L’Imu in tre rate entra nel decreto fiscale. L’emendamento presentato dal relatore Gianfranco Conte (Pdl) è passato ieri in commissione Finanze alla Camera. Il testo prevede che la nuova rateizzazione valga soltanto per la prima casa e le relative pertinenze. Le scadenze sono fissate al 16 giugno, 16 settembre e Continua a leggere

Sconcerto sul web e su Facebook per la morte di “Noureddine Adnane” il marocchino vittima degli effetti del “pacchetto sicurezza” che si era dato fuoco per l’ennesima multa. La notizia della morte del marocchino che si era dato fuoco per protestare alle continue visite dei vigili, ha fatto il giro del web destando forti reazioni di clamore, sconcerto e di indignazione. Stamane si é svolta a Palermo una manifestazione di protesta tra lacrime e rabbia (vedi quì le foto) . Di seguito riportiamo la storia del giovane da tutti amato e stimato per il suo carattere .

Noureddine aveva 27 anni ed è nato in Marocco. Viveva in Italia dal 2002 e si guadagnava da vivere facendo l’ambulante. Lo conoscevano tutti nel quartiere, e tutti gli volevano bene, al punto che i palermitani lo chiamano “ Questo è il prodotto dell’ esasperazione che nasce dalla repressione dilagante nei confronti degli immigrati, dei Continua a leggere

Italia- Per 54 secondi la realtà ha fatto irruzione ad Anno Zero. Un operaio che sta per perdere il posto di lavoro ha fotografato il Paese. Un’ istantanea di disperazione. “E’ ora di finirla. State mangiando con i nostri soldi da quarant’anni. Qui si perde il posto di lavoro. Noi si perde il posto di lavoro e voi passate il tempo a discutere della casa di Montecarlo… ma quale cazzo di casa… i miei figli hanno i vostri miliardi di debiti…”. Cazzullo del Corriere della Serva, Bocchino, servitore fedele di Berlusconi per 15 anni, Continua a leggere

La battaglia di Caporetto (o dodicesima battaglia dell’Isonzo) venne combattuta durante la prima guerra mondiale ed iniziò alle ore 2.00 del 24 ottobre 1917. Vide la rotta dell’esercito italiano contro quello austro-ungarico e tedesco. La sconfitta fu tanto pesante che il termine Caporetto è entrato nella lingua italiana come sinonimo di disfatta.

STORIA: (nella foto a dx: Prigionieri della 2a Armata in piazza ad Udine )

Dal 1915 al 1917 undici tremende battaglie sull’Isonzo condussero l’armata imperiale austro-ungarica sull’orlo della catastrofe. Cadorna, comandante supremo del regio esercito italiano, non era riuscito a sfondare, ma aveva logorato l’esercito austroungarico infliggendogli enormi perdite; una nuova spallata poteva diventare quella fatale. Era quindi necessario per gli Austro Ungarici reagire al più presto per liberarsi dall’abbraccio mortale delle armate italiane. A tal fine fu chiesta dagli austriaci, ed ottenuta, la collaborazione dei tedeschi che inviarono sul fronte dell’Isonzo alcune unità di eccellenza e degli ottimi comandanti, il generale Otto von Below ed il suo capo di Stato Maggiore Konrad Krafft von Dellmensingen (dell’unità faceva parte anche il giovante tenente Erwin Rommel), a capo della 14a Armata di cui entrarono a far parte anche reparti austro-ungarici. Con la XII battaglia dell’Isonzo iniziata alle ore 2.00 del 24 ottobre 1917, meglio nota come battaglia di Caporetto, poco mancò a che gli imperi centrali conseguissero la distruzione completa delle forze armate italiane. Continua a leggere

"Enola gay" l' aereo USA che sganciò la prima bomba atomica sulla città giapponese di Hiroshima

Notte del 6 Agosto 1945. Perché non si dimentichi… (di Giovanni Lafirenze)

Ore 2,45 …Il colonnello Paul Tibberts appartenente all’aviazione americana accarezza con il proprio sguardo il suo B-29, ribattezzato in onore della madre Enola Gay.

