Caiazzo(Ce)- Pasquetta all' insegna della spensieratezza. "Roberto Di Iorio" invece racconta la sua "Pasquetta"QUESTE SONO LE ISTITUZIONI ISTITUZIONI ITALIANE ?????

Caiazzo(Ce)- Vorrei riassumere a chi non sa,quello che mi sta accadendo, innanzitutto, io mi chiamo Roberto,sono un disabile su carrozzina,vivo in un vicolo del centro storico di Caiazzo ( CE ),non ho la patente,non ho amici e familiari,che possano aiutarmi,nella mia semplicissima mobilità. I miei unici spostamenti,si limitano a qualche visita medica,esami diagnostici,a fare la spesa,questa è tutta la mia vita,diurna e mondana !! Non avendo (altro…)

Caiazzo(Ce)- Pasquetta all' insegna della spensieratezza. "Roberto Di Iorio" invece racconta la sua "Pasquetta"AVVISO LE ISTITUZIONI CHE SONO PRONTO A TOGLIERMI LA VITA,BASTA CON L’INDIFFERENZA NEI MIEI CONFRONTI !!!!!!!!!!!!!!!!!

Caiazzo(CE)- Mai come oggi,mai come in questo momento,riesco a capire,quelle persone,che si arrendono e si tolgono la vita,io sono stanco,ma stanco di vivere questa (altro…)

La comunità delle persone, dei loro gesti, della cultura e della storia, del vivere d’amore insieme (del rispetto, della pietà, solidarietà). Ognuno parte importante di essa, è solo così, in questo concetto ideale e concreto, si è, altrimenti, al di fuori, non è la stessa cosa, e si è fantasmi. Perciò rispetto per tutti e per la comunità che genera. Affinchè quando tutto passa, resta appunto la storia dei fatti o dei sentimenti, a testimonianza di tutti, per tutti poi, a continuare sempre. (Francesco Di Pasquale)

CANCELLO ED ARNONE(Ce)-  FRANCESCO DI PASQUALE:  “E’ ARRIVATO IL MOMENTO DEL RITORNO DI COMUNITA’, OVVERO DELLA PACE, DOPO TANTI E TANTI ANNI DI CONTRASTI, A TUTTI I LIVELLI. COLLABORAZIONE ISTITUZIONALE PER FARE Continua a leggere

Castel Volturno(Ce)- (Di Tommaso Morlando) A seguito degli atti vandalici e delinquenziali dell’altro giorno, esprimiamo la nostra piena solidarietà alle Istituzioni Pubbliche, al Sindaco della Città di Castel Volturno e allo scrittore Roberto Saviano. Piena solidarietà anche a tutte le Forze dell’Ordine e Investigative che sono costrette ad affrontare nuovi fronti e nuovi scenari, ma sempre con le stesse immutate difficoltà. Chiediamo agli Investigatori di fare chiarezza su uno strano episodio che vede i camorristi, i loro affiliati, fiancheggiatori e simpatizzanti, divenire dei provetti “writers”.  Chiediamo chiarezza perché non crediamo che i camorristi, i loro affiliati, fiancheggiatori e simpatizzanti, abbiano semplicemente riposto le armi per impugnare una bomboletta spray. Continua a leggere

CASERTA – (di Nunzio De Pinto)Pubblichiamo l’intervento di Giuseppe MESSINA (nella foto 2 a dx, autore Andrea Pioltini)  sulle accuse rivolte all’Onorevole Nicola Cosentino (foto 1 a sx): “Non si vuole colpire me ma l’intero governo. Più o meno questo il senso delle dichiarazioni dell’on. Cosentino alle accuse mosse a suo carico da Gaetano Vassallo sull’ affare rifiuti tossici, massoneria, camorra, istituzioni, ecc. Mi sono venute in mente certe dichiarazioni di un noto prete cattolico americano che, quando venne accusato di essere un pedofilo, con una valanga di prove, per difendersi dalle accuse affermava che non si voleva colpire la sua persona ma la chiesa di Roma. A Roma ci sarà sempre qualcuno che farà da violino di spalla al sottosegretario e raccoglierà i suoi guaiti per rilanciare l’idea del complotto. E’ storia vecchia e che si ripete. E funziona. Quasi sempre. Staremo a vedere. Continua a leggere

