SAN NICOLA LA STRADA (CE)–(di Nunzio De Pinto)  “Per limitare i rischi per la salute umana dovuti all’inquinamento dell’acqua di falda, chiediamo ai sindaci dei comuni confinati con Lo Uttaro di procedere alla sigillatura dei pozzi. Solo così, infatti, si potrà essere ragionevolmente sicuri che non vengano violate le ordinanze già emesse dal Comune di Caserta e San Nicola la Strada nel giugno 2010 che vietano l’utilizzo dell’acqua di pozzo e che gli inquinanti non finiscano sui prodotti della terra e quindi sulle nostre tavole”. È uno dei passaggi fondamentali della lettera che il Comitato civico contro l’emergenza rifiuti di San Nicola La Strada, che ha in Lorenzo Tessitore (nella foto) il suo portavoce, ha scritto al sindaco della città caspoluogo chiedendo la bonifica dell’area su cui insiste la discarica Lo Uttaro. Il Comitato ha atteso per lungo tempo che iniziasse finalmente la bonifica, alla quale era stata data ampia risonanza mediatica da parte della Regione Continua a leggere

Caserta –  A proposito della discarica casertana a Lo Uttaro, un ben verificato disastro ambientale che ancora incombe su 200 mila abitanti di Caserta e dei comuni circostanti, il quotidiano La Repubblica di mercoledì 5 gennaio 2011 si è sbagliato, come si sbagliano i nostri decisori politici. Al contrario di quel che ha scritto la Repubblica  Lo Uttaro non può e non deve “rappresentare l’alternativa per compensare il tracollo che seguirà alla chiusura delle Continua a leggere

Differenziata, il ComEr scrive a Bertolaso di commissariare, oltre a Maddaloni, anche San Nicola

SAN NICOLA LA STRADA(Ce)– (di Nunzio De Pinto)All’indomani dell’annuncio del Sottosegretario Bertolaso di proporre al Ministro dell’Interno, Roberto Maroni, il commissariamento del Comune di Maddaloni (e di altri 10 comuni della provincia di Caserta) per l’inosservanza degli obblighi posti a suo carico iN merito alla raccolta ed al trasporto dei rifiuti, Antonio Roano, Lorenzo Tessitore e Mariano De Matteis, rispettivamente presidente, vice presidente e segretario del ComEr di San Nicola La Strada, hanno scritto a Bertolaso ed a Maroni chiedendo di “commissariare anche quello di San Nicola la Strada. Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA (Ce)– (di Nunzio De Pinto) Antonio Roano è il nuovo ROANO Antonio, di San Nicola La Stradapresidente del Comitato Emergenza Rifiuti di San Nicola La Strada, Massimo De Gregorio e Lorenzo Tessitore, invece, sono i due vice Presidenti dell’associazione che combatte le diffuse illegalità in tema di ambiente e territorio. “Entro la fine dell’anno” – ha assicurato Roano – “diventeremo anche una “onlus” (cioè organizzazione senza alcun scopo di lucro, ndr.), e ci attiveremo anche per poter essere destinatari anche del contributo del cinque per mille”. Il ComER nasce per l’esigenza dei cittadini della l’area sannicolese per la problematica relativa al disastro ambientale perseguito nell’area della località Lo UTTARO, che è posta alla convergenza dei confini comunali e abitativi di Caserta, San Nicola la Strada, San Marco Evangelista e Maddaloni. Continua a leggere

Caserta– Il giorno martedì 2 settembre 2008 alle ore 12.30 nella sede del Comitato MACRICO verde presso Italia Nostra / sezione di Caserta, in via Cesare Battisti 69, è convocata la conferenza stampa del Comitato per aggiornare gli organi di informazione e di stampa sulle ultime rilevanti vicende del MA.C.RI.CO. Infatti, il Comitato MA.C.RI.CO., dopo formale richiesta, è stato ammesso senza diritto di voto alla conferenza dei servizi, unico momento ufficiale per ascoltare direttamente la voce di cittadini e di associazioni. In quella occasione i rappresentati del Comitato hanno finalmente ricevuto copia del progetto stilato dalla Struttura di Missione, progetto finora negato alla consultazione. Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA (Ce)- (di Nunzio De Pinto )”Basta non se ne può proprio più. E’ ora che si faccia chiarezza, é l’ora della verità. E’ ora che queste persone che (foto 1 da sx: Giovanna Maietta, Agnese Ginochio, Antonio Roano e di spalle vicino al furgone il dott. Nicola Tiscione. Cliccare sopra per ingrandire) hanno permesso lo scandalo dei rifiuti a Caserta con lo Uttaro e Ferrandelle e poi in Campania tutta, siano messe agli arresti“! Questo il primo commento della Testimonial per la Pace Agnese Ginocchio, che, nel corso della marcia di protesta di domenica 15 contro l’apertura della cava Mastroianni in località Torrione, ha espresso tutto il suo dissenso e indignazione per l’ennesima presa in giro dei politici, i quali anziché pensare di tutelare la vita e la salute dell’intera comunità casertana, hanno pensato solamente a salvaguardare i propri interessi di potere e di prestigio. “Anche il presidente della provincia di Caserta De Franciscis” – ha continuato Agnese Ginocchio, che ricordiamo é stata insignita di prestigiosi riconoscimenti in merito al suo notevole impegno per la Pace e la difesa della vita – “era a conoscenza che a Lo Uttaro venivano sversati rifiuti altamente nocivi e pericolosi e ora non dice nulla contro l’apertura della Mastroianni”. Come la Ginocchio (foto 2 a dx, da sx:Rosa Mastroianni, al centro la dott.ssa Antonietta Leggiero e a dx Angela Calabretti docente. Cliccare sopra per ingrandire ) la pensano anche gli oltre mille cittadini che hanno preso parte alla manifestazione. Si è riconciliato con la sua comunità anche il sindaco Angelo Antonio Pascariello (foto 3 a sx) del PDL berlusconiano che ha marciato in testa al corteo con la fascia tricolore addosso Continua a leggere

