Italia- Tra insulti e luoghi comuni si consuma la Crisi Politica ItalianaCHI HA RUBATO LE NOSTRE SPERANZE?
Chi ha tratto vantaggio dall’euro e la globalizzazione? La globalizzazione e l’euro hanno avvantaggiato le banche e impoverito i popoli. Stiamo vivendo l’atto finale di un dramma che pian piano sta portato il nostro paese al’ fallimento finanziario totale e con il nostro  debito pubblico (altro…)

gianpiero martoneAl Sindaco Dott. Bartolomeo CANTELMO, Alla Giunta Comunale

Vairano Patenora(Ce)- E’ giunta l’ ora di dare qualche svolta di cambiamento, anche se la crisi che ci assale è pesante e segnali veri non ci sono; anche se il Governo centrale, da qualcuno di voi rappresentato sul territorio, non da segni veri di ripresa e soprattutto continua a togliere risorse al territorio medesimo, in primo luogo ai Comuni, bisogna dare un segnale di presenza, soprattutto dal punto di vista LAVORATIVO. (altro…)

sanremo protesta dipendenti cubDopo pochi minuti dall’inizio della prima puntata di Sanremo, dal discorso d’apertura di Fabio Fazio, si sentono delle urla in sala provenire dagli spalti. Due uomini disperati di NAPOLI e CASERTA hanno fatto irruzione nel teatro arrampicandosi sulla balaustra. I (altro…)

AVELLINO, 15 NOV – Un operaio forestale si è tolto la vita in provincia di Avellino: Franco D’Argenio, di 58 anni, di Aiello del Sabato, era dipendente della Comunità Montana Irno-Solofrana e, come i suoi colleghi, da 17 mesi, non riceveva lo stipendio. Si è tolto la vita lasciandosi annegare in una cisterna destinata (altro…)

Mentre Bersani filosofeggia intorno a fantasiose redistribuzioni dell’IMU e rivisitazioni della macchina di morte di Equitalia, nel tentativo di mercanteggiare l’appoggio di Grillo. Mentre l’Europa pretende con tono perentorio altre lacrime ed altro sangue subito, senza discussioni. Mentre il golpista trombato Mario Monti si dice pronto a tutto purché non nasca un governo anti europeo. Mentre la politica gigioneggia nei salottini TV su (altro…)

Alife(Ce)– (di Raffaele De SISTO) Come sarà il Natale di quest’anno? Crisi, famiglie in affanno …Precari che perdono il posto. Le piccole imprese sono strette dalla morsa delle banche. Ci sono molte famiglie,in Italia, famiglie che stanno lottando la crisi, (altro…)

  Padri di famiglia, protesta sul tetto

 Una decina di disoccupati sono saliti sul tetto del Palazzo Reale di piazza del Plebiscito a Napoli per chiedere aiuto e lavoro alle istituzioni. I disoccupati, che si (altro…)

Vairano SCALO(Ce)- A Vairano, in particolare allo Scalo, negli ultimi 10 giorni hanno inviato notifica di chiusura ben 5 esercizi commerciali, abbigliamento per la gran parte. Fino all’inizio dello scorso mese di settembre hanno chiuso ben altri 11. Dai dati ufficiali forniti dall’ufficio annona del comune, per il 2012 hanno chiuso attività commerciale circa 20 negozi e non sappiamo cosa succederà fino a Natale. Il dato ha un forte spessore economico e sociale se lo si rapporta alla dimensione di Vairano; meno di settemila abitanti anche se Vairano Scalo ha il ruolo di centro commerciale di zona. Questo dato allarmante, sia pure nell’ambito di una forte crisi economica, che si aggiunge a un quadro grave dell’intera zona Alto Casertano per il tonfo economico della castagna, per effetto del cinipide,e della nocciola per l’abbassamento del prezzo intorno al 30%, non rappresenta certo altra cosa rispetto alla questione PUC di Vairano, su cui la (altro…)

(di Giovanni Lafirenze) L’Europa chiede l’ Italia risponde. L’ Europa impone lacrime e sangue, l’Italia esegue. L’ Europa  a prescindere esige e l’Italia per ovvie ragioni dettate da euro e sistema finanziario deve obbligatoriamente “ubbidire”. Per tanti anni le casse statali hanno illecitamente distribuito fondi pubblici per interesse personale o altro. A questo proposito il Presidente Giorgio Napolitano nei (altro…)

