Alto Matese(Ce)– (di Quinzio De Sisto) Siamo alle solite, e lo dico con molto rammarico: troppe chiacchiere e niente fatti! Dell’annunciatissima raccolta differenziata, che dovrebbe interessare molti comuni della zona del Matese, di differenziato c’è ben poco. Forse perché la campagna  di sensibilizzazione della Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto) “Parliamone un po’. Le elezioni si avvicinano e la campagna elettorale si fa sempre più aspra. Aspra, non per gli interessi dei cittadini, ma solo per chi si deve accaparrare il posto migliore nelle varie amministrazioni da parte dei candidati. Una marea di volti “ nuovi”, di nuovo però, è solo la loro collocazione di partito. Promesse, promesse, solo promesse. In giro per i paesi si sentono fesserie da far paura. Mi preoccupo di quella povera gente, ingenua, che ha bisogno, che è poco scolarizzata, che crede a questi S….che raccontano favole pur di acchiapparsi un voto. Avete visto i manifesti ? Che fotografie!!! Quanti soldi spesi inutilmente, quanti bambini potevano essere salvati dal morire di fame. Scusate! Ma non era Berlusconi quello che amava mettersi in mostra…..alla faccia!!! Altra riflessione…Avete notato, quanti sindaci si sono candidati sia alla provincia che alla regione? Non si saziano mai , ne di potere, ne di poltrone, ne di stipendi. Datevi una regolata. Poi scrivono, sui “loro” manifesti: “un futuro sereno , futuro migliore, insieme verso il futuro, l’esperienza al servizio del cittadino e tante cavolate simili. Ma , perché non dite per il mio futuro votami, solo cosi avrò un lavoro. Politici che ancora oggi si permettono di dire vicino agli elettori “cosa ti serve”? A noi ci serve che molti di voi stiano a casa. Fate le persone serie , amministrate con onestà , con giustizia, senza personalismi gratuiti. Il nostro territorio può ancora essere salvato, dai rifiuti, dall’ inquinamento, dal malcostume Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto) Puntare il dito e giudicare, prima di appurare come stanno realmente le cose è come condannare prima di un vero e proprio processo, senza replica di difesa. Il “Giornalista” sa che deve raccontare i fatti come sono accaduti e lasciare a chi legge i commenti. Lo diceva Montanelli e qualche giorno fa lo ricordava “Sono libera 81”. Da qualche mese in paese circola la voce in merito alla chiusura della Farmacia. Qualcuno smentiva, altri davano per certa la notizia. La voce, la diceria, oggi diventa realtà. PER LA FINE DI QUESTO MESE NIENTE FARMACIA A RAVISCANINA. Non aggiungo altro. Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto) E’ trascorso quasi un anno dall’arrivo di “Striscia la Notizia “ (vedi quì video di Luca Abete) a Raviscanina. Dopo le accuse fatte a chi vi scrive per aver messo in cattiva luce il paese, ovviamente, da personaggi che del territorio, della salute e della salvaguardia del creato se ne “fregano”, arriva l’attesa punizione per i già sfortunati e malcapitati raviscaninesi. Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto) E’ da qualche settimana che a Raviscanina, durante la notte ci sentiamo spiati da qualcuno. Comunque non è un’impressione, ma la realtà. A spiarci e a farla da padroni sono i soliti ladruncoli che girano il paese in lungo e in largo per trovare l’appartamento di turno da depredare. Hanno violato parecchi domicili, ma senza successo. Solo sul Trone, importante quartiere raviscaninese gli ospiti indesiderati hanno cercato di entrare in più di quattro case, senza riuscirci. L’incredulo è che la notte successiva i balordi ci hanno Raviscaninariprovato senza pensare minimamente che qualcuno li poteva aspettare. Non se ne fregano , non hanno paura di nessuno, continuano indisturbati a circolare per il paese alla ricerca della casa da svaligiare . A tutti può capitare di essere derubati dentro casa, ma la sensazione più brutta è quella di pensare che qualcuno possa entrare nella tua casa, violare selvaggiamente la tua privacy, toccare le tue cosa per i più “fortunati”. Quindi, cosa fare? Continua a leggere

