S. Pietro Infine(Ce)- (Di Giampiero Casoni )Meno luci, più sostanza, un cerottino piccino picciò per le ultime scalmane contro le quote rosa avversarie, un pozzo, un “onorevole” che onorevole non è e i soliti tre scorticati di turno. In pillole, gli ingredienti del comizio di mercoledì sera della lista “Uniti per San Pietro Infine” di Mariano Fuoco (nella foto): la squadra che tenta la scalata al Comune del piccolo centro Altocasertano la butta (quasi) tutta sugli argomenti e non si fa neanche mancare, nella sua arrampicata, una guida alpina di calibro, leggi consigliere regionale Massimo Grimaldi, Presidente del Nuovo Psi della II Commissione Bilancio che, con piccozza istituzionale in mano e scarponcini da trekking forse un po’ strettini, conduce sicuro la platea lungo le erte pareti di quello che il candidato sindaco chiama, esordendo alle 21.00 circa, “Pozzo di San Patrizio”. L’attacco è diretto e riguarda l’argomento principe di ogni campagna elettorale: i dané, il loro utilizzo e, secondo Fuoco, la Continua a leggere