Alife(Ce)- (Di Maria Rosaria Martino) “La vita non conta”; questo il titolo di un manoscritto con cui Mario Giovanni Frattolillo (nella foto) da Alife denuncia, con un riflessivo esposto, il preoccupante fenomeno dell’aumento delle morti per cause tumorali nella zona del Matese. E lo fa scrivendo alla Presidente Caldoro della Regione Campania, all’assessore regionale alla sanità, al Presidente del Consiglio Berlusconi, al Ministro della Salute Fazio, come pure all’Arpac ed al Presidente della provincia Zinzi. “Qualche anno addietro ho dato alle stampe un mio scritto: “Dubbi per sempre”, col quale denunciavo il continuo aumento dei casi di tumore tra gli abitanti della Valle del Medio Volturno, sperando che le autorità preposte avviassero almeno un sistematico monitoraggio del fenomeno ed invece… ho dovuto registrare il più completo e totale disinteresse per la materia, quasi che fosse un argomento di pura discussione teorica e non meritevole di un fattivo interessamento da parte delle autorità cui è deputata la cura della salute pubblica. Continua a leggere