Raviscanina(CE)- (di Quinzio De Sisto) Questo primo ciclo scolastico ha inciso bambini scuola raviscaninanotevolmente sul comportamento, l’educazione e la cultura di questi bambini. Doveroso esprimere gratitudine alle maestre che per l’intero ciclo hanno sapientemente trasmesso a questi bimbi la voglia di imparare e di conoscere sempre più il mondo che li circonda. Dire grazie è molto riduttivo di fronte al lavoro svolta dall’insegnante Anna Gloria ed Anna della sezione “Coniglietti” di Raviscanina. Due figure rilevanti e determinanti. Continua a leggere

Alife(Ce)- (di Quinzio De Sisto) Chi vi scrive si sta occupando di organizzare: 1) Un Centro di Raccolta Alimenti di prima necessità e 2) Una Squadra medica per operare sul posto, ma non solo: attivare immediatamente anche  una raccolta fondi e raccolta di  generi alimentari di prima necessità.  Quindi l’appello è rivolto: 1) Alla società civile tutta indistinatamente e 2) A medici ed infermieri che vogliono mettere a disposizione la propria opera per la gente che in questo momento ha tanto bisogno.  Chi vuole partecipare é pregato di contattare immediatamente: 1) Agnese Ginocchio, Ambasciatrice internazionale della Pace (zona di Alife & d), 2) il dott. Quinzio De Sisto (zona Raviscanina & d), componente Associazione Medici per la vita) ; 3) Il prof. Ranieri Vitagliano (zona Piedimonte Matese & d. , il prof. Vitagliano sarà presente anche con un banchetto in Piazza Carmine dalle ore 17,30 alle 20:00 nei giorni Martedi 7, Mercoledi 8 e Giovedi 9 Aprile ) . Per maggiori info inviare  e-mail presso la redazione del nostro portale: “Alto Casertano-Matesino & d”(cliccare  quì per e-mail). Vi forniremo tutti i contatti diretti delle persone citate. Il sindaco Dr. Salvatore Bucci  di S. Angelo d’Alife su impulso di Agnese Ginocchio  sta coordinando aiuti che partiranno da Sant’Angelo per l’Aquila in settimana, tutta l’amministrazione e la popolazione di Sant’ Angelo d’Alife stanno lavorando a pieno ritmo per dare sollievo ai loro amici Abruzzesi. Continua a leggere

Ginocchio ha contattato il Sindaco di Sant’Angelo d’Alife (che un anno fa fece il gemellaggio con la città de l’ Aquila) Salvatore Bucci per iniziative centro raccolta alimenti prima necessità e fondi pro terremotati . Quinzio De Sisto (Medici per la Vita) e Ranieri Vitagliano stanno collaborando al progetto

Alife(Ce)- Terremoto in Abruzzo. “L’Aquila é l’Abruzzo sono divenute come una seconda casa per me per via di strettissimi rapporti d’amicizia con le Associazioni per la Pace presenti nel territorio con le quali collaboro”. Queste le prime parole espresse dell’Ambasciatrice internazionale della Pace Agnese Ginocchio diramate attraverso un comunicato stampa inviato alla redazione del giornale. “Stamane alle prime ore dell’alba”- si continua a leggere-” ho appreso con particolare apprensione e profondo dolore le notizia e mi sono subito attivata cercando di raggiungere telefonicamente gli amici, e dopo vari tentativi e non poche difficoltà ci sono riuscita. Ho raggiunto:  Simone Desideri del comitato provinciale Unicef de l’ Aquila, al quale ho anche riferito un messaggio di vicinanza alla Presidente dell’ Unicef l’Aquila dott.ssa Carla Irti. Ho inoltre parlato con la presidente dell’ Associazione culturale per la Pace “l’ Impronta” de L’ Aquila dott.ssa Luisa Stifani, con il presidente dell’Ass. Corale Fonte Vetica di Castel del Monte( AQ) Alessandro Petricola al quale ho fatto pervenire un messaggio di vicinanza anche al sindaco Luciano Mucciante di Castel Del Monte (vicino a l’ Aquila), inoltre ho raggiunto il presidente dell’Ass. Società civile onlus di Teramo dott. Leonardo Nodari. Tutti mi hanno assicurato che stavano bene, che la scossa é stata forte e violenta soprattutto a L’Aquila ed é stata una bruttissima esperienza. Continua a leggere

