Alife(Ce)- Reverendissima Eccellenza Mons. Valentino Di Cerbo, facciamo “appello” a Lei, persona sensibile e attentissima a questi problemi, a Lei che tantissime volte ha ripetuto che il cristiano deve fare la differenza e che per fare la differenza é necessario che scendi in campo Continua a leggere

‎”Se vuoi la Pace custodisci il Creato” (tema giornata della PACE e della SALVAGUARDIA del Creato 1 Settembre 2010 ).

Alife(Ce)- Il 1 settembre 2010 giorno in cui si celebra annualmente la Giornata della “Salvaguardia del Creato” (non é stata scelta a caso questa data), in piazza S. Caterina (di fronte alla Chiesa omonima di S. Caterina) a partire dalle ore 20,30 si svolgerà la manifestazione relativa alla presentazione ufficiale (scopi, obiettivi e finalità) del “Festival della PACE 2010“, l’ importante spettacolo educativo e formativo di canzoni, poesie e riflessioni sulle tematiche della Pace, della Salvaguardia del Creato, dei diritti umani, della difesa dell’ ambiente e dell’ Acqua bene comune. Organo promotore del Festival il: “Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato – III Millennio” di Terra di lavoro(Caserta). Continua a leggere

Luca Comparone e amici al banchetto Iscrizioni Pace in Bici AlifeAlife(Ce)- Il: “Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato” Con il Patrocinio di: Città di Alife, Comunità Montana del Matese e  Provincia di Caserta, Invita la S.V. a partecipare alla “Giornata Internazionale per la Pace e l’ Ecologia 4 Ottobre 2009 ad Alife(Ce).  La giornata della Pace di quest’anno è dedicata alla Memoria del giovane vice Brigadiere Servo di Dio  “Salvo D’Acquisto”  (didascalia foto: giovani al banchetto raccolta iscrizioni. Leggere in coda all’art.)

Programma:

Ore 11:00– Ultime Iscrizioni per la Critical mass -passeggiata ecologica in bicicletta ” Pace in Bici”

Ore 11:30– Inizio Passeggiata ecologica: “Pace in Bici” organizzata in occasione della Giornata della Pace e dell’Ecologia, partenza da p.zza della Liberazione (davanti alla sede Comunale)

Ore 12:00– Sosta dei partecipanti nel Piazzale antistante la Caserma del Carabinieri di Alife ( P.zza S. D’Acquisto ) con un momento di riflessione. Continua a leggere

Pozzilli(IS)- (di Michele Visco) Comuni rinnovabili 2009, Pozzilli e Filignano ai primi posti. I pozzilli-dalla-montagna-bisdue centri della Valle del Volturno si dimostrano ancora una volta molto oculati nei confronti delle problematiche ambientali. Il rapporto curato da Legambiente. Due comuni “verdi” e “rinnovabili”. In questo modo possono essere descritti Pozzilli (nella foto a dx panoramica) e Filignano che hanno avuto menzioni speciali panoramica-campo-fotovoltaico1nel rapporto 2009 dei comuni rinnovabili elaborato negli ultimi giorni dall’ufficio energie e clima di Legambiente. All’interno della dettagliata relazione si è parlato si solare termico (pannelli solari installati nel territorio comunale e nelle strutture edilizie), solare fotovoltaico, energia eolica, energia idroelettrica, energia geotermica, energia da biomasse (impianti a biomassa e potenza installata nel territorio comunale), energia da biogas e teleriscaldamento. Ottimi risultato ottenuti dal comune di Pozzilli guidato dal sindaco Paolo Passarelli in merito all’energia prodotta dalle biomasse. Continua a leggere

Dall’energia rinnovabile il rilancio dell’economia. Una risposta locale ad un problema globale.

Marcianise(CE)- (da Enzo Falco Verdi Ce) La crisi economica sta attanagliando la nostra terra in tutti i settori.  In Campania 40000 imprese sono a rischio chiusura, molte sono già fallite.  Intanto tutti parlano con entusiasmo del “new deal” verde di Obama, che, appena eletto, in tre giorni, ha capovolta la politica americana e sceglie di investire nelle tecnologie verdi per salvare il pianeta e l’economia americana. E’ il momento di scrivere la ricetta verde per la Campania. E’ il momento di guardare in avanti, a quella che Jeremy Rifkin ha definito “la terza rivoluzione industriale”, Continua a leggere

