Senza parole Guardate e ascoltate!

Montaquila(Is)- (di Michele Visco)  nasce il comitato di protesta contro i controlli serrati delle Forze dell’Ordine. <Nell’ultimo periodo sono stati inoltrati oltre 50 verbali alla cittadinanza. Se i controlli arrivano da fuori a cosa serve la nostra caserma? >. Così una parte della popolazione. Situazione alquanto “particolare” quella denunciata agli organi di stampa tramite una dettagliata nota dal neonato comitato di protesta sorto a Montaquila nell’ultimo periodo. Continua a leggere

MARCIANISE(CE) – (di Nunzio De Pinto) Continuano gli sversamenti nelle campagne marcianisane, e non solo, per quanto riguarda i consueti carichi di pneumatici ed amianto che costellano le zone agricole. “In realtà” – ha affermato Pasquale COSTAGLIOLA, Presidente dell’Associazione ambientalista “Terra Nostra” – “nelle campagne dell’agro marcianisano si sversa da sempre materiale di scarto delle industrie. Evidentemente esiste una struttura di logistica perversa che periodicamente e con metodo riversa tra i solchi residui tossici, rifiuti non assimilabili ai RSU. È facile trovare bidoni con liquidi indecifrabili” – ha aggiunto Costagliola – “ma anche cumuli di materiali non omologabili allo scarto domestico. Nessun controllo, purtroppo, viene attuato sull’area marcianisana, malgrado la reiterazione di questi reati, nessuna pattuglia nelle campagne che non possono più ospitare pascoli o allevamenti di bestiame. L’attuale commissariamento del comune si allinea nella mera gestione dell’ordinario mentre la condizione ambientale è certamente da emergenza estrema. A memoria d’uomo” – sottolinea l’esponente ambientalista che punta decisamente il dito contro la gestione commissariale – “non si ricorda di alcun fermo od arresto per i criminali che stanno degradando la campagna. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- (da Enzo Perretta)Plauso del senatore del Popolo della Libertà Carlo Sarro all’operazione della Magistratura e delle Forze dell’Ordine che ha consentito allo Stato di decimare il clan dei Casalesi(leggi quì articolo) che da troppi anni è sinonimo di malavita e delinquenza nella Provincia di Caserta. “Un risultato straordinario -secondo il senatore Sarro-raggiunto grazie all’infaticabile opera di intelligence e di repressione condotta quotidianamente sul territorio da Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza in sinergia con l’Autorità Giudiziaria. Un colpo terribile quello inferto alla malavita organizzata che segna la rinnovata presenza dello Stato in Terra di Lavoro all’indomani dei terribili fatti di sangue che hanno gettato un’ombra sul mondo produttivo casertano. È indubbio, però, che i risultati raggiunti nella brillante operazione anti-camorra dell’altro ieri siano anche la diretta conseguenza dell’impegno concreto e diretto del Governo Berlusconi in provincia di Caserta al fine di fronteggiare l’emergenza criminalità. La felice decisione di inviare l’Esercito nella zona di Castel Volturno e di rafforzare le forze dell’ordine sul territorio provinciale, Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- (di Pietro Rossi) Se la Reggia di Caserta, aperta anche nella giornata di Ferragosto, gli Scavi di Pompei e la Costiera Amalfitana sono state le mete più gettonate della Campania il Parco Regionale del Matese ricco di innumerevoli bellezze naturali, non è rimasto certo a guardare. Come nelle previsioni il Matese e il territorio dell’alto casertano per ferragosto hanno fatto registrare il tutto esaurito. L’esercito dei vacanzieri in cerca di refrigerio tra i secolari boschi di faggio hanno letteralmente preso d’assalto fin dalle prime ore del mattino il Parco Regionale del Matese. Continua a leggere