antonio-orsiPietravairano(Ce)- (Di Quinzio De Sisto) Sono più di 48 ore che di Antonio Orsi non si hanno più notizie. Professionista affermato, persona stimata da tutti , lavoratore parsimonioso, padre e marito esemplare, un vero esempio di bontà; la sua scomparsa ha sbalordito tutti quelli che lo conoscono, compreso chi scrive che da più di venti anni è suo amico. Secondo indiscrezioni, prima di scomparire ; Antonio stava raccogliendo della legna nella sua amata casa di campagna, era tranquillo e nessun atteggiamento strano da parte sua. E’ quanto ci racconta un suo cugino che era con lui fino a 15 minuti circa dalla sua scomparsa. Un vero rebus, perché? La domanda viene spontanea. Orsi, uomo tranquillo, non ha mai fatto del male a nessuno, quindi si esclude l’ipotesi della ritorsione, della vendetta personale, etc. Le indagini proseguono a rilento, niente è escluso.  A tutte le persone che abbiano qualsiasi notizie contattate subito la  nostra  redazione Continua a leggere

Fotonotizia (autore:Andrea Pioltini): Auguri al Neo laureando in Business e Finanza dott. Quinzio De Sisto, giornalista

Raviscanina(Ce)- AUGURISSIMI al NEO LAUREATO in Business e Finanza, al  Dott.Quinzio De Sisto, giornalista, da poco laureatosi  presso la prestigiosa Università di Locarno con il massimo dei voti ottenendo anche i complimenti della commissione. Quinzio De Sisto é anche giornalista corrispondente attivo del nostro portale  “Alto Casertano-Matesino & d”. Protagonista inoltre dell’iniziativa di solidarietà “Venti di Pace del Matese(leggi)”… e.. degli ultimi episodi di cronaca contro lo scempio ambientale della discarica abusiva di Raviscanina(leggi), in seguito alla scoperta della quale é  intervenuta la troupe di Striscia la notizia. Alcuni giorni fa é stato sempre il De Sisto da valevole corrispondente e attento osservatore della realtà che ci circonda a rendersi nuovamente protagonista e,  mediante un articolo che abbiamo pubblicato sul portale(leggi) scendendo in campo ha espresso dura condanna per il massacro che in queste ultime settimane si sta consumando nella Striscia di Gaza ad opera di Israele. Ora, agli auguri del nipote Giovanni Valerio De Cristofano (nella foto il primo da sx) che ci ha inviato la seguente segnalazione, desideriamo unire gli auguri di tutta l’amministrazione ed il coordinamento redazione del nostro portale.  Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- Lodevole iniziativa della Stampa matesina.  “Venti di Pace spirano nel Matese“… si leggeva alcuni giorni fa a proposito di un articolo(leggi) relativo all’ultima iniziativa di solidarietà svolta in territorio. Scende in campo il corrispondente del nostro portale Quinzio De Sisto (nella foto al centro, autore Andrea Pioltini) di Raviscanina(Ce), uno dei protagonisti dei “Venti di Pace del Matese”… e.. degli ultimi episodi di cronaca contro lo scempio ambientale della discarica abusiva di Raviscanina(leggi), in seguito alla scoperta della quale é  intervenuta la troupe di Striscia la notizia.  Dopo l’appello per il ” Fermate il Fuoco” lanciato dall’ Ambasciatrice internazionale della Pace Agnese Ginocchio(leggi), ora anche la stampa matesina (il De Sisto é amico di Agnese Ginocchio) scende in campo ed esprime il proprio dissenso contro il massacro che si sta consumando in queste ultime settimane nella Striscia di Gaza in Palestina ad opera di Israele, nel silenzio assordante della comunità internazionale che ad oggi non ha ancora adottato alcuna linea di severità e di condanna contro i crimini di Israele, ne alcuna soluzione immediata per il ” Cessate il Fuoco“.. E’ in corso un vero genocidio-attacco alla Vita,  violazioni di diritti umani. L’ ONU istituisca un Tribunale Criminale internazionale per processare Israele per crimini contro l’umanità. All’appello e su Esempio del De Sisto invitiamo tutti gli altri amici,  collaboratori e redattori del portale a scendere in campo e lanciare il proprio messaggio di protesta contro la follia di questa guerra omicida.  Saremo ben lieti di pubblicare i messaggi sul nostro portale. La Stampa Matesina scenda in campo e dia un chiaro segnale di dissenso contro  i crimini in atto. Ricordiamo che fare corretta informazione significa  schierarsi dalla parte della Vita e dei Diritti della Pace. Non c’é Pace infatti senza una comunicazione di e a sevizio della Pace.

