Costarella-Attilio 4[1]Piedimonte Matese(Ce)- Domenica 3 Agosto, prima domenica del mese, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 17 alle 20, il Museo Civico di interesse regionale “Raffaele Marrocco” della Città di Piedimonte Matese è stato aperto gratuitamente a tutti i visitatori. Ciò in ossequio al Decreto del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT) del 27 Giugno scorso, a cui la Giunta Comunale si è prontamente uniformata con propria deliberazione del 31 Luglio, subito dopo aver varato uno schema di protocollo d’intesa con l’Associazione Am’Arte, alla quale è stata affidato il funzionamento dell’importante ed utile istituzione il venerdì pomeriggio, il sabato e la domenica. Lo stesso Decreto del MIBACT, meglio noto come ‘Decreto Franceschini’, ha cancellato la gratuità per i visitatori ultrasessantacinquenni, precedentemente garantita.
Intanto, l’Associazione Am’Arte, di cui è Presidente Francesca Costantino e Presidente onorario (altro…)

Annunci

cappello velokIl Soprintendente Salvatore Buonomo in visita a Piedimonte Matese Con il sindaco Vincenzo Cappello un confronto costruttivo

Piedimonte Matese(Ce)- Visita a Piedimonte Matese per il Soprintendente Salvatore Buonomo, dallo scorso 5 maggio alla guida della Soprintendenza ai Beni Ambientali, Architettonici, (altro…)

Corridore del Cila 2 Piedimonte Matese(Ce)- Il “Corridore del Monte Cila”, bronzetto votivo di tipo agonale scoperto a Piedimonte Matese nel 1928, è stato recuperato presso il Museo Archeologico (altro…)

Piedimonte Matese(Ce)- Nella frazione Sepicciano, il sindaco Avv. Vincenzo Cappello coadiuvato dall’assessore Attilio Costarella, nell’ambito della riformulazione della toponomastica cittadina, hanno voluto intitolare la strada a Paul Perci Harrys. Si è tenuta sabato 6 Novembre 2010, con Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)— Sono stati accreditati, presso la Tesoreria Comunale, i 100 mila euro stanziati dal ministero dell’ Economia e delle Finanze per il completamento del Museo Civico «Raffaele Marrocco» di Piedimonte Matese. Il decreto ministeriale è del 9 giugno scorso ed è stato sollecitato dal senatore Carlo Sarro, già sindaco di Piedimonte Matese, alla commissione Bilancio e Programmazione del Senato e da questa approvata il 21 aprile. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- (da ufficio stampa senatore Sarro)In relazione al comunicato diramato in data odierna dal sindaco di Piedimonte Matese Vincenzo Cappello e dagli assessori Costantino Leuci e Attilio Costarella, contenente accuse infondate, il Senatore della Repubblica Avv. Carlo Sarro (Pdl) precisa quanto segue: “Non sono mai stato coinvolto in vicende giudiziarie di alcun tipo, né sul piano personale né su quello di sindaco, per oltre 10 anni, della città di Piedimonte Matese. In relazione alla vicenda del centro commerciale, ho sempre avuto una posizione assolutamente chiara ed inequivocabile di non condivisione della iniziativa, d soprattutto quando questa, così come tenta di fare l’amministrazione  Cappello, Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- (di Pietro Rossi)La vexata quaestio dell’ aggiornamento della numerazione civica e della toponomastica della Città di Piedimonte Matese ha registrato un ulteriore passo in avanti. Il gruppo di lavoro incaricato dalla Giunta Comunale e selezionato dall’Ufficio Tecnico sulla base dei curricula presentati, ha consegnato nei giorni scorsi le risultanze della propria investigazione. E’ il frutto d’una ampia ricognizione su tutto il territorio comunale, il centro come la periferia, che ha portato al censimento, uscio per uscio, di tutti i civici esistenti allo stato attuale. Sono stati rilevati i vecchi numeri e assegnati i nuovi procedendo in direzione centrifuga (a partire dalla sede comunale); nel contempo, sono stati censiti i passi carrabili e le strade non denominate, al fine di assegnare ad ognuna di esse, con validi ed oculati criteri, una denominazione coerente con la storia e lo sviluppo del paese, cercando il più possibile di non creare disagi ai cittadini. Si moltiplicano, intanto, le richieste dei cittadini stessi all’Amministrazione Comunale di mettere ordine anche in questa materia che, nel recente passato, ha visto elevare vibrate proteste da parte dei Pubblici Uffici come dei privati cittadini, che hanno lamentato disguidi non concepibili all’inizio del terzo millennio ed in piena era informatica. L’Ufficio Tecnico Comunale sta ora vagliando i risultati dello studio investigativo agli Atti dell’Ente. Sta anche predisponendo, sotto la guida dell’Assessore all’Urbanistica e all’Edilizia Pubblica e Privata, Attilio Costarella (nella foto), dietro i cui auspici lo studio è partito, un bando di gara per la fornitura e posa in opera a regola d’arte dei numeri civici e degli indicatori di toponomastica su tutto il territorio comunale Continua a leggere