In un momento in cui i policy makers cercano di uscire dalla peggiore crisi economica degli ultimi sessant’anni aumenta il rischio di disordini sociali legati allo status quo. I ricercatori dell’Economist Intelligence Unit, hanno prodotto uno studio che indica come Continua a leggere

S. Pietro Infine(Ce)- (Di Giampiero Casoni)Della serie: quando fiducia e sfiducia sono il conio unico di un Paese-treno che deraglia, con la motrice che, imperterrita, scatta ancora in avanti sul “suo” binario. La manovra economica di risanamento dell’ormai ex azienda Italia, fallita per la sua stessa natura che ha subito, con esemplare predisposizione logistica e culturale, l’acceleramento del collasso finanziario (non economico) mondiale è l‘immagine più emblematica di questo assioma horror: la fiducia Parlamentare nel passo cruciale della cura come malattia che genera la sfiducia del malato, il cittadino martirizzato. Non ne esistono finanche le due specie originarie, di questo protomartire italiano; fino ad 10 mesi fa scampagnavano sul suolo patrio i passi fiduciosi di chi pensava che il berlusconismo (si scrive minuscolo) fosse farmaco Continua a leggere

CASERTA –(di Nunzio DE PINTO)  Il fronte delle adesioni allo sciopero del prossimo 6 settembre indetto per protestare contro la manovra finanziaria, giudicata iniqua e contro i lavoratori ed i pensionati, si arricchisce di un altro sindacato: la Confederazione Cisas di Caserta. “Poiché la manovra economica del Governo” – si legge in una nota stampa diffusa dalla Cisas – “colpisce solo i lavoratori dipendenti ed i veri pensionati, non gli evasori od altre categorie, la Confederazione Cisas darà la sua adesione a tutte le manifestazioni che siterranno sull’argomento ed invita le varie istituzioni ed i parlamentari della provincia di Caserta ad essere coerenti con gli impegni elettorali assunti”. La Cisas invita il Governo a distribuire meglio i sacrifici sugli italiani incentivando i provvedimenti contro il lavoro nero o sommerso, di cui si parla solamente mentre nulla si fa in materia. Non a caso è stato ridotto anche il numero degli ispettori del lavoro e dei vari Enti Previdenziali (Inps, Inail, ecc.) e delle stesse Asl, anche se Continua a leggere

La parziale retromarcia del Governo sulle norme estremamente pregiudizievoli in materia pensionistica costituisce il primo, positivo effetto della dura presa di posizione della UIL e delle preannunciate azioni di lotta. Restano comunque aperte le problematiche concernenti le disposizioni sul pubblico impiego inserite nella manovra, altrettanto inique e penalizzanti per i lavoratori. In attesa dei richiesti interventi correttivi proseguiremo le nostre iniziative di mobilitazione, ad iniziare dal sit-in del 1 settembre davanti al Senato e nei giorni successivi in tutte le province. Continua a leggere

S. Angelo d’Alife(Ce)- Vergonoso assistere alla cancellazione di tante piccole comunità che contano decenni se non centinaia di anni di vita, trasmettendo alle generazioni che si sono succedute, storia, costumi, gastronomia, Continua a leggere

ASSOCIAZIONE NAZIONALE PICCOLI COMUNI D’ITALIA
Provincia di Caserta ASSOCIAZIONE REGIONALE PICCOLI COMUNI CAMPANI

A tutti i Sindaci dei piccoli comuni provincia di Caserta
Al Presidente del Parco del Matese
Al Presidente della Comunità Montana del Montemaggiore
Al Presidente della Comunità Montana del Matese
Al Presidente della Comunità Montana di Monte S: Croce

Carissimo Collega e Gentile Presidente,

il recente D.L. 138/2011 ha annichilito le Amministrazioni dei nostri piccoli Comuni, mortificando ogni nostra azione politica già tutta imperniata di gratuità e di passione e, in Continua a leggere

Letino(Ce)- Manovra finanziaria, tagli sui comuni, sulle province, tagli sulle ferie, sui tichet  sanitari.I cittadini devono fare sacrifici e i politici invece continuano a godere dei loro privilegi e stipendi da record. E’ una VERGOGNA! Il popolo dovrebbe ribellarsi anziché continuare ad abbassare la testa come pecore e ad accettare l’ennesimo flagello sul capo. Questa politica ormai non regge più, non é più una politica vicina e a servizio dei cittadini, ma una politica tesa a salvaguardare gli interessi della “casta” . Se si continerà di questo passo non ci sarà scampo per l’Italia. Bisogna urgentemente ricorrere ai ripari e “svegliarsi” da quel torpore che impedisce di vedere le cose come stanno e quindi di reagire con “coraggio” agli ennesimi attacchi di un governo che non pensa, ne prova a mettersi nei panni dei poveri italiani ed in particolare di quelli delle fasce più deboli, ma che al contrario, pensando e agendo come un governo “sanguisughe” pretende che siano gli italiani a pagare e ad ammazzarsi di fatica per risolvere le spese dei loro sprechi e delle loro incompetenze politiche. Dopo i tagli alle scuole, Continua a leggere

L’uomo residente in provincia di Verona è invalido ma non riceve un’assistenza adeguata

Italia– (di Andrea Onori) Una dimora del tutto lercia, il muro con l’intonaco che cade a pezzi, un ambiente umido e invivibile. Così si presenta la casa di Giorgio F., residente a Garda (VR) “A me nessuno mi ha mai chiesto se avevo fame – dice Giorgio – ieri sera ho mangiato uno yogurt e a mezzanotte un gelato”, di più non può permettersi.