Caserta- (di Sessa Rocco) Il problema dei rifiuti può essere affrontato attraverso azioni concrete che ne riducano la quantità alla fonte. Gli imballaggi sono una componente fondamentale della quantità totale di rifiuti che produciamo; per questo la proposta dei detersivi alla spina punta a ridurre i contenitori necessari, semplicemente permettendone il riutilizzo.  Sulla base di quanto già realizzato nel Nord e Centro Italia, il progetto di riduzione dei rifiuti da imballaggio sbarca anche a Caserta. Ieri, sabato 28 febbraio, alle ore 18.00 è stato inaugurato un negozio di detersivi alla spina, il primo in città.
La presentazione dell’esercizio commerciale si è tenuta alla presenza dell’ on. Nicola Caputo, del consigliere Acconcia e di altri esponenti del mondo politico, economico e dell’ecologia della provincia di Caserta, Continua a leggere

Italia- “Speciale Emergenza rifiuti Campania”  Inchieste su rifiuti e camorra– Pubblichiamo un articolo di Michelangiolo Bolognini (Medicina democratica) che ripercorre le vicende campane evidenziando quali siano state le scelte capestro, politiche ed affaristiche, che hanno condotto ai disatri attuali. La vera emergenza rifiuti in Campania – si scrive – è dovuta alla presenza di un sistema camorristico di Stato, che si avvale, per funzionare “ordinariamente”, di uno stato di emergenza permanente (Foto in alto: ” lo striscione portato dai comitati emergenza rifiuti  sul quale si legge lo slogan tratto dalla canzone di protesta ambientalista: “Fermate il Mostro” di Agnese Ginocchio. Manifestazione contro rifiuti Napoli. Autore foto: Andrea Pioltini, fotoreporter)

Il 9 marzo 2005 la Commissione bicamerale d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti procedeva all’audizione dei piú importanti gruppi bancari italiani, Capitalia, Banca Intesa, San Paolo Imi e Gruppo Unicredito Italiano[1], preoccupati per i loro finanziamenti alle società Fibe e Fibe Campania del gruppo Impregilo, allora controllato da Cesare Romiti, facente parte del “salotto buono” della finanza, editore del maggior quotidiano italiano. Le banche avevano voglia di smarcarsi: si erano esposte per decine e decine di milioni di euro finanziando con la massima leggerezza Fibe e Impresilo. La relazione della Commissione afferma infatti: «non è chiaro come gli istituti bancari possano aver pensato, nel momento in cui fornivano i finanziamenti, di essere in condizioni di “normalità”, come espressamente affermato, posto che l’emergenza campana era pluriennale e nota a tutti; considerato, peraltro, che vi era piena consapevolezza del fatto che tale sistema, come proposto da Fibe, era “certamente pionieristico”, “il primo in Italia di queste dimensioni”»[2].  Il sistema a cui si riferisce la Commissione è la messa in atto, in modo generalizzato e “dogmatico” nella regione Campania, commissariata da oltre tredici anni, del cosiddetto «ciclo integrato dei rifiuti», assai propagandato dall’associazione ambientalista “parastatale” Legambiente e fatto proprio dalla quasi totalità delle forze politiche italiane.  Continua a leggere

Caserta(da Laboratorio sociale Millepiani)- I rifiuti che a cumuli ingombrano le nostre strade, che hanno fatto gridare allo scandalo da più parti esponendo la Campania e l’Italia tutta al ludibrio del mondo intero, (Foto autore, Andrea Pioltini, fotoreporter. Manifestazione contro i rifiuti a S. Nicola La Strada(Ce)  esasperando i cittadini che si sentono presi in giro dalla incompetenza e dalla inefficienza spesso interessata delle istituzioni centrali e periferiche che in quattordici anni di commissariamento della gestione dei rifiuti hanno determinato lo stato parossistico di crisi che è sotto gli occhi di tutti, sono solo la punta di un iceberg di una realtà ben più grande e terribile. Questa realtà si chiama disastro ambientale. Per decenni, interi territori sono stati devastati da sversamenti incontrollati, legali e non, di rifiuti di ogni tipo, urbani, tossici, industriali che hanno compromesso in maniera quasi del tutto irreversibile gli equilibri ecologici. Continua a leggere

ALLARME MONDIALE. IL CLIMA STA CAMBIANDO. IL PIANETA E’ IN CRISI. LA SALUTE AMBIENTALE STA PEGGIORANDO. ALLARME INQUINAMENTO. Lo spettro dei cambiamenti climatici – recita il documento – e’ la peggiore minaccia per il 21esimo secolo. CI STIAMO AVVIANDO VERSO LA FINE PRIMA DEL PREVISTO…

