Manifesto dei consiglieri comunali di opposizione su caso Mercato settimanale. Scoppia la bufera.  Da un paio di settimane il mercato é stato spostato fuori le mura ed ha causato non pochi disagi ai residenti, in particolare ai commercianti alifani residnti all’ interno del centro storico. Molti commercianti infatti hanno espresso il proprio disappunto e annunciano clamorose azioni di protesta. Il martedi infatti ,con lo spostamento del mercato fuori le mura, non c’é più passeggio all’ interno del centro storico. Conseguenze: calo di vendite, aumento della crisi economica locale.  Quale sviluppo del commercio locale se le entrate sono destinate solamente ai commercianti  ambulanti non residenti? I commercianti alifani  sono su tutte le furie! I consiglieri d’opposizione della lista “Leali per Alife” (PD Alife)capeggiati dal dott. Alfonso Santagata(nella foto 1 a sx) scendono in campo per schierarsi accanto ai diritti dei cittadini delusi dell’ ordinanza emanata dell’attuale sindaco dott. Fernando Iannelli (nella foto 2 a dx) . Di seguito si riporta il Manifesto pubblico della lista civica ” Leali per Alife” affisso alle mura della cittadina alifana

IO SONO UN AUTARCHICO. IL MERCATO: PROBLEMA O OPPORTUNITA’ ?

Alife(Ce)- Le ordinanze sono dei dispositivi sindacali che stabiliscono in maniera univoca, non controvertibile e molto personale destini di persone e di famiglie, di uomini e donne, che improvvisamente vedono violentate le loro vite da decisioni dispotiche ed unilaterali. PERCHÉ? L’uso dell’ordinanza da parte del Sindaco, ormai divenuta dispositivo amministrativo di prassi, presta il fianco a molti interrogativi riguardo gli obiettivi che l’Amministrazione Iannelli sta perseguendo. Continua a leggere

Alife(Ce)- (Red politica Alife) Su spinta dei consigli lanciati della Testimonial della Emilio Del Giudice candidato consigliere comunale Leali per AlifePace Agnese Ginocchio nei giorni scorsi, la “Lista Leali per Alife” si attiva e scende in campo. Domenica 31 Maggio il candidato consigliere comunale Emilio Del Giudice (foto 1 a sx) insieme al capolista candidato sindaco di ‘Leali per Alife’ dott. Alfonso Santagata (foto 2 a dx)  si sono recati a far visita presso l’abitazione della famiglia Villani- Fiondella in località panoramica della frazione alifana S. Michele, per ascoltare direttamente dalla voce dei residenti della popolosa frazione che conta circa 1500 abitanti, le richieste e le lamentele da parte degli stessi. I cittadini riunitisi presso la famiglia Villani- Fiondella hanno lamentato il problema della crisi idrica. “L’acqua da queste parti non arriva da anni”- ha riferito a nome di tutti un cittadino-” viviamo in condizioni da terzo mondo. Il disagio lo si avverte maggiormente con l’avanzare della stagione estiva. Siamo davvero stanchi di essere penalizzati sempre in tutto. Oltre a ciò abbiamo anche difficoltà con i servizi postali. Quì sopra un postino arriva ogni cent’anni. Siamo costretti sempre a scendere in paese, recarci all’ufficio postale. Molte volte a causa dei disservizi postali siamo stati costretti a pagare le multe sulle bollette che ci venivano recapitate in ritardo. Non é giusto, ma che razza di paese é questo? Finora le amministrazioni in carica non sono intervenute con decisione per affrontare il problema. Continua a leggere

Alife(Ce)- (di Xander) Salve a tutti, è da tanto tempo che non scrivo un articolo… le liste come abbiamo ben visto sono 3. Il Toro, Vivi Alife e Leali per Alife…. 3 belle liste con tanti nominativi per modo di dire “rinnovati” e con tanti bei programmi elettorali. Ci sono enormi folle di gente ai comizi, che però non applaudono… ho assistito a tutti i comizi di presentazione… sinceramente nessuno mi ha convinto. Il comizio di Vivi Alife mi sembrava una messa, il comizio del Toro mi sembrava un lunga carrelata di persone conosciutissime, quello di Leali per Alife un teatro… Io da cittadino alifano, votante, non mi sento rappresentato e probabilmente anche voi altri…A questo punto credo che sicuramente voterò scheda bianca. Abbiamo avuto grandi nomi che sono stati cacciati dalla scena politica per motivi che nessuno ci ha ancora spiegato. L’ unica cosa forse positiva, é che in tutti i programmi elettorali si parla di giovani, anziani, servizi sociali e turismo. Tematiche che tempo fa io ne parlai. Il problema però è sempre lo stesso: stà gente farà veramente qualcosa? Manterrà le promesse fatte? Boh… tutt’oggi nessuno ha avuto il coraggio di scrivere un commento o sottoporsi a un intervista, sopratutto perchè noi cittadini siamo costretti ad assistere passivamente ai comizi senza avere la possibilità di partecipare attivamente, come ci insegna lo stile americano, easprimendo quindi delle domande ai candidati sulle tematiche alifane. Siamo davvero stufi di sentire solo chiacchiere ne abbiamo la pancia piena. Vogliamo i fatti!!! Continua a leggere