CastelVolturno(Ce)- «La camorra ha assassinato il nostro paese, noi lo si deve far risorgere,  bisogna risalire sui tetti e riannunciare la Parola di vita» disse don Peppino Diana prima di essere ucciso. Sono parole che a distanza di tempo continuano a scavare nella nostra coscienza, invitandoci ad alzare la testa, ad essere attori di vita per costruire comunità capaci – con la forza del diritto e della dignità – di contrastare la violenza e l’ingiustizia. Sabato 31 maggio si svolgera’ UNA MANIFESTAZIONE PUBBLICA che prenderà il via alle ore 10 del 31.5.2008 dal Palazzo Comunale- Centro Storico di Castel Volturno, confluirà al campo sportivo e proseguirà per Baia Verde, luogo dell’assassinio di Mimmo Noviello(leggi:). Dopo la commemorazione, saranno distribuiti prodotti Domenico Novielloprovenienti da aziende confiscate alla camorra. Il Comune di Castel Volturno, l’Ascom e la Confesercenti Provinciali, le Associazioni LIBERA, Comitato Don Peppe Diana, Alilacco, , Arca, Liberamente, Radica, La voce dei giovani, Magnificat, Centro Laila, il Bilanciere, la Pro Loco. S.Maria del Mare, Bagnara che vive, Centro Fernandes, Jerry E. Masslo, Facimmece quattro risate, Informare, Associazione Albergatori, Associazione Stabilimenti Balneari, C.S.V. ASSO.VO. CE, Jean Piaget, Aphrodite, Associazione Allevatori invitano tutti i cittadini a partecipare.

Nessuno monterà sopra di noi se prima non avremo piegato la schienaMartin Lhuter King . Assassini sanguinari e barbari ci hanno tolto l’amico Mimmo Noviello, ma non ci hanno tolto la voglia di lottare, la certezza che batteremo, insieme, il crimine, l’illegalità, la camorra. La vastità del territorio, la sua conformazione, la consistente presenza di  clandestini e di un’economia illegale Continua a leggere

Frattamaggiore(Na)-(di Rocco Sessa )Sono le 16 e 30 e la banda del buco entra in azione nella filiale dell’Unicredit Banca di Frattamaggiore. Pochi minuti e i banditi sono fuori con il bottino di circa 150 mila euro. Sono entrati da un buco nel pavimento per mezzo di una galleria scavata attraverso le fognature. Ci sono voluti giorni di lavoro per realizzarla e per permettere di portare a termine la rapina. I malviventi si sono materializzati in otto, alla chisura pomeridiana della banca, in quel momento nella filiale solo impiegati e un vigilantes. Armi in pugno si sono fatti consegnare il denaro che era disponibile dopo aver rinchiuso l’agente di guardia nel gabbiotto della vigilanza, poi si sono di nuovo calati nei cunicoli dileguandosi nel nulla. Sul posto gli uomini del Commissariato di Polizia Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- MARTEDI’ 13 maggio presso la biblioteca comunale di Piedimonte Matese ci sarà la presentazione del libro “Adolescenti” di Michele Del Gaudio. Sarà presente l’autore. Il programma prevede alle ore 10:30 la presentazione rivolta agli studenti rappresentanti di classe, d’istituto e della consulta nonchè I docenti referenti per la legalità delle scuole Piedimontesi. Alle ore 17:00 seconda presentazione alla presenza delle forze dell’ordine, delle associazioni ed a tutti I cittadini che vorranno intervenire.(Comuniato inviato dal prof. Ranieri Vitagliano)

Segue Prefazione del Libro: Il tema proposto da Michele Del Gaudio e’ affascinante quanto antico:l’adolescenza; di nuovo, c’e’ l’angolo di osservazione del mondo adolescenziale; il rapporto con la legalità.  Sempre più tenue e’ negli adolescenti (e forse non solo) la percezione dello sconfinamento nell’illegalità, che sembra permeare la mentalità soprattutto dei ragazzi Continua a leggere

Napoli-DIRITTI NEGATI; questo soffrono i poliziotti che, insieme agli altri appartenenti alle Forze dell’Ordine, non si vedono corrisposti i sacrifici a loro imposti. Questi Poliziotti, insieme a Carabinieri e Finanzieri, hanno sempre assolto ai loro doveri garantendo l’Ordine e la Sicurezza Pubblica Nazionale facendo rispettare le leggi, invece, lo Stato NON LE RISPETTA PER GLI OPERATORI DI POLIZIA vìolando gli artt. 3, 4, 35, 36 e 97 della Costituzione, l’art. 2108 C.C., del principio di economicità, l’art. 31 c.2° Carta dei Diritti Fondamentali della U.E. Anche i poliziotti hanno moglie e figli, ANCHE I POLIZIOTTI SONO DIVENTATI OSTAGGIO DELLE FINANZIARIE E DELLE BANCHE Continua a leggere