Palestina: Fermate il MASSACRO

Roma- (di Quinzio De Sisto) E’ da, quando sono nato che sento di quest’assurda guerra. Quando ero più giovane la mia attenzione a questo drammatico evento, non era così viva come adesso che ero più maturo e ho la gioia di avere una figlia. Per un padre portare in braccio proprio figlio e sentirne l’esalazione dell’ultimo respiro è una atrocità senza fine. Le immagini che giungono da Gaza parlano chiaro. Questa tragedia di dimensioni immani non ha condanna che può bastare, per queste persone che danno valore più ad un proiettile che alla stessa vita umana. Continua a leggere

FotoNotizia: Polizia Municipale Sant'Angelo d'Alife scopre Discarica abusiva contenente amianto, materiale di scarto, etc

Sant’Angelo d’Alife(Ce)- (di Quinzio De Sisto) Brillante operazione di Polizia Municipale qualche settimana fa nell’importante comune dell’altocasertano. Mentre l’agente di P.M. Giuseppe Ferrazzano, eseguiva il suo solito giro d’ispezione e controllo del territorio, scopriva in località mulinello in quel di Sant’Angelo una discarica abusiva contenente materiale edile di scarto e lastre di eternit di sospetta composizione. L’agente subito informa il suo comandante maresciallo Raffaele De Risi che insieme delimitano e sequestrano il sito adibito a discarica. Immediato l’intervento del Sindaco Dr. Salvatore Bucci che attua tutto quanto in suo potere per risolvere la questione. Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- (da red. cronaca Matese) Pubblichiamo in esclusiva per il nostro portale il Video di denuncia realizzato dalle telecamere  e dal giornalista di Mediaset Luca Abete per il programma  Striscia la Notizia, giornale satirico di A. Ricci, trasmesso nella medesima trasmissione in data di sabato 27 dicembre 2008 .  Nel video é da evidenziare la parte finale, quando ad un certo punto  il giornalista di Striscia Luca Abete porgendo in regalo una pigna di impegno (simbolo della Montagna) al sindaco di Raviscanina Ermanno Masiello, si é fatto strappare dal sindaco questa promessa (riportata anche sul bigliettino che accompagnava il regalo):  “La Montagna é Natura, é aria pura, Non dev’esserci spazzatura!”…….
(Comunicato da red. cronaca Matesina)
 
