Il fatto che riferiamo è accaduto l’altra notte presso l’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno. È una vicenda reale, anche se sembra emergere da un album dell’orrore, dalla fantasia di uno sceneggiatore.

Ecco i fatti. Presso il reparto di Nefrologia era ricoverato fino a ieri mattina un anziano e stimatissimo medico in pensione (E. M., 83 anni) per una grave forma di insufficienza renale. Alle 13 di ieri la figlia del professionista raggiunge il reparto per (altro…)

ammiratiAD UN ANNO DALLA TRAGICA MORTE DI MARIA AMMIRATI CASERTA LA RICORDA IL 28 GIUGNO alle 20.00 ai Giardini davanti alla Reggia

Maria Ammirati è morta esattamente un anno fa. Nelle ultime settimane, su diversi cartelloni 6×3, è apparso il suo volto in un manifesto realizzato da sua madre. Un (altro…)

PISTOIA – Era entrata in ospedale a Pistoia nel 2006 per operarsi di alluce valgo, pensando, poi di riuscire a camminare meglio, ma a seguito di un’infezione che pare sia stata contratta all’interno della sala operatoria, nel 2007, le è stato amputato il piede e parte della gamba, fino al Continua a leggere

SANTA MARIA CAPUA VETERE(Ce) – La piccola Sofia Barricelli e la mamma, continuano ad essere letteralmente abbandonate dalle istituzioni preposte: Comune di Santa Maria Capua Vetere ed ASL. Difatti, la piccola ha bisogno di continua assistenza sanitaria. Dallo scorso mese di aprile, la piccola Sofia (affetta da paralisi celebrale con continue crisi epilettiche e bisognosa di aspirazioni di muchi) non gode più Continua a leggere

Leoluca Orlando: “Intendiamo acquisire ogni dato utile a conoscere lo svolgimento dei fatti, sia in merito ad eventuali criticità organizzative riscontrate, che in ordine ad iniziative amministrative, sanzionatorie e/o cautelari, assunte a fronte di responsabilità individuali eventualmente emerse

Giovane donna perde la sua bambina al Policlinico Gemelli di Roma.

L’episodio avvenuto nella Capitale, dopo il clamore dell’epidemia di tubercolosi tra vari neonati, sta allarmando il mondo neo natale romano. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- Per il caso del 35enne trovato morto disteso su una barella dell’ ospedale di Piedimonte Matese, a due passi dal Pronto soccorso, sarà l’autopsia — che sarà eseguita nei prossimi giorni presso l’istituto di medina legale di Caserta — a svelare le cause del decesso. Ma intorno alla scomparsa di Giuseppe Magliocca, una circostanza di cui non si è accorto nessuno per moltissime ore, ieri ci sono state polemiche e prese di posizione. È già scattata anche una indagine interna attraverso la quale direttore sanitario Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 231 follower