Lunedì 14 aprile- nella trasmissione Cominciamo Bene, condotta da Fabrizio Frizzi ed Elsa Di Gati

Caserta– ( di Giuseppe Sangiovanni) Il sogno di un posto di lavoro sfumato miseramente per centinaia di giovani casertani. Dal sogno all’incubo. Per avere perso tutti i risparmi. Una vicenda amara. Una truffa smascherata, dopo una complessa ed articolata indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di S. Maria Capua Vetere e svolta brillantemente dalla Guardia di Finanza di Caserta, che ha consentito nelle settimane scorse di individuare un’associazione per delinquere che, millantando credito nei confronti di politici “influenti”, ha promesso posti di lavoro a numerosi soggetti (circa 150 -200 giovani) che, in cambio di somme di denaro, dovevano essere assunti nell’istituendo Corpo di Polizia Provinciale di Caserta Continua a leggere

Caserta– A seguito delle manifestazioni sindacali organizzate dai lavoratori del Carrefour di Capodrise, che avevano manifestato contro la paventata messa in mobilità di circa ottanta addetti e che avevano subito la inutile repressione da parte delle forze dell’ordine, si è svolta a Roma, una riunione alla quale hanno partecipato i vertici della multinazionale ed il Segretario Provinciale della categoria Commercio della Ugl Caserta Carmine Cimmino. A quanto si apprende da fonti sindacali, si sarebbero aperti interessanti spiragli di trattativa, a tal proposito la direzione Carrefour ha fissato un nuovo incontro con i lavoratori per il giorno 21/04/2008 presso la sede di Capodrise Continua a leggere

Lettera inviata questa mattina dal presidente della Provincia, Sandro De Franciscis, ai Signori Ministri della Salute, Livia Turco, e per le Politiche Agricole, Paolo De Castro, per chiedere misure di controllo e di garanzia a tutela del comparto bufalino e del settore caseario che non penalizzino ulteriormente il comparto nelle more delle analisi da effettuare.

Caserta– Gent.ma On. Livia TURCO Ministro della Salute, Ill.mo On. Paolo DE CASTRO Ministro per le Politiche agricole Caserta 01.04.2008 . Onorevoli Ministri, questa mia per segnalare la viva preoccupazione dell’Ente che rappresento in ordine alle possibili conseguenze degli interventi da Loro annunciati in tema vigilanza e di controllo nei confronti delle aziende di trasformazione del latte di bufala sul territorio della provincia Continua a leggere

Caserta– ( di Nunzio De Pinto) L’autostrada Milano – Napoli, la famosa A1 prima autostrada degli anni Sessanta, è da sempre stata considerata dalle Forze dell’Ordine come il crocevia per le rotte della droga. Da essa si dipartono numerose rotte che portano tanto al Sud quanto al Nord, da est ad ovest. Ma il tratto per certi versi più trafficato è proprio quello che da Roma conduce a Napoli od al raccordo per la A30. l’arresto dell’ennesimo corriere della droga avvenuto domenica scorsa ne è la riprova. Già lo scorso 9 febbraio, sempre in territorio sannicolese dell’autostrada A1, venne tratto in arresto dagli uomini del sostituto commissario di P.S., Angelo Terranova, della sottosezione della Polstrada di Napoli Nord, con l’accusa di traffico di sostanze stupefacenti il ventenne calabrese Mirco Rania. Continua a leggere

  “PRONTI A COLLABORARE MA CONFERMI GLI INVESTIMENTI Caserta– “A Zigon così come a tutti gli industriali che hanno avuto in questi anni il coraggio di promuovere iniziative imprenditoriali sul territorio della nostra provincia e che forse non sono stati aiutati a farlo né da condizioni ambientali favorevoli né da una burocrazia lenta e incapace di dare risposte piene, chiedo di non cedere il passo di fronte alle difficoltà e di insistere piuttosto sulla strada degli investimenti”. Lo dice sul suo blog il presidente della Provincia, Sandro De Franciscis, commentando il comprensibile scoramento dell’imprenditore Marco Zigon (nella foto a sx) la cui azienda di Pignataro Maggiore è stata al centro di una drammatica rapina due notti fa.   “Dopo quanto accaduto – sostiene De Franciscis – Zigon ha detto di non essere più certo di restare, di non essere più sicuro di voler continuare ad investire in Campania. Le sue parole, velate da una comprensibile amarezza, mi hanno colpito molto”. Continua a leggere

