un attento esame di monitoraggio ed avviare l’iter per l’istituzione di un Registro dei tumori per quanto riguarda l’ intera area matesina. (altro…)

++ Rifiuti: trovati fusti a Casal di principe ++Casal di Principe(Ce)-  Alcuni fusti contenenti rifiuti tossici, probabilmente fanghi industriali, sono stati trovati in data odierna (martedi 17 Settembre 2013)  un terreno a Casal di Principe. Sulla base delle rivelazioni di un collaboratore di giustizia, che avrebbe indicato il punto in cui i rifiuti erano stati interrati, i tecnici dell’ Arpac e i Vigili del fuoco di Caserta, insieme al (altro…)

Dopo i campi di pomodoro e asparagi irrigati con acqua all’arsenico, arriva il campo di cavolfiori con solventi chimici e fibre d’amianto. Gli agenti del comando (altro…)

arpac sequestroCaivano(Na)Sequestro d’urgenza, su decreto del pm, per 5 pozzi irrigui nel napoletano perché contaminati da sostanze nocive e cancerogene in alta concentrazione. Il provvedimento riguarda i pozzi e i terreni serviti da questi in località Sanganiello a Caivano per un totale di 6 ettari, e le colture presenti su questi terreni, in (altro…)

CEMENTIFICIO MOCCIA DI SAN CLEMENTECASERTA –(di Nunzio De Pinto)  “Dopo le prove di inquinamento il cementificio Moccia ha oramai inaugurato il nuovo corso di degrado ambientale dopo la tregua dovuta (altro…)

Ailano(Ce)- DOPO SEI MESI DAI PRELIEVI FATTI DALL’ARPAC ALLA PRESENZA DEI VIGILI DI VAIRANO, ANCHE SU PRESSIONE DEI NOE CUI INSISTENTEMENTE AVEVAMO ATTIVATO, FINALMENTE ABBIAMO L’ONORE E IL PIACERE DI (altro…)

FINALMENTE STAMATTINA L’ARPAC, SOLLECITATA DAL COMANDO POLIZIA MUNICIPALE DI VAIRANO, SI E’ RECATA SUL POSTO, DIGA VOLTURNO AILANO, LOCALITA’ VERDESCA DI VAIRANO, PER ESAMINARE LA ZONA DOVE DA TEMPO SI REGISTRANO Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA(Ce) –(di Nunzio De Pinto)  Nonostante il divieto all’uso dell’acqua emunta dai pozzi siti nell’area ex Saint Gobain e zone limitrofe per uso irriguo e per qualsiasi altro uso, gli agricoltori della predetta zona continuano ad utilizzare l’acqua dei pozzi per irrigare i terreni coltivati, i cui prodotti finiscono sulle nostre tavole. L’allora sindaco Angelo Pascariello, a giugno del 2010, facendo seguito ad una nota dell’ARPAC trasmessa dalla Provincia e dalla Prefettura relativa agli esiti delle analisi effettuate sui campioni delle acque sotterranee prelevati dai pozzi ubicati nell’area ex Saint Gobain, che eccedono i limiti di legge per quanto riguarda la Continua a leggere

Pratella(Ce) – Depurazione, blitz dei carabinieri di Prata Sannita guidati dal maresciallo Sileo. Sequestrato uno dei tre impianti del paese. Nella frazione Mastrati, in particolare, i militari dell’arma, che hanno operato in sinergia con i Continua a leggere

Giovedì 17 febbraio 2011 alle ore 20 l’Associazione Giosef Caserta presenta il documentario “Una storia invisibile” di Antonio Longo.