Lavoro: ostetrica di giorno e vendita diretta alla sera. E il bilancio finalmente quadra

Li hanno definiti bamboccioni, generazione mille euro. Quello che è certo è che sempre più giovani in Italia faticano a fare quadrare il bilancio. Ma una soluzione per uscire da questa situazione, anche in tempi di crisi, c’è. Amc Italia, azienda della vendita diretta leader del mangiare sano, ha deciso di raccontare le storie dei suoi consulenti di successo, cominciando proprio dai giovani, che tanto faticano oggi a inserirsi nel mercato del lavoro. «Vogliamo instaurare un circolo virtuoso – spiega Domenico Murdaca, direttore generale di Amc Italia – sperando che in tanti possano prendere ispirazione dalle storie vissute in azienda dai nostri giovani».
Emblematica in questo senso è la storia di Annamaria Liguori, venticinquenne di Nola, provincia di Napoli, laurea in ostetricia nel cassetto e una carriera professionale che sta decollando come consulente di Amc.

La storia.

Dopo aver terminato gli studi in ostetricia, Annamaria si è messa a cercare lavoro, scontrandosi ben presto con una realtà tutt’altro che semplice in questo periodo, (altro…)

S. Maria Capua Vetere(Ce)- Ogni anno la spesa che grava sulle famiglie italiane per l’istruzione dei propri figli è sempre maggiore: quindi, per far fronte al problema rappresentato dal caro libri, quest’anno il Collettivo Studentesco Samaritano e l’Unione degli Studenti di Capua hanno organizzato i mercatini del libro usato, dove è possibile comprare libri al 50% e venderli al 40%. Quest’azione, puramente no-profit (il 10% del ricavato sarà (altro…)

Ma ai più poveri chi ci pensa?

Mai come ora il nostro paese è stato segnato delle disuguaglianze di reddito, di opportunità e di servizi. In questo momento molto difficile ai poveri chi ci pensa?. I poveri stanno aumentando paurosamente, tante (altro…)

E’ NOSTRO DOVERE CONOSCERE I NOMI DEI DEVASTATORI DEL NOSTRO PAESE ED I DANNI PROCURATI AL’ ITALIA DALLA INTRODUZIONE DELLA PARITA’ DI BILANCIO.

UN DOCUMENTO DIRETTO AD OBAMA SU CUI ERA FONDAMENTALE DIBATTERE PER DIFENDERE IL NOSTRO AVVENIRE E’ STATO VOLUTAMENTE IGNORATO DAI GIORNALISTI AFFILIATI ALLE TESTATE A PARTECIPAZIONE BANCARIA. Continua a leggere

MIGNANO MONTELUNGO(Ce) – (Di Nunzio De Pinto) Il lavoro che manca, la crisi economica mondiale che manda a casa centinaia di migliaia di lavoratori, posti di lavoro precari, a tempo determinato, Continua a leggere

“ Proclameremo lo sciopero della fame per tutelare la nostra salute e quella delle nostre famiglie”

Siamo alle strette finali, per ultimo, come la ciliegina sulla torta, il Governo MONTI, schiaffeggia i suoi servitori saltando gli incontri con il sindacati delle Forze di Polizia e si appresta a togliere loro un altro diritto sacrosanto, quello della specificità!!!

Siamo stati inseriti nel pubblico impiego nonostante sia chiaro che le Forze dell’Ordine sono da considerarsi a tutti gli effetti diverse e tra i lavori più usuranti che esistono perché combattono in ogni ora del giorno il crimine, pronti durante la notte, i giorni festivi e quanto altro a sacrificare la propria vita per quattro monete al mese per la tutela della sicurezza del cittadino !!!

Chi continua ad ignorare tutto questo, dovrebbe vergognarsi !!! Continua a leggere

Padre Maurizio Patriciello (lo trovate anche su FB), da tempo cerca di mettere in pratica il messaggio di Gesù facendo il prete con il grembiule in un territorio fortemente a rischio, colpito dalla piaga dell’illegalità, della devastazione ambientale e dalle infinite emergenze. A ciò ora si aggiunge anche la manovra economica che sta lacerando completamene le famiglie a basso reddito.  Padre Maurizio Patriciello, attraverso questa missiva, che pubblichiamo di seguito( lettera pubblicata anche sul giornale Avvenire del 30 Marzo 2012) chiede di non essere lasciato solo a combattere per difendere non solo le anime ma anche la salute e la vita dei suoi parrocchiani….

