fiamme gialle droga scampia piedimonte matesePIEDIMONTE MATESE(CE) – Droga express, da asporto e consegne a domicilio. Da Scampia e Casavatore fino a Piedimonte Matese, nell’Alto casertano. Il traffico è stato scoperto dalla guardia di finanza della tenenza di Piedimonte Matese che ha arrestato, su richiesta del gip di Napoli, (altro…)

Caserta- Ricavi non dichiarati e base imponibile sottratta all’Irap di 3 milioni e 873 mila euro nonché mancato pagamento dell’ Iva dovuta per oltre 775 mila. E’ quanto la Guardia di Finanza di Caserta ha accertato nel corso di una verifica fiscale in un’ impresa di pulizie operante tra Caserta e provincia. E’ stata, dunque, accertata, spiegano le Fiamme Gialle, un’evasione quantificabile in diversi milioni di euro sottratti all’ Erario, tra imposte dirette, imposta sul valore aggiunto ed Irap. Nel corso dell’attività di verifica è emerso che la ditta era sprovvista della documentazione contabile prevista dalla normativa vigente. Continua a leggere

In manette nove persone per tutta una serie di reati dalla concussione all’incendio, dalla concussione al falso

Pietravairano(Ce)-  È durata tre anni l’inchiesta battezzata longa manus, della Guardia di Finanza. A finire in manette sono stati il sindaco di Pietravairano Dario Rotondo, l’ingegnere Giuseppe Panarello, l’architetto Giuseppe Di Duca, l’assessore ai lavori pubblici Enzo Del Sesto, il cognato di quest’ulimo Pietro Cerbo titolare di una ditta a Venafro (Isernia); gli imprenditori Raffaele Rotondo (domiciliari), Gennaro Di Bello (San Cipriano d’Aversa), Giovanni Zagaria (di San Cipriano d’Aversa, ai domiciliari), Maria Teresa Zagaria (segretaria della ditta di San Cipriano D’Aversa, agli arresti domiciliari). Nessu legame con esponenti del crimine organizzato, a quanto si apprende, per quanto riguarda i due Zagaria indagati. Con questa indagine prosegue senza soste l’attivitàpietravairano posta in essere dalla Guardia di Finanza di Caserta (nella foto il colonnello Manozzi del comando prov.)  al fine di scoprire e reprimere gli illeciti nel settore degli appalti pubblici e i reati contro la pubblica amministrazione. I Finanzieri del Comando Provinciale di Caserta hanno eseguito 9 ordinanze di custodia cautelare per i reati di “associazione a delinquere”, “concussione”, “corruzione”, “turbativa d’asta”, “truffa ai danni dello Stato”, “falso”, “abuso d’ufficio” e “incendio”. Le indagini sono scattate nel 2007 dopo una denuncia di un imprenditore che aveva altresì lamentato la progressiva esclusione dalle gare di numerosi imprenditori – che pure avevano i requisiti necessari per prendervi parte – a beneficio di soggetti economici di San Cipriano d’Aversa e Casapesenna. Continua a leggere

Roccamonfina(Ce)- (da red. cron. prov) Esercitava la professione abusivamente e questo ha fatto scattate il blitz delle forze di polizia, prima che si mettesse ancora a repentaglio la salute degli ignari assistiti. Un’incredibile vicenda quella scoperta dalle Fiamme Gialle al termine di scrupolose investigazioni con appostamenti e perquisizioni. Così i finanzieri della tenenza di Sessa Aurunca, a seguito di accurate indagini info-investigative, hanno individuato uno studio dentistico privo di ogni autorizzazione in località Roccamonfina. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- (GDM)Finanza in festa! Sono i militati della Tenenza della Guardia di Finanza di Piedimonte che l’altro giorno hanno festeggiato il Tenente Liliano Liberato (nella foto*, leggere in coda la didascalia) che per essersi contraddistinto quale uomo di alti valori umani per aver fatto rispettare le Leggi attraverso i valori di legalità impartiti ai giovani del posto con l’avvicinamento al dovere è stato nominato socio onorario dei Cavalieri di San Giorgio in Carinzia. A volere la sua nomina è stato il Presidente dell’Associazione unitamente al segretario della stessa, ovvero l’ex Maresciallo delle Fiamme Gialle, Giuseppe Presente, che investendolo quale socio nel Santuario di Ave Gratia Plena Continua a leggere

Comandante Guardia Finanza Liliano Liberato, tenenza Piedimonte Matese(Ce)*Foto Copyright

GUARDIA DI FINANZA: PUBBLICATO IL BANDO DI CONCORSO, PER TITOLI ED ESAMI, PER L’AMMISSIONE DI 310 ALLIEVI MARESCIALLI DEL CONTINGENTE ORDINARIO ALL’80° CORSO PRESSO LA SCUOLA ISPETTORI E SOVRINTENDENTI DEL CORPO, PER L’ANNO ACCADEMICO 2008/2009.