Caserta- L’Associazione Giosef Caserta ospita Antonio Longo e Federica Roano, due giovani operatori del cinema (regista e segretaria d’edizione) che vivono nella zona dei Camaldoli a Napoli i quali raccontano nel reportage “Una Storia Invisibile” l’incredibile livello di elettrosmog della zona collinare in cui abitano, grazie alla collaborazione con la Seconda Università di Napoli. Continua a leggere

Sopralluogo dell’Arpac all’elettrodotto ad alta tensione in zona Camposciello, dove sta nascendo una scuola materna

RECALE(CE)-  Cruna chiama, l’Arpac risponde. Per i risultati bisognerà attendere, ma il sopralluogo effettuato, martedì mattina, dai tecnici dell’Arpa Campania, a Recale, nei pressi dell’elettrodotto ad alta tensione in località Camposciello, dimostra che siamo di fronte a un’ area critica del territorio. Una zona da tenere sott’occhio, soprattutto in previsione Continua a leggere

S. Maria Capua Vetere(Ce)- (di Gerardo D’Amore) Le resistenze civili praticate in questi anni da comitati, associazioni e movimenti contro lo smaltimento abusivo e la fallimentare gestione privatistica dei rifiuti ordinari (basata su inceneritori, gassificatori, CDR , STIR, discariche, ecc..) ha l’obiettivo di definire i servizi Continua a leggere

Santa Maria La Fossa(CE)- Dopo circa due anni siamo riusciti a far installare sul nostro territorio una postazione di monitoraggio dell’ aria. Così dichiara soddisfatto l’ assessore all’ ambiente Franco Cepparulo. La postazione è stata installata nel cortile interno della scuola media “Mons. Ernesto Mirra”, nei pressi della palestra. Realizzato l’ impianto elettrico che occorre per il suo funzionamento si attendono i tecnici dell’ ARPAC per l’ attivazione dell’ importante Continua a leggere

Acerra(Na)- (del prof. Franco Ortolani) Il 15 luglio 2009 la Giunta regionale della Campania, su proposta del presidente Antonio Bassolino e dell’assessore all’Ambiente Walter Ganapini ha nominato il prof. Gennaro Volpicelli direttore generale dell’Arpac. Continua a leggere

Alife(Ce)- (Di Maria Rosaria Martino) “La vita non conta”; questo il titolo di un manoscritto con cui Mario Giovanni Frattolillo (nella foto) da Alife denuncia, con un riflessivo esposto, il preoccupante fenomeno dell’aumento delle morti per cause tumorali nella zona del Matese. E lo fa scrivendo alla Presidente Caldoro della Regione Campania, all’assessore regionale alla sanità, al Presidente del Consiglio Berlusconi, al Ministro della Salute Fazio, come pure all’Arpac ed al Presidente della provincia Zinzi. “Qualche anno addietro ho dato alle stampe un mio scritto: “Dubbi per sempre”, col quale denunciavo il continuo aumento dei casi di tumore tra gli abitanti della Valle del Medio Volturno, sperando che le autorità preposte avviassero almeno un sistematico monitoraggio del fenomeno ed invece… ho dovuto registrare il più completo e totale disinteresse per la materia, quasi che fosse un argomento di pura discussione teorica e non meritevole di un fattivo interessamento da parte delle autorità cui è deputata la cura della salute pubblica. Continua a leggere

Nella struttura, posta sotto sequestro, quasi 300 cani maltrattati e un numero imprecisato di carcasse seppellite superficialmente. VERGOGNA!!! 

Video recente correlato all’argomento canile orrore Napoli 

Napoli, 28 maggio 2010 – Un vero e proprio canile degli orrori è stato scoperto a Marigliano, in provincia di Napoli, dal Corpo forestale dello Stato. Quasi 300 cani di varie età, razze e sesso, tenuti in spazi angusti, con acqua e cibo insufficienti e in pessime condizioni igieniche oltre a un numero imprecisato di carcasse seppellite a bassa profondità in numerose buche: questo lo scenario inquietante apparso agli agenti. Continua a leggere

Il Video della Vergogna(cliccare quì per aprire la pagina)

Caserta- Se c’è qualcuno che in questa brutta storia ci ha guadagnato è la “Hydrogest Campania spa“, la società a cui la Regione Campania ha affidato la gestione degli impianti di depurazione di Villa Literno, Marcianise e Orta di Atella: 250 milioni euro l’anno per inquinare i Regi Lagni (nella foto), lasciare nel degrado gli impianti e distruggere una terra diventata ormai infelix. Gravissime le accuse mosse dalla Procura alla società: per aumentare i guadagni avrebbe lesinato sugli interventi di manutenzione degli impianti.

