???????????????????????????????CANCELLO ED ARNONE(Ce)- (di Raffaele Raimondo) – Da tempo Franco Di Pasquale si impegna per gli argini e gli spazi vicini al Volturno. A dirla tutta, per l’ambiente tutto. -Il nostro fiume, così abbandonato e inquinato, può diventare di nuovo (altro…)

Pubblicità

FRANCESCO DI PASQUALE, recordman mondialePOLITICA PER PASSIONE 2014-06-25 OSSERVATORIO SOCIALE – CANCELLO ED ARNONE (CE)

Info: E – mail francodipasquale1@virgilio.it

Dai forza alla proposta

“FRANCESCO DI PASQUALE”contro il CARO ASSICURAZIONI in Campania

FIRMA ANCHE TU

IL 29 GIUGNO 2014

dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e dalle ore 17,00 alle ore 21,00

presso l’abitazione “ DI PASQUALE”
via Settembrini- Cancello ed Arnone (CE) (altro…)

image002CANCELLO ED ARNONE (CE) AD ESEMPIO RICORDO DI GIORGIO ALMIRANTE NEL CENTENARIO DELLA NASCITA: SALSOMAGGIORE 27 GIUGNO 1914.

Gli italiani, i missini, di Cancello ed Arnone, che ricordano.

Sezione “FOLGORE”, in via Maria SS delle Grazie, visita di G. ALMIRANTE, inizio 1977. (altro…)

FRANCESCO DI PASQUALE, recordman mondialeANCORA UN INTERVENTO DIRETTO di FRANCESCO DI PASQUALE PRESSO IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI CASERTA PER QUANTO RIGUARDA LA STRADA PROVINCIALE “ALBEROLUNGO”-GRAZZANISE, PIENA DI RIFIUTI VARI, ANCHE PERICOLOSI.

Al sig. Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Caserta

Oggetto: strada provinciale “Alberolungo”, che costeggia l’argine del fiume Volturno, territorio di Grazzanise, a confine del Comune di Cancello ed Arnone- dopo cimitero.

Il sottoscritto Francesco Di Pasquale, ex sindaco di Cancello ed Arnone, portavoce locale di “Fratelli d’Italia”; chiede alla S.V. un urgente impegno lungo la strada in oggetto, piena di rifiuti vari, quali materiali inerti ed ingombranti, ma anche materiali pericolosi.
In particolare, nelle vicinanze della strada delle Colonne (comunque trasversale a quella in oggetto), che porta alla strada O. Solomone, vi è depositato un enormità di materiali di tutti i tipi, dal quale esce anche odore sgradevole, pericoloso per la salute pubblica. (altro…)

FRANCESCO DI PASQUALE, recordman mondialeCancello ed Arnone(Ce)- Con il primo tesseramento inizia la fase della costituente di “FRATELLI D’ ITALIA”. Contemporaneamente è stata anche ratificata la nomina di portavoce a Francesco Di Pasquale, ex sindaco missino di Cancello ed Arnone. Il tesseramento continua, tanto che vi sono ancora persone che hanno chiesto l’adesione, mentre tanti altri sono in attesa di vedere all’opera la neonata formazione politica, che comunque ha radici lontane di destra, ma si allarga anche a quanti sono di idee di centro. La maggioranza degli iscritti sono di estrazione di destra – MISSINI, ma ci sono anche giovani nuovi. Cancello ed Arnone ha una forte tradizione di destra, di centro. Adesso si inizia questa avventura che Di Pasquale vuole condividerla con tutti, come è nel suo stile. Un partito di persone che hanno ideali da mettere al servizio della gente, come è nella tradizione. L’antico codice d’onore ”Il rapporto tra politica-istituzioni-popolo”, questo deve essere il motto d’ora in avanti che porterò ancora avanti, che (altro…)

L’ex Sindaco di Cancello ed Arnone Francesco DI PASQUALE Recordman mondiale per le petizioni inviate al Parlamento Italiano, personalità sensibile ai problemi sociali, fortemente impegnata per i diritti civili e la difesa del proprio territorio d’origine, ritorna a discutere sui fatti d’ attualità. Riportiamo uno dei suoi ultimi interventi su questi tempi di crisi

