agnese sparanise9Caserta– E’ l’ennesima richiesta di aiuto che sopraggiunge all’artista – testimonial per la Pace casertana di origine matesina, brani e testi dal forte contenuto d’impegno civile vengono presi di mira e adottati in Italia e fuori Italia nell’ambito di progetti scolastici di educazione alla Pace, alla cittadinanza, alla legalità, alle pari opportunità. Ma non solo: molti studenti di scuole, fortemente motivati e decisi ad impegnarsi in “cause” adottano questi testi per affrontare le loro tesine d’esame. Da come si evince e abbiamo avuto modo di apprendere leggendo sulla sua stessa pagina pubblica di Facebook, è di qualche giorno fa l’ennesima richiesta pervenuta alla Ginocchio da parte di una giovane studentessa romana, che a giorni dovrà tenere l’esame scolastico. La giovane ha chiesto aiuto perché ha deciso di affrontare la tesina d’esame (altro…)

Pignataro Maggiore(Ce)- (di Angelo Martino) PIGNATARO MAGGIORE. All’IAC “Martone “Giornata della Pace con la presidente Unicef e Agnese Ginocchio. Gli Alunni protagonisti del cambiamento Pignataro Maggiore(Ce)- Nella mattinata di oggi 12 Dicembre presso L’IAC Martone di Pignatato Maggiore diretto dal dinamico preside Paolo Mesolella, si é celebrata la Continua a leggere

Mobilitazione nazionale per la liberazione dei profughi deportati nel deserto libico.
Leggi la lettera di Dag,(vedi in coda all’art) profugo deportato che ha subito sulla propria pelle i maltrattamenti della polizia libica.

8 LUGLIO ROMA dalle 18.30 davanti all’Ambasciata Libica in Via Nomentana 365 (altezza Via Asmara) NAPOLI dalle 19.00 in Piazza Bellini,

9 LUGLIO in tutta Italia davanti alle Prefetture. Portiamo tutti una candela davanti all’Ambasciata Libica e manifestiamo davanti alle Prefetture “UNA LUCE PER LA DIGNITA'”. Libertà e diritto d’asilo per 250 profughi eritrei deportati nel deserto Libico. Fermiamo le violenze della polizia libica contro i migranti. Rivediamo gli accordi Italia – Libia e fermiamo la politica dei respingimenti. Continua a leggere

Rompiamo il circolo vizioso di povertà e violenza!Tagikistan: donne a un corso di formazione©Archivio privato

(foto a dx:  Tagikistan: donne a un corso di formazione ©Archivio privato ) 

In occasione del 25 novembre, Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza sulle donne, Amnesty International dà un rinnovato impulso alla campagna “Mai più violenza sulle donne“, promuovendo nuove azioni per garantire a tutte le donne il diritto a vivere una vita dignitosa e libera dalla violenza. Questa data è stata scelta dal movimento internazionale delle donne in onore delle sorelle Mirabal, attiviste della Repubblica Dominicana assassinate il 25 novembre del 1961 perché si opponevano al regime dittatoriale del loro paese. Il coraggio e la forza dimostrate dalle sorelle Mirabal hanno contribuito a renderle delle eroine internazionali; Continua a leggere

Casagiove(Ce)- Il gruppo di Caserta di Amnesty International in collaborazione con il Cineclub Vittoria di Casagiove vi invitano il 25 e il 26 novembre alle ore 21:00 a “Due giornate per i diritti umani”! Il 25 novembre in occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne sarà proiettato il film vincitore del Premio Amnesty al Festival di Berlino del 2007 “Racconti da Stoccolma” di Anders Nilsson; Continua a leggere

Caserta- ( da Lucia D’Onofrio) Il 13 e 14 dicembre Amnesty International scenderà, come ogni anno, nelle piazze italiane per il proprio evento di raccolta fondi nazionale. Con un’offerta minima di 7 euro sarà possibile ricevere la candela simbolo del movimento da 47 anni, disponibile in due colorazioni e confezionata in una bustina di carta riciclata con il simbolo di Amnesty International. Sarà l’occasione per compiere un gesto importante perché ogni candela contribuirà a dare speranza a tutte le persone che vedono i propri diritti violati ogni giorno. E quest’anno è ancora più significativo perché il 10 dicembre si è celebrato il 60°anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani (DUDU). Continua a leggere