Tinian, piccola isola nel Pacifico, è dotata di più piste di decollo. I bombardieri le ne utilizzano tre

Ore 8,15 …Il cielo è limpido. L’equipaggio dell’unità speciale 509 è sulla verticale d’Hiroshima. L’ufficiale addetto allo sgancio inquadra il ponte d’Aioi e lascia precipitare da oltre diecimila metri, una bomba di quattro tonnellate. Curiosamente l’ordigno ancora oggi è identificato dal nomignolo: “Little Boy”. Continua a leggere

Acireale(CT), 13 luglio 2008 Spett.le POSTE ITALIANE S.p:A: fax n.ro 06/ 66 52 834;  spett.le  MINISTERO delle COMUNICAZIONI Viale America, 201 00144,  R O M A  –  

OGGETTO: Abuso dopo abuso fino alla creazione di fatto di “botteghe postali” con facoltà di sospendere il servizio di queste, incuranti di un’ interminabile catena di disagi degli… utenti (pardon, clienti!).  Da ieri – o fors’anche da prima – diversi uffici postali del catanese (e probabilmente delle altre province d’Italia) sono chiusi per ferie! Il fenomeno, che io sappia, non ha precedenti nella storia del servizio postale pubblico, e se il pretesto immediato può essere l’insufficienza del personale, colpa essa stessa perché creata ad hoc per giustificare ogni anomalia di servizio, quella generale è certamente l’uso di un servizio pubblico come strumento di mercato finalizzato ai soli profitti, possibilmente a palate Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA (Ce)- (di Nunzio De Pinto) Tutta la comunità sannicolese si sta preparando per l’evento musicale dell’anno. Infatti, il prossimo 30 luglio, con inizio alle ore 20.30, presso il campo sportivo comunale “A. Clemente” in Via L. D’Andrea, si esibiranno in concerto il gruppo musicale dei “Gen Rosso” International Performing Arts Group. Per l’occasione l’unico luogo adatto per contenere le migliaia di persone, soprattutto giovani, era il campo sportivo comunale. Il famosissimo gruppo dei Gen Rosso, lo ricordiamo, nasce nel 1966 a Loppiano (Firenze) da un’idea di Chiara Lubich (Premio Unesco per l’Educazione alla Pace), recentemente scomparsa, che regala una batteria rossa ad un gruppo di ragazzi per comunicare, attraverso la musica, i messaggi di pace e fratellanza universale e concorrere così alla realizzazione di un mondo più unito. L’originale attività del Gen Rosso scaturisce, fin dall’inizio, dal suo bagaglio artistico – culturale, dalla internazionalità dei suoi componenti e dall’impegno personale di ciascuno ad attuare, nel contesto di vita quotidiana, i valori di cui si fa ambasciatore Continua a leggere

Pignataro Maggiore(Ce)- La notte del primo maggio, nel centro di Verona, Nicola Tommasoli di 29 anni, viene selvaggiamente aggredito da un branco di facinorosi e finisce in coma. Successivamente, le indagini accerteranno che gli aggressori erano un gruppo di neofascisti, gravitanti nell’orbita di organizzazioni di estrema destra come Forza Nuova. Lo stesso giorno in cui i lavoratori, i precari, i disoccupati ed i movimenti dell’autorganizzazione sociale rilanciavano, nell’aniversario della Festa dei Lavoratori, le lotte per i diritti e per le tutele delle classi deboli, c’era chi, prendendo a pretesto il rifiuto di offrire una sigaretta, sfogava la sua frustrazione con una violenza brutale, gratuita, insensata Continua a leggere

Caiazzo(Ce)-Desidero fare una premessa, sono una professionista che da anni gira l’Italia e l’Europa per lavoro, mi definisco cittadina del mondo, in realtà sono nata a Milano, Milanese di settima generazione, non ho mai fatto differenze tra Nord e Sud, per me l’Italia è unica e bellissima. Dunque, ho vissunto un intero anno a Caiazzo, una cittadina in provincia di Caserta, il luogo è bellissimo, nel verde delle colline del medio Volturno,ma credo che sia il paese dalla mentalità piu’ menefreghista che io abbia mai visto, ora vi spiego Continua a leggere

Anche a Piedimonte Matese(Ce) ci sarà la  raccolta firme per I tre referendum chiesti da Beppe Grillo in Piazza Carmine a Piedimonte Matese (Caserta) dalle ore 19:00 alle ore 22:00