Cancello ed Arnone(Ce)- (di Francesco Di PASQUALE) COME HO AVUTO MODO DI DIRE, “QUANDO CI SAREBBE UNA CRISI”,MI ESPRIMO COSI, PERCHE’ NON C’E’ CRISI IN ITALIA, VISTO I GRANDI STIPENDI, E TU ANTONIO LI STAI ELENCANDO, I SOLDI AI PARTITI, LE VOTAZIONI CHE PORTANO GRANDI SPRECHI, MA ANCHE GRANDI AFFARI, GLI INCARICHI, GLI STPENDI SUPER MILIARDARI IN TUTTI ICAMPI, ANCHE (altro…)

CANCELLO ED ARNONE(Ce)-  FRANCESCO DI PASQUALE, L’EDUCAZIONE PER VIVERE.
Alcuni anni fa ho posto immediatamente come soluzione a tutti i problemi del mondo l’educazione, visto che vi era un emergenza scostumatezza.
Educazione in senso molto generale, come senso morale –religioso, senso civico e dello Stato, cultura e civiltà. Insomma educazione per vivere in mezzo alla comunità, per fare vivere la comunità.
Se si applicasse, si insegnasse di nuovo questo valore, tutte le comunità, il mondo sarebbe un “Paradiso Terrestre”.
Educazione nella famiglia, nella comunità, a scuola, nei pubblici uffici e nella Pubblica Amministrazione, ovunque.
La comunità sarebbe migliore e più vivibile. Non si sarebbero tutti questi problemi che ci sono.
La Pubblica Amministrazione sarebbe più rispettosa, anche perché lo sarebbero anche i cittadini. Continua a leggere

Come ho sempre scritto: la Giustizia viene da DIO; e gli uomini e lo Stato non possono fare altro che cercarla per metterla in pratica, a favore dell’umanità.
Quindi essa è nell’AMORE- NELLA VERITA’.

CANCELLO ED ARNONE(Ce)- FRANCESCO DI PASQUALE: IL VERO PROBLEMA IN/DI/QUESTO MONDO E’ LA MANCANZA DI GIUSTIZIA.
Non vi è più sete di giustizia, e non si sa neanche dove andare più a bere.
Il vero problema nel-del mondo è la mancanza di Giustizia.
Se si la mettesse in pratica, come già detto, potrebbero vivere su questo pianeta 100 volte gli abitanti e tutte le specie viventi che attualmente ci vivono.
Un problema di giusta ripartizione delle ricchezze della Terra, ovvero di Buoni Governi, quindi di saper vivere in armonia tra tutti, accontentandosi, che vuol dire anche non toccare quello che è degli altri, che può essere di tutti, anche del futuro.
Il rispetto del prossimo e di tutti i popoli.
E NON ESISTE UN PROBLEMA LAVORO.
Sempre per lo stesso problema: mancanza di Giustizia.
Le tasse ingiuste, si queste; la criminalità che taglieggia i mestieri e le attività, la cosa pubblica.
Mancanza di “Buona Amministrazione”, perché non si sa programmare e non ha si visione lungimirante delle cose. Sperpero del denaro pubblico.
L’Ambiente distrutto per affari e che non viene valorizzato a fin di bene.
Quelli che prendono stipendi d’oro, con pensioni e liquidazioni.
La corruzione nella cosa pubblica.
Continua a leggere

CANCELLO ED ARNONE(CE)-   E- MAIL INVIATO PRES. PROV. CE. AL SIG. PRESIDENTE DELL’AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CASERTA. COntinua a leggere

CANCELLO ED ARNONE(Ce)- FRANCESCO DI PASQUALE: VOGLIO DI NUOVO LO STATO DELLA MIA STORIA ITALIANA.