Bruxelles, 3 settembre 2009 – «Il popolo Rom rappresenta oggi la principale vittima di una cultura razzista che sta crescendo in molte parti d’Europa. Con la candidatura dell’ European Roma Rights Centre (ERRC) al premio Sakharov il GUE/Gruppo della Sinistra Europea vuole dimostrare che esiste anche un’Europa fondata sulla solidarietà, la giustizia e l’uguaglianza tra i popoli» ha dichiarato Vittorio Agnoletto, capodelegazione del GUE nella sottocommissione sui diritti umani al Parlamento Europeo.  Oggi il GUE ha formalizzato la candidatura proposta da Vittorio Agnoletto indicando l’ ERRC –  http://www.errc.org/ – come proprio candidato per il premio Sakharov 2008. Il premio Sakharov é attribuito ogni anno dal Parlamento Europeo a chi si é distinto nella difesa dei diritti umani, nella tutela dei diritti delle minoranze e nello sviluppo della democrazia. Continua a leggere

Giovedi 7 agosto, la notte prima che comincino le Olimpiadi partecipa a Candle in My Window – for Tibet. Accendi una candela a casa tua, sul tuo posto di lavoro o in un posto pubblico. Non sarai solo. Milioni di persone nel mondo faranno la stessa cosa per la liberta e la speranza. E le nostre candele verranno viste da miliardi di persone sugli schermi televisivi di tutto il mondo il giorno di inizio delle Olimpiadi. Il Tibet non verra dimenticato.  Visita http://www.candle4tibet.org/ da subito ed invita i tuoi amici a partecipare a questo evento.  Possiamo farcela. Il mondo ci guarderà. Per favore, fai girare questo messaggio a tutti i tuoi contatti, e importante. Ognuno di loro può aiutarci a fare il massimo. Contro ogni violazione dei diritti Continua a leggere

Presidente Ass. Pina Farina

Iniziativa umanitaria di beneficenza promossa dall’associazione”Noi Voci di Donne” 

Nell’incontro di giovedì 10 luglio 2008, presso la biblioteca comunale di Marcianise, in una sale gremita di donne si è dato il via all’operazione umanitaria denominata “Treno della Solidarietà”. A presentare il progetto, la Presidente dell’associazione  “Noi Voci di Donne” Pina Farina, la quale ha spiegato gli obiettivi e le finalità di questa iniziativa voluta fortemente:” Bisogna sforzarsi di creare una rete di solidarietà tra donne, che spesso manca a causa di un forte individualismo e di una estrema competizione fisica e professionale inculcata culturalmente. La strada della solidarietà, anche se impervia, è bella da percorrere insieme, tra amici e conoscenti, tra residenti di uno stesso quartiere, tra donne e uomini . Questa è la strada dove non conta la differenza sociale, il colore politico, ma si è uniti da un sentimento di unità sociale, consapevoli di essere vincolati in un intero, compatto e sano corpo, da cui si sprigiona quel grande amore per il prossimo! SOLIDARIETA’ è un termine che giuridicamente indica il modo di essere di un rapporto di obbligazione che lega il destino di un individuo a quello degli altri individui che uniti, agiscono per il suo bene Continua a leggere

Colli a Volturno(Is)- ( di Michele Visco) Non c’è che dire, a Colli a Volturno la solidarietà ha vinto ancora una volta. La seconda edizione della manifestazione denominata “Cuore collese” (nella foto a dx un momento. Autore: Andrea Pioltini fotoreporter) ha riscosso un successo inaspettato. L’evento si è svolto sabato 28 giugno nel comune della provincia di Isernia, organizzato dall’associazione la “Squadra del cuore” di Cerro al Volturno e con il patrocinio dell’amministrazione comunale. Il programma elaborato dagli organizzatori, tra i quali va annoverato per l’impegno Visco Michele, come sottolineato più volte dal presidente della “Squadra del cuore” Giulio Farrocco, prevedeva diversi appuntamenti tutti molto eseguiti Continua a leggere

Ha consegnato l’ attestato il comandante della Guardia di Finanza “Liliano Liberato