“Quasi al termine della mia esistenza, l’ingiustizia degli uomini mi ha inferto questo ultimo colpo. Faro’ appello alle mie residue forze fisiche e morali per resistere ancora, così come ho fatto per quindici anni. Sono sicuro che verrà il momento (che forse io non vedro’) in cui la verita’ della mia vicenda giudiziaria sara’ ristabilita. Spero che qualcuno si pentira’ del male fatto a me ed alle Istituzioni.”(Bruno Contrada) * Un dossier con quattro contributi video relativamente all’allucinante  giornata d’udienza della Difesa Continua a leggere

ALVIGNANO(Ce) -( di Nunzio De Pinto) “La sua venuta a Caserta ha significato grandi cambiamenti per la nostra provincia” – ha detto la preside Anna Antonia Riccio della scuola “Santamaria” di Alvignano mentre procedeva alla consegna di una targa d’argento al Prefetto di Caserta Carmelo Casabona – “pochi elementi esteriori lo dimostrano come l’aver voluto celebrare la Festa della Polizia nella martoriata terra di Casale di Principe, per dimostrare che lo Stato e presente e non ha perduto la sua sovranità, ma soprattutto per rendere protagonisti della festa stessa gli studenti che rappresentano il futuro della società Continua a leggere

ALLARME ROSSO RIFIUTI FERMATE IL MOSTRO

Caserta– (di Giuseppe Messina, nella foto, autore Andrea Pioltini fotoreporter) “Da Mastropietro a Mastroianni. Pare che non ci sarà pace per Lo Uttaro. Ma è proprio quest’area quella che Bertolaso intende far pubblicare domani sulla Gazzetta Ufficiale quale sito di discarica per la provincia di Caserta? Dobbiamo dunque credere che la destra di questo territorio, che ha platealmente avversato Lo Uttaro in tutto questo tempo e sin dall’inizio della venuta di Bertolaso quale allora commissario per l’emergenza rifiuti, adesso rimarrà silenziosa e arrendevole? E il sindaco di Caserta che voleva vestire la fascia tricolore contro Lo Uttaro che farà, starà a vedere come finirà la cosa? Continua a leggere

. . . i percorsi d’arte, le mostre, i convegni tra Alife, Alvignano , Caiazzo e Piedimonte Matese. Le radici della nostra fede nella storia e nell’arte Le radici della nostra fede nella storia e nell’arte

Piedimonte Matese(Ce)-Si rinnova l’appuntamento con la Settimana della Cultura, alla ri-scoperta delle radici della nostra fede attraverso un viaggio nell’arte e nella storia quest’anno arricchita dalla testimonianza di vita di uomini di fede e di cultura, come don Milani. Il Servizio diocesano per il Progetto Culturale, promotore dell’evento, ha l’obiettivo di giungere a un programma di iniziative, favorendo il lavoro comune attorno a obiettivi mirati, partendo dall’esistente, valorizzando le risorse di persone e di strutture già presenti e operanti nel territorio. La collaborazione con i Comuni, le Istituzioni Scolastiche, l’Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa, la Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici e la Coop. Effatà, è così diventato il fulcro dell’intera settimana Continua a leggere

Caserta– (di Giuseppe Messina, nella foto, autore Andrea Pioltini fotoreporter ) Alla manifestazione del 25 aprile aravamo 54 cittadini che alla presenza di oltre 200 tra militari, rappresentanti delle istituzioni, ecc. si è ricordato l’avvenimento tra i più importanti e solenni della nostra storia. Solo 54 cittadini…. Poi il corteo e a piazza Dante. Grazie e arrivederci alla prossima rappresentazione istituzionale. Dall’altra parte, però, poco più in là, ad appena 300 mt da piazza Dante, la società civile casertana, la povera e scarsa società civile di Terra di Lavoro, poco dopo il passaggio del corteo istituzionale, ha fatto una catena umana per testimoniare contro la camorra e solidarizzare con la giornalista Rosaria Capacchione che è stata minacciata apertamente dalla camorra Continua a leggere

ferrante-piedimonte.jpg Interrogazione del consigliere comunale delle CdL Giovanni Ferrante (nella foto) inviata al: Signor Sindaco,  Sig. Assessore ai Tributi, Signor Segretario Comunale, Responsabile del Settore Risorse di Piedimonte Matese Interrogazione a risposta scritta