Di seguito riportiamo nuovamente l’articolo (correlato di foto) inerente al  Blitz Striscia la Notizia su luogo discarica abusiva Le Vaglie in Raviscanina(Ce), effettuato in data 16 Dicembre 2008
 
 
Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto e red cronaca Alto Casertano-Matesino & d)In seguito all’articolo del giornalista  Quinzio De Sisto, correlato di foto e video di denuncia, realizzati dal fotoreporter Andrea Pioltini e pubblicati sul portale d’ informazione  matesino: “Alto Casertano-Matesino & d (vedi quì)ed inoltre su gran parte dei portali d’ informazione della provincia (a cui va un sentito ringraziamento), la settimana scorsa la redazione del nostro portale si é recata sul luogo della discarica Le Vaglie in Raviscanina, per verificare se, a tre mesi di distanza dalla prima denuncia lanciata, fosse cambiato qualsosa. Purtroppo nulla di nulla, solo un cartello sul quale si leggeva: “Divieto di abbandono di rifiuti“. In compenso abbiamo scoperto altre discariche abusive sempre nel comune di Raviscanina.

Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto e red cronaca Alto Casertano-Matesino & d)In seguito all’ articolo del  giornalista Quinzio De Sisto, correlato di foto e video di denuncia, realizzati dal fotoreporter Andrea Pioltini e pubblicati sul portale d’ informazione matesino: “Alto Casertano-Matesino & d (vedi quì)ed inoltre su gran parte dei portali d’informazione della provincia (a cui va un sentito ringraziamento), la settimana scorsa la redazione del nostro portale si é recata sul luogo della discarica Le Vaglie in Raviscanina, per verificare se, a tre mesi di distanza dalla prima denuncia lanciata, fosse cambiato qualsosa. Purtroppo nulla di nulla, solo un cartello sul quale si leggeva: “Divieto di abbandono di rifiuti“. In compenso abbiamo scoperto altre discariche abusive sempre nel comune di Raviscanina. Insomma un vero e proprio disastro ecologico che si sta consumando ai piedi del Parco Regionale del Matese, un territorio che dovrebbe essere tutelato e salvaguardato ad ogni costo proprio perché in questa zona si pratica l’agricoltura e sorgono importantissime falde acquifere che vanno ad alimentare tutti i comuni del comprensorio matesino-provinciale. Dopo qualche giorno dal nostro arrivo, in seguito all’ennesimo articolo di denuncia con tanto di aggiornamenti e foto, sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Ailano che, increduli allo scenario che si é presentato ai loro occhi, non hanno potuto che constatare il grave disastro ambientale perpetrato nel cuore del Parco del Matese e disporre così l ‘immediato sequestro del sito interessato dalla mega-discarica abusiva  inquinante. Nella mattinata di martedi 16 Dicembre, dopo il gran polverone sollevato, sono arrivate finalmente anche le telecamere di Mediaset per documentare in diretta lo scempio che da mesi si sta consumando nel cuore verde del Parco del Matese. La cosa diventa ancora più grave se si va a considerare il disinteresse da parte delle istituzioni del posto ad adottare delle soluzioni decisive per porre fine al disastro ecologico e chissà quanto tempo ancora si dovrà aspettare perché si possa arrivare ad una risoluzione del problema.

Continua a leggere

Il reportage fotografico effettuato su sopralluogo, in data 8 Dicembra 2008,  é a cura di Andrea Pioltini fotoreporter e sono in esclusiva per “Alto Casertano-Matesino & d”. Cliccare su ciascuna immagine per ingrandire.

Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto) Da quando abbiamo pubblicato sul nostro portale la notizia in merito alla discarica abusiva sita in località le Vaglie in quel di Raviscanina (vedi quì l’articolo), sono passati circa tre mesi. Ieri, finalmente, i carabinieri sequestrano il sito. Qualche collega giornalista alcuni giorni fa  ha riportato la notizia, ma non sapendo i fatti reali come stanno ha un poco stravolto la vicenda. Quì non si tratta di grandi operazioni di polizia, ma semplicemente di salvaguardare il parco del Matese, il territorio di Raviscanina e il futuro dei nostri figli. Puntare il dito e imputare colpe è facile, ognuno assuma la propria responsabilità. I primi, sono quelli che fino ad ora sono stati zitti…alla faccia dell’ “omertà”, della legalità e della trasparenza! Nessuno sapeva….Ma! Il sottoscritto il giorno dell’Immacolata, insieme alla testimonial della Pace Agnese Ginocchio ed il fotoreporter Andrea Pioltini si è recato sul posto per vedere cosa era cambiato. Niente! Solo un cartello con la dicitura divieto di scarico rifiuti (come dimostrano le  foto 1 e 2 ). Niente, bonifica niente, nemmeno a pensarlo. Dopo tanta pioggia, tutto quel percolato dove è andato a finire? Continua a leggere

ALLARME SCOPERTA MEGA DISCARICA ABUSIVA in località Le Vaglie di Raviscanina, comune dell’alto casertano matesino, nel cuore del Parco del Matese. Vedere per credere. In esclusiva il nostro portale Alto Casertano Matesino & d pubblica le foto ( foto 1 e 2 pubblicate in quest’articolo tratte dal reportage fotografico a cura di Andrea Pioltini )ed il video (a breve) di denuncia realizzato sul posto in seguito a segnalazione del  corrispondente del portale De Sisto. Fra i testimoni oculari allibiti di fronte all’ ennesimo scenario  descritto come un “fiume di rifiuti”, proprio la testimonial della Pace Agnese Ginocchio. “Ne ho viste di discariche…tanto per citarne qualcuna: Ferrandelle, Lo Uttaro…” . “Tra Alife e Piedimonte Matese “-continua -“sono state scoperte tante discariche abusive, fra cui quella degli orrori in località Totari.  Ma a Raviscanina, comune matesino tranquillissimo da questo punto di vista, mai mi sarei aspettata di vedere una cosa del genere e dalle simili dimensioni! Dura condanna ai colpevoli del reato che nella notte tra sabato 27 e domenica 28 serttembre hanno appiccato il fuoco nella discarica. Non si rendono conto questi sprovveduti che é un grave atto di aggressione all’ambiente oltre che di terrorismo perché in questa maniera colpiscono  l’intera comunità (compresi loro). La diossina é un veleno mortale che si libera dai rifiuti bruciati e va a colpire le nostre cellule umane, il nostro DNA modificandolo. Ed ecco i casi anomali di cancro e di malattie che aumentano a dismisura proprio a causa di questi gesti insensati e fatali….” Di seguito si riporta l’articolo del corrispondente Quinzio De Sisto. Per tutti i colleghi collaboratori e redattori responsabili di altri portali d’informazione del territorio, si prega di pubblicare questo articolo (citando tutte le fonti) sui vostri rispettivi portali citati e di diffondere la notizia ad ampio raggio. Di seguito riportiamo l’articolo di De Sisto corrispondente di “Alto Casertano-Matesino & d”

Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto) L’altro giorno per l’ennesima volta si incendia ad opera di ignoti la discarica abusiva, che si trova il località le Vaglie . Ormai questo scempio ai danni del cuore del parco del Matese, non viene denunziato da nessuno, nessuno ne parla, omertà assoluta.
Ieri, insieme a dei colleghi di questo portale abbiamo visto e sentito cose inaudite. Durante il nostro sopralluogo la discarica era ancora in fiamme, sul posto c’era un nostro concittadino a spegnere le fiamme, con un’autobotte per l’irrigazione dei campi. Uno dei nostri operatori non ha potuto riprendere del tutto quello che stava succedendo perché era impossibile respirare, nuvole di diossina che si sprigionavano nell’aria, un fetore esagerato. Non riferisco quant’altro era gettato in questa discarica per non provocare ulteriormente. Sono venuto a conoscenza che qualche mese fa l’opposizione ha interrogato il sindaco in merito, ma questi non ha dato risposta. A questo punto, non voglio entrare per ovvi motivi in questioni di minoranza e maggioranza, ma dire solamente che entrambi gli schieramenti se ne fregano della salute degli abitanti di Raviscanina. Ragazzi! Questo è un fatto serio, non l’inciucio di turno. Continua a leggere

