Massimo GiannantonioUn appello per aiutare Massimo

Pietramelara(CE)- Gli amici e i colleghi di Massimo Giannantonio(nella foto), il fotografo di Pietramelara coinvolto il mese scorso in un grave incidente stradale, hanno lanciato un appello su Facebook per aiutarlo. Giannantonio è stato vittima ad ottobre di un bruttissimo incidente d’auto lungo la strada che collega Calvi Risorta con Sparanise. Nel sinistro fu coinvolto proprio Massimo, insieme all’amico Antonello Palmiero. Palmiero se l’è cavata con diverse fratture, mentre la situazione più critica è proprio quella di Giannantonio, che attualmente si trova ancora ricoverato all’ospedale civile di Caserta. Gli amici hanno lanciato diversi messaggi sui social network per aiutare Massimo. Il fotografo è in coma farmacologico presso l’ospedale civile di Caserta. Il trauma cranico è risolto, ma Massimo adesso è affetto da setticemia al sangue e ha bisogno urgentemente di piastrine, elementi che si trovano proprio nel sangue. Fino a due o tre (altro…)

S. Angelo d’Alife(Ce)– La notte scorsa è stata una notte da non dimenticare per il dott. Michele Izzo, direttore marketing e comunicazione dell’ospedale San Sebastiano e Sant’Anna di Caserta., originario del comune matesino di S. Angelo d’Alife., ma da anni ormai residente nel capoluogo di provincia. Mentre a bordo della sua vettura tornava nella sua casa di Falciano(frazione di Caserta), era notte inoltrata, veniva, con tutta probabilità, colpito da un colpo di sonno sulla strada di San Clemente. La vettura del dirigente è sbandata andando a schiantarsi prima contro una autovettura parcheggiata poi, si è ribaltata. Immediati i soccorsi che hanno trasportato il dott. (altro…)

ISERNIA – Inseguiva un’Audi che non si era fermata all’alt sulla statale 85, tra Isernia e Venafro, ma l’auto di servizio e’ andata a scontrarsi con un tir. Giuseppe Iacovone, 28 anni, agente della Squadra Volante di Isernia, poche ore dopo il tremendo impatto e’ morto in ospedale, dove era stato ricoverato in gravissime condizioni Originario di Capriati a Volturno (Caserta), dove era consigliere comunale, il giovane Continua a leggere

INCICDENTE 627 DELLA VANDRAFornelli(Is)- (di Michele Visco)  incidente nella serata di domenica sulla strada provinciale 627 della Vandra. Due feriti lievi. A causare il sinistro la pioggia. Un incidente di lieve entità si è verificato nella serata di domenica sulla strada provinciale 627 della Vandra, nel territorio comunale di Fornelli, in prossimità di una curva a gomito molto pericolosa, che gli automobilisti conoscono bene. COntinua a leggere

il-primo-commentoNei prossimi giorni sarà proclamato il lutto cittadino in memoria della nonna del bambino

San Felice a Cancello(CE)- (da segreteria Comune) “La comunità di San Felice a Cancello (CE) è sconvolta per le notizie che sono giunte questa mattina dalla Florida, subito dopo l’incendio all’interno dell’ Ocean Hyperbaric Oxygen Neurologic Center di Lauderdale, nei pressi di Miami, dove ha perso la vita la nostra concittadina Vincenza Pesce di 62 anni, mentre il piccolo Francesco Pio Martinisi è rimasto gravemente ustionato”. Esordisce così il sindaco di San Felice a Cancello Pasquale De Lucia che da questa mattina è in costante contatto con gli Stati Uniti per seguire questa tragica vicenda che ha scosso non solo la sua città, ma tutta la penisola che segue con ansia le sorti del piccolo di quattro anni residente in via Napoli. “Da circa un anno – afferma il sindaco – era iniziata gara di solidarietà per cercare di fare il possibile per il piccolo Francesco Pio, bisognoso di cure, perché affetto da Tetraparesi spastica. Continua a leggere

Alife(Ce)- ALIFE porta JELLA alla I edizione della gara ciclistica “Gran fondo del Volturno” . “Fujtevenne rà stà città ...” Questi i primi commenti di alcuni cittadini alifani che di fronte a quello che doveva essere un lieto evento si é trasformato invece in una tragedia gettando tutta la popolazione dell’alto casertano matesino nel panico e nello sconcerto”. Un ciclista di 41 anni e’ stato investito da un’automobilista alla guida di una Nissan mentre disputava la gara della prima edizione del Gran fondo del Volturno. Si tratta di Ciro D’Onofrio, imbianchino residente a Barra, in provincia di Napoli. L’incidente e’ capitato ad Alife e sarebbe avvenuto nei pressi dell’ incrocio in via pioppetta dove si trova il semaforo. La dinamica: essendosi staccato dal gruppo, l’atleta rimasto da solo (seguito solamente dell’auto della corsa) pensando che la strada fosse stata bloccata dal servizio di sicurezza e di vigilanza straordinario predisposto dagli organizzatori della manifestazione ciclistica, avrebbe proceduto la sua corsa all’incrocio incurante che il semaforo lampeggiasse  rosso. Ma in quel momento sopraggiungeva l’auto sopra citata, che in un batter d’occhio scaraventava via il poveretto. Immediati sono stati i soccorsi, ma inutili per l’atleta morto mezzora dopo il ricovero nell’ospedale di Piedimonte Matese. A questo punto ci si domanda: Il servizio di sicurezza e di vigilanza che fine ha fatto Continua a leggere

 San Marco Evangelista(Ce)- ( di Nunzio De Pinto) Tragico incidente stradale ieri mattina a circa 600 metri dall’ingresso dell’area di servizio San Nicola Est, in direzione Roma dell’autostrada A1. A seguito di un tragico tamponamento sono decedute due fratelli, entrambe di San Marco Evangelista, di settantuno e cinquantacinque anni, mentre altre quattro sono state ricoverate, alcune in gravi condizioni, presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. I feriti sono stati sottoposti ad una serie di accertamenti diagnostici e di laboratorio per scongiurare eventuali emorragie interne. Continua a leggere

Castel di Sasso(Ce)-Si ribalta e rimane schiacciato dal trattore con il quale stava lavorando il fondo familiare, in località Bonomini. Stupore e incredulità nel comprensorio per l’ennesima tragedia sul lavoro dei campi, che stavolta è costata la vita a Fabio Lombardi, poco più che ventenne pilastro dell’azienda agrituristica familiare “Le Campestre”, ubicata lungo la direttrice che mena Villa Santa Croce, divenuta famosa per aver riscoperto il formaggio conciato romano. È bastato un attimo di distrazione o piuttosto, per chi conosceva la meticolosità di Fabio, un improvviso cedimento del terreno inaridito sotto il peso del grosso mezzo agricolo, e un ragazzo modello, tutto lavoro e casa, è passato dalla vita alla morte, forse senza neanche avere il tempo di rendersene conto Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 189 follower