LETTERA APERTA AL SINDACO DI CASERTA Nicodemo Petteruti

Caserta -(ComitatiCIttadiniCasertani) “Signor Sindaco, purtroppo ancora una volta siamo costretti a prendere atto che, dinnanzi alle responsabilità che dovrebbe assumersi in qualità di primo cittadino nonché di capo dell’amministrazione comunale, Lei continua a defilarsi. Come ai tempi della scelta di Lo Uttaro, ma stavolta contrastando la nuova discarica, avremmo voluto vederla protagonista del destino della città. Ci rendiamo conto, invece, che per l’ennesima volta ci siamo illusi che Lei potesse ridare un briciolo di dignità all’immagine di questo territorio devastato a causa di scelte politiche scellerate.  Qualche giorno fa abbiamo rivolto un invito alla coerenza ai rappresentanti locali del centro-destra che l’anno scorso si ergevano a difensori dell’ambiente Continua aleggere

CASERTA -( di Nunzio De Pinto) Quando si parla dei dissidenti rispetto alla politica ambientale dell’amministrazione locale si deve fare i conti  a Caserta con un vero e proprio movimento popolare, svincolato da schematismi politici di sorta. “Su questo versante” – ha affermato Pasquale Costagliola ( nella foto a dx, insieme a Lorenzo Tessitore del ComEr), Presidente dell’associazione Terra Nostra – “a volte piovono accuse di integralismo e rivendicazionismo astratto ma la gente può oramai vedere dov’è l’avventurismo, l’improvvisazione, il nichilismo, il nullismo. Nelle stanze del potere non c’è trasparenza, non c’è serietà ma soprattutto non c’è logica. Si è alla frutta per quanto riguarda ogni questione” – aggiunge l’esponente ambientalista – “ma, soprattutto, per l’emergenza ambientale la catastrofe è incombente. Le soluzioni prospettate dalla classe politica assumono la caratteristica della farsa. La montagna ha partorito il classico topolino. Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA(Ce) -( di Nunzio De Pinto)  “Siamo enormemente soddisfatti per la decisione del commissario emergenza rifiuti De Gennaro, che, finalmente di fronte all’evidenza dei fatti, é stato sincero ad ammettere che la gente aveva ragione a protestare, perché realmente la discarica Lo Uttaro non presentava le norme di sicurezza e quindi  andava del tutto bocciata l’ipotesi di riapertura della stessa”. Ad affermarlo è la pacifista casertana Agnese Ginocchio  (nella foto sopra insieme ad Antonio Roano e Franco Bernieri del CoMer,  in una recente manifestazione contro la discarica Lo Uttaro a S. Nicola La Strada. Autore Andrea Pioltini fotoreporter.Cliccare sopra per ingrendire)  membro dei comitati ambientalisti. “Proprio in merito a questa probabile notizia di riapertura” – ha aggiunto – “i comitati ambientalisti si sono mobilitati ed hanno tenuto un presidio di protesta sotto la sede comunale, con lo scopo di incontrare il sindaco e di chiedergli chiarimenti in merito. Ma pare che il sindaco non si sia fatto proprio vedere in giro durante tutto il periodo de presidio. Continua a leggere

 SAN NICOLA LA STRADA (Ce)- “In alcun modo è tollerabile anche solo l’ipotesi di riutilizzare la discarica Lo Uttaro“.(Le foto del servizio, si riferiscono alla manifestazione di protestacontro la riapertura della discarica Lo Uttaro,  del Comer svoltasi in data 13 febbraio davanti alla sede del comune di Caserta.Autore Andrea Pioltini fotoreporter. Clicacare sopra per ingradire). Inizia così il testo del comunicato stampa del Comitato per l’emergenza Rifiuti. (Foto 1: Lo striscione sul quale si legge lo slogan “Fermate il Mostro” tratto dalla canzone di protesta ambientalista della cantautrice pacifista Agnese Ginocchio. Fra i membri del comitato si notano: Giovanna Maietta, Pasquale Costagliola, Stefano Angelone etc..) Ben due provvedimenti di chiusura arrivati contemporaneamente il 6 novembre 2007 da parte del Tribunale civile di Napoli e del giudice Penale del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Continua a leggere

Il componente del “Comitato Emergenza Rifiuti di Caserta contro la discarica illegale de Lo Uttaro” dott. Lorenzo Tessitore, ci invia questa segnalazione inerente ad un video di denuncia (trasmesso da SKY TG24 il 30 settembre) sullo scandalo, scempio ambientale e disastro sanitario dei Rifiuti Umani Continua a leggere