Voglio lo Stato dell’Ordine e della Libertà, Continua a leggere

CANCELLO ED ARNONE(Ce)- FRANCESCO DI PASQUALE, BISOGNA AMMODERNARE IL PARCO IMMOBILIARE ITALIANO E DARE UNA CASA A TUTTI, OLTRE CHE RENDERLO COMPETITIVO IN EUROPA. Ma occorre una concezione nuova del territorio, ovvero quella del rispetto di una volta e facendolo vivere oggi, con le moderne visioni, senza intaccarlo, ma difendendolo e rendendolo disponibile a tutti. E propone di fare un unico MINISTERO DELL’AMBIENTE, che comprende tutto quanto riguarda Lavori Pubblici ed Urbanistica.
In Italia esiste un parco immobiliare vecchio, insufficiente (che spiego nel corso del ragionamento). Questo è un vero problema, un problema abbastanza serio, come esiste, ed è assai più serio, una speculazione, anche commerciale e non solo abitativa, e come è attuale e lo è stato ancor di più prima quella speculazione fatta su terreni demaniali, montagne, ecc. Questo ai danni, ecco qui che spiego, di tanti che non hanno una casa di proprietà e che non potevano o che non gli hanno dato la possibilità di farsela. Si perché con tanti sperperi e sperperi, cose ed opere inutili, sovvenzionamenti sbagliati o visione diverse –sbagliate anche queste- delle realtà o degli sviluppi, creano danni, come in tutte le cose, agli altri, alla comunità e al territorio, quindi alla vivibilità ed all’ecosistema.
Ritorniamo al parco immobiliare, ove rientrano in questo progetto Continua a leggere

CANCELLO ED ARNONE(Ce)- FRANCESCO DI PASQUALE ANCORA UN INTERVENTO ISTITUZIONALE  PRESSO IL SIG. PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, PER QUANTO ATTIENE LA TASSA RIFIUTI, L’ASSICURAZIONE R.C. AUTO, IL BOLLO AUTO, I DIRITTI E LA PARECIPAZIONE DEI CITTADINI.
Dopo la nota di pochi giorni fa, ecco qui un interessamento, tramite e-mail, rivolto al Sig. Presidente della Repubblica.

Sig. Presidente,
con il presente sottopone alla Vostra cortese attenzione queste problematiche:
TASSA RIFIUTI; ASSICURAZIONE R.C. AUTO; BOLLO AUTO; DIRITTI E PARTECIPAZIONE DEI Continua a leggere

CANCELLO ED ARNONE(CE)- FRANCESCO DI PASQUALE: UN MONDO LIBERO, MA SE CI SONO GLI AFFARI E GLI INTERESSI, NON CE’ LIBERTA’.
Comunque gli affari sono già schiavi di se stessi.
Che bello sarebbe il mondo se non ci fossero gli affari, che vanno contro gli interessi della comunità e del singolo.
Sarebbe un “Paradiso terrestre”.
Il problema è proprio qui, perciò vi è la storia delle vicende umane, per arrivare alle formazioni di comunità migliori, ed in parole più alte, allo Stato.
Lo Stato, che è un valore spirituale, serve appunto a calmare gli animi bollenti di persone che voglono vivere al di fuori delle regole, ovvero servirsi delle regole per propri tornaconti. Sino ad arrivare anche alle guerre per prendersi la roba degli altri.
Perciò quando si parla di libertà, a volte in senso anche più internazionale, bisogna tenere conto che ci sono gli interessi, che non permettono di essere liberi.
La cosa strana, anche in considerazione di tante e tante cose, quelle più grandi, per cui spesso centra anche la ragion di Stato, il segreto di Stato, ecc., che cade tutto l’impalcatura costruita falsamente de “la libertà”.
Il discorso è molto semplice e contemporaneamente forte ed impegnativo: Se uno Stato non è libero, ma è a sovranità limitata, non si può certamente parlare di libertà.
Poi quando si vince la storia di un popolo e non la si fa insegnare più, bhè si è proprio alla fine della libertà.
Questo concetto di libertà viene indicato Continua a leggere

Come erano belle queste terre –“CAMPANIA FELIX”-, un incanto della natura; ed era bella anche la gente, nella gentilezza e nell’Amore verso Dio ed i Santi, i simili, la natura tutta, i monumenti pubblici. E la gente stava bene. Ora hanno messo le mani su tutto, prendendosi con cattiveria quello che gli altri hanno retto con Amore per la comunità. e lo usano per se, ma lo anche distruggono perché non hanno rispetto e per non farlo godere agli altri.