Piedimonte Matese(Ce)- Il finanziamento pubblico ai giornali costa al cittadino italiano quasi un miliardo di euro all’anno. L’editoria, può quindi, a pieno titolo essere definita editoria di Stato. Ci sono buoni e anche ottimi giornalisti, quelli che scrivono rischiando la pelle, quelli emarginati, quelli sotto pagati Continua a leggere

Si ringrazia il prof. Giacomo Venditti, docente presso l’istituto Tecnico Agrario- Industriale in Piedimonte Matese(Ce), per questo suo scritto, spunto di riflessione. Magari le cose andassero veramente così…”VOTA ANTONIO..VOTA ANTONIO…VOTA ANTONIO…”

Alife(Ce)- Tra poco tutto il trambusto finirà e tutto tornerà  come prima, i semplici cittadini alle loro attività lavorative, a far  quadrare il bilancio familiare, ad affrontare i problemi giornalieri ed i politici di professione alla risoluzione dei problemi che affliggono  la Società Italiana COntinua a leggere

BANDO DI CONCORSO “Scrivere le Migrazioni” promosso da REGIONE UMBRIA, FILEF, ISUC. Gli Elaborati dovranno pervenire entro il 1 Giugno. Di seguito si riporta il regolamento.

Articolo 1-La Regione dell’Umbria bandisce la Settima edizione del Premio “Pietro Conti“, intitolato al primo Presidente della Giunta Regionale dell’Umbria, il quale si impegnò con coerenza e con passione, sia a livello regionale che nazionale, per il riconoscimento e la tutela dei diritti degli emigrati Continua a leggere

Italia-(Storia a cura di Giovanni Lafirenze) Caro amico, sono le cinque del mattino, il cielo è carico di stelle e alla guida della tua auto impieghi il solito percorso, che tra qualche ora ti condurrà alla meta. All’improvviso odi un segnale acustico. Lo specchietto retrovisore riflette la classica luce azzurra, rallenti e accosti l’auto, permettendo al mezzo di superarti agevolmente, li riconosci, sono i Vigili del Fuoco della tua città. Un pensiero penetra la mente e ti devasta la coscienza. Riapri le drammatiche immagini dell’undici settembre 2001. “Persone che preferiscono volare verso una morte tragicamente più serena”. Rigeneri le figure, i volti dei Vigili entrare in quella torre, avvolta dal baratro di “Persefone”. Leggi nei loro sguardi, la convinzione, di “salvare l’impossibile”. La torre collassa e Nostro Signore, raccoglie i suoi …fiori Continua a leggere

SPORT– Un altro successo per la giovane promessa nativa dell’Alto Casertano: GianMarco Parente, al quale vanno i migliori auguri da parte del coordinamento redazionale del nostro portale provinciale & d: “Alto Casertano-Matesino & d”

Vairano Patenora (CE). Si è svolta Domenica 9 Marzo in quel di Monterotondo (Roma) la President Cup Csen (Centro Sportivo Educativo Nazionale) organizzata dal M° Pietro Stazi dell’ASD Pretorianus Action Team. Alla manifestazione, che ha visto la partecipazione di oltre 500 atleti provenienti da tutta Italia, l’Energym Karaky Kickboxing Team di Venafro (IS), del M° Niki Martino-Vallone, si presentava al via con 20 atleti guidati per l’occasione dal pluricampione Giuseppe Di Lonardo nel ruolo di coach. Ottimi i risultati ottenuti da tutta la squadra che ha portato a casa ben 5 ori, 4 argenti e 3 bronzi dominando in due categorie, la -45 e la +50Kg, con il podio tutto per i portacolori del team venafrano. Ancora sugli scudi il giovane atleta Gianmarco Parente Continua a leggere

(Ci scrive il Sign. Giovanni Lafirenze  dalla Puglia) Gentile redazione AltoCasertano a distanza di due mesi a S. Lazzaro di Savena si replica la tragedia d’Asiago: un uomo di 69 anni muore a causa dell’esplosione di un residuato bellico. Questo che segue è il mio intervento sull’accaduto. Saluti “Giovanni L.”
S. Lazzaro di Savena(Bo)- Circe sorella di Pasifae vive nell’isola d’Eea luogo dove numerosi compagni d’Odisseo sono trasformati dalla Circe in animali. Questa sorte è risparmiata all’eroe omerico grazie ad un suggerimento del dio Ermes, che costringe la maga a subire un’evidente sconfitta obbligandola ad annullare la magia subita dai marinai. Continua a leggere

