bambino-migrante-morto-20160531094119.itMigranti, il soccorritore e l’ultima ninna nanna al bambino morto nel Mediterraneo (foto Credit Foto – lastampa.it)

Oggi ammettiamo una sconfitta. Ho avvicinato a me il corpo come se fosse ancora in vita, ha disteso le braccia, le piccole dita (altro…)

Annunci

Appare innegabile che in questo ultimo periodo si è osservato un aumento del numero globale dei terremoti in corrispondenza della diminuzione dell’attività solare.

MARTEDI 21 DICEMBRE 2012 : LA PROFEZIA LA FINE DEL MONDO

Tutte le religioni concordano sul fatto che ci sarà una “fine del Mondo” e, curiosamente, quasi, tutte concordano sul periodo e, qualcuna, anche sull’anno…

La palma della precisione spetterebbe agli indù, secondo i quali, da un calcolo dei loro “cicli Universali” oggi saremmo prossimi al Kali Yuga, l’era della distruzione che precede una nuova età dell’oro. Anche i Toltechi non furono da meno nel calcolo dei cicli e, fu proprio da questi che i Maja attinsero le cognizioni per la creazione del loro famoso calendario che abbraccia un arco di migliaia di anni e che conclude il proprio ciclo nel 2012. Continua a leggere

 Caserta- Domenica 21 settembre allo stadio “Pinto” di Caserta, per l’incontro di calcio di 1a Divisione tra Real Marcianise e Taranto, tanti bambini sono scesi in campo con i calciatori, accompagnati da bandiere, striscioni, palloncini dell’UNICEF, dando il via anche a Caserta, al nuovo progetto nazionale denominato Un orchidea per un bambino promosso dall’Unicef – Italia in 1.200 piazze italiane per il prossimo 4 e 5 ottobre. I bambini, entusiasti ed emozionati, qualche minuto prima del calcio d’inizio, sono scesi in campo, presi per mano dai calciatori, insieme al direttore di gara e ai suoi collaboratori. A chiudere il grande corteo, un enorme striscione con la scritta “Primo Diritto: Vivere – Unicef “, che è stato sollevato dai bambini durante la lettura del testo del messaggio di solidarietà.  Continua a leggere