 Il sottoscritto, Giovanni Ferrante, in qualità di Consigliere Comunale interroga le S.S. V.V. per sapere, per quanto di competenza e responsabilità di ciascuno: l a quanto ammonta il gettito derivante da pubblicità ed affissione relativo al 2005, 2006 e per il 2007 quale era la previsione di bilancio e se esiste già il consuntivo ovvero il periodo rendicontato Continua a leggere

In sala anche i rappresentanti delle istituzioni locali

Giovedì 13 marzo 11,30 la conferenza stampa nel Palazzo di corso Durante. Particolarmente atteso l’intervento del mattatore comico Angelo Di Gennaro

FrattaMaggiore(Na)- ( a cura di Federica Landolfi)- C’è attesa in città per la riapertura dello storico Eliseo Restaurant Clubbing di Frattamaggiore (Na). A rinverdire i fasti della secolare struttura del Seicento, con un progetto particolarmente originale e innovativo, sarà Marcello Gervasio, noto vj napoletano, già direttore artistico di numerosi locali campani. Nella sua visione di dinner club primeggerà infatti la formula della cultura enogastronomica arricchita da mostre fotografiche e spettacoli d’essai.  Continua a leggere

COMITATO CIVICO DI PASTORANO PER LA TUTELA DELLLA SALUTE E DELL’AMBIENTE DELL’AGRO CALENO. (Foto: Comitati ambientalisti casertani a recente manifestazione contro i rifiuti Acerra, portano lo striscione su cui si legge lo slogan di protesta: “Fermate il mostro“tratto dalla canzone ambientalista di protesta di Agnese Ginocchio. Autore foto: Andrea Pioltini fotoreporter)

Lettera aperta ai candidati della provincia di caserta di ogni schieramento politico alle prossime elezioni per il rinnovo del parlamento On. Nicola Cosentino, On.Giacomo De Angelis, On. Domenico Zinzi, On. Americo Porfidia, On. Tommaso Sodano, On. Rosa Suppa, Dott. Giovanni Mancino, Dott. Domenico Dell’Aquila, Dott. Adolfo Villani, Dott.ssa Pina Picierno, Dott. Angelo Consoli, Dott. Giovanni Cerchia. A tutti i candidati che involontariamente abbiamo dimenticato

Pastorano(Ce)-La ciclica ricorrenza di questa ennesima campagna elettorale ha fatto passare (volutamente?) nel dimenticatoio due dei tantissimi drammi che affliggono la nostra Provincia ed in particolare l’Agro Caleno: la costruzione di una Centrale a biomasse a Pignataro Maggiore che dovrebbe bruciare 120.000 tonnellate di rifiuti l’anno, e l’Impianto per lo Stoccaggio, la Selezione ed il Trattamento di Rifiuti Speciali in località Torre Lupara di Pastorano che dovrebbe “trattare” circa 1.800.000 tonnellate di rifiuti speciali l’anno.Sono più do sette mesi che la nostra comunità è impegnata nella lotta contro questi due ecomostri. Il nostro Comitato ha organizzato una ennesima Manifestazione per il 15 e 16 marzo p.v. (Copia del manifesto è accluso alla presente), per lanciare ancora una volta il proprio grido di aiuto. Pertanto, INVITA TUTTI I CANDIDATI DELLA PROVINCIA DI CASERTA DI OGNI SCHIERAMENTO POLITICO, a partecipare a tale Manifestazione, ma soprattutto in quella occasione, a SOTTOSCRIVERE UN PATTO CON LE POPOLAZIONI DELL’AGRO CALENO CHE LI IMPEGNI AD IMPEDIRE LA REALIZZAZIONE DI TALI SCEMPI AMBIENTALI, E, NEL  CASO IN CUI TALI  MOSTRI VENGANO REALIZZATI A DIMETTERSI DALLE LORO CARICHE SE EVENTUALMENTE ELETTI Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce). (di Pietro Rossi)Mercoledì 6 u. s., alle ore 16.30 presso la Casa Comunale, alla presenza del Sindaco Avv. Vincenzo Cappello, dell’Assessore all’Urbanistica e all’Edilizia Pubblica e Privata, Dott. Attilio Costarella, che ha curato nei particolari l’importante operazione, dell’Assessore Prof. Costantino Leuci, dell’Assessore Antonio Ferrante e dell’Assessore Giuseppe Riselli è stato stipulato l’atto notarile per l’acquisizione alla proprietà della Città di Piedimonte Matese di un edificio che fa corpo con Palazzo Ducale, per il quale la Giunta Comunale e l’intero Gruppo di maggioranza, su proposta formulata il 22 Novembre dalla Soprintendenza di Caserta, ha esercitato il diritto di prelazione il 28 Dicembre dell’anno appena trascorso. Il rogito è stato preceduto da una visita, effettuata ieri, ai locali da acquistare, alla presenza della venditrice, Dott. ssa Fernanda Perretta. Continua a leggere