Si NOI PARROCI, NELLA TRINCEA DI UN’ UNUMANITÀ IMPOVERITA

(  Articolo apparso su Avvenire, venerdì 30 marzo 2012  )

La verità è che sono lasciati soli. Troppo soli in mezzo a delle enormi comunità con  migliaia di persone che li guardano come se fossero la fata turchina capace COntinua a leggere

 Il direttore del Dipartimento degli affari di bilancio del Fmi, Carlo Cottarelli: il Paese ”ha bisogno di riforme strutturali capaci di incidere e aumentare la competitività e la produttività” ma ha soprattutto bisogno “di poter disporre di firewall più forti”. Blanchard: ”Per Italia e Spagna servono fondi a basso costo”. Monti: ”L’Italia sta facendo la sua parte. Sacrifici più equi e risultati visibili se uniti”

Roma- “Il risanamento fiscale sta avvenendo a buon passo “, e sta per essere accompagnato da “riforme che avranno impatto sulla spesa nel lungo periodo” come la riforma sulle pensioni. L’Italia, tuttavia, insiste, “ha Continua a leggere

Caiazzo(Ce)- Iniziativa bipartizan quindi che vede un sindaco del Pdl (Giaquinto- foto a sx) aderire al progetto di un sindaco del Pd (Cappello- foto a dx). Esempio di collaborazione politica che a Caserta e Napoli dovrebbero prendere in considerazione. Quando si vuole il bene di una Comunità non si guarda infatti il colore politico… Il presidio sanitario di Piedimonte Matese ha la necessità di sostituire una Tac. Continua a leggere

Milano- La stava massacrando di botte, in mezzo alla strada. Non riuscivano a fermarlo. Solo l’arrivo delle volanti della polizia ha interrotto quella scena assurda, che sembrava uscita da un telefilm ma che, purtroppo, era realtà. Un ucraino di 25 anni, Oleg Fedchenko, letteralmente fuori di sé perché lasciato dalla fidanzata, stamani è uscito di casa intorno alle 8, ha percorso non più di duecento metri e poi ha sfogato la sua furia, da pugile dilettante, sul volto di una sconosciuta incontrata per caso. L’ha colpita con decine di pugni fino a quando non è stato fermato dai poliziotti che lo hanno ammanettato. Ma per fermarlo e farlo salire sulla volante ci sono voluti otto poliziotti, tanta era indomabile la sua furia. La vittima (nella foto 2 a sx) , Emilu, una filippina di 41 anni, è andata in arresto cardiaco; con difficoltà è stata rianimata e trasportata d’urgenza in ospedale. Ma è morta poco dopo. Aveva riportato lo sfondamento delle ossa del viso. L’episodio è avvenuto questa mattina in viale Gran Sasso a Milano. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce) – Il direttore sanitario Accinni ha mandato in ferie il personale medico. Il sindaco di Piedimonte Matese: ” Dobbiamo unirci tutti, indistintamente dal colore politico e far fronte a queste emergenze…” Il reparto di urologia, dell’ ospedale cittadino oggi chiude per ferie. Riaprirà il prossimo 22 agosto. La scarsità di personale e l’impossibilità di effettuare nuove assunzioni, seppur a tempo determinato, impedisce di sostituire i medici del reparto che dal 2008 non godono di ferie. Così – come conferma il dirigente della struttura sanitaria matesina – Alessandro Accinni – è stato deciso di permettere a tutto il personale di andare in ferie, nello stesso periodo. Continua a leggere

Già 800 testimonianze a Repubblica.it. Racconti di chi si vede negata ogni chance
Dagli stagisti ai piccoli imprenditori, in diretta la condizione giovanile in Italia

Italia- C’è collera e disincanto. Avvilimento e indignazione. Nelle ottocento email spedite dai giovani, in poco meno di quarantotto ore, a Repubblica.it, si sovrappongono parole rabbiose e spietate analisi. I ragazzi che sono stati mandati a casa con la crisi, sono mortificati per il lavoro che non c’è. Pentiti del tempo e della dedizione riservata agli studi. Arrabbiati per l’assenza di meritocrazia che li tiene ancora fuori da tutto. Continua a leggere

