il poeta Ciro ROSSI

CASERTA -(di Salvatore CandalinoCiro Rossi, poeta. Lo conosciamo in tale veste attraverso la sua raccolta di liriche “Le mani in grembo”, pubblicata nella Collana di poesie “Il Liocorno” per i tipi della Bastogi Editrice Italiana, prefazione di Brandisio Andolfi. Non ci aveva mai parlato della sua vena poetica, molto ha contribuito – in tal senso – il suo carattere schivo. “Le sue liriche – scrive Salvatore Candalino – si leggono con piacere e toccano nel profondo. Sono fresche, intrise di spontaneità e questa peculiarità la apprezziamo in maniera particolare oggi, perché la troviamo sempre più raramente in un mondo in cui tantissimi tendono ad apparire e non ad essere. Il vissuto di Ciro Rossi ci appare come “Momenti di luce in alternanza di nebbia”, per esprimerci citando la poesia “Disordine” Continua a leggere