Continua a leggere

Orta di Atella(Ce)- (da Comitato Orta Nuova) Con la presente si prega di voler proporre all’attenzione della pubblica opinione, con i mezzi che riterrete a tal fine più opportuni ed idonei (riprese per un servizio televisivo, pubblicazione di un articolo, menzione dell’evento, etc…etc…) il seguente testo: ” Atmosfera molto accesa stamattina in Commissione Ambiente in Regione Campania, dove si è discusso della vicenda Eurocompost di Orta di Atella. Il Comitato Ortanuova, da sempre impegnato nella lotta contro la puzza, era stato lasciato fuori dal partecipare alla Commissione non ricevendo alcuna convocazione. Continua a leggere

Orta di Atella(Ce)- (da Sessa Rocco) Ieri mattina in Commissione Ambiente in Regione Campania si è discusso della vicenda Eurocompost di Orta di Atella. Su proposta del vice capogruppo Pd in Regione Campania, Nicola Caputo si è tenuta un audizione di tutti i soggetti interessati dalla vicenda. Il consigliere regionale Caputo era intervenuto il 25 novembre in una assemblea pubblica a Orta di Atella ed aveva preso l’impegno di convocare una audizione in commissione Ambiente “Ho già fatto due interrogazioni per chiedere spiegazioni in merito, interventi che hanno attivato un più preciso interessamento degli enti regionali preposti al controllo della salubrità ambientale. Ma con l’audizione di oggi – conclude Caputo – è arrivato il momento che la vicenda venga chiarita definitivamente nell’interesse esclusivo della salute dei cittadini del territorio” Continua a leggere

Orta di Atella(Ce)- (di Enzo Falco) Dopo l’Ordinanza n. 61 del 25.09.2008, finalmente è arrivata la n.[enzo+falco+rid.JPG] 72 del 17.11.08. La differenza è che quest’ ultima si basa su un rilievo tecnico dell’ARPAC di Caserta, che ha rilevato “ammoniaca” nell’aria e la concentrazione crescente nell’avvicinarsi a Eurocompost, e su quella dell’UOPC dell’ASL CE2, distretto 34 che ha contestato la mancanza di autorizzazione sanitaria per la nuova tipologia di lavorazione della ditta. “Finalmente ci siamo trovati – afferma Enzo Falco (nella foto)- di fronte ad una sinergia istituzionale tra le diverse competenze in materia ambientale, quella che dovrebbe essere la norma e assicurare il costante controllo Continua a leggere

L’assessore regionale all’Ambiente è sotto scorta dal giorno dell’omicidio di Michele Orsi a Casal di Principe. Il fatto è avvenuto all’altezza di Modena, gli agenti sono sulle tracce degli investitori

Parma– Nei giorni scorsi, dopo l’omicidio di Michele Orsi a Casal di Principe, era stato messo sotto scorta, come riportarono vari quotidiani e agenzie. Misure di tutela evidentemente occasionali se venerdì scorso Walter Ganapini, (nella foto) assessore regionale all’Ambiente, è stato coinvolto in uno strano tamponamento sull’autostrada A1 mentre era da solo alla guida di una vettura. Sul fatto ora sono in corso indagini. La polizia è alla ricerca dell’investitore e lavora sui particolari dell’incidente, il quale, se riconducibile alla criminalità organizzata, conduce la memoria agli attentati della mafia americana o alle tecniche dei servizi segreti deviati per eliminare testimoni o personaggi scomodi Continua a leggere

Ritrovati su un’area di 60mila metri quadrati ethernit. Discarica abusiva di ospedalieri.  Plauso alla Guardia di Finanza di Piedimonte Matese