CANCELLO ED ARNONE(Ce)- FRANCESCO DI PASQUALE: SUD TARTASSATO E AVVELENATO. E’ la Campania non è più terra felice. Tassa rifiuti e emergenza; r.c. auto e bollo auto. E c’è pure l’Equitalia. Per concludere tutto il discorso. Continua a leggere

La comunità delle persone, dei loro gesti, della cultura e della storia, del vivere d’amore insieme (del rispetto, della pietà, solidarietà). Ognuno parte importante di essa, è solo così, in questo concetto ideale e concreto, si è, altrimenti, al di fuori, non è la stessa cosa, e si è fantasmi. Perciò rispetto per tutti e per la comunità che genera. Affinchè quando tutto passa, resta appunto la storia dei fatti o dei sentimenti, a testimonianza di tutti, per tutti poi, a continuare sempre. (Francesco Di Pasquale)

CANCELLO ED ARNONE(Ce)-  FRANCESCO DI PASQUALE:  “E’ ARRIVATO IL MOMENTO DEL RITORNO DI COMUNITA’, OVVERO DELLA PACE, DOPO TANTI E TANTI ANNI DI CONTRASTI, A TUTTI I LIVELLI. COLLABORAZIONE ISTITUZIONALE PER FARE Continua a leggere

Cancello ed Arnone(Ce)- FRANCESCO DI PASQUALE: PUBBLICATO IL DECRETO MILLEPROROGHE. TRA LE NOVITA’, TRE MESI DI TEMPO IN PIU’ PER GLI ACCATASTAMENTI. C’E’ TEMPO SINO AL 31 MARZO 2011. Prima si era parlato di scadenza a febbraio 2011, mentre ora con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Milleproroghe, il termine è slittato al 31 marzo 2011. Non è da escludere un ulteriore proroga, sino al 31 dicembre 2011, come riportato negli articoli precedenti. Comunque per adesso è un poco di respiro, che sicuramente servirà anche per fare slittare il tutto Continua a leggere

FRANCESCO DI PASQUALE: LA STORIA DEI POPOLI, STIMOLARE CHI GOVERNA.

Cancello ed Arnone(Ce)- Quando le cose non vanno, è dal popolo, termometro della comunità, che avvengono i segnali di stimolo e di cambiamento. Lo dice la storia. Che deve ritornare.
La storia è maestra di vita, se no che storia sarebbe.
Dai tempi antichi i segnali continui di spinta di vita dei popoli, che erano e sono i diretti interessati del processo storico delle comunità e degli Stati.
I problemi che abbiamo sono conseguenza dell’abbandono di questa realtà storia che si è perduta.
Bisogna che quando chi governa non risponde più alle domande continue dei cittadini, il popolo, che ripeto è il termometro del momento, faccia sentire il suo ruolo, per Continua a leggere

CANCELLO ED ARNONE(CE)-  FRANCESCO DI PASQUALE: CONTINUA L’IMPEGNO PRESSO I PARLAMENTARI, IN PRIMO LUOGO L’ON. GENNARO CORONELLA, SENATORE DEL P.D.L., PER PORTARE AD UN ANNO LA PROROGA DEGLI ACCATASTAMENTI, VISTO CHE ORA IL DIBATTITO SI SPOSTA IN AULA, PER L’APPROVAZIONE DEL DECRETO. Per adesso la scadenza è rinviata al 28 febbraio 2011- Decreto Governo “Milleproroghe”. Di Pasquale sta continuando l’impegno presso i parlamentari, soprattutto con l’on. Gennaro Coronella- in prima fila per questa problematica-, con il quale si è sentito appena uscito il decreto, per ottenere la proroga di un anno dei termini di accatastamento, Continua a leggere

MESSAGGIO PER NATALE, di FRANCESCO DI PASQUALE.

GESU’ E’ NATALE!
Questo non è il nostro Natale, ma quello di GESU’, messo a disposizione per noi. Perciò deve essere/è il nostro Natale.

Entriamo in clima natalizio, per ricordarci e vivere nel cuore ed insieme a tutti i cuori del mondo questo evento universale di AMORE DIVINO, perché dall’infinito Universo scende una Stella, la più brillante, che illumina il mondo: GESU’ IL SALVATORE, dandoci la speranza che era perduta, ma che era stata promessa da DIO, seppur dopo quel peccato originale. Continua a leggere

