grazzanise-la-casa-comunaleLa retata di San Valentino impone una mobilitazione generale per contrastare il fenomeno-droga
GRAZZANISE: GLI 11 ARRESTI ALLERTANO LE ISTITUZIONI?
Famiglia, Scuola, Chiesa e Comune chiamati ad una rapida progettazione di interventi

GRAZZANISE(Ce)-  (di Raffaele Raimondo) – In questa già primaverile mattinata di febbraio in cui scriviamo, il largo Nassiriya – che si apre davanti alla caserma dei (altro…)

Caserta- CASO COSENTINO: On. D'ANNA, DA GIP MOTIVAZIONI INQUIETANTICostringevano i distributori del Casertano ad acquistare il petrolio della loro azienda di famiglia. Nella retata finiti anche due fratelli del boss casalese Michele Zagaria.

Caserta- Arrestato Nicola Cosentino e i due suoi fratelli, Giovanni e Antonio. L’ex sottosegretario all’Economia e i suoi congiunti sono stati arrestati dai carabinieri di Caserta con le accuse di estorsione e concorrenza sleale aggravata dalla finalità mafiosa. Nel corso dell’operazione sono stati arrestati anche Pasquale e Antonio Zagaria (peraltro già in galera), fratelli del boss Michele, uno dei grandi capi del clan dei Casalesi. IL «CARTELLO» - Gli arresti sono scattati perché i fratelli Cosentino avrebbero imposto, configurando una sorta di «cartello», la vendita nel Casertanodi prodotti petroliferi delle loro aziende di famiglia (Aversana Petroli, Aversana Gase Ip Service). In (altro…)

Alvignano, Alife(Ce)- Un blitz predisposto dalla compagnia carabinieri di Piedimonte Matese, ha portato nelle ultime ore all’arresto in flagranza di un pregiudicato, alla denuncia a piede libero di due donne anch’esse pregiudicate e ad Continua a leggere

ISERNIA: UN ARRESTO PER RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE E TRE DENUNCE PER GUIDA SOTTO L’INFLUENZA DI SOSTANZE ALCOLICHE.

Isernia- Weekend impegnato per i Carabinieri della Compagnia di Isernia che, come d’abitudine, hanno predisposto numerosi servizi di controllo alla circolazione stradale per garantire la sicurezza dell’ utenza. In uno dei controlli effettuati, a bordo di un’autovettura condotta da un polacco, visibilmente in stato di alterazione per assunzione di sostanze alcooliche, Continua a leggere

VENAFRO: OPERAZIONI DELL’ARMA

-DUE NAPOLETANI PREGIUDICATI RIMPATRIATI;

-DUE DENUNCE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA E FURTO

ISERNIA: EVADE DAI DOMICILIARI – ARRESTATA Continua a leggere

Caserta- (di Lino Martone) Naturalmente non possiamo che associarci all’encomiabile lavoro della Magistratura che sta perseguendo con impegno gli odiosi  reati contro l’ambiente e alla perseverante azione del giudice Donato Ceglie che assai oltre 10 anni addietro diede vita, insieme ad altre 4 Procure, alla famosa pubblicazione che si concluse con la speranza di “ridare al Volturno la dignità di fiume”, denunciando la gravissima situazione di assenza dei depuratori comunali. Continua a leggere

Caserta– ( di Antonio Roano) Ieri mattina, durante un giro a Caserta per impegni personali, ho approfittato dell’occasione per tastare il polso ai casertani sull’emergenza rifiuti. La risposta che la maggior parte di essi mi ha dato sulla decisione del governo di individuare ancora una volta la zona Lo Uttaro per lo sversamento dei rifiuti è stata “mica la “monnezza” può stare per strada, da qualche parte la dovranno mettere”. Ho capito quindi che il modo di vedere la vicenda rifiuti si intreccia fortemente con le altre emergenze che esistono nel nostro Paese, da quella dell’immigrazione clandestina a quella del lavoro precario, dalla criminalità ordinaria all’emergenza climatica, dall’affollamento delle carceri all’abusivismo edilizio, dall’evasione fiscale al rientro di capitali dall’estero. Per ognuna di queste situazioni il bombardamento mediatico effettuato dalle TV e dai giornali in mano ai grandi poteri economici, ha avuto lo scopo di creare un clima di forte preoccupazione, quasi di panico. Tale stato mentale offusca le normali capacità cognitive Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA -(di Nunzio De Pinto) – Gli episodi di abusi sessuali stanno diventando una piaga in continuo aumento. L’unica cosa da fare è quella di denunciare sempre e comunque gli abusi. Il problema nasce quando rimangono vittima di questi maniaci sessuali, giovanissime ragazze che, per pudore e per un profondo senso di vergogna – come se fosse per colpa loro che alcuni individui (non si possono chiamare uomini o maschi) si comportano da veri ed autentici maiali – non denunciano gli abusi ricevuti. Da alcuni giorni alcune studentesse dell’Università Federico II° di Napoli, non trovando il coraggio di denunciarlo, si sono rivolte all’autista del pullman della ditta “Terrazza” Continua a leggere

Abbiamo ritenuto non opportuno pubblicare la foto per non suscitare altre reazioni negative, in quanto noi per primi ne siamo rimasti davvero nauseati. Se questa é civiltà, preferiamo dissociarci. VERGOGNA. Grazie a Dio ci sono ancora persone oneste. Un plauso quindi al presidente del Parco Speranzas Giuseppe Bologna (nella foto), a Raffaele Sasto e agli altri residenti che hanno avuto il coraggio di alzare la voce contro questo attacco alla vita e alla dignità della persona umana, in particolare della donna. Questi scempi morali andrebbero severamente puniti con gravi sanzioni. Un Appello alle forze dell’ordine ad intervenire immediatamente.

