Sul caso della moria delle Carpe interviene l’esperto impiantista ed inventore ambientale Luigi Antonio Pezone che in una missiva inviata al “Movimento per la Pace e la Salvaguardia del Creato” scrive quanto segue:

Matese- “Sono andato a vedere il servizio di striscia la notizia, ma ho visto che non sono state nemmeno analizzate le acque nonostante la gravità della situazione. Si potrà approfondire il discorso dopo l’esito delle analisi. Tuttavia, a livello generale, bisogna incominciare a pensare di proteggere i laghi che hanno un ecosistema molto delicato per lo scarso ricambio delle acque che Continua a leggere