Caserta- Proseguono le proteste dei lavoratori della Gisec e di quelli del Consorzio Unico di Bacino, da mesi senza stipendio, che ieri hanno manifestato davanti alla prefettura. Quelli del Cub, in particolare ieri hanno trascorso la notte alla discarica di (altro…)

SANTA MARIA LA FOSSA(Ce) – “Sabato scorso, 16 Luglio 2011, presso il sito di Discarica denominato “Maruzzella” i sindaci dei comuni circostanti l’impianto capitanati dal Presidente della Provincia Zinzi, hanno presidiato il sito con l’ipotetico scopo di non far scaricare ulteriori rifiuti Continua a leggere

Santa Maria La Fossa(CE)- Dopo circa due anni siamo riusciti a far installare sul nostro territorio una postazione di monitoraggio dell’ aria. Così dichiara soddisfatto l’ assessore all’ ambiente Franco Cepparulo. La postazione è stata installata nel cortile interno della scuola media “Mons. Ernesto Mirra”, nei pressi della palestra. Realizzato l’ impianto elettrico che occorre per il suo funzionamento si attendono i tecnici dell’ ARPAC per l’ attivazione dell’ importante Continua a leggere

stirIMPIANTO STIR ( EX CDR) .  QUESTO FANTASMA. (di Gerardo D’Amore)

In questi giorni, gli abitanti delle zone di Terzigno, Chiaiano, Giugliano –Taverna del Re si sono giustamente opposti all’ apertura di nuove discariche nelle loro zone impedendo, (altro…)

Santa Maria La Fossa(Ce)-  Il presidio dei sindaci casertani presso la discarica di san Tammaro (vedi foto striscione ” Fermate Il Mostro“) ha retto all’ urto delle preventivate 400 tonnellate di rifiuti che avrebbero dovuto arrivare dalla città di Napoli e dal suo hinterland. All’ indomani della scadenza (del 26 Continua a leggere

Il primo cittadino del capoluogo matesino, il quale unitamente ad altri sindaci della Provincia di Caserta è stato tra i primi a sostenere il no allo sversamento a Maruzzella (vedi foto insieme al presidente della provincia Zinzi e altri sindaci sul lugo della discarica), parla dell’emergenza rifiuti e di come si può superare

Piedimonte Matese(Ce)- L’emergenza rifiuti in Campania non riguarda solo la discarica di Terzigno, ma investe anche i territori delle altre province. Il VELINO ha raccolto lo sfogo del sindaco di Piedimonte Matese, Vincenzo Cappello, impegnato come altri suoi colleghi casertani, nelle proteste contro lo sversamento dei rifiuti di Napoli nella discarica di San Tammaro. Continua a leggere

Al margine dei “fatti in corso” alla mega discarica “Maruzzella” di San Tammaro (Caserta) DURISSIMO  IL MONITO DEI “MEDICI PER L’AMBIENTE: FINORA TROPPI GRAVI ERRORI: ORA APRITE SUBITO L’IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO Il presidente Gaetano Rivezzi invoca una rapida inversione di tendenza

CASERTA- (Di Raffaele Raimondo) Dalla sezione casertana dei Medici per L’Ambiente arriva una durissima versione dell’ennesimo oltraggio ambientale regionale. Nell’ intera Terra di Lavoro e, segnatamente, nel Basso Volturno, su cui starebbe per intervenire un eventuale nuovo Commissariamento governativo, si va prospettando nientedimeno che la realizzazione di un “immondezzaio generale”, con l’ampliamento delle discariche “Maruzzella 1 e 2 ” e con la costruzione di una possibile megadiscarica per il percolato di tutta la Campania (sic!) definita (molto impropriamente!) “impianto chimico” – del quale si conosce pochissimo (anche i sindaci e la Provincia non ne sanno quasi nulla) – e che produrrà un inquinamento da odore nauseabondo per almeno 15 chilometri. Il presidente dell’Isde, dottor Gaetano Rivezzi, è perentorio ed espone quanto ha già avuto modo di proporre venerdì 22 ottobre alla trasmissione “Articolotre” della Rai Nazionale di Silvia Busi : “Troppi e gravi gli errori gestionali Continua a leggere

Santa Maria La Fossa(CE)- L’amministrazione comunale è contraria allo sversamento dei rifiuti “napoletani” per due principali motivi. E’ quanto ha dichiarato il vice sindaco Salvatore Russo. “In primo luogo perché la discarica di San Tammaro è confinante con il territorio del nostro comune e, dunque, siamo direttamente coinvolti. “Vorrei precisare – ha continuato Russo -, semmai ce ne fosse bisogno, che nello stretto fazzoletto di pochi chilometri quadrati inistono sette mega discariche e due depositi di eco balle. Continua a leggere

Lettera del presidente del Cocevest Raffaele Raimondo (nella foto a dx):  “DIFENDIAMO LA PIANURA CASERTANA DAI RIFIUTI DI NAPOLI
Lettera Aperta ai Sindaci di San Tammaro, Capua, Casal di Principe, Santa Maria la Fossa, Grazzanise, Cancello ed Arnone, Castel Volturno

