Dopo la recente sentenza a favore delle vittime dell’amianto Casale Monferrato, che aspettavano giustizia da anni, ci siamo chiesti, ma quanti sono a conoscenza, soprattutto tra i giovani, dell’enorme pericolosità di questo materiale e sanno quanto sia diffuso in Italia e nel mondo?

Ecco allora che abbiamo preparato una breve storia dell’ amianto e del suo derivato più utilizzato, il fibrocemento – conosciuto come eternit dal nome dell’azienda che loproduceva – che tracciasse un excursus storico dall’ origine del materiale, parlasse della situazione italiana oggi e spiegasse quali interventi di bonifica ambientale siano necessari per smaltirlo.

Iniziamo dal nome: il termine greco ‘amianto’ significa letteralmente inattaccabileincorruttibile, e serve ad indicare un gruppo di minerali formati (altro…)

Annunci

POMIGLIANO D’ARCO(Na) -(di Nunzio De Pinto)  Nell’ambito della quotidiana attività finalizzata al controllo economico nonché al contrasto degli illeciti in materia ambientale, il Comando Stazione del Corpo Forestale di Marigliano, affiancato dalle Guardie Ambientali Zoofile dell’E.M.P.A. (Ente Mediterraneo Continua a leggere

POMIGLIANO D’ARCO(NA) – (di Nunzio De Pinto) E’ stata effettata, mercoledì scorso, l’ennesima operazione di tutela ambientale da parte del Comando stazione del Corpo Forestale dello Stato di Marigliano, unitamente alle guardie zoofile ambientali volontarie E.M.P.A. (Ente Mediterraneo Protezione Animali), poste rispettivamente sotto il comando del Sovrintendente Capo Geremia Cavezza e del Capo Nucleo Provinciale E.M.P.A. Giuseppe Salzano e la Continua a leggere

Alvignano e Dragoni(Ce)- Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, sotto la spinta propulsiva del Procuratore Capo della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e in aderenza al protocollo d’intesa recentemente sottoscritto presso la Prefettura di Caserta alla presenza dei Ministri dell’Interno, della Giustizia e dell’Ambiente, ha intensificato i controlli in materia di tutela ambientale. In tale contesto, le Fiamme Gialle della Tenenza di Piedimonte Matese al comando del luogotenente LILIANO Liberato (nella foto 2 a dx),  hanno individuato e posto sotto sequestro 5 appezzamenti di terreno, per un totale di circa 20.000 mq., localizzati nei comuni di Dragoni ed Alvignano, alcuni a poche centinaia di metri in linea d’aria dal centro abitato e in prossimità dei fondi coltivati, illecitamente adibiti a discariche abusive di rifiuti speciali. L’operazione di servizio, che si inquadra nell’ambito della più complessa attività di monitoraggio del territorio della Provincia di Caserta finalizzato alla tutela dell’ambiente, ha consentito di rinvenire una elevata quantità di rifiuti, molti dei quali rientranti nella categoria di Continua a leggere

Alife(Ce)- L’ isola ecologica ad Alife senza permessi trasformata in discarica di rifiuti pericolosi. L’Asl ha scoperto un grosso deposito di Eternit e di sacche di «umido» parzialmente nascosto con terriccio e vegetazione: Continua a leggere

Discarica Alife Barulario(fiume)1Alife(Ce)- (da red. cronac) In data 5 Novembre 2009 Ad Alife, in provincia di Caserta, cuore del Parco del Matese, grazie alla segnalazione del dott. G.P. é stata scoperta nella zona che conduce al Fiume Volturno( zona detta “Barulario”) una discarica abusiva (vedi foto a cura della nostra redazione)con massiccia presenza di rifiuti pericolosi, nocivi e di Eternit. Continua a leggere

Alife(Ce)- SPECIALE BLITZ TROUPE MEDIASET– La settimana scorsa la tenenza della Guardia di Finanza di Piedimonte Matese, agli ordini del Luogotenente “Liberato Liliano“, aveva scoperto una mega discarica abusiva nell’azienda agricola appartenente al gruppo Cirio dimessa denominata Totari(Clicca quì per leggere articolo). Ieri -il blitz della troupe Mediaset capitanata dall’inviato Paolo Massari, (nella  foto 1  il primo da sx)- organizzato dal giornalista freelance casertano, Giuseppe Sangiovanni (nella foto 1 il primo da dx). La troupe del biscione- ieri sotto una pioggia battente- ha immortalato “l’azienda degli orrori“. Intervistata, Agnese Ginocchio, (nella foto 1 al centro) nota cantautrice (è costante il suo impegno per salvaguardare l’ambiente) , definita la Joan Baez italiana. L’azienda degli orrori- si estende su un’area di 60mila metri quadrati Continua a leggere