 Piedimonte Matese(Ce)- (di Pietro Rossi)Un’altra fetta del Palazzo Ducale della Città di Piedimonte Matese è in procinto di transitare alla pubblica proprietà. La lenta marcia di avvicinamento all’ambito traguardo si arricchisce di un altro piccolo ma significativo passo in avanti. L’Ufficio Tecnico Comunale e l’Ufficio Bilancio Sviluppo e Risorse del Comune stanno collaborando per rendere possibile, mercoledì della prossima settimana, l’acquisizione alla proprietà comunale, mediante stipula di atto notarile, di un edificio, superiore a trecento metri quadrati, che fa corpo con il Palazzo Ducale, per il quale la Giunta Comunale e l’intero Gruppo di maggioranza, su proposta formulata il 22 Novembre dalla Soprintendenza di Caserta, ha esercitato il diritto di prelazione il 28 Dicembre dell’anno appena trascorso. Si tratta di un bene di importanza storica rilevante che è già in parte di proprietà pubblica (Provincia di Caserta), il quale è stato acquisito al fine di rendere interamente pubblico l’intero complesso monumentale che ormai data un millennio di storia, e con l’intento dichiarato di promuovere una finalità di valorizzazione culturale del bene, inserendolo in un contesto di fruizione pubblica; nonché di potervi allocare un segmento importante della pubblica amministrazione Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce). Le proteste per la mancanza del servizio ADSL nel Matese si moltiplicano di giorno in giorno, dopo le segnalazioni dei cittadini di S.Angelo d’Alife e del Presidente del Consiglio della Comunità Montana Prof. Fusco, e la volta dei gestori del sito altocasertano.wordpress.com, che ci raccontano: “Da oltre un mese siamo davvero scocciati, pur avendo segnalato l’errore il server con Tiscali ADSL dice che é tutto a posto, che il problema é stato risolto nel territorio, invece non é stato risolto proprio nulla. Siamo esasperati. Non si può lavorare bene senza la linea internet. Anche il nostro portale alto casertano è fermo da circa un mese per questo motivo. E’ davvero una Vergogna.” Anche Agnese Ginocchio cantautrice per la pace referente provinciale e regionale del e Movimento per la Pace e la salvaguardia del creato, originaria di Alife, insignita del prestigioso riconoscimento nazionale per la Legalità: ” Premio Borsellino 2007” per ” l’impegno sociale e civile”, nota artista impegnata sul fronte sociale e dei beni comuni, dell’ambiente, Pace, legalità, solidarietà ed infine dell’arte è intervenuta in merito a questa annosa questione dell’ADSL. Continua a leggere

Riceviamo e pubblichiamo di seguito l’ennesimo appello del malato di Caiazzo(Ce), affetto da varie patologie non riconosciute dallo stato. In coda per maggiori chiarimenti ed informazioni sono riportati i contatti e-mail. Inoltre collegandosi link di seguito si potrà accedere alla pagina dell’articolo sotto, completa di foto.

