ACERRA(Na)- (di Nunzio De Pinto) Un bracconiere denunciato a piede libero, il sequestro di un fucile con munizioni e richiamo acustico, elevati numerosi verbali amministrativi, sono questi il risultato di un operazione condotta ad Acerra dal Corpo Forestale Continua a leggere

Pratella(Ce)- (da ufficio stampa Corpo Forestale provinciale) Nell’ambito delle normali attività di contrasto del bracconaggio del Comando Provinciale di Caserta del Corpo Forestale dello Stato, è stata effettuata una mirata operazione, nel corso della quale sono stati sequestrati a due cacciatori 2 fucili da caccia con le relative cartucce, 5 richiami elettroacustici, nonchè tutti i volatili abbattuti. L’operazione è stata condotta da personale del N.I.P.A.F. (Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale) e dal personale dei Comandi Stazione Forestali di Piedimonte Matese e Formicola. Continua a leggere

Pietramelara(Ce)- (da ufficio stampa CFS) 23 Settembre 2009 – Nuova operazione del Corpo guardia forestaleForestale dello Stato nell’ambito di un’area protetta ricadente all’ interno del territorio di competenza del Comando Stazione di Pietramelara. Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato del Comando Stazione di Pietramelara, unitamente al personale dei Comandi Stazione di Piedimonte Matese, e di Formicola, e ad una pattuglia dell’Arma dei Carabinieri della Compagnia di Capua, dopo vari appostamenti e perlustrazioni, sorprendevano un bracconiere in agro del comune di Riardo, all’interno della Zona di Ripopolamento e Cattura “Vairanese”, che è interdetta alla caccia, questi, “D. M. F.” di anni 54, veniva denunciato a piede libero, gli veniva sequestrato il fucile, un Beretta automatico calibro 12, con relativo munizionamento a pallettoni; inoltre veniva rinvenuto un cinghiale, abbattuto con cartucce a pallettoni (il piombo spezzato è proibito per la caccia al cinghiale e di tutti gli ungulati). Continua a leggere

PRATELLA (Ce)-(CfSCaserta)  Nell’ambito delle attività di controllo del territorio disposte dal Comando Provinciale di Caserta del Corpo Forestale dello Stato, nel corso di operazione finalizzata al contrasto del bracconaggio sono stati sequestrati 5 fucili da caccia,(vedi foto) 5 richiami elettroacustici, alcune centinaia di cartucce e oltre venti volatili abbattuti. L’operazione è stata condotta da personale del N.I.P.A.F. (Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale) con l’ausilio di personale del Comando Stazione di Caserta. Alle prime luci dell’alba, all’interno di un’azienda faunistico-venatoria, sita in prossimità della sponda sinistra del fiume Volturno, sono stati sorpresi, appostati in distinte postazioni, quattro persone che esercitavano attività venatoria con mezzi illeciti; Continua a leggere