Il più grave incidente mai verificatosi in una centrale nucleare. È uno dei due incidenti classificati come catastrofici con il livello 7 e massimo della scala INES dell’IAEA, insieme all’incidente avvenuto nella centrale di Fukushima Dai-ichi nel marzo 2011. (altro…)

Alife(Ce)- Reverendissima Eccellenza Mons. Valentino Di Cerbo, facciamo “appello” a Lei, persona sensibile e attentissima a questi problemi, a Lei che tantissime volte ha ripetuto che il cristiano deve fare la differenza e che per fare la differenza é necessario che scendi in campo Continua a leggere

Caserta- “Fare Verde Alto e Medio Casertano esprime compiacimento per la decisione del Consiglio Provinciale di Caserta, che ieri approvato all’ unanimità una mozione di netta contrarietà all’istituzione di impianti di produzione, di lavorazione o di smaltimento riconducibili alla tecnologia nucleare nel territorio provinciale”. Lo dichiara in una nota il referente di zona della stessa Associazione di Protezione Ambientale Roberto Civitella(nella foto)  a margine del vertice, tenutesi ieri a Pontelatone, tra i rappresentanti dei comitati referendari ed associazioni ambientaliste della provincia, riunitisi in attesa della pronuncia della Corte di Cassazione che proprio nel pomeriggio ha dato il via libera al referendum sul nucleare. “L’unanime decisione del consiglio provinciale è certamente una bella dichiarazione di principio ed un atto di indirizzo importante, ed è sicuramente un significativo segnale inviato al Governo – spiega l’esponente di Fare Verde che però Continua a leggere

Mentre il mondo è in apprensione per la sorte, ancora incerta, delle centrali nucleari giapponesi, ricorre il 25esimo anniversario dell’eplosione di Chernobyl, avvenuta il 26 aprile 1986. Rai Continua a leggere

Escursioni musicali. Il giornalista e critico musicale fiorentino “Francesco Fabbri” recensisce:  “L’Ambiente, la Legalità e l’ Italia che vorrei…” di Agnese Ginocchio

Nell’ ultimo periodo, l’azione musicale (e sociale) di Agnese Ginocchio pare essersi rivolta verso la composizione di singole tracce che, corredate da immagini, vengono poi pubblicate su YouTube. Tale modalità è da ritenersi intelligente e opportuna allo scopo di dare ampia risonanza, in tempo reale, all’ urgenza espressiva che da sempre caratterizza l’artista per la Pace campana. E allora passiamo in rassegna queste Continua a leggere

L’Italia, è vero, non ha centrali nucleari funzionanti. Basta questo per scongiurare il pericolo di eventuali contaminazioni radioattive? Non esattamente, perché in Piemonte c’è una delle più grosse discariche di scorie nucleari, perennemente a rischio

LE SCORIE DI SALUGGIA – Un servizio delle Iene andato in onda recentemente ha riportato alla ribalta una questione che in realtà si dibatte da anni. Qui in questa bella campagna della Continua a leggere

CASERTA – Le Presidenze Provinciali di Caserta delle Organizzazioni Centro Aiuto alla Vita (C.A.V.), Coordinamento Sindacale Autonomo (C.S.A.), Casa Nostra e Cisas, unitariamente, comunicano di essere nettamente contrarie alla Privatizzazione dell’ Acqua, nonché al Potenziamento del Continua a leggere

Si  informa che il giorno 4 Aprile 2011 Padre Alex Zanotelli incontrerà gli studenti e terrà una conferenza presso l’ Aula Magna della Scuola Media “G. Vitale” in Piedimonte Matese(Ce) alle ore 15,30. La scuola é sita in via Caso n° 1 * Info: Tel./FAX: 0823/911157 – 0823/786563. E’ una grossa opportunità per ascoltare uno dei più grandi Testimoni di Pace e di Giustizia del nostro tempo. Di seguito si riporta l’ultimo intervento del padre missionario comboniano sul Referendum del 12 Giugno, per il quale invita il popolo italiano ad esprimere  “4 SI” per la VITA e per il SOLE!

Piedimonte Matese(Ce)- (Di Alex Zanotelli) – UN SI’ PER IL SOLE. La tragedia nucleare di Fukushima in Giappone sta obbligando anche i più convinti nuclearisti del calibro di Rubbia a riflettere. Un ripensamento che ,purtroppo, nasce da una tragedia! Se non ci fosse stato il disastro nucleare giapponese, il nostro paese non avrebbe forse accettato il rilancio del nucleare proposto dal governo Berlusconi? Ma quand’è che noi italiani ci accorgeremo che sono i potentati economico- finanziari a decidere e non i politici? Il No al nucleare civile nasce da precise ragioni maturate in questo trentennio. La prima ragione è proprio quella derivante da ‘incidenti’ agli impianti nucleari( avarie, terremoti, tsunami,o per attacchi terroristici). Dal primo incidente nucleare avvenuto proprio negli USA a Three Mile Island (Pensylvania) nel 1979, alla tragedia di Chernobyl(1986) fino al disastro nucleare di Fukushima(2011). Solo ora conosciamo quanto sia stato devastante Chernobyl per la salute di centinaia di migliaia di persone. Un rapporto dei Verdi a Bruxelles asserisce che sono morti per cancro dai trenta ai sessanta mila. Solo fra qualche anno, sapremo il disastro provocato dall’ incidente nucleare di Fukushima: Continua a leggere

