Ci sono interessi per miliardi e miliardi di euro ed il controllo di interi Stati che hanno consegnato la propria sovranità se si viene a sapere. Gli italiani, gli spagnoli, i greci e i portoghesi non devono assolutamente sapere che ci si può ribellare alla Bce e al Fmi riuscendo da soli a venire fuori da una presunta crisi finanziaria e con una gestione della cosa pubblica attraverso la democrazia diretta e partecipata diventare più ricchi. Nessuno ci farà mai sapere queste cose, chiaramente, e noi tutti continuiamo parlare di cose futili e a farci distrarre dai media nazionali controllati (altro…)

… Questa cosa rischia di rivelare alla gente comune il segreto del denaro che deve ad ogni costo essere celato alle grandi masse…

L’ incubo di Draghi: nascondere alla gente il segreto della moneta

(Fonte: Cliccare quì sopra)

È bastato che Draghi dicesse: «La BCE è pronta a fare tutto il necessario per salvare l’euro, e credetemi sarà abbastanza», perché «i mercati» esultassero, le Borse salissero gioiose, lo spread calasse un po’ (mica tanto però). Perché tutti hanno interpretato quelle mezze frasi sibilline come una promessa che la Banca Centrale farà, in un modo o nell’altro, quantitative easing.

S’intende che la monetizzazione del debito, sul piano intellettuale, è la sola cosa da fare per i debitori del Sud-Europa. Premessa: a debiti colossali si fa’ fronte storicamente in due modi: 1) smettendo di pagarli (default) (altro…)

Egregio prof. Mario Monti,
dovrebbe sentirsi offeso per il bailamme adulatorio e scomposto dei
soliti ipertrofici “pennidondolo” della carta stampata che La esaltano  per una semplice  proposta da Lei formulata in Europa che oltretutto ha portato a un nulla di fatto. Perché Lei è perfettamente a conoscenza  del baratro verso cui stiamo precipitando per la perversa (altro…)

Il DDL di ratifica del trattato ESM (n. 3240, 3 aprile 2012), presentato dai ministri Monti, Moavero Milanesi e Terzi di Sant’Agata, approda in Parlamento.

Invito coloro che non conoscono la questione a leggere il dossier che ho realizzato, pubblicato su Wall Street Italia (oppure vedi a fondo di questa pagina), per far comprendere ai cittadini i rischi che corre l’Italia aderendo a questo progetto internazionale di “governo” del debito pubblico.

Mi limito a ricordare che il trattato per cui si chiede la ratifica prevede l’attribuzione del fondo cosiddetto salva stati/ESM ad una istituzione finanziaria internazionale (ESM) che, come già detto più volte, fra immunità, esenzioni, condoni fiscali ed altri benefici, si propone di concedere soldi agli stati in difficoltà in cambio della possibilità di potere imporre “rigorose condizionalità” ad intere popolazioni, oltre che lucrare sul debito pubblico.

Il trattato ESM rappresenta un tassello fondamentale per la realizzazione di una comune “regia” sovranazionale che fuoriesce dai canali istituzionali. Come potrete notare, nel documento governativo, il ministro Continua a leggere

Alife(Ce)- ( Di Raffaele De SISTO) John Perkins è stato per molti anni uno degli economisti più importanti del mondo. Ha lavorato direttamente con i responsabili della Banca Mondiale, FMI e altre istituzioni finanziarie globali. Ha lasciato il suo lavoro circa 20 anni fa. Sentiva che era sbagliato giocare un ruolo chiave nella creazione di un impero mondiale a scapito dei meno avvantaggiati del mondo. Che cosa è un sicario dell’economia? Professionisti ben pagati, che barando paesi in tutto il mondo, per migliaia di miliardi di dollari. Essi fanno a fluire denaro dalla Banca Mondiale, All’Agenzia statunitense per lo Sviluppo Internazionale (USAID), e le altre organizzazioni straniere ‘aiutando’ le casse di grandi imprese e le tasche di poche famiglie ricche che controllano le risorse naturali del pianeta. Il suo compito era quello di convincere i paesi che erano d’importanza strategica per gli Stati Uniti ad accettare prestiti enormi per lo sviluppo delle infrastrutture e per assicurarsi che i progetti lucrativi “I contratti”fossero dati a Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 190 follower