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 51 del 1° luglio 2008 – 4^ Serie Speciale – è stato pubblicato il bando di concorso, per titoli ed esami, per l’ammissione di 310 Allievi Marescialli del contingente ordinario all’80° corso presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza, per l’anno accademico 2008/2009. La presentazione delle domande dovrà avvenire entro il 31 luglio 2008. Possono partecipare al concorso i cittadini italiani che, alla data del 31 luglio 2008, abbiano età non inferiore ad anni 18 e non superiore ad anni 26 e siano in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ai corsi di laurea previsti dal Decreto Interministeriale 12 aprile 2001. La domanda di partecipazione va presentata, possibilmente a mano, oppure inviata a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, al Comando Provinciale della Guardia di Finanza del Capoluogo di Provincia nella cui circoscrizione l’aspirante risiede Continua a leggere

CASERTA -(di Nunzio De Pinto) Indebite percezioni di contributi statali e comunitari per 37 milioni di euro, da parte di persone fisiche e giuridiche riconducibili all’attività della società “Le calorie” di Caserta, operante nel settore rifiuti, sono state scoperte dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito di un’inchiesta della procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. La truffa sarebbe stata attuata grazie ad un complesso sistema di frode attuato da numerose aziende nazionali ed internazionali amministrate da imprenditori compiacenti, soprattutto degli Stati Uniti, ed è stata scoperta nel prosieguo delle indagini di un’inchiesta della procura sammaritana, che ha interessato, in particolare, lo stabilimento casertano de “Le Calorie“. I contributi statali e comunitari sarebbe stati percepiti attraverso false sovraffatturazioni Continua a leggere

Mondragone(Ce) (Apcom) – La Guardia di Finanza di Caserta ha individuato un insospettabile pensionato di 77 anni di Castel Volturno (Ce) che, senza alcuna autorizzazione, da tempo aveva autonomamente trasformato la sua azienda di allevamento di polli, destinando il terreno e l’immobile rurale a civili abitazioni.  Il pensionato ha ricavato dalla sua zaienda di allevamento ben 50 unità immobiliari non censite presso il Catasto, che sono state locate “in nero” a soggetti di varie nazionalità (oltre che italiani, anche cittadini polacchi, bulgari, tunisini brasiliani, ecc.).  L’anziano, che risultava nullatenente e completamente sconosciuto al fisco, ha omesso di dichiarare redditi di fabbricati per oltre 500 mila euro ed ha evaso imposte indirette (Imposta di Registro, Bollo, ecc.) per ulteriori 50 mila euro, commettendo, altresì, Continua a leggere

 Piedimonte Matese(Ce)- Maxi truffa all’Inps ideata da un funzionario ‘creativo’, grazie alla quale è stato sottratto alle casse dell’ istituto previdenziale di Piedimonte Matese quasi un milione di euro. Assegni familiari a persone celibi e senza figli, indennita’ indebitamente percepite ”in massa” da interi gruppi familiari (madre, padre, figli, fratelli e altri parenti di gruppi), liquidazioni a favore di soggetti inesistenti. Sono alcuni degli episodi emersi nel corso di un’indagine della Gdf di Caserta, che ha denunciato 70 persone alla procura di Santa Maria Capua Vetere in provincia di Caserta, responsabili di una truffa ai danni dell’Inps presso la sede di Piedimonte Matese per quasi un milione di euro, perpetrata attraverso la produzione e l’utilizzo di falsa documentazione amministrativa in materia di lavoro, per il riconoscimento delle diverse indennità previste nel settore, quali la disoccupazione ridotta, le prestazioni agricole, gli assegni al nucleo familiare Continua a leggere

Gallo Matese(Ce)- Otto agenti con due macchine delle Fiamme gialle si recano al Comune retto dal sindaco Francesco Confreda: per effettuare controlli sul personale o per i lavori del cimitero, dove in un secondo momento pare si siano recati? Dubbio ingenerato anche dalle indiscrezioni che sarebbero trapelate da un incontro informale con l’assessore Trudo, che si sarebbe lasciato scappare di aver portato proprio lui il fascicolo in Procura. Anche perché pare che i dipendenti comunali fossero tutti al loro posto, tranne alcuni assenti giustificati. Un blitz nato forse dalla polemica nata in seno al consiglio comunale in merito ai loculi del cimitero Continua a leggere

L’ operazione delle Fiamme Gialle nelle trasmissioni di Frizzi e Magalli

Caserta– ( di Giuseppe Sangiovanni) Ancora una storia casertana sbarcata a Piazza Grande, trasmissione cult di Raidue, in onda dal lunedì al venerdi, condotta da Giancarlo Magalli, con Monica Leofreddi e Paolo Fox. Una storia amara. Una truffa colossale smascherata brillantemente dalla Guardia di Finanza di Caserta, diretta dal colonnello Francesco Mattana- che ha consentito di individuare un’associazione per delinquere che, millantando credito nei confronti di politici “influenti”, aveva promesso posti di lavoro a numerosi soggetti (circa 150 -200 giovani) che, in cambio di somme di denaro, dovevano essere assunti nell’istituendo Corpo di Polizia Provinciale di Caserta. A coordinare l’articolata indagine, il capitano Angelini Continua a leggere