Ringraziamo il giornalista Quinzio De SISTO della redazione di S. Angelo d’Alife (& d) del nostro portale per averci segnalato questo gravissimo caso sociale. Invitiamo tutti i lettori e i collaboratori del portale (citando le rispettive fonti ) a diffondere  ampiamente questa drammatica storia. Una famiglia nel nostro comprensorio matesino sta letteralmente morendo per fame. Questo é il colmo!!!  Condizioni pessime da terzo se non addirittura da quarto mondo. Possibile che nessuno sapeva? Ma le Istituzioni e la Chiesa dove sono? Ci si preoccupa dell’8 per mille in calo, quà invece c’é gente che necessita urgentemente di aiuto: Caso disperato tra la vita e la morte.  Un appello a scendere in campo perché quando nostro Signore ci domanderà conto delle nostre azioni e di dove eravamo noi di fronte al povero e al misero che ci domandava aiuto..noi non sapremo cosa rispondere, o meglio saremo costretti a risponde: eravamo troppo presi dai nostri interessi che non riuscivamo a sentire più la voce del prossimo che ci domandava aiuto...VERGOGNA…MEDITATE GENTE!!!!(nella foto particolare: facciata palazzo del Principe di S. Angelo D’ Alife)

Sant’Angelo d’Alife(Ce)- (di Quinzio De Sisto) Una storia come tante, la sola differenza è che succede nella nostra zona. Miseria, fame, freddo e mancanza di cure mediche; una famiglia ridotta alla fame. Attenzione, non sono extracomunitari, rumeni, albanesi, etc ; ma nostri compaesani, vicini di casa  amici, parenti. Già, siamo troppo impegnati, la nostra solidarietà è diretta altrove, magari pubblicizzata da un bel articolo di giornale, o meglio, intervista televisiva che la metta bene in risalto. (Alla faccia della vanità). Diritti per tutti: ” Giusto”! E, il diritto di mangiare per quella famiglia che vive in quel di S. Angelo D’Alife dov’è finito? Chi si deve preoccupare per quei bambini? La Caritas che fine ha fatto? Funziona solo per gli altri? Il diritto a vivere civile per gli Italiani meno fortunati è andato a farsi benedire? Svegliatevi, non pensate solo alle apparizioni televisive alle interviste, a prendere voti, a fare solo chiacchiere inutili. Continua a leggere

Ailano(Ce)-(di Quinzio De Sisto) Basta aprire uno dei tanti giornali di provincia per apprendere esclusivamente notizie di cronaca, tragedie, sparatorie e tanto altro; raramente le colonne dei giornali stracolme di notizie riportano qualche atto eroico o meglio di vera solidarietà . L’altro giorno sull’autostrada A1 tratto che da Caserta sud porta all’uscita Napoli tangenziale, c’era un traffico a dir poco impazzito, tutto bloccato, tra un’auto e l’altra non ci passava nemmeno un filo di cotone come si usa dire in gergo, un vero inferno. A bordo di un’auto c’era una madre e un padre, con un bimbo di pochi anni che stavano portando all’ Ospedale Santo Bono di Napoli. All’improvvisi il panico,….la disperazione, il bambino si aggrava, e nonostante i tentativi di passare, i due genitori non riescono a sfuggire a quell’ingorgo spaventoso. A poche decina di metri l’auto dei Carabinieri della Stazione di Ailano che si recava al comando di Napoli per servizio Continua a leggere