Piedimonte Matese(Ce)- A conclusione della tappa sulla tematica della cultura della Pace, Legalità, Ambiente, diritti umani e bullismo  svoltasi presso la sede centrale del 1° Circolo didattico “Giovanni Falcone” e plessi staccati di “Madonna del Pozzo” e di “Sepicciano“, che ha visto la presenza  della Testimonial di Pace Agnese Ginocchio,  già   insignita del premio nazionale legalità  Paolo Borsellino giudice antimafia, é avvenuta la Consegna dell’ Attestato  simbolico di Merito di: “Scuola per la Legalità aperta alla Pace, alla salvaguardia del Creato e alla difesa dei Diritti umani” seguita dalla  Consegna della singolare Croce Missionaria della Pace. La nomina simbolica é scaturita in seguito alla volontà manifestata da parte del neo dirigente scolastico del 1° circolo didattico dott. Giacomo Diana, dirigente molto attento e vicino alle problematiche sociali dei disagi giovanili, stretto amico del Testimone di Giustizia don Giuseppe Diana parroco anticamorra di Casal di Principe, di voler realizzare nei prossimi  progetti scolastici una serie di percorsi didattici in collaborazione con la stessa Ginocchio, ormai simbolo della Pace e della lotta contro tutte le forme di mafia e di ingiustizia, come ben evidenziato dal preside intervenendo nel suo saluto di apertura durante l’incontro svoltasi presso il plesso di Sepicciano la cui referente é la docente Gianna Capone. A consegnare l’attestato di nomina un’eminente personalità istituzionale della zona che rappresenta il cardine e l’emblema per eccellenza della Legalità, si tratta del comandante della Guardia di Finanza della tenenza di Piedimonte Matese  LILIANO Liberato. Il Comandante Liliano, personalità molto attenta e sensibile a queste tematiche, accettando con gioia l’ invito di A. Ginocchio, ha portato il suo caloroso saluto riuscendo a coinvolgere appassionatamente alunni e insegnanti sugli argomenti della legalità e della sicurezza.  Protagonisti della manifestazione sono stati proprio gli allievi, che coordinati dalle loro insegnanti hanno presentato i lavori sul tema della pace svolti durante l’anno.   Ricordiamo che il circolo didattico Giovanni Falcone ha già avviato nella propria scuola il progetto sul tema della legalità ad opera del preside uscente Nicola Ginocchio e delle referenti dei rispettivi plessi Giovanna Del Vecchio, Olimpia Landolfi, Gianna Capone. Fra le attività svolte si ricorda in particolare quella extrascolastica della partecipazione alla manifestazione nazionale a Palermo, in occasione dell’annuale ricorrenza della morte del giudice antimafia Giovanni Falcone. (Comunicato stampa da redazione cultura matesina)* (Didascalia foto Manifestazione da sx: Preside Diana, Testimonial Agnese Ginocchio, Comandante Finanza Liliano, docente Gianna Capone. Cliccare su ogni singola foto per ingrandire immagine )

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

L’ Articolo é apparso sull’ Unità del 16 maggio 2008

Ponticelli(Napoli)- ( di d. Luigi Ciotti, Libera) “Cara signora, ho visto questa mattina, sulle prime pagine di molti quotidiani, una foto che La ritrae. Accovacciata su un furgoncino aperto, scassato, uno scialle attorno alla testa. Dietro di Lei si intravedono due bambine, una più grande, con gli occhi sbarrati, spaventati, e l’altra, piccola, che ha invece gli occhi chiusi: immagino le sue due figlie. Accanto a Lei la figura di un uomo, di spalle: suo marito, presumo. Nel suo volto, signora, si legge un’espressione di imbarazzo misto a rassegnazione. Vi stanno portando via da Ponticelli, zona orientale di Napoli, dove il campo in cui abitavate è stato incendiato (altro…)

