Il Comitato emergenza Rifiuti (CASERTA e comuni limitrofi) ha organizzato una manifestazione di protesta (domenica 15 giugno, ore 10.00)all’ apertura di una altra discarica sul territorio casertano(Cava Mastrianni con decreto 23 maggio n. 90)…Le alternative ci sono ma nessuno vuole ascoltarci, siamo consapevoli che purtroppo la nostra provincia dovrà offrire un’altro sversatorio per i rifiuti ma vogliamo che si scelgano siti idonei e che contestualmente si avvii la raccolta differenziata e si mettano in funzioni impianti già esistenti e appositamente occultati…Vogliamo che si ponga fine alla gestione affaristica dei rifiuti e che ci sia una presa di responsabilità di tutti gli amministratori locali, il nostro è un territorio violato a danno della nostra salute..siamo stati penalizzati da una scellerata gestione e oggi che vorremmo persino collaborare come volontari per attivare la raccolta differenziata non ci forniscono gli strumenti per poterlo fare. Se siamo in emergenza per quale motivo le proposte, la disponibilità e la collaborazione dei comitati civici e delle associazioni viene respinta?

L’Emergenza Rifiuti che non c’è

La foto in alto che vedete (cliccare sopra per ingrandire immagine)  sul lato sinistro della foto è la discarica (con vasche di scarico del percolato, argille in regola, etc.) da 400.000 mc (800.000 tonnellate) che l’Assessore Regionale all’Ambiente Walter Ganapini ha scoperto presso il sito di trasferenza di Parco Saurino nel Comune di Santa Maria la Fossa (CE) Continua a leggere

Pubblicità

 Articolo 1 – 1. Alla legge regionale 28 marzo 2007, n. 4, recante “Norme in materia di gestione, trasformazione, riutilizzo dei rifiuti e bonifica dei siti inquinati“, sono apportate le seguenti modifiche:

  • a) all’articolo 2, comma 1, lettera c) le parole “ovvero alle forme associative tra questi realizzati, come disciplinate dalla presente legge” sono soppresse;
  • b) all’articolo 7, comma 1, lettera a), le parole “autorità d’ambito” sono soppresse; alla lettera s) le parole “e delle autorità d’ambito di cui all’articolo 16” sono soppresse; i commi 2 e 3 sono sostituiti dai seguenti Continua a leggere