Castelvenere(Bn)- (di Pasquale Di Cosmo) L’evento propone l’abbinamento principale che la storia della musica e quella della gastronomia, l’eterno connubio tra Bacco e le sette note. Il vino, infatti, ha molte analogie con la musica: è un segno d’artista; racconta storie; è capace di consolare, unire, rallegrare; migliora gli umori e accende la fantasia; porta in superficie un mondo segreto, spesso intimo. Particolare spazio sarà dato ad un illustre personaggio di Castelvenere, Don Giovanni Salvatore, musicista del Seicento che ebbe grande fama nel ricco panorama culturale della Napoli Barocca e che insieme a Francesco Provenzale ha fondato le scuole musicali che si sono poi fuse dando vita al Conservatorio di Musica di San Pietro a Majella. Grande attesa per la spettacolare Performance Teatrale di Cazacu’s e le Fontane Danzanti con il Fuoco Il via alle ore 18.30 con il Convegno su “Don Giovanni Salvatore” a seguire, alle ore 19.30 “Degustazioni in musica” tra le botti e all’interno degli ampi corridoi delle cantine tufacee degustazioni di vini e prodotti tipici con sottofondo musicale. Continua a leggere

Morcone(Bn)-Dopo Castelvenere tocca a Morcone. Sabato e domenica prossimi secondo week end con  Le terre del Gusto, manifestazione che rientra nel progetto delle Porte e Stazioni del Gusto, promosso dall’Ente Provinciale del Turismo di Avellino, Benevento e Caserta. L’ iniziativa, tesa ad accrescere la conoscenza di alcuni paesi simbolo della filiera enogastronomica di eccellenza delle tre province, in questa tornata propone un allettante itinerario fra sapori e saperi all’insegna dei dolci e dei vini dolci del Sannio. Dalle ore 17 alle 21 di sabato 19, infatti, in Piazza Giuseppe Manente Continua a leggere

ALIFE(Ce)- La ‘Benevento-Caianello’ continua a mietere vittime. Un nuovo, tragico incidente si è verificato ieri esattamente nel tratto della superstrada che cade in territorio del comune di Castelvenere, dove una vettura Fiat Punto si è scontrata con una Mini Cooper alla cui guida si trovava un agente penitenziario di Tocco Caudio, Cosimo Loia, 36 anni, rimasto ferito ma non in maniera grave: ne avrà per circa 30 giorni di guarigione presso l’ospedale Fatebenefratelli di Benevento. Ben più gravi invece le conseguenze dello scontro per i due occupanti la ‘Punto’, guidata dal 66enne Antonio Conte, di Alife, rimasto gravemente ferito e ricoverato in prognosi riservata presso l’ospedale Rummo di Benevento; è invece morta sul colpo la moglie, Fiorentina Zullo, 69 anni, per la quale i soccorritori nulla hanno potuto se non constatarne la morte avvenuta proprio in conseguenza del violento impatto tra le due automobili Continua a leggere