APPELLO dell’Avv. PAOLA MUSU al POPOLO ITALIANO…E’ ormai evidente che la Classe politica Italiana non opera per il BENE COMUNE e (altro…)

Ad Alife & d si campa e si sparla solo di politica e di ‘nciuci. Che razza di civiltà e di cultura é mai questa? Si riempiono le piazze  di gente solo per partecipare alle sagre popolari e alle feste patronali, per abbuffarsi di cibo, come se non bastasse quello già assunto giornalmente  ci si riempie lo stomaco fino a stare male e rischiare un infarto. …Ci si riunisce davanti ai bar per fare i padroni di piazza, a spettegolare e snobbare sull’ operato altrui, vuoi che sia gente comune, che anziché perdersi nel nulla preferisce impegnarsi in cause civiche, vuoi che siano politicanti di turno. Come fai fai si Continua a leggere

 LIBERAZIONE DEMOCRATICA annuncia  candidatura a sindaco dell’imprenditore ANTONIO D’ABROSCA

Grazzanise ( CE) -(di Raffaele Raimondo) Con un’incredibile scelta di tempo -siamo infatti alla vigilia del Ferragosto- l’imprenditore grazzanisano Antonio D’Abrosca annuncia oggi la sua candidatura a sindaco mediante una nota ch integralmente riportiamo: “Siamo lieti di comunicare alla Cittadinanza e alle Forze Politiche locali che è in via di costituzione un “Comitato di Salute Pubblica” chiamato Liberazione Democratica (LD). Fra i suoi peculiari obiettivi, fondamentali e irrinunciabili, LD pone: lo sviluppo economico di Grazzanise (considerata la grave situazione di ritardo in cui il paese continua a dibattersi e per niente rientrata durante il doppio mandato della sedicente Svolta del 2000); una forte inversione di tendenza sul piano politico-amministrativo Continua a leggere

COMUNICATO STAMPA di Vincenzo Gatta, MOVIMENTO CIVICO CASTEL VOLTURNO, CITTÁ NORMALE COSTRUIAMO INSIEME IL CANTIERE DELLA BUONA POLITICA, PER IL BENE COMUNE

Castel Volturno(Ce)-“Quando non si discute un ragionamento politico ma si getta veleno sulla persona che lo esprime, significa che il ragionamento ha colto nel segno e che il destinatario risponde con il piglio della lesa maestà. C’è poco da dire. Un fatto incontrovertibile è rappresentato dalla delibera di Giunta n. 53 del 15.07.2008 che prevede una spesa complessiva di € 164.794,20. Dov’è il risparmio?! Dove la limitazione dei costi al minimo?! Parole solo parole. Occorrono, però, alcune considerazioni per onorare la verità. Si dice nel comunicato dell’amministrazione che ho partecipato alla vita amministrativa “fornendo appropriati contributi” e poi, nello stesso, si parla della mia incapacità… Continua a leggere

L’acqua nella storia” è il titolo di una monografia edita da Franco Angeli
e pubblicata a dicembre 2007 che tratta della gestione e dello sfruttamento della risorsa idrica nel corso dei secoli e dell’evoluzione del concetto di potabilità, dalle basi scientifiche per arrivare alla normativa attuale; il
tutto concentrato in 359 pagine con immagini, grafici e tabelle. Il volume è promosso dalla Fondazione AMGA nata nel 2003 per divulgare la cultura scientifica ed economica del settore idrico. Gli Autori sono due tra i migliori esperti italiani sull’argomento: Francesco Mantelli Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA (Ce)- ( di Nunzio De Pinto) Anche gli scout e le guide Agesci del gruppo San Nicola 1 sono scesi in campo contro l’emergenza ambientale che dallo scorso 18 dicembre sta attanagliando la città di San Nicola La Strada e con essa tutta la collettività. Nei giorni scorsi, infatti, la comunità dei capi-educatori, rispondendo anche al progetto educativo del gruppo ed accogliendo le richieste dei giovani della branca R/S, hanno tenuto, presso la Rotonda di San Nicola, una cosiddetta “Veglia Rover” (moneto di riflessione animata, in pieno stile scout) con le famiglie e tutti coloro (e sono stato molti) che hanno voluto essere presenti sul tema che interessa tutti. Nel corso dell’incontro, gli scout hanno ribadito la scelta di azione politica quale intervento educativo perché la proposta scout educa i ragazzi ed le ragazze ad essere cittadini attivi attraverso l’assunzione personale e comunitaria delle responsabilità che la realtà presenta. Continua a leggere