Una storia incredibile. Spesso, di questi tempi, chi governa chiede a tutti di stringere la cinghia e sopportare la Continua a leggere

Macchine scontate, autoblu conquistate con l’inganno e biglietti aerei gratuiti per tutta la famiglia

 Ha lavorato per 15 anni a Montecitorio e ben conosce tutti i segreti della Casta. Licenziato dopo 15 anni di contratti a tempo determinato, un anonimo apre una pagina sul social network Facebook in cui decide di svelare – documenti alla mano – tutti i privilegi di cui godono i deputati. Ed è boom: 52mila persone si iscrivono e commentano, arrabbiate più che mai. Ora, Spidertruman, ha deciso di svelarli in una sorta di vendetta contro chi chiede sacrifici ai poveri italiani ma non ne vuole sapere di ridurre i propri privilegi e stipendi. In Europa nessun politico o parlamentare percepisce stipendi e privilegi da record come i politici e i parlamentari italiani. Continua a leggere

PRIMO SCIOPERO ON LINE (contro la manovra finanziaria del Governo). Contro la Manovra finanziaria il popolo di Facebook si mobilita e indice Azione di protesta virtuale su Facebook  prevista per il giorno 6 Agosto 2011. Per aderire all’ evento basta iscriversi alla pagina dell’evento su FB (cliccare quì sopra per aprire la pagina)

La manovra finanziaria é una legge vergognosa che penalizza ancor più le fasce deboli e precarie. La cosa che spavenata di più è che nel giro di qualche anno la povertà si abbatterà su gran parte del paese. Hanno tagliato su tutto, anche sui rimborsi del 730, ma non si é vista alcuna manovra sui tagli dei stipendi parlamentari, sullì abolizione delle provincie e sulla diminuzione dei privilegi…E chiamiamola giustizia sociale. Signori e signori questa é la politica italiana, stiamo assistendo all’ inizio della fine. Continua a leggere

CASERTA – La Segreteria della Cisas di Caserta è intervenuta, con una propria nota, sulla manovra finanziaria del Governo, evidenziando i futuri tagli, che colpiranno maggiormente lavoratori e pensionati: “Il Decreto Governativo, come al solito, colpisce solo i dipendenti pubblici, i lavoratori Continua a leggere

Comparto Sicurezza: la UIL/CFS insieme agli altri sindacati del Comparto in piazza il prossimo 13 dicembre

Il 13 dicembre la UIL CFS , insieme agli altri operatori del comparto sicurezza protesterà in piazza Montecitorio a Roma contro la mancata approvazione alla Camera di un emendamento al decreto sicurezza sulla specificità delle Forze di Polizia e dei Vigili del Fuoco. Il 9 dicembre 2010 ci saranno manifestazioni in tutte le province d`Italia con volantinaggio per informare i cittadini. Leggi il comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA 07 dicembre 2010

La UIL-Corpo Forestale dello Stato in piazza contro le false promesse del Governo Dopo i tagli Continua a leggere

Caserta– (di Nunzio De Pinto) Il dirigente nazionale della Cisas – Anas, Luciano Caiazza, comunica di ritenere l’attuale iniziativa di risparmio sugli stipendi di deputati e senatori, ridicola! “Attualmente” – ha affermato – “l’indennità percepita dai deputati ammonta a 5.486,58 euro netti al mese, 500 euro verranno detratti dalla cosiddetta diaria, la somma percepita ogni mese per sostenere le spese di soggiorno a Roma, e per altri 500 sulla cifra destinata al rapporto con gli elettori; Continua a leggere

Parco del Matese- Monta la protesta contro il taglio del 50% dei finanziamenti destinati ai parchi nazionali e alle aree protette, prevista dalla manovra finanziaria ora in discussione al Senato. Il budget attuale (anzi: il budget sopravvissuto alle precedenti drastiche potature) è di circa 50 milioni di euro all’anno. Continua a leggere

Manovra finanziaria. Audizione UILPA/CFS Palazzo Chigi. Comunicato unitario

ROMA, 25.05.2010. Dopo l’audizione a Palazzo Chigi, la UILPA/CFS insieme ai sindacati del Comparto sicurezza esprime le sue perplessità sulla manovra finanziaria. Nella giornata odierna si è svolto il previsto incontro a Palazzo Chigi tra il Governo e le parti sociali, con all’ordine del giorno le “Misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e la competitività economica”. Continua a leggere