Savignano IrpinoScontri con la polizia e blocco dei treni: l’epicentro dell’ennesima protesta in Campania per l’emergenza rifiuti, che va avanti da più di due mesi, ha avuto luogo nel comune di Savignano Irpino, provincia di Avellino. Dove un nutrito gruppo di cittadini, tra i quali anche alcuni amministratori della zona, in mattinata ha tentato di ostacolare il passaggio delle trivelle utilizzate per i lavori di allestimento del sito di sversamento in fase di costruzione.  La discarica di Savignano Irpino è l’unica attualmente confermata dal commissario per l’emergenza rifiuti in Campania, Gianni De Gennaro. La scelta su Savignano Irpino era stata presa lo scorso anno dalla presidenza del Consiglio dei ministri e, nel luglio del 2007, la trasformazione in legge dell’ordinanza aveva reso ufficiale la sua apertura. I cittadini, però, si oppongono a questa scelta sottolineando come, a distanza di pochissimi chilometri, ci sia già la discarica di Difesa Grande, mega discarica già situata nel territorio di Ariano Irpino. Un sito su cui la settimana scorsa il prefetto De Gennaro ha invece disposto la revoca di riapertura.  Dopo una scaramuccia con i poliziotti – con tre contusi -, i manifestanti anti discarica di Savignano Irpino hanno bloccato dalle 11.20 la linea Caserta-Foggia all’altezza della stazione di Savignano Scalo. Secondo i manifestanti, i lavori di allestimento del sito che dovrebbe ospitare 700mila tonnellate di rifiuti avrebbero dovuto cominciare solo dopo un tavolo di confronto con la struttura commissariale. In una nota, Trenitalia ha fatto sapere che l’occupazione dei binari riguardava un tratto compreso tra le stazioni di Pianerottolo e Savignano e che per garantire il servizio è stato attivato un autobus sostitutivo da Benevento per i viaggiatori dell’Intercity 677 Roma Bari rimasto bloccato. Anche a Napoli comunque la situazione non è molto migliorata. Continua a leggere

L’appello dei comitati ambientalisti caleni dal sito di Carabottoli (Francolise) MAMME E BAMBINI(nella foto, cliccare sopra per ingrandire)  CHE CON IL ROSARIO IN MANO HANNO DETTO STOP AI 600 MILITARI e recitato preghiere nonostante il freddo fino alle ore 17,30 odierne

Francolise(Ce)-RIFIUTI. Il mostro è arrivato. 600 tra militari, uomini della polizia, della guardia di finanza, QUESTA MATTINA ALLE 5.00 volevano occupare le nostre terre. Non sapevamo se a Pignataro o a Carabbottoli: hanno scelto, per il momento, il secondo sito. LA POPOLAZIONE ERA ALLERTATA: PER ORA IL MOSTRO E’ BLOCCATO.  CHIEDIAMO AIUTO, ABBIAMO BISOGNO DI PERSONE CHE FISICAMENTE DIANO UNA MANO ALLA POPOLAZIONE, (MAMME E BAMBINI CHE CON IL ROSARIO HANNO DETTO STOP AI 600 MILITARI). AIUTATECI!!! Continua a leggere

Giugliano(Ce)- Nella ridente cittadina di Bacoli, sul litorale flegreo, i Carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto in flagranza di reato D. Maurizio, 47 anni, domiciliato a Giugliano in Campania, resosi responsabile di ricettazione e di truffa aggravata continuata. I militari dell’arma dopo numerose denunce sporte nei giorni precedenti da alcuni titolari di farmacie della zona su truffe consistenti nell’acquisto di medicinali con presentazione di ricette mediche false, hanno avviato attività investigativa, effettuata anche con servizi di osservazione protratti nel tempo, che la sera del 5 ottobre scorso Continua a leggere