Piedimonte Matese(Ce), Scuola-Educazione. (di Pietro Rossi) Venerdi 16 Maggio nell’auditorium scolastico dell’ Istituto Agrario “A.Scorciarini Coppola” in via Monte Muto a Piedimonte Matese(Ce), sede associata dell’Istituto statale d’istruzione secondaria superiore che comprende anche l’istituto tecnico Industriale “G. Caso” e l’istituto tecnico Agrario in Formicola, si é svolto l’incontro – dibattico con la testimonial ed artista per la Pace Agnese Ginocchio, una delle espressioni più forti e più belle della nostra provincia, regione e non solo. “La presenza di Agnese Ginocchio, simbolo ed emblema della Pace, dell’ impegno e dei diritti, per la cui causa é stata premiata più volte da enti ed istituzioni”- ha riferito il preside dell’Istituto prof. Vincenzo Di Franco– (nella foto insieme ad Agnese Ginocchio) ” é particolarmente significativa in questo tempo in cui fra i giovani si registra una forte crisi esistenziale causata da un cattivo sistema di gestire la vita e la cultura (emergenza rifuti, disastri ambientali e climatici, indifferenza, sfascio dei valori..) Continua a leggere

 Si parla di Pace e di DIRITTI Umani

AILANO(Ce) -Educazione, Scuola- All’insegna di una splendida giornata di sole è iniziata la tappa della Pace e dei Diritti Umani. Venerdi 2 Maggio la Scuola Media di Ailano, città per la Pace, ha ospitato la Testimonial del Movimento per la Pace Agnese Ginocchiouna delle espressioni più attive e più belle della nostra provincia, Regione e non solo. Lo ha annunciato la dirigente scolastica dell’ istituto comprensivo “d. Carlo Monaco” di Ailano dott.ssa Anna Maria Pascale (foto 1 a dx con Agnese Ginocchio, cliccare sopra per ingrandire), dirigente molto attenta e sensibile alle problematiche del territorio, all’educazione e formazione dei discenti Continua a leggere

50 ANNI PER LA MEMORIA E I DIRITTI UMANI. A Roma  25 aprile 2008, anniversario della Liberazione,  apertura nonstop del Museo nazionale storico della Liberazione in via Tasso, dalle ore 9,30 alle ore 19,30 ed il 26 e 27 aprile apertura consueta ore 9,30-12,30. Per raggiungere il Museo: Metro linea A, fermata Manzoni-Museo della Liberazione 00185 ROMA – Via Tasso 145 Continua a leggere

SPARANISE(Ce)- MARTEDI’ 8 APRILE, ALLE ORE 11, PALESTRA SCUOLA MEDIA, UN CONVEGNO SULLA PACE, LA LEGALITA’ E I DIRITTI UMANI. ARRIVANO DON LUIGI MEROLA (il prete- anticamorra) MARGHERITA DINI CIACCI (Vicepresidente nazionale dell’Unicef) E AGNESE GINOCCHIO (Premio Paolo Borsellino 2007)

SPARANISE (di Paolo Mesolella)-Martedì 8 aprile arriveranno a Sparanise Don Luigi Merola, Margherita Dini Ciacci ed Agnese Ginocchio; il prete anticamorra, ex parroco di Forcella, la vice presidente nazionale dell’Unicef e la cantautrice per la Pace, vincitrice del Premio Paolo Borsellino 2007. Tutti e tre saranno ospiti degli alunni dell’Istituto Tecnico Commerciale e Turistico “G. Galilei” di Sparanise che ha organizzato un interessante convegno sulla pace, la legalità ed i diritti umani nella palestra della Scuola Media, a partire dalle ore 11 Continua a leggere

ISCHIA(Na)- Cultura per la PACE–  Scuola Media “G. Scotti” di Ischia(Na), scuola di Pace. (Foto a dx la Manifestazione a Ischia. Da dx: Agnese Ginocchio, preside Lucia Monti, professore e alunni scuola. Autore.  Andrea Pioltini fotoreporter) – Con un programma ricco di appuntamenti partito lunedi 21 gennaio scorso che ha visto le proiezioni per le classi Prime e Seconde di documentari e film sulla Shoah seguite da Dibattiti nelle classi e poi la suggestiva e commovente Cerimonia per ricordare i bambini vittime dello sterminio attraverso la simbolica: “Pianticella di rose bianche piantata nell’aiuola della scuola“, la Giornata della ‘Shoah‘ Memoria del 26 Gennaio 2007 é iniziata in prima mattinata con il saluto delle autorità civili della città dell’Isola di Ischia(Napoli) subito seguita da un momento di silenzio per ricordare tutte le vittime delle guerre, delle mafie e del terrorismo, ed é culminata all’ insegna di un forte Messaggio sulla Pace presso il Teatro del Cinema Excelsior dove i ragazzi della Scuola Media Giovanni Scotti diretta dalla dott.ssa Lucia Monti hanno incontrato Agnese Ginocchio, ‘voce di donna’ del nostro sud, una delle più note cantautrici italiane di impegno sociale, Continua a leggere