Caserta– Anche nella città di Caserta è finalmente attiva l’associazione Noi Consumatori. L’associazione, già operante in varie zone d’Italia, apre un proprio sportello anche nel capoluogo di Terra di Lavoro, alla Via Ferrarecce n. 55/A. E’ stato nominato responsabile l’avv. Massimiliano De Benedictis, il quale già da anni è vicino ai diritti del consumatore, del cittadino-utente e dell’ambiente, continuamente vessati e mortificati in vario modo e da più parti. Molteplici i campi che sono oggetto dell’attenzione e dell’azione legale di Noi Consumatori, anche alla luce dell’entrata in vigore del Decreto Legislativo 6 settembre 2005 n. 206 meglio conosciuto come Codice del Consumo, e spaziano dalla tutela alla salute alla sicurezza ed alla qualità dei prodotti e dei servizi, Continua a leggere

 Domani le esequie di Pezzulo nel Duomo di Oderzo Pezzulo è morto per portare cibo e coperte ai bambini. Lo strazio della mamma La famiglia chiede agli italiani di esporre il Tricolore alle finestre

CARINOLA(Ce) – ( di Nunzio De Pinto)-Si svolgeranno domani nel Duomo di Oderzo (Treviso), con inizio alle ore 10,30, le esequie di Giovanni Pezzulo ( nella foto a sx), il primo maresciallo del Cimic Group South ucciso in Afghanistan mercoledì scorso. È quanto ha fatto sapere il parroco di Oderzo, Mons. Piersante Dametto. I famigliari di Giovanni Pezzulo avrebbero avanzato la proposta, rivolta a chiunque lo vorrà, di esporre, come gesto di solidarietà, un tricolore alla finestra. Lo si apprende da fonti vicine alla famiglia. Questo, è stato anche spiegato, per il forte attaccamento e sentimento di fierezza che il primo maresciallo nutriva nei confronti della bandiera italiana sia in Patria sia durante le missioni all’estero. ( nella foto a  dx il fratello di Pezzullo, che tiene in mano la foto del militare decedutoUn sentimento che onore ancor di più Giovanni Pezzulo. Ieri pomeriggio, intanto, il fratello di Giovanni Pezzulo, Salvatore, è partito alla volta dell’aeroporto di Ciampino a bordo dell’aereo militare che l’Esercito ha messo a disposizione da Treviso, dove ha atteso l’arrivo dell’aereo con la salma del fratello che è giunta alle 22.30. Salvatore, che abita a Carinola e fa il poliziotto della stradale, insieme agli altri fratelli del soldato aveva raggiunto nella notte l’abitazione della cognata

Continua a leggere

Italia– Riaffiora l’inganno dei CIP6, in una situazione difficile come quella campana. Grazie agli emendamenti dei verdi, ed al lavoro in particolare di Camillo Piazza, Loredana De Petris, Angelo Bonelli, Grazia Francescato ci si era finalmente incamminati verso la giusta direzione. Si stava ponendo rimedio ad una distorsione che ha fatto sì che i 40 miliardi dei Fondi dei CIP6 finisse, per il 70%, alle fonti definite assimilate. Una delibera del Comitato interministeriale prezzi- era il 1992-  li introdusse stabilendo una maggiorazione del 6% del prezzo dell’elettricità, pagato dai consumatori finali, per promuovere le energie rinnovabili Obiettivo era quello di favorire lo sviluppo delle produzioni energetiche sostenibili, solare e eolico. Invece, grazie ad una interpretazione estensiva  del termine “rinnovabile” i miliardi sono finiti nelle casse delle aziende la cui produzione energetica è tutt’altro che rinnovabile : centrali termoelettriche, raffinerie, inceneritori alimentati da rifiuti. Caduto il governo si è di nuovo invertita la rotta grazie ad un’azione esclusiva del Ministero delle Attività produttive che ha restituito i CIP6 agli inceneritori campani in fieri. Sono 60 euro in più in bolletta non per favorire l’energia dal sole o dal vento, ma per favorire un ulteriore guadagno dai rifiuti per il cui smaltimento già i cittadini pagano bollette pesanti, per non parlare del prezzo ambientale e sanitario di un ciclo di gestione dei rifiuti che, anziché affrontare a monte il problema, pensa di risolverlo partendo dalla fine del ciclo, ovvero dalla fase finale di smaltimento. Continua a leggere

