cipollaSi apre venerdì 18 luglio 2014 la serata iniziale dellacipolla 2 prima edizione della Festa della Cipolla di Vatolla, festa della Biodiversità. Degustazioni a base del rinomato pomo, frutto della genuinità del territorio, che conserva delle caratteristiche di tipicità uniche, tra cui la meravigliosa dolcezza che rende i piatti di cui è protagonista particolarmente prelibati, saranno preparate sapientemente dalle mani esperte di chi, da secoli, ne tramanda con cura la coltura e i preziosi semi. Non si tratterà solo dei cibo. A Vatolla la festa della Cipolla è festa della biodiversità. Musica, seminari, arti visive, teatro: un mix di (altro…)

riardoRIARDO(Ce)- Lunedì 24 marzo alle ore 17,30 presso l’Aula Consiliare del Comune di Riardo avrà luogo l’incontro “Biodiversità, multifunzionalità dell’agricoltura e nuova PAC – Politica Agricola Comune”. La Tavola rotonda con il coinvolgimento della cittadinanza è organizzata da Slow Food Campania e Slow Food Volturno in collaborazione con il Comune di Riardo e intende fornire un contributo di conoscenza e memoria sul tema della biodiversità locale.

Interverranno Nicola D’Ovidio, Sindaco di Riardo; Vincenzo Landolfi, Assessore all’ Agricoltura del Comune di Riardo; Pietro Andrea Cappella, Coordinatore del GAL Alto Casertano; Giuseppe Marotta, Direttore del DEMM (Dipartimento di Diritto, Economia Management e Metodi Quantitativi) – Università degli Studi del Sannio; Domenico (altro…)

SAN FELICE A CANCELLO(CE) – Gli alunni della Scuola Secondaria di 1° Grado “Aldo Moro” di Cancello Scalo, guidati da Dirigente Scolastico Prof. Vincenzo Casoria partecipano, nell’Anno Internazionale dell’Energia Sostenibile proclamato dalle Nazioni Unite, ai programmi del WWF – Italia a sostegno della natura e della protezione dell’ambiente, contro ogni forma di distruzione di habitat ed ecosistemi. Il Dirigente Scolastico afferma: “Educare alla formazione di una “coscienza verde” significa, da una parte far conoscere l’unicità degli ecosistemi che racchiudono la biodiversità per amarli e imparare a rispettarli, dall’ altra, suscitare nei più giovani come i miei alunni, una maggiore Continua a leggere

Conoscere per Conservare” é il nuovo Slogan.

Il PRESIDENTE Premesso

• che l’art 1 della Legge 6 dicembre 1991 n. 394 recita:

1. La presente legge, in attuazione degli articoli 9 e 32 della Costituzione e nel rispetto degli accordi internazionali, detta principi fondamentali per l’istituzione e la gestione delle aree naturali protette, al fine di garantire e di promuovere, in forma coordinata, la conservazione e la valorizzazione del patri-monio naturale del paese.

2. Ai fini della presente legge costituiscono il patrimonio naturale, le formazioni fisiche, geologiche, geomorfologiche e biologiche, o gruppi di esse, che hanno rilevante valore naturalistico e ambientale. Continua a leggere

Continua a leggere

 

Entro il 2100 potrebbe estinguersi una specie vivente su 10. L’estinzione di massa delle specie non è un’esagerazione e il ​​cambiamento climatico la aiuta

Proceedings of National Academy of Sciences(Pnas) pubblica i risultati di una ricerca dell’ università britannica di Exeter che esamina gli studi sugli effetti dei recenti cambiamenti climatici sulle specie vegetali e animali e li confronta con le previsioni di un futuro declino della biodiversità del pianeta, giungendo alla sconfortante conclusione che «La terra sta sperimentando un’ estinzione mondiale di massa». Continua a leggere

Letino(Ce)- Biodiversità, approvato il primo Paf del Casertano. Presentato dal sindaco Antonio Orsi il Piano di Assestamento Forestale per la tutela dei faggeti e una gestione eco-sostenibile delle risorse “naturali” «Occorre Continua a leggere

Mappa la Natura: un progetto per insegnare la Biodiversità. Con il Corpo forestale dello Stato anche gli studenti diventano ” sentinelle della natura”

Per partecipare all’iniziativa, che coinvolgerà anche le 130 aree naturali protette gestite dal Corpo forestale dello Stato e che fa parte del progetto “Conoscere per rispettare la Biodiversità“,  basta avere una macchina fotografica digitale o un telefonino, Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- Sulle rive del Lago Matese, in “Loc.Scennerato”, si è svolta dal 20 al 27 agosto la prima fase del Progetto “Migrandata”, promosso dal CEDA (Centro Educazione Documentazione Ambientale) Legambiente di Piedimonte Matese, tra le iniziative di informazione scientifica ed educazione ambientale per l’Anno internazionale della Biodiversità, Continua a leggere

Colli a Volturno(Is)- (di Michele Visco)  L’osservatorio ambientale trova consensi ed ammirazione anche a livello nazionale. Sul portale web dell’Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) dedicato ampio spazio alla struttura di studi e ricerca collese. Dopo l’avvio delle attività e l’apprezzata cerimonia d’inaugurazione continua senza sosta il progetto riguardante l’osservatorio ambientale permanente della biodiversità di Colli a Volturno. Continua a leggere

Colli a Volturno(Is)- (di Michele Visco) Pnalm: nei giorni scorsi i vertici dell’ente hanno illustrato i risultati ottenuti in un anno di attività. Molte le innovazioni introdotte. La vera e propria attività di “rilancio” del parco ha preso inizio dall’autunno 2007 con l’insediamento del nuovo Consiglio direttivo e la “relazione programmatica” del presidente del Pnalm approvata dallo stesso Consiglio. Tutto questo ha indicato il percorso politico-amministrativo-gestionale per porre l’ente nella migliore condizione di funzionalità per la sua azione di conservazione e promozione economica nel quadro dei sistemi nazionali ed europeo delle aree naturali protette. L’anno 2008 è stato indubbiamente quello della “rinascita” del Pnalm. Continua a leggere

Napoli– “La biodiversità alimentare in Campania, una risorsa da adottare”. Parte da quest’affermazione l’incontro organizzato da Slow Food Napoli per il 12 maggio prossimo. L’appuntamento, fissato a Villa Domi di Napoli dalle ore 19 e 30, è teso ad una valutazione ad ampio spettro sul tema dell’ alimentazione e delle sue ricadute sugli equilibri socio economici delle popolazioni. La biodiversità, quindi, vista come valore aggiunto, difesa d’identità territoriali minacciate da crisi periodiche, come ad esempio quella che ha coinvolto la mozzarella di bufala. Ed ancora le economie locali, il loro rilancio come messaggio di ecocompatibilità ed ecosostenibilità Continua a leggere