Cancello ed Arnone (Ce)- (di Francesco Di Pasquale)  “Il popolo ha bisogno di giustizia e di pietà e non di carità”. METTERE IN CONDIZIONE DI CITTADINI DI PAGARE LE TASSE APPICANDO LA “GIUSTIZIA”, OVVERO CREDERE NELLA GIUSTIZIA PER APPICARE LE TASSE; di Francesco Di Pasquale. SENZA AMORE NON VI E’ GIUSTIZIA, E SENZA GIUSTIZIA NON VI E’ PACE.
La giustizia viene da DIO, e lo Stato ha il compito di cercarla, per applicarla.
QUESTO E’’ IL PRIMO PROBLEMA MONDIALE, QUELLO DELLA GIUSTIZIA.
(Perciò vi sono altri e tanti problemi).
Lo scopo di chi sta in mezzo alla gente è difendere il Continua a leggere

 FRANCESCO DI PASQUALE, ex sindaco e recordman di petizioni al Parlamento Italiano,
ANNUNCIA NOVITA’ PER GLI ACCATASTAMENTI. GLIELO COMUNICA CON UNA TELEFONATA IL SENATORE GENNARO CORONELLA.

CANCELLO ED ARNONE(CE)- Il giorno dell’Immacolata, del 8 dicembre, all’ incirca le ore 13,00, Francesco Di Pasquale(nella foto a sx)  ha ricevuto una telefonata dal senatore Gennaro Coronella (nella foto a dx), al quale si era rivolto in più di un’occasione, chiedendo un impegno urgente per la Continua a leggere

 L’ex Sindaco “Francesco di Pasquale “aderisce al Manifesto promosso dal “Movimento per la Pace e la Salvaguardia del Creato” dal titolo: “Salviamo il Matese dalla devastazione” e invita i cittadini del Matese a mobilitarsi contro l’ inquinamento

CANCELLO ED ARNONE(Ce)- FRANCESCO DI PASQUALE: MI PIACE LA NATURA. L’uomo creato dal Creatore come tutte le cose fu messo al mondo dopo che ci fu la Creazione e la vita adatta, per avere l’ambiente giusto di vita, come tutte le altre creature o esseri viventi di ogni Continua a leggere

FRANCESCO DI PASQUALE EX SINDACO DI CANCELLO ED ARNONE(Ce), RECORMAN DI PETIZIONI AL PARLAMENTO ITALIANO, E NUMEROSE PETIZIONI SULLA SICUREZZA STRADALE -PRECISAMENTE N. 21 SU 26 NELL’ULTIMA NORMA DI LEGGE VARATA (…), URLA PER LE STRAGI CONTINUE (VEDI ULTIMA, QUELLA DI SETTE MORTI E TRE FERITI, leggi quì art.), SPESSO PER COLPA DI PERSONE CON PROBLEMI DI DROGA- ALCOL E SENZA PATENTE.

E continua. La prevenzione, in primo l’educazione compreso il senso civico, quindi il controllo di quanti sono affetti da problemi di droga e alcol, questo il rimedio.

Di fronte a i continui e continui, continui e continui…, continua sempre, e si continua continuamente a morire, senza che si faccia nulla.

Si pensa ad altre cose e si fanno altere cose che non servono; si parla a casaccio;

IL PROBLEMA VERO E ‘CHE ORMAI E’ FINITO IL SENSO DELLO STATO E DELLA COMUNITA’, IL RISPETTO DELLE PERSONE, DELLE LEGGI E DI Continua a leggere

FRANCESCO DI PASQUALE: DEFICIT DELLO STATO. Tanto lo paga il popolo- i popoli, con problemi per quelli che li avevano e non hanno beneficiato, anzi, al contrario di quelli che ne beneficiano sempre.

E’ UNA TELENOVELA INFINITA, QUANTO E’ LUNGA LA STORIA, SALVO PER LE PARENTESI DEGLI UOMINI DI STATO CHE SAPEVANO METTERE EQUILIBRIO TRA CASSE DELLO STATO E GIUSTIZIA PER IL POPOLO.

Cancello ed Arnone(Ce)- (Di Francesco Di Pasquale) Il problema del deficit nazionale, regionale, ecc., è “si grave”, ma quello che è gravissimo è il deficit del cittadino, delle famiglie, che li costringe a sacrifici, mortificazioni e privazioni, anche a scegliere la via dell’esilio per vivere, come è sempre successo. E’ bello (PER LORO) per quelli che amministrano, subentrando ad altri amministratori, continuare come i predecessori, senza nulla cambiare, continuando a fare quello che facevano i loro “antenati Continua a leggere

FRANCESCO DI PASQUALE: ADDOSSARE LA COLPA AGLI ALTRI, MENTRE CI VORREBBE RESPONSABILITA, SOPRATTUTTO INCERTI MOMENTI DI EMERGENZA.