Il Sindacato Polizia Nuova, di fronte alle carenze, diventate ormai croniche di uomini, mezzi, dotazioni, logistica e uomini delle Forze di Polizia e di fronte alle stesse identiche e croniche carenze che la Magistratura soffre, il cittadino sa e vede che l’apparato della sicurezza nazionale e locale, insieme a quello giudiziario, sono in pericolo perchè non riescono più a garantire le condizioni minimali di sicurezza utili a garantire la pace sociale. Il nuovo Codice di procedura penale stabilisce che, sempre e comunque, e Forze di Polizia sono agli ordini della Magistratura in tutto e per tutto, eccezion fatta per l’Ordine Pubblico; allora, viste le carenze diventate oramai croniche ed irreversibili, l’unica soluzione per garantire quelle condizioni minimali di sicurezza per il cittadino è quella di unificare le strutture per potere garantire quel minimo di sicurezza. Tutto questo deve essere, però, preceduto, da una revisione generale del sistema Italia che vede troppi e pochi soggetti ricchissimi, come i parlamentari, e troppi poveri rappresentati dal cittadino comune costretto a lavorare per mantenere un sistema feudale composto da circa 20.000 famiglie. Visto che tutto gira intorno al cittadino comune, cioè colui che deve essere difeso e tutelato, serve che, a cominciare dal Parlamento, SI ABBATTANO QUESTI ORMAI DELETERI PRIVILEGI e vengano dimezzati gli stipendi dei parlamentari, Continua a leggere

STATO DI ALLERTA – BAMBINO SCOMPARSO DANIEL DE NICOLA Un bambino sparisce, un papà di 31 anni si suicida nel dolore e nella paura che il suo bambino sia stato venduto…. è successo a Livorno!!! Vi pregiamo di divulgare il più possibile.
IL COMITATO TROVIAMO I BAMBINI. Info:
http://www.troviamoibambini.it/index.php/bambino-scomparso-stato-di-allerta-daniel-de-nicola/

(Comunicato inviato da Ranieri Vitagliano Piedimonte M.) Continua a leggere

Una delegazione del Comitato Nazionale delle Due Sicilie guidata dal segretario Fiore Marro (nella foto a sx) sara   presente a Gioia del Colle nei giorni 12 e 13 gennaio 2008 per la commemorazione all’eroe duosiciliano conosciuto con il nome di battaglia di Sergente Romano. Per i compatrioti pugliesi che intendono avere contatti ed informazioni con la segreteria del movimento un invito a presenziare alla celebrazione per poterci conoscere e scambiare idee e progetti. Per contatti 3314067037 Fiore Marro Segretario nazionale Comitati delle Due Sicilie. CELEBRAZIONI PER IL 145° ANNIVERSARIO  DELL’ECCIDIO DEL SERGENTE ROMANO E DEI SUOI VALOROSI UOMINI  12 e 13 gennaio 2008 – GIOIA DEL COLLE – Bari Continua a leggere

locandina-don-tonino-bello.jpgSan Pancrazio Salentino(Brindisi) – Agnese Ginocchio, testimonial,  cantautrice della Pace e don-tonino-bello-profeta-di-pace.jpgresponsabile del Movimento pacifista casertano sarà domani pomeriggio (mercoledi 2 gennaio 2008 ) presso l’Aula Consiliare del Comune di San Pancrazio Salentino (Br), dove  si terrà la Terza Edizione della manifestazione dal titolo: “PACE … NEL NOME DI DON TONINO BELLO” e che quest’anno vede prendere il via l’apertura del processo di beatificazione di don Tonino Bello (nella foto a dx), il Vescovo che agli inizi del anni Novanta volle celebrare il Natale a Sarajevo mentre erano in corso i bombardamenti della città nel corso della più tragica tragedia del Novecento. La manifestazione del 2 gennaio (vedi locandina in alto, cliccare sopra per ingrandire immagine) di quest’anno acquisirà un alto valore simbolico, essendo stata comunicata in questi giorni l’apertura del processo di beatificazione di Don Tonino Bello Continua a leggere