SANTA MARIA LA FOSSA(Ce) -( di Nunzio De Pinto) -Delusione, indignazione, rabbia, amarezza, abbandono, è quanto prova Agnese Ginocchio,( nella foto a sx con p. Alex Zanotelli in una recente manifestazione di protesta contro i Rifiuti a Napoli-contro la disscarica a Pianura. Autore delle foto pubblicate in questo articolo: Andrea Pioltini fotoreporter) responsabile del Movimento pacifista casertano e campano, e, testimonial nazionale della legalità, per l’annuncio dell’apertura del sito di Ferrandelle come discarica provinciale. “Terra di lavoro?” – ha affermato – “No, Terra di monnezza in mano ai signori del potere e della camorra. Quale futuro? Le decisioni di chi ci rappresenta continuano a deludere le nostre aspettative, mai prima d’ora si era arrivato al culmine della drammaticità. Caserta, Napoli e la Campania tutta” – ha aggiunto la pacifista – “stanno vivendo una crisi profonda, nera. Intanto i mostri avanzano inesorabilmente e ci toglieranno l’unico diritto che ci appartiene: quello di vivere”. Penso al futuro della nostra provincia” – ha continuato Agnese Ginocchio – “nella maggior parte della quale si pratica l’ agricoltura e l’allevamento. Sono le uniche risorse che ci restano per affrontare la crisi  e la precarietà, quindi offrire opportunità di lavoro ai giovani, altrimenti preda della criminalità organizzata. La camorra offre fino a 300 euro al giorno ad un ragazzo che vuole fare il pusher e noi cosa diamo ai nostri giovani ? Lo sviluppo dell’industria agricola” – ha aggiunto – “favorisce l’economia, il turismo fa crescere il territorio, restituisce dignità alla nostra Terra di lavoro, sicurezza e vita. Ma quale vita e sicurezza con la presenza dei rifiuti sul territorio casertano ? Sulle centinaia di migliaia di tonnellate di rifiuti che Caserta (Ferrandelle & c) dovrà ospitare c’è il rischio, ed é proprio quello a cui ci stiamo avviando, di aprire sempre nuove discariche, già perché una volta che la discarica é satura di monnezza e di percolato che s’infiltra e cola dappertutto, non é più utilizzabile e diventa necessario individuare altri territori per aprirne altre. Mi sembra il gioco dei tappabuchi. Continua a leggere

Napoli- Papa Benedetto XVI è arrivato a Napoli. L’elicottero del Pontefice è atterrato nel piazzale della Stazione Marittima. Da li’, il Papa ha raggiunto piazza del Plebiscito per la celebrazione della Santa Messa e la recita dell’Angelus. Ad accoglierlo all’arrivo l’Arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe, il presidente del Consiglio Romano Prodi e le istituzioni locali. La visita pastorale di Benedetto XVI a Napoli si concluderà nel pomeriggio.Papa Benedetto XVI ha invocato ‘atti politici’, ma anche un profondo rinnovamento spirituale per cambiare il volto di Napoli. Nell’omelia, pronunciata davanti ad una piazza gremita nonostante il maltempo, Ratzinger ha esortato a varare una ‘seria strategia di prevenzione’, che ‘punti sulla scuola e sul lavoro’, per salvare i giovani dai rischi della violenza. L’arcivescovo Sepe ha sottolineato che Napoli vuole guardare avanti, credere in se stessa, nei propri giovani Continua a leggere