Roberto Civitella referente per l’Alto e Medio Casertano dell’Associazione di Protezione Ambientale FARE VERDE è intervenuto sulla necessità di sostenere i Referendum per fermare la privatizzazione dell’acqua e stoppare la corsa al Nucleare e che si terranno il prossimo 12 giugno. “Lancio un appello alla cittadinanza, alle associazioni ed a tutte le forze politiche affinché sostengano i tre quesiti a favore del mantenimento della gestione pubblica del servizio idrico e contro il ritorno al nucleare in Italia: se andrà a votare meno del 50% degli elettori, i quesiti non sarebbero validi” ci dice Civitella. “Chiedo il massimo sostegno ai referendum contro la privatizzazione dell’acqua la cui gestione deve restare pubblica – spiega Civitella – in quanto, se non dovessero passare i due quesiti, quasi tutte le gestioni acquedottistiche dovranno essere affidate ai privati entro il 31 dicembre 2011 con il gravissimo rischio – avverte il referente di Fare Verde Continua a leggere

Italia- Sono undici le regioni italiane che si stanno opponendo alla nuova legge sul nucleare, che oltre a sancire il ritorno dell’atomo nel nostro paese, esautora di qualsiasi competenza i governi regionali. Con un un ricorso alla Corte Costituzionale, i territori si oppongono alla nuova era nucleare. Durante l’ultimo vertice bilaterale a Roma il presidente del consiglio Silvio Berlusconi e il presidente francese Nicholas Sarkozy hanno firmato il protocollo d’intesa sul nucleare tra Italia e Francia. Durante l’ultimo vertice bilaterale a Roma il presidente del consiglio Silvio Berlusconi e il presidente francese Nicholas Sarkozy hanno firmato il protocollo d’intesa sul nucleare tra Italia e Francia. Continua a leggere

LISTA INCIDENTI NUCLEARI (E MISFATTI) in costante aggiornamento L’utilizzo del documento, o di parte di esso, è consentito citando la fonte. DI SEGUITO E’ RIPORTATO UN ELENCO DI INCIDENTI/ESPLOSIONI NUCLEARI, EVENTI CON CAUSE RADIOATTIVE ED ALTRI CORRELATI O CONNESSI. Continua a leggere

Alife(Ce)- Video di denuncia(aggiornato): “SALVIAMO la TERRA” che accompagna il brano d’ impegno per la Pace e i diritti dell’ambiente dedicato al 40° anniversario della ‘Giornata mondiale della Terra – Eath Day’ del 22 Aprile. Continua a leggere

ALIFE(Ce)- (di Nunzio De Pinto) La colonna sonora per l’anniversario della 40^ “Giornata Mondiale della Terra” dal titolo “Salviamo la Terra” è stata pubblicata su “Decrescita”(vedi quì), l’ Organizzazione ufficiale Italiana della ‘Earth – day’. Il brano d’impegno per la Pace e i diritti dell’ ambiente é stato composto dalla cantautrice e Testimonial del “Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato“, Agnese Ginocchio, originaria di una delle terre più colpite dai disastri ambientali: la Campania, un tempo definita Felix. L’ultimo scandalo saltato fuori proprio nelle ultime settimane é stato quello dei “Regi Lagni” nella provincia casertana, la provincia di cui l’artista é nativa. Continua a leggere

Sessa Aurunca(Ce)- CHERNOBYL DAY 2010 Sessa Aurunca – 24 aprile 2010 Raduno di fronte alla Porta dei Cappuccini alle ore 10:00 corteo lungo corso Lucilioarrivo in piazza XX Settembre dove ci saranno gli interventi parteciperanno gli studenti delle scuole rappresentanti politici e di associazioni rappresentanti delle Diocesi. Giovedì 22 aprile in piazza ercole sarà presentre un banchetto per fornire informazioni e distribuire materiale informativo. Continua a leggere

NAPOLI – Anniversario disastro Chernobyl 26 APRILE. In Campania, e’ previsto per il 26 Aprile, anniversario di Chernobyl, un convegno nell’aula magna dell’Istituto Universitario Orientale, dal titolo QUELLO CHE NON VI DIRANNO MAI SUL NUCLEARE.
ORGANIZZATORI: Orientale 2.0, Legambiente Napoli Centro Antico, Legambiente Arzano, Sortir du Nucléair, Rete Nazionale Antinucleare, Presidio permanente di CHIAIANO e MARANO, Per il Bene Comune, Wwf Campania, Wwf Aversa, Ecoronda.
MODERATORE: Monica Capo, coordinatrice RNA Campania RELATORI: Angelo Genovese (Docente ZOOLOGIA, Universita’ Federico II Napoli), Michele Buonomo (Presidente Legambiente Campania), Giulia Casella (Presidente del circolo di Legambiente Sessa Aurunca), Alessandro Gatto (Presidente WWF Campania), Monia Benini (coordinatrice nazionale Per il Bene Comune), Christian Abbondanza (Casa della Legalita’), Continua a leggere

Kitegen, una Centrale ad aquiloni. E se il vento spazzasse via il nucleare?

(di Maurizio MequioDazebao)-L’Italia svolta verso il nucleare, nonostante un referendum ne aveva “sconsigliato” l’utilizzo. Sembra che rifiutarlo significhi restare in dietro con i tempi. Che il progresso debba obbligatoriamente passare per i drammi del passato.  Così a chi viene in mente Hiroshima, Chernobyl o quantaltro, non resterebbe che rassegnarsi, invece tutto può ancora cambiare, grazie ad un’ evoluzione di un gioco per bambini: l’aquilone. Una società italiana, la Sequoia, da giugno 2006 porta avanti un progetto per la realizzazione di energia alternativa, ispirato dal kitesurf, versione adulta e da mare della pratica di far volare in cielo una struttura ricoperta da teli colorati Continua a leggere