Alife(Ce)- (da Xander) In questi giorni,  la sciagura che ha colpito l’ Abruzzo ci ha colpiti nel cuore, io sono  vicino a tutte le famiglie che hanno perso qualche persona cara, faccio  un augurio a quelle persone che sono ancora tra noi di guarire… Nei prossimi giorni cercherò di andare in Abruzzo, proprio per dare il  mio contributo… poi cercherò di scrivere anche un piccolo racconto  sull’esperienza che vivrò da vicino…  Detto ciò la vita nelle  altre zone continua. Infatti ad Alife ci sono novità politiche, le  riunioni segrete come prassi che sia continuano da ambi i partiti… con queste arrivano anche i litigi e le divisioni, infatti nel Pd nella serata di sabato è arrivata la divisione tra i membri sulla candidatura a sindaco di Alfonso Santagata, dove è stato deciso di rinviare la manifestazione del 5 aprile per ufficializzare il candidato sindaco che sarebbe dovuto essere appunto Santagata. Pronto già da tempo a scendere in campo c’è proprio Gianni Zeppetelli, leader della corrente contro Santangata, insime all’ UDC e ai  giovani di Nicky Vendola. Però a Zeppetelli non si escludono altri  nominativi come ad esempio il leader dell’ Udc Eugenio Petruzziello… Dopo questa divisione, la famiglia Cappello, pare sia ritornata sui  passi di un tempo, ovvero rientrando nel partito di centro, capeggiato da De Mita. Infatti  Angelo Ferrazzano rappresentante di De Mita, sta lavorando per la Terza lista, che dovrebbe in questa maniera contenere un membro dei Cappello e alcuni suoi seguaci tra cui Mennicillo e Del Giudice, e  nuovi facce tra cui i nomi di Stefano Italiano, Angelo Giammatteo, e  Antonio Amato che sarebbe il candidato a sindaco per questa terza lista(cosa che non ancora certa, poichè molto legato al pdl, ma che è  scontento dell’organizzazione locale). A questi si è avvicinato anche  Enzo Di Franco, che ormai è lontano dal Pd… quindi questa Terza lista  rappresenterebbe la novità dove c’è un miscuglio di destra sinistra e  centro, che vede facce nuove unite a nuovi volti… Continua a leggere

Alife(Ce)- (da red. cron Matese) Al voto nove comuni appartenenti alla  Comunità Montana del Matese . L’anno appena entrato porterà al voto per l’elezione dei sindaci ed il rinnovo dei consigli comunali ben 9 comuni facenti parte della Comunità Montana del Matese presieduta da Fabrizio Pepe (nella foto al centro).  Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- ( da red. cultura matesina Alto-Casertano Mates.) La Provincia di Caserta ha scelto la sede del liceo Galilei di Piedimonte Matese per svolgere la cerimonia di apertura del nuovo anno scolastico 2008 2009. La manifestazione si é svolta proprio nella mattinata  di lunedi 15 Settembre in concomitanza con il primo giorno di scuola. Di seguito riportiamo il Messaggio: “La giornata di oggi ha fatto segnare il regolare inizio dell’anno scolastico in tutti gli istituti della provincia di Caserta. Siamo orgogliosi di questo dato e rendiamo merito a tutte le Istituzioni pubbliche che hanno lavorato per renderlo possibile”. Lo ha affermato il dirigente dell’ufficio scolastico provinciale di Caserta, Vincenzo Di Matteo, nel corso della cerimonia d’inaugurazione del nuovo anno di studi promossa dalla Provincia ed ospitata dal Liceo classico-scientifico di Piedimonte Matese, “Galileo Galilei” Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- ” Fuori dagli schemi, una realtà o un sogno?” Anche quest’anno, dopo il successo del 2007, il percorso educativo e riabilitativo dei ragazzi di “fuori dagli schemi“, promosso dalla Associazione Genitori ragazzi con minorazioni visive e non “Fuori dagli schemi”, di recente costituzione, dalla Diocesi di Alife-Caiazzo e dall’Ambito Territoriale C6 di Piedimonte Matese Comune Capofila, giunge al termine dopo una intensa e costruttiva esperienza tra i monti e le città del Matese. L’iniziativa, fortemente voluta dai Genitori e ragazzi, coordinata dal dott. Aiale Giuseppe Presidente dell’Associazione Genitori “Fuori dagli schemi” e dal dott. Leggiero Giuseppe, si è svolta presso la struttura turistica giovanile di Don Marcello Caravella, parroco di San Gregorio Matese ha raccolto ampio consenso tra la popolazione. Numerose sono state le manifestazioni di affetto per questi giovani che insieme ai propri genitori hanno deciso di abbattere il muro dell’indifferenza per inserirsi a pieno titolo nel tessuto sociale.  Determinante è stata la collaborazione di S.E. Mons. Pietro Farina Vescovo della Diocesi di Alife – Caiazzo che da sempre accompagna i giovani, genitori e operatori di “Fuori dagli schemi” nel duro e faticoso cammino dell’integrazione sociale di quanti svantaggiati Continua a leggere