http://www.disabiledoc.it/it/?p=655

Roberto ha 44 anni, è nato in Toscana, ma alla morte dei genitori si trasferì presso la sua sola parente, una zia che è stata ed è per lui una seconda madre e che vive a Caiazzo, un paesino in provincia di Caserta. Una storia comune, dunque. Roberto tra il suo stipendio e la pensione dell’anziana zia in qualche modo se la cavavano. Senza sfarzi, s’intende Continua a leggere

Sant’Angelo d’Alife(Ce)- ( di Maria Michela Martino)Siglato il primo accordo per la costruzione di un ponte sul fiume Volturno, che collegherà il comune di S. Angelo d’Alife con quello di Baia Latina. Qualche settimana fa, infatti, presso la sala consiliare del comune di Alife, il sindaco Roberto Vitelli e i sindaci di S. Angelo, Salvatore Bucci, e di Baia Latina, Gabriele di Cerbo, hanno discusso, per la prima volta in maniera formale, del progetto che era già nell’aria da anni. All’incontro hanno preso parte anche il Consigliere Provinciale, Vincenzo Di Franco, e i membri del direttivo del Comitato Promotore , il prof. Fiorillo e il prof. Domenico Veccia. Il ponte sorgerà sulle rovine dell’unico ponte di origine romana ancora esistente, il ponte “Oliferno”. La grandiosa opera, oltre a rendere possibile un più facile collegamento tra i paesi in questione, avrà anche il merito di valorizzare l’intera valle e di migliorare l’imprenditoria locale, che è destinata a capitolare all’isolamento Continua a leggere

Su Caso Lo Uttaro, Rifiuti ed emergenza Rifiuti, pubblichiamo l’ intervento del dott. Giuseppe Messina ( nella foto, autore Andrea Pioltini), del Comitato scientifico Legambiente e del Com.E.R.

Caserta– Andiamo rapidamente verso una nuova emergenza dell’emergenza rifiuti in provincia di Caserta. I primi segnali, immondizia ovunque, sono evidenti a tutti. E’ possibile però, questa volta, individuare nomi e cognomi dei responsabili? La risposta è senza dubbio positiva. Ricordiamo i fatti. Ottobre 2006 Bertolaso, commissario di governo per l’emergenza rifiuti chiede alla Provincia un sito per realizzare una discarica di almeno 450.000 mc all’esclusivo servizio del territorio provinciale. Ipotesi di durata, un anno. Il Prefetto di Caserta, sig.ra Stasi istituisce, d’intesa con il Presidente dell’Amministrazione Provinciale, un apposito gruppo di lavoro (arch. De Biasio, geom. Pirone, arch. Pignalosa e dr.ssa Totano) coordinato dal Vice Prefetto Vicario dott. Francesco Provolo Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce). Non può sfuggire la portata storica della scelta fatta dall’Amministrazione Comunale di Piedimonte Matese per tutto il comprensorio matesino. Dopo anni, infatti, in cui i Comuni erano semplici utenti del dato catastale, potranno ora diventarne i veri e unici gestori, al fine di controllare ed eliminare fenomeni di evasione e garantire ai cittadini l’equità del sistema impositivo e la realizzazione di politiche urbanistiche più efficaci. L’opportunità è stata offerta dal D. P. C. M del 14.06.2007, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 5 Luglio, alla cui stesura hanno collaborato l’ANCI, l’Agenzia del Territorio, il Ministero dell’Economia e Finanze, attraverso il quale i comuni possono dotarsi, entro il 3 Ottobre 2007, dei servizi catastali. Relatore di maggioranza nel Consiglio Comunale del 28 u. s. il Dott. Attilio Costarella Continua a leggere

Sabato 29 Manifestazione cittadina “Street Parade”, per la chiusura della discarica inquinante de Lo Uttaro (Leggi progr. )

Caserta e prov- Il Comitato Emergenza Rifiuti prende atto del documento approvato il 25 settembre u.s. dal Consiglio comunale all’unanimità il quale non può fare altro che attestare una situazione di invivibilità palese nella nostra città. La situazione è stata più volte denunciata dal Comitato stesso con documenti che in gran parte sono stati riportati, a distanza di svariati mesi e con la discarica ormai quasi piena, nel suddetto elaborato Continua a leggere