Pietramelara(Ce)- (di Andrea De Luca) La parata militare del 2 giugno è uno schiaffo a 32.200 precari. Pensate che per organizzarla servono più o meno 10 milioni di euro. Alla faccia della crisi! Con gli stessi soldi spesi per organizzarla si potrebbe assicurare ai precari l’indennità di disoccupazione. Inoltre la festa della Repubblica Continua a leggere

Manovra finanziaria. Audizione UILPA/CFS Palazzo Chigi. Comunicato unitario

ROMA, 25.05.2010. Dopo l’audizione a Palazzo Chigi, la UILPA/CFS insieme ai sindacati del Comparto sicurezza esprime le sue perplessità sulla manovra finanziaria. Nella giornata odierna si è svolto il previsto incontro a Palazzo Chigi tra il Governo e le parti sociali, con all’ordine del giorno le “Misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e la competitività economica”. Continua a leggere

Italia- (di Rosario Amico Roxas) La grande confusione lanciata dai pescatori nel torbido e immediatamente afferrata da quei mestatori che nella confusione mentale trovano il loro brodo di coltura, ha origini uniche, che trovano nella corretta analisi storica l’ occasione per falsare anche l’ evidenza. E’ storia consolidata che il comunismo, o socialismo reale, venne travolto dal crollo del muro di Berlino, quando la lotta politica si arenò con un ‘flop’ essendo venuto a mancare il contendente con il quale era stata giocata la guerra fredda. Con il crollo del muro di Berlino, simbolo del fallimento dell’ economia massimalista, venne avanzata la certezza che tutto fosse crollato con quel muro. Continua a leggere

COMUNITA MONTANE: A RISCHIO 800 POSTI DI LAVORO. LA REGIONE INTERVENGA CON UNA LEGGE SPECIALE E LO SPOSTAMENTO DEL PERSONALE IN ESUBERO PRESSO I PARCHI REGIONALI

Piedimonte Matese(Ce)- (di Marco Fusco) Con la legge regionale di riordino delle Comunità Montane e la Finanziaria 2010 del Governo Berlusconi, a rischio 800 posti di lavoro. Le Amministrazioni degli Enti Montani stanno provvedendo alla rimodulazione delle piante organiche, con il rischio di mettere in mobilità e, quindi, in esubero, il 10, 20 % del proprio personale. Continua a leggere

Caltanissetta- ( di Rosario Amico Roxas) Caltanissetta assurge a metro politico o pseudo olitico: a carattere provinciale, regionale e anche oltre. Il raggruppamento che rappresenterebbe la destra, ma che destra non è, bensì un guazzabuglio amorfo, camuffato da passione politica, ansia di servire la città, voglia di fare, ovviamente tutti amici del popolo (elettore), tutti bacioni, tutti disponibilissimi, mostra tutte le sue crepe. Sono ben sette gli aspiranti servitori degli interessi della collettività (basterebbe che si mettessero d’accordo e fare il sindaco un po’ ciascuno, giusto per non scontentare nessun disinteressato servitore). Aria di crisi Continua a leggere

Caserta- (da red. cronac. prov.) Tra i settemila ed i diecimila posti di lavoro al rischio causa crisi dell’economia reale. Tra aziende che chiudono i battenti, casse integrazioni in deroga e provvedimenti di mobilità, si fa sempre più pesante il conto del salasso occupazionale in provincia di Caserta. Se il 2008 si è chiuso con un dato da far tremare le gambe, ossia l’aumento esponenziale delle casse integrazioni – più che quintuplicate in appena dodici mesi – questo primo scorcio del 2009 non lascia spazi all’ottimismo. Tutt’altro. Le previsioni, ovviamente, sono a tinte fosche. Continua a leggere

Napoli- (di Raffaele Pirozzi)È paradossale che, mentre si preannunziano tagli alle risorse destinate alla formazione professionale, e si dirottano quelle destinate alla formazione continua verso interventi di sostegno al reddito, il Viminale pensi di finanziare la “formazione delle Ronde”, invitando le Regioni a programmare interventi in tal senso. Nonostante gli accordi già firmati che vannop in tutto altra direzione si invitano le Regioni ad occuparsi di fare formazione per finanziare la formazione delle “Ronde”.  Perché queste risorse finanziarie non si sono date a quelli che per legge e per compito di Istituto devono garantire l’ordine pubblico? Continua a leggere