Sarà presente la testimonial “Ambasciatrice Pace” ed Artista per la Pace di origine campana -casertana Agnese Ginocchio,  ( nella foto a dx Autore Andrea Pioltini, fotoreporter)che incontrerà gli alunni delle Scuole per un Concerto di testimonianza in tema

23-01-2008 17:28:59
Abruzzo– Associazione Societa’ Civile in collaborazione con il Centro nazionale di cultura ebraica, con il patrocinio della Provincia di Teramo, del Comune di Roseto e del Comune di Pineto, organizza la ‘Giornata della Memoria’ 2008. La Giornata della memoria e’ stata istituita dal Parlamento Italiano nel 2000  per ricordare le vittime delle persecuzioni naziste degli ebrei, degli oppositori politici, degli zingari, dei gruppi etnici e religiosi, degli omosessuali, tutti dichiarati da Hitler indegni di vivere. La data prescelta e’ quella dell’anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz, il 27 gennaio 1945.  Complessivamente le vittime dei campi di sterminio furono 6 milioni. Il senso della Giornata della memoria, un evento che si celebra contemporaneamente in tutto il mondo occidentale, e’ quello di ricordare l’orrore perche’ non accada mai piu’. Molti sono i comuni che organizzano iniziative rivolte soprattutto ai giovani, proprio per ricordare con la forza della ragione la memoria di un tragico e oscuro periodo della storia del secolo passato.  In Provincia di Teramo si svolgeranno le seguenti iniziative: Venerdi 25 gennaio alle ore 10,30 presso il Palazzo del Mare di Roseto degli Abruzzi si svolgera’ il concerto incontro della cantautrice Agnese Ginocchio con gli studenti delle scuole medie di Roseto.

Continua a leggere

 Agnese Ginocchio ha presentato nell’ auditorium scolastico il Video sui diritti umani

Piedimonte Matese(Ce)-Davanti ad una attenta assemblea di studenti mercoledì 19 dicembre, nell’ auditorium dell’Istituto Tecnico commerciale “Vincenzo De Franchis” di Piedimonte  Matese, Agnese Ginocchio, cantautrice e Testimonial della Pace, ha presentato il video Continua a leggere

Resti di bambini bolliti scoperti dalla polizia del Gansu

ECCO COSA FA LA CINA SE NASCI DONNA RISCHI DI ESSERE BUTTATA ALLA SPAZZATURA INVITO A PROTESTARE CON EMAIL ALL’AMBASCIATA CINESE IN ITALIA CHE E’ CINA , QUESTA E’ POLITICA DEL DRAGONE !!!!
Il Dipartimento pubblica sicurezza e la stampa locale confermano il ritrovamento di due braccia umane appartenenti ad un bambino fra i cinque e gli otto anni “condite con zenzero e peperoncino”.(L’articolo che si riporta di seguito é tratto dall’agenzia internazionaleAsia news ) Continua a leggere

Secondo le testimonianze, il fumo si è levato per giorni dalle ciminiere di Rangoon «Birmania, cremate le vittime delle stragi» I dissidenti denunciano: «Almeno duecento cadaveri bruciati in segreto» BANGKOK (THAILANDIA) – La speranza della pacifica rivoluzione zafferano si è perduta, prima, nella violenza e nella crudeltà della repressione. E, ora, nell’orrore inimmaginabile dell’ultima rivelazione uscita dalla Birmania grazie al coraggio dei dissidenti. I militari starebbero utilizzando il crematorio pubblico che si trova a nordest di Rangoon per far sparire i corpi delle vittime della repressione, così da impedire ogni futura «conta del male».«Ho visto personalmente bruciare 71 cadaveri », ha rivelato un testimone oculare alle fonti del Corriere Continua a leggere