«Mafiosi convertitevi, cambiate vita, mi aspetta l’inferno altrimenti». Il pontefice prega insieme alle vittime della criminalità organizzata. «Per favore cambiate vita, convertitevi, fermatevi di fare il male!».

Papa Francesco, accolto dagli applausi della folla, è arrivato alla chiesa di San Gregorio VII a bordo della Ford Focus, e appena sceso ha abbracciato calorosamente don Luigi Ciotti, presidente della Fondazione Libera che promuove l’incontro con i familiari delle vittime di mafia. Il Papa ha salutato alcuni dei fedeli presenti dinanzi alla chiesa, poi è entrato all’interno tenendosi mano nella mano con don Ciotti.

Tra i presenti anche il presidente del Senato Pietro Grasso, la presidente della Commissione parlamentare antimafia Rosy Bindi, il sindaco di (altro…)

Era il 27 marzo del 2004, un sabato sera, quando una pallottola vagante uccise Annalisa Durante  nei vicoli dell’antica Vicaria, a Forcella  in uno scontro a fuoco tra camorristi. Aveva solo 14 anni. Un mese dopo la sua uccisione ci fu una grande manifestazione che attraversò tutti quei vicoli.

 “Un giorno diverrò grande. Eppure non riesco a immaginarmi. Forse me ne andrò, forse no. Mi mancherebbero le gite, la pizza che porta papà dopo il lavoro. Adoro la pizza fritta” 

(dal Diario di Annalisa)
NAPOLI –(di Raffaele Sardo)  Gli occhi di Giovanni Durante, luccicano d’emozione. Non si aspettava che tanta gente venisse a ricordare, dopo un mese, (altro…)

Corteo per don Diana a Casal di Principe

Il presidente di Libera partecipa al lungo corteo in onore del prete assassinato dalla camorra il 19 marzo 1994. Studenti da tutta Italia (altro…)

(di Rachele Gonnelli) Si intitola «Facciamolo» – in inglese sarebbe stato più forte anche se con maggiori riverberi di doppi sensi, we can do it – il nuovo appello lanciato ieri per un governo di cambiamento, che anche il Movimento Cinque Stelle dovrebbe aiutare a far nascere. (altro…)

Cesa(Ce) – «I proclami che vogliono che la camorra sia sconfitta e sconfitte le organizzazioni criminali, ribadisco ed è bene ricordarlo, sono ovviamente solo spot politici che gli attentati ai tribunali e le uccisioni smontano pubblicamente e dolorosamente». Continua a leggere

Italia- (di d. Luigi Ciotti) I crocifissi da difendere, quelli veri, non sono quelli appesi ai muri don_ciottidelle scuole. Sono altri. Sono uomini e donne che fanno fatica. Che non ce la fanno e muoiono di stenti. E’ verso di loro che non possiamo e non dobbiamo restare indifferenti. E’ verso di loro che dobbiamo concentrare i nostri sforzi. «Un crocifisso è un malato di Aids, che ha bisogno di cure e di sostegno. Un crocifisso è quel ragazzo brasiliano che è morto qualche giorno fa a Torino. A casa aveva lasciato la moglie e i figli, era arrivato qui alla ricerca di un lavoro, e non ce l’ha fatta». Abbiamo partecipato al suo funerale. C’erano tante persone, molte nemmeno lo conoscevano, ma erano lì ugualmente, a condividerne la sofferenza e il dolore. Continua a leggere

sparanise-posa-prima-pietra-itc-galilei1Posa della prima pietra per il secondo lotto dei lavori del nuovo Galilei costruito su terreno confiscato. Presenti: DON CIOTTI, De Franciscis, Ucciero, Nozzolillo, Il PREFETTO Monaco, i Comandanti provinciali dei Carabinieri Burgio e della Guardia di Finanza Manozzi

Sparanise(Ce)- (di Paolo Mesolella) Alla posa della prima pietra per l’avvio del secondo lotto dei sparanise-don-ciotti-posa-la-prima-pietralavori del nuovo Istituto Tecnico Commerciale e Turistico “Galilei”, ieri mattina, c’era una vera e propria folla di personalità. E non solo politiche. Un parterre d’eccezione per sottolineare, se ce ne fosse ancora bisogno, il valore simbolico di questa inaugurazione: una scuola (la prima in Campania) costruita direttamente su un terreno confiscato alla camorra. Una scuola che è diventata metafora di giustizia, di legalità ma anche di speranza per i nostri giovani bisognosi di valori forti in cui credere. Alla suggestiva cerimonia,cui ha presenziato don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera, con la Preside Donatella Mascagna e l’ex sindaco Salvatore Piccolo, c’erano il Presidente dimissionario della Provincia Sandro De Franciscis, il Prefetto Monaco, il commissario prefettizio Orabona, l’assessore provinciale alla P. I. Nicola Ucciero, l’ex consigliere provinciale Amilcare Nozzolillo e gli amministratori uscenti Salvatore Fattore e Pasquariello. Continua a leggere

LA CULTURA DELLA LEGALITA’ E IL RUOLO DEL GIORNALISTA

Frattamaggiore(Na)- (di Luca De Cristofaro) Questo il titolo dato alla conferenza tenutasi il 10 gennaio mattina presso l’auditorium dell’ITC G. Filangieri della sede di Via Rossini in Frattamaggiore. Ospite speciale: Sandro Ruotolo, noto giornalista professionista di fama nazionale Continua a leggere

Eventi socio-culturali a Caserta e dintorni dal 19 al 23 – 11-‘08. Rubrica a cura del prof. Aldo Altieri, giornalista e ambientalista casertano

Mercoledì 19
**Ce., Auditorium di via Ceccano, h. 16,00, Assemblea-Forum provinciale su “Le linee  programmatiche dei rifiuti in Provincia di Ce.” , tutti i cittadini sono invitati  a partecipare .
**Auser, via Roma 8, h 17,30, Conversazione con l’oculista dott. Giuseppe Manera, a cura della dott. Rita Esposito Continua a leggere