raviscanina-ANASTASIO-NAPOLETANO2Lettera aperta riferita all’ articolo pubblicato sul Blog “Cuore Popolare”

“Fino a quando ci toccherà aspettare……?”

Raviscanina, 10 novembre 2014

Carissimo Costantino De Cristofano,

le decisioni che ho assunto,  insieme agli altri Consiglieri di maggioranza,  sono state dettate dal senso di responsabilità e dalla consapevolezza che non potevo continuare ad andare avanti, con persone che apparivano cristalline come l’acqua, ma dentro nascondevano  grandi contraddizioni.

Mi sento in dovere di precisare quanto segue:

  1. Gli aperitivi, tanto contestati, distribuiti alla fine della manifestazione per il 4 novembre, sono stati offerti ai partecipanti dallo scrivente,  quale atto di gentilezza e di cordialità verso i convenuti.  Non ho bisogno di pubblico pagante, (altro…)

giuseppe peppe messinaLETTERA APERTA A QUANTI COMBATTONO PER DIFENDERE LA NOSTRA TERRA(di Giuseppe Messina Agronomo)

Carissimi,
vorrei invitarvi a fare una semplice riflessione.
La capacità produttiva dei suoli agrari a Caserta, così come nel giulianese in provincia di Napoli, è fra la più alta del pianeta.
Caserta è prima in Italia per la produzione di fragole, pesche e noce pesche. Il 5% della produzione nazionale di mele si produce a Caserta. Terra di Lavoro è la seconda in Italia per la produzione di ciliege e produce ortaggi (tutti, (altro…)

LETTERA APERTA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE AL GRUPPO VISONE
IL TEATRO “MASCAGNI” MERITA UN DESTINO MIGLIORE!

Il Cinema-Teatro “Mascagni”, chiuso ormai da decenni e sempre più offeso e degradato dal tempo e dall’incuria, merita un destino migliore di quello in cui versa attualmente. L’Amministrazione Comunale Continua a leggere

Caserta– (di Mario Cozzolino )Lettera aperta. Non me ne vogliono i compagni e amici coordinatori Sarno, De Gregorio e Falco, di Sinistra Ecologia e Libertà, della provincia di Caserta a cui ho aderito, se contribuisco in questa fase di costruzione di una struttura geopolitica nuova finalizzata alla continuità governativa in provincia di Caserta, rispetto alle prossime elezioni di marzo. Ebbene l’alleanza, si faccia realmente con l’obbiettivo una struttura nuova con gente nuova , con temi che se posti, debbano prevalere sugli arroccamenti che hanno caratterizzato le giunte provinciali e comunali di Caserta da parte del maggioranza del centro sinistra . Sedersi al tavolo dell’interpartitico , senza la consapevolezza, di partire con un valore aggiunto conquistato sul campo da Nichi V , significherebbe, tradire quest’impegno e seppellire definitivamente il movimento politico di Nichi Vendola e di conseguenza , seppelliremo sinistra ecologia e libertà prima ancora di farla decollare ; sarebbe un suicidio , una sconfitta a priori. Continua a leggere