CANCELLO ED ARNONE(CE)- (di Francesco Di Pasquale 2008)  Ho avuto modo di esprimere l’opinione, il pensiero, fermo restando tutto quanto concerne le responsabilità e valutazioni che ci stanno, si cerca sempre di addossare la colpa agli altri per coprire quelle proprie, tanto che alla fine poi quelli che hanno commessi certi errori o orrori passano per quelli che sono gli innocenti (…). Questo perché, l’ho detto già, allargando il ragionamento, per nascondere anche l’incapacità propria. Quindi per imbrogliare, per continuare ad approfittarne, si perché in fondo qui sta tutto il succo alla fine, per essere molto pratici e veritieri. E’ capitato nella storia dell’umanità, in tutta . GUAI AI VINTI. Continua sempre, perché in fondo non si può cambiare l’animo umano, anche se cambiano i tempi ed avanza il progresso tecnologico. E Continua a leggere

FRANCESCO DI PASQUALE: TUTTO QUELLO CHE SI PENSA E SI FA, LO SI DE FARE PER IL PROSSIMO E LA COMUNITA’, ALTRIMENTI NON VALE (E CI SONO ALTRI SCOPI – PERSONALI). LA COMUNITA’ COMUNQUE VA SEMPRE SALVAGUARDATA, PERCHE’ POI DEVE CONTINUARE E VIVERE (Con il  passato, il presente e per il futuro, che è la cosa più importante).

CANCELLO ED ARNONE(CE)-  E’ MOLTO DIFFICILE, perciò è bello: Molti ci sono riusciti, perciò vive ancora –anche nei ricordi di quanti ci hanno creduto-; ed io ci ho creduto e l’ho fatto.

Riflessioni

– Si dovrebbe più parlare di problemi della comunità, partecipando attivamente alla vita del proprio paese, che parlare di cose e fatti personali. Anzi io dico che è meglio lo scontro sui problemi, che è anche giusto, perché nasce da un esigenza  di amore per la comunità, che per fatti personali, i primi sono utili, i secondi dannosi personalmente e comunitariamente. Continua a leggere

CANCELLO ED ARNONE(Ce)- IN RICORDO DI “MODESTO GALASSO“, PORTIERE DEL  SACRO CUORE DI CANCELLO ED ARNONE. (vedi foto di repertorio, cliccare sopra per ingrandire) Venerdì 12.11.2010 ci ha  lasciato all’età di 58 anni, per l’altra vita, l’eterna, il  carissimo Modesto, portiere del Sacro Cuore di Cancello ed Arnone,  amico, persona umile, semplice e dignitosa. Il papà Pasquale è  stato allenatore di questa squadra. E il fratello Elpidio, pure  deceduto, è stato anche lui un calciatore Continua a leggere

CANCELLO ED ARNONE(Ce)- INSEGNANTI, NEANCHE ALLIEVI (di Francesco Di Pasquale)
Tutti sono insegnanti in una comunità, ad iniziare da quelli che comandano.
E’ la storia dell’umanità che lo insegna, che è andata vanti appunti con gli esempi. La cultura in senso generale, compreso le leggi, è un esempio basilare.
L’insegnamento della morale, che è anche cultura, alta cultura, sta al vertice di questi concetti.
I governanti erano nel senso tradizionale della storia dei popoli quelli che più di tutti dovevano con gli insegnamenti indicare la via giusta al popolo.
“GLI INSEGNANTI E GLI ALLIEVI”
Ora, da un bel poco di tempo – tanto che non si insegna più educazione , cioè morale-cultura/ civiltà-, i governanti, gli amministratori della cosa pubblica hanno rinunciato al loro ruolo –tanti non sanno che cosa è questo ruolo-, e non sono più gli insegnanti dei loro popoli e di quelli che dovrebbero essere allievi, per divenire poi un domani a loro volta insegnanti.
INSEGNANTI ORA, NEANCHE ALLIEVI.
Allievi appunto per essere maestri.
Le conseguenze sono mondiali.
Continua a leggere