leali_alifeNella parte finale del programma della Lista “Leali per  Alife ” (ma anche delle altre 2 Liste: ‘Vivi Alife’ e’ Toro per Alife’) quella in particolare riguardante gli Interventi ed i Progetti da avviare  nel comprensorio manca quello relativo all’ Educazione ai Diritti umani, alle Pari Opportunità e alla Pace che sono di fondamentale importanza, in quanto senza l’ Educazione alla Pace (intesa come impegno civile) ed ai Diritti Umani  non si può progettare un futuro certo. Perché si affermi il valore della Legalità é necessario costruire e tessere relazioni di Pace intorno all’ uomo, e quindi instaurare condizioni di sicurezza,  di stabilità, di difesa dei Diritti, di Pari opportunità e di Giustizia per tutti, abbattendo in questa maniera ogni divario fra l’uomo. E’ proprio di questi ultimi giorni l’Appello lanciato dall’ Ambasciatrice internazionale per la Pace Agnese Ginocchio    (che ricordiamo é originaria proprio di Alife, ma chissa se i nostri candidati hanno tempo di ascoltare i suoi accorati appelli....) a nome del Movimento Nazionale per la Pace rivolto a tutti i candidati  sindaci dal titolo: “Costruiamo le città dei Diritti Umani (leggi quì)” .  Si spera vivamente che la lista in oggetto stessa cosa vale anche per le altre due liste ‘Toro per Alife’ e ‘Vivi Alife’ (pare che nessuna delle tre ci abbia pensato…)  possano incrementare e completare a 360 gradi il loro programma elettorale.  A nostro avviso ci sembrava fondamentale sottolineare quest’aspetto strategico ed importante visti i tempi e la crisi in atto che minaccia il futuro dell’uomo. Bisogna gettare bene le fondamenta perché il palazzo  che s’ innalza non crolli alla prima scossa di terremoto…Chi ha orecchi intenda…(da red. politica Alife)

PROGRAMMARE IL FUTURO, INSIEME

Programma di Governo dell’Amministrazione Comunale

Il Programma di Governo di una Città non è solo la definizione di un piano di strategie per lo sviluppo: è anche e soprattutto la costruzione di un processo partecipativo in cui tutti si assumono delle responsabilità attraverso metodi di decisione partecipata e condivisa. Il Programma deve partire necessariamente dall’analisi critica dei rapporti tra economia, territorio e ambiente, tra le politiche sociali, formative e culturali per raggiungere obiettivi di medio e lungo periodo. Il Programma definisce la visione di un futuro desiderabile e credibile per Alife, giustificato dal patrimonio di risorse accumulato nel passato e dalle peculiarità geografiche, sociali ed economiche. Il Programma si fonda su progetti strategici, complementari tra di loro, in grado di generare valore aggiunto in termini di sinergie, con vantaggi per il benessere e l’efficienza della Città. Continua a leggere

Alife(Ce)- (di Xander ) Eccoci qui a quasi 45 giorni dalle  elezioni e 15 dalla presentazione delle liste e ancora dai grandi  partiti non trapela nulla, tutto si svolge nel silenzio più assoluto,  solo la sinistra pare aver ufficializzato il candidato sindaco e  qualche membro… a destra la figura di Fernando Iannelli è sempre  tentennante, per via della sua professione (mutualista) e del suo  carattere. Infatti una piccola parte vorrebbe cambiare il suo nominativo in questi giorni. Perchè comunque, si sta creando un gioco  politico molto sottile; infatti secondo molti cittadini, il sindaco  uscente Vitelli avrebbe designato il nome di Iannelli, per il semplice motivo che tra loro c’è un accordo, che prevede la candidatura di Iannelli, come comparsa, infatti Iannelli continuerebbe a fare il medico mentre Vitelli, si assicura altri 5 anni di ammnistrazione in quanto verrà nominato vice sindaco(tutto questo solo in caso di vittoria). Nella lista fanno parte tutti gli amministratori uscenti ed inoltre quella parte contraria composta da Guarnieri, Angelillo, Amato, Ferrazzano,  Santagata i quali vorrebbero cambiare il candidato con Lucio Di Franco o Antonio Amato. Entrambi ben visti dalla cittadinanza sempre disponibili. Il problema é che a destra di riunioni non se ne fanno tante, infatti per paura  che Iannelli salti, loro convocano le persone una alla volta. Tra le new entry in lista trapelano i nomi di Maddalena Di Muccio, Luca Sasso,  Leandro Sannulo, un Di Franco, un membro della famiglia Avecone…. Negli ultimi giorni è nata anche la terza lista capeggiata da Daniele  Cirioli, di cui non si conosconono i membri. Continua a leggere