SAN NICOLA LA STRADA (Ce)- ( di Nunzio De Pinto) “E’ una vergogna, una vera e propria schifezza”. Ad affermarlo è Giuseppe Bologna ( nella foto), presidente del Parco Speranzas, mentre ci indica il cartellone pubblicitario, di sei metri per tre, con la foto di una donna nuda, dalla prorompente sensualità, che sponsorizza un night club che si trova nelle immediate vicinanze del “Novotel”, sul viale Carlo III^. “Quello che mi indigna” – replica Raffaele Sasto, titolare dell’edicola-tabacchi posta in piazzetta Matilde Serao, proprio di fronte al cartellone pubblicitario – “è la mano che la donna porta in mezzo alle gambe a voler coprire l’oggetto del sesso. È un gesto molto volgare Continua a leggere

Italia– In relazione al “caso” Mastella, dalla giornalista Marina Salvadore riceviamo e pubblichiamo: ” Ora, anche il Ministro della Giustizia può sperimentare sulla propria pelle almeno il lontano sentore del Giustizialismo alla Robespierre che ha rovinato la vita e la carriera a troppi servitori e servi di Stato. Con ciò non vogliamo assolutamente esprimerci nel merito di quest’ennesima via crucis giudiziaria imbastita di perfido gossip ma, ispirandoci al caso Contrada, non possiamo non evidenziare l’onnipresente zampino della esclusiva “scuola di pensiero” della Procura di S.Maria Capua Vetere, che pare sempre più attestarsi quale colonia indipendente sul Territorio dell’Italia Una. Chissà perchè ci tornano alla mente le immaginette votive dei sussidiari della scuola dell’obbligo; quella, in particolare, della giacobina Pimentel Fonseca che innalza sul Castel S.Elmo di Napoli il vessillo dell’effimera Repubblica Partenopea… Delle dichiarazioni a caldo di Clemente Mastella qualcuno si è lasciato opportunamente sfuggire questa, che ci pare, invece, la più degna di nota: Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA (Ce)- “Solidarietà piena e profonda al presidente del Consiglio regionale della Campania, Sandra Lonardo che, ieri mattina, ha appreso dagli organi di stampa di un presunto provvedimento a suo carico di arresti domiciliari per una tentata concussione”. È quanto ha dichiarato il Segretario cittadino dell’Udeur, Domenico Palumbo, assessore al Corso Pubblico, Sport e alle Politiche giovanili. La notizia del provvedimento degli arresti domiciliari da parte del Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha fatto immediatamente il giro della città. Incredulità e sorpresa è stata espressa dall’intera sezione dell’Udeur. COntinua a leggere

Emetteva diossina, inquinava il fiume. Gli operai invitati a farsi visitare. Sotto inchiesta il sindaco. Da stamattina i rifiuti portati nella discarica di Orvieto

TERNI – (Repubblica) ( art. di CARLO BONINI) Indicano l’inceneritore come un animale da cui guardarsi, accucciato in una conca dove l’aria stagna anche nei giorni di tramontana, in via Ratini, un budello sterrato tra le ciminiere e i silos della zona industriale del Sabbione. E lo fanno a maggior ragione ora, che l’animale tace della sua rugginosa ferraglia. Che i suoi due camini non esalano più bave di fumo. Un nastro bianco e rosso e una macchina del corpo forestale dello Stato tengono lontani i curiosi (che non ci sono) e gli operai, che qui non metteranno più piede. A lungo. Affissi al cancello di ingresso, due fogli dattiloscritti dell’Agenzia Speciale Multiservizi (Asm) datati 14 gennaio avvisano “il personale degli impianti di termovalorizzazione, selezione e trasferenza che, per cause di forza maggiore, gli stessi non sono accessibili e pertanto tutto il personale è posto provvisoriamente in libertà fino a nuova disposizione”. Continua a leggere

Giugliano(Ce)- Nella ridente cittadina di Bacoli, sul litorale flegreo, i Carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto in flagranza di reato D. Maurizio, 47 anni, domiciliato a Giugliano in Campania, resosi responsabile di ricettazione e di truffa aggravata continuata. I militari dell’arma dopo numerose denunce sporte nei giorni precedenti da alcuni titolari di farmacie della zona su truffe consistenti nell’acquisto di medicinali con presentazione di ricette mediche false, hanno avviato attività investigativa, effettuata anche con servizi di osservazione protratti nel tempo, che la sera del 5 ottobre scorso Continua a leggere