ROMA – L’uomo si conferma come il piu’ terribile predatore fra gli animali, ma presto potrebbe non avere piu’ risorse per sostenersi. Il quadro non proprio ottimista l’ha dipinto l’Unep, l’agenzia dell’ Onu per l’ ambiente, che nel suo ultimo rapporto presentato a Nairobi sottolinea come negli ultimi vent’anni tutti gli indicatori dello stato di salute dell’ambiente siano peggiorati, mentre dal canto suo l”animale uomo’ ha aumentato il suo benessere di un terzo. “Ci sono stati abbastanza avvertimenti fino a questo momento – ha dichiarato il direttore dell’Unep Achim Steiner spero che questo sia quello finale Continua a leggere

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato dal “Comitato civico contro inceneritore Bio Masse “di San Salvatore Telesino(Bn). “Question Time” – “Interrogazione all’On. Luigi Nocera Assessore Ambiente Regione Campania – Prot. nr. Napoli 12/10/07 “

Oggetto: Interrogazione ai sensi dell’art. 79 bis del Regolamento Consiliare. (Foto: manifestazione del 13 Ottobre contro rifiuti ed inceneritori ad Acerra, Napoli)

Il sottoscritto Mario Ascierto Della Ratta Consigliere Regionale Continua a leggere

No all’ Incenerimento ed alle megadiscariche per la difesa della salute, dei territori e dei beni comuni. Appello per mobilitazione nazionale ad Acerra del 13 Ottobre 2007

(Foto autore Andrea Pioltini) Napoli e Campania- Il “caso Campania” è diventato sui media italiani ed internazionali un simbolo di cattiva gestione, di malaffare, di clamoroso fallimento per un’intera classe dirigente che dovrebbe solo dimettersi, incapace di articolare un piano di smaltimento dei rifiuti minimamente razionale ed efficiente e di sottrarre il territorio all’azione delle ecomafie ed alla voracità di profitto dei potentati economici Continua a leggere

Antonio Roano ( nella foto 1, il primo a sx) invita a non votare De Franciscis alla guida del Partito Democratico

Caserta– Erano almeno oltre duemila persone che sabato mattina hanno partecipato alla marcia organizzata dai vari Comitati per l’Emergenza Rifiuti che hanno sfilato dalla Chiesa di Lourdes sino al palazzo della Provincia in Corso Trieste. Un grande successo di partecipazione che ha visto cittadini, uomini e donne, studenti, professionisti, commercianti, sfilare tutti uniti contro il grande inganno della discarica Lo Uttaro Continua a leggere

Assemblea Pubblica Mercoledì 26 settembre ore 16.30 – Sala Provinciale di S.Maria la Nova (Napoli) in preparazione della
Manifestazione nazionale a Napoli del 13 Ottobre 2007
(Foto 1, 2, 3 e 4: Manifestazione nazionale Rifiuti zero Napoli 19 Maggio 07. Autore Andrea Pioltini . Copyright. Cliccare sopra per ingrandire)
La classe politica ha fallito, avvelenando la Campania e le nostre vite! No all’incenerimento dei rifiuti ed alle megadiscariche Continua a leggere

PIM_2006

Numerosi Enti Locali e scuole aderiscono alla giornata di volontariato di Legambiente

Il Circolo del Matese della Legambiente ed il CEDA della Rete INFEA, in collaborazione con numerosi Enti Locali, scuole e associazioni dell’Alto Casertano, hanno promosso la 14a edizione locale di Puliamo il Mondo, la più grande giornata di volontariato ambientale del Paese che anche quest’anno si svolgerà in circa 2000 comuni italiani, contribuendo al recupero e alla pulizia di centinaia di spazi verdi, piazze, giardini ed aree inserite nei parchi naturali. Tra le adesioni degli Enti sovracomunali vanno segnalate quelle della Comunità Montana Zona del Matese e dell’Ente Parco Regionale del Matese Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA (Ce) – Lo avevano promesso nei giorni scorsi e Sabato mattina hanno mantenuto fede alla promessa fatta. I Comitati per l’Emergenza Rifiuti ( nella foto, autore Andrea Pioltini) nei giorni scorsi avevano annunciato la loro presenza e partecipazione con gli striscioni fuori il Polo della Qualità a Marcianise e così è stato. Sabato mattina sono stati al Polo della Qualità con gli striscioni a ricordare al Presidente Napolitano continua a leggere