Alife(Ce)Ritrovati su un’ area di 60mila metri quadrati ethernit, provette contenenti campioni di sangue e anche un barattolo recante la scritta “embrione”(foto relative all’ articolo. Cliccare su ogni singola foto per ingrandire l’immagine) . Il sequestro è stato effettuato dalla Guardia di Finanza di Piedimonte Matese(Ce) nella zona di Alife, località Totari. Continua a leggere

L’acqua nella storia” è il titolo di una monografia edita da Franco Angeli
e pubblicata a dicembre 2007 che tratta della gestione e dello sfruttamento della risorsa idrica nel corso dei secoli e dell’evoluzione del concetto di potabilità, dalle basi scientifiche per arrivare alla normativa attuale; il
tutto concentrato in 359 pagine con immagini, grafici e tabelle. Il volume è promosso dalla Fondazione AMGA nata nel 2003 per divulgare la cultura scientifica ed economica del settore idrico. Gli Autori sono due tra i migliori esperti italiani sull’argomento: Francesco Mantelli Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce). Il Comune di Piedimonte Matese in collaborazione con Consorzio CE 1  e  Legambiente del Matese organizza per Sabato 9 Febbraio 2008 una Giornata di raccolta straordinaria di materiale riciclabile. L’operazione prevede:Raccolta della carta nelle scuole cittadine, Raccolta straordinaria di carta, vetro e plastica in Piazza Carmine, dalle ore 15 alle ore 19. I materiali riciclabili vanno consegnati dai cittadini e dalle famiglie in buste separate.COSA RACCOGLIERE? CARTA: giornali, riviste, libri, quaderni, fotocopie e fogli, cartoni piegati, imballaggi e scatole, PLASTICA: bottiglie di acqua e bibite (schiacciate per ridurre il volume) flaconi detersivi, vasetti yogurt, VETRO: bottiglie, vasetti (senza tappi in metallo), bicchieri. L’iniziativa sarà ripetuta sabato 23 febbraio, nello stesso luogo e negli stessi orari L’Amministrazione Comunale di Piedimonte Matese,ha spiegato il Sindaco Avv. Vincenzo Cappello, in attesa che il superamento della grave emergenza-rifiuti regionale permetta l’avvio della raccolta differenziata Continua a leggere

Napoli-Riceviamo e pubblichiamo il Comunicato stampa fattici pervenire dalla dottoressa Vertucci, portavoce del Prefetto Gianni De Gennaro: “Il Commissario delegato per l’emergenza rifiuti in Campania, convinto della necessità di proseguire nella strategia delineata ed altrettanto consapevole che un piano emergenziale è per sua natura suscettibile di correzioni ed integrazioni nella fase attuativa, in linea con i principi di trasparenza cui ha improntato il suo mandato, fa sapere di aver completato gli accertamenti tecnici sui siti e sulle discariche oggetto di prima valutazione. Sulla base delle relazioni tecniche redatte da tutte le Autorità competenti ed attentamente vagliate dai rappresentanti del Ministero della Salute, dell’Ambiente e del Dipartimento della Protezione civile oltre che dai consulenti tecnici che collaborano con la struttura commissariale, ha avuto conferma dell’idoneità del sito di stoccaggio provvisorio di Ferrandelle, ove sono stati già avviati i lavori di allestimento e informa che, fin dai prossimi giorni, potranno essere sversati i quantitativi previsti di rifiuti solidi urbani e di ecoballe. Presso il sito di Marigliano sono in corso, come concordato con le Autorità locali, ulteriori conclusivi accertamenti propedeutici al completamento dei lavori in condizioni di assoluta sicurezza. Rigorosi accertamenti sono invece tuttora in corso presso i siti adiacenti l’ex Manifattura Tabacchi, per escludere qualsiasi rischio di presenza di amianto ed in caso contrario per procedere ad una preventiva accurata bonifica. Il Commissario Straordinario ribadisce di aver impartito cogenti direttive che garantiscano l’assenza di rischi per la salute dei cittadini, per l’ambiente e per la sicurezza sui luoghi di lavoro. Continua a leggere