“Signori Primi Cittadini,
torna ancora l’incubo-rifiuti! Se il Presidente Zinzi annuncia ricorso al Tar, Voi ritenete di agire, con la tempestività ad horas che il caso impone? Se è nata la “cordata” per chiedere al Presidente Berlusconi di dar prova di “senso dello Stato”, assicurando la quota-ristoro, ai Comuni cui spetta, una simile iniziativa, molto più repentina perché emergenziale, è da intraprendere al cospetto della “bella” decisione del Presidente Caldoro di “risolvere” a Terzigno sterzando per l’ennesima volta sulla pianura del Basso Volturno? Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA(CE) – (di Nunzio De Pinto) “Il centrodestra per mesi ha propagandato la soluzione dell’emergenza rifiuti ma i nodi irrisolti stanno venendo al pettine”. È quanto afferma in una nota la sezione cittadina del partito Democratico, di cui è segretario l’avvocato Vito MAROTTA. “Il Presidente Caldoro” – prosegue il comunicato diffuso all’indomani dell’ordinanza del Presidente della Regione Stefano Caldoro che – appropriandosi dei poteri sostitutivi che gli consente la legge – ordina lo sversamento dei rifiuti a San Tammaro – “ha in netto contrasto con quanto impone la gestione provinciale del ciclo dei rifiuti e per far fronte all’emergenza scoppiata nel napoletano, ha ordinato lo sversamento di tonnellate di rifiuti nella nostra Provincia minando ulteriormente ed ingiustamente la vivibilità del nostro territorio. A San Nicola, la maggioranza di centro destra compie un ulteriore “miracolo” – è il “j’accuse” del PD sannicolese – “dopo aver indebitato le casse comunali, sta procedendo, in questi giorni, ad inviare, per la seconda Continua a leggere

San Tammaro(Ce)-  ” Solidarietà al sindaco di San Tammaro, respingiamo il nuovo sopruso ai danni della provincia di Caserta”. Lo dichiara l’on. Americo Porfidia in merito all’ ordinanza del Presidente Caldoro Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- Unitamente al primo cittadino matesino, anche Crescenzo Di Tommaso, sindaco di Sant’Angelo d’Alife ed altri esponenti dell’alto casertano, tra cui anche il sindaco di Liberi Antonio Diana. Cappello: “Non è un no a prescindere, ma semplicemente il rispetto delle regole…”Protesta e presidio dei cittadini, nel Casertano, davanti alla discarica ‘Maruzzella’. ”Napoli non puo’ pensare di risolvere il problema dei rifiuti cullandosi sulla disponibilita’ della altre province”, spiega il primo cittadino di San Tammaro, Emiddio Cimmino, che dice ”basta” e promette che impedira’ l’ ingresso nel sito dell’immondizia proveniente da Napoli. Continua a leggere

La nuova crisi Zinzi: no ai rifiuti di Napoli. Il presidente avverte: «Non possiamo permetterceli»
«La nostra provincia è stata già ampiamente vessata»

CASERTA – La Provincia di Caserta non è disposta ad accogliere a Maruzzella i rifiuti provenienti dal Napoletano, per far fronte alla situazione di difficoltà generata dai blocchi nella discarica di Terzigno. La linea di condotta dell’Ente già manifestata da mesi in più occasioni dal presidente Domenico Zinzi è stata ribadita ieri pomeriggio nel corso della riunione ufficiale convocata presso la prefettura di Napoli su iniziativa dell’assessore regionale all’Ambiente, Giovanni Romano. Un incontro al quale hanno preso parte, in rappresentanza della Provincia di Caserta, l’assessore all’Ecologia Umberto Arena e il direttore generale Raffaele Picaro. «La provincia di Caserta — dichiara Zinzi in una nota— è stata già ampiamente vessata e trascurata da passate gestioni che hanno determinato veri e propri disastri ambientali. Le tante discariche disseminate sul territorio provinciale sono riempite per i due terzi da rifiuti provenienti da Napoli. L’attuale situazione della discarica di San Tammaro, oltretutto, non consente di poter ricevere rifiuti anche da altre province. Continua a leggere

Zinzi nomina il vice, carica affidata all’azzurro Nicola Golia: decisione di comune accordo. E il vicecoordinatore Landolfi si arrabbia

CASERTA — A quasi due mesi dal varo della giunta, ed a quattro dalle elezioni, il presidente della Provincia, Domenico Zinzi, sciolto la riserva sulla carica di vicepresidente, che era contesa — all’interno del Pdl — dalle due anime degli ex Fi e degli ex An. Alla fine il prescelto è stato l’azzurro Nicola Golia (nella foto), titolare delle deleghe alla pubblica istruzione e all’edilizia scolastica, e vicinissimo al coordinatore provinciale del partito, Pasquale Giuliano. Ma l’indicazione è stata pienamente condivisa anche componente aennina: «Abbiamo deciso di comune accordo dopo un’ampia riflessione — spiega il senatore Gennaro Coronella, vicario di Giuliano — e da parte nostra c’è stata un’ulteriore dimostrazione di senso di responsabilità. Continua a leggere