Piedimonte Matese(Ce)- (di Pietro Rossi) Ha avuto inizio a Piedimonte Matese la ‘Settimana della Memoria’, progetto voluto fortemente dall’amministrazione comunale e dalla sezione cittadina dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci in occasione delle celebrazioni del 4 Novembre. La prima delle iniziative dalla ‘Settimana’ per la commemorazione dei caduti di guerra è stata la mostra storico-fotografica “Militari del Matese in guerra e pace”, che è stata inaugurata l’altra sera nel salone della Biblioteca Comunale di Piedimonte, alla presenza delle autorità religiose e militari tra cui il Vescovo della Diocesi di Alife-Caiazzo mons. Pietro Farina, il sindaco di Piedimonte Matese avv. Vincenzo Cappello(nella foto) seguito da assessori e consiglieri di maggioranza, i consiglieri provinciali Dario Puorto e Enzo Di Franco, l’assessore provinciale Renato Ricca, il comandante della Guardia di Finanza Liliano Liberato, Continua a leggere

Pubblicità

San Potito Sannitico(Ce)- I militari del Nucleo Mobile di Piedimonte Matese capitanati dal comandante Liliano Liberato ( nella foto il primo da sx, insieme al finanziere scelto Vincenzo Micheli; cliccare sopra la foto per ingrandire immagine ) in collaborazione con i Baschi Verdi della Compagnia di Montesarchio(Bn), nella nottata a cavallo tra venerdì e sabato, hanno arrestato tre giovani di San Potito Sannitico poiché colti in possesso di hashish e marijuana. I falchi delle fiamme gialle si sono messi sulle tracce dei tre pensando che probabilmente potevano essere i pusher che rifornivano i tossicodipendenti della zona. I finanzieri in un primo momento hanno pensato che i pusher per rifornirsi prendessero come direzione Napoli mentre i tre 20enni di San Potito Sannitico, che non avevano intuito di essere inseguiti, arrivati nella zona di Montesarchio tempestivamente è stato imposto loro l’alt dai falchi matesini in sinergia ai colleghi della locale Compagnia competente per territorio che si sono avvalsi anche dell’aiuto delle Unità Cinofili. Subito dopo i tre giovani venivano tradotti presso la Casa Circondariale Capodimonte di Benevento dove tutt’ora si trovano a disposizione della Procura datosi che potrebbero appartenere a una grossa rete di narcotrafficanti a cavallo tra Benevento e Caserta Continua a leggere

I Finanzieri della Tenenza di Piedimonte Matese guidata dal comandante Liliano Liberato (nella foto il primo da sx, insieme al finanziere scelto Vincenzo Micheli; cliccare sopra la foto per ingrandire immagine) nel corso delle attività di controllo del territorio, hanno individuato una Smart con alla guida un uomo sospetto.

Piedimonte Matese(Ce)- Trasportava in auto sette chilogrammi di hashish che, una volta immessi sul mercato, avrebbero fruttato 70 mila euro. L’uomo, C.C., pregiudicato, di Agrigento, è stato arrestato e portato nel carcere di Poggioreale. La droga (hashish) era distribuita in 35 ‘panetti’, abilmente confezionati e nascosti in una intercapedine ricavata all’interno del portellone posteriore di una ‘Smart’. A sequestrare la sostanza una pattuglia della Guardia di Finanza di Piedimonte Matese(Ce) Continua a leggere