Caserta– E’ iniziato il conto alla rovescia. Tra poco più di un mese, esattamente il 3 febbraio 2008, riflettori accesi a Casertavecchia per la 31^ edizione del Borgocross, la classica di ciclocross che si svolge puntuale ogni anno sul caratteristico circuito, unico e suggestivo, del borgo medioevale con il patrocinio del CONI e FCI, Comune di Caserta, Provincia di Caserta, Regione Campania, EPT,Camera di Commercio di Caserta. A Casertavecchia si concluderà ancora una volta la stagione italiana del cross che proprio alla vigilia della gara casertana, nell’ultimo fine settimana di gennaio, vivrà il momento più esaltante con i campionati mondiali di Treviso. Gli organizzatori della S.C.D. Borgocross, guidati dal presidente Giovanni Altobelli e con Amedeo Marzaioli a capo di un competente staff Continua a leggere

Il mese di dicembre si sta caratterizzando come un mese importantissimo nella raccolta delle firme per la proposta di Legge d’iniziativa popolare. Le associazioni locali approfittano di tutte le iniziative di piazza, come mercatini e concerti, per organizzare i banchetti. Sul sito www.unfuturosenzatomiche.org trovate alcuni di questi appuntamenti, quelli che i Comitati locali hanno comunicato alla Segreteria. Alcuni Comitati locali hanno predisposto siti web e blog per raccontare la Campagna nella loro città. Questo, ad esempio, è il link del Comitato di Torino: http://unfuturosenzatomicheto.splinder.com/ . Invitiamo tutti a mandare alla Segreteria informazioni su iniziative di questo tipo. Continua a leggere

poletto-cardinale.jpgGENOVA – È morto Rosario Rodinò, l’operaio di 26 anni rimasto gravemente ferito nell’incendio scoppiato all’acciaieria ThyssenKrupp di Torino e ricoverato presso il reparto grandi ustionati dell’ospedale Villa Scassi di Genova. A darne notizia è la direzione sanitaria del nosocomio. Sale dunque a sei il bilancio delle vittime dell’incidente avvenuto nella notte tra il 5 e il 6 dicembre che ha riportato di attualità il tema delle morti sui luoghi di lavoro. «MANI SPORCHE DI SANGUE» – Nel frattempo, oggi, a Torino, nella parrocchia di San Giovanni Maria Vianney nella zona di Mirafiori sud, il cardinale Severino Poletto ( nella foto, autore Lapresse) ha celebrato i funerali di Rocco Marzo, un altro dei lavoratori rimasti coinvolti nell’incidente della Thyssen. Continua a leggere

Napoli-La Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate ha ricevuto segnalazioni su tentativi di truffa a danno di cittadini e professionisti campani. In particolare, in questi ultimi giorni, falsi funzionari delle Entrate avrebbero contattato alcuni professionisti per offrire riviste d’informazione fiscale a pagamento. Si tratta di raggiri, perpetrati da falsi dipendenti dell’Agenzia, Continua a leggere

Invitiamo tutti i cittadini che sono senza linea ADSL nel territorio dell’alto casertano matesino ( ALIFE, SANT’ANGELO D’ ALIFE, PIEDIMONTE & dintorni) a scrivere LETTERE di PROTESTA ( per linea ADSL interrotta) presso la nostra redazione, ferma da oltre un mese per lo stesso problema. Siamo davvero stufi di questa truffa a danno della società civile. Non se ne può proprio più di essere continuamente presi in giro dal servizio assistenza del server, il quale continua a ribadire che il problema ADSL  é stato risolto, quando invece sappiamo benissimo che non é così, in quanto una grossa fascia del territorio si trova ad affrontare ancora enormi disagi a causa di questo problema. Continua a leggere

Roma- (Da Redazione Contropiano)Le parole dell’avvocato di Gabriele Sandri (nella foto) , 28 anni, tifoso della Lazio ucciso da un agente di polizia ad una stazione di servizio dell’autostrada, sono forse il messaggio più importante da raccogliere. L’avvocato si è rivolto così ai ‘giornalisti ‘ accorsi sul luogo dell’uccisione. “Siate coraggiosi questa volta“. E da qui occorre partire per sottolineare almeno tre questioni dirimenti, tre questioni che fanno da spartiacque tra un paese ancora formalmente democratico e uno stato di polizia, tra un paese ormai assuefatto a rendere normalità l’emergenza e a rendere l’emergenza normalità Continua aleggere