manuel+narducciL’Aquila- Le vere fattezze del volto di S.Pietro Celestino, dopo la Recognitio (lo studio avviato lo scorso 23 Febbraio) sulle sacre reliquie fatta dalla Commissione (altro…)

Raviscanina(Ce)- Anche quest’anno Celestino V, il Papa del Gran rifiuto ricordato da Dante nella Divina Commedia, sarà ricordato nella sua Raviscanina con un Palio in suo onore. Infatti, la Pro Loco Rupecanina, unitamente al Centro Studi per il Medioevo, il Comune,e la Comunità Montana del Matese e l’EPT di Caserta  stanno ultimando i preparativi dell’evento che si terrà il 7 ed 8 settembre nelle piazze Santa Croce ed Umberto I, imbandierate accuratamente in ogni ordine e grado.

Anche quest’anno le solite quattro famiglie( I Drengot, San Michele Arcangelo, Marzano )   che hanno regnato in zona all’epoca di Celestino e cioè nel primo Medioevo, si daranno (altro…)

S. ANGELO d’ALIFE(CE)-  L’ 11 SETTEMBRE 2011 ricorrerrà il 10° Anniversario dell’ attentato alle Torri gemelle USA. Grande EVENTO di PACE nel borgo matesino (di seguito il programma approssimativo..). A 50 anni dalla prima “Marcia per la Pace e la Fratellanza fra i popoli Perugia – ASSISI, proposta dal Movimento Nonviolento di Aldo Capitini (che quest’anno si svolgerà il 25 Settembre prossimo) ” lo spettro della BOMBA ATOMICA si ripresenta con inaudita violenza ed arroganza, minacciando l’umanità ed il mondo. I tempi che viviamo sono critici e allarmanti, viviamo sopra una polveriera pronta a scoppiare da un momento all’altro…La nostra vita, il nostro futuro dipendono dalle decisioni dei governi mondiali. L’ 11 settembre 2011 ricorrerà il decennale dell’ attentato alle Torri gemelle (Twin Towers) a New York in USA. Fu il giorno che cambiò la storia, dal quale il mondo ha iniziato a fare il conto alla rovescia… Quest’ anno 2011 poi, avrà una rilevanza particolare perché ricorrono anniversari e date storiche importanti che hanno segnato la storia della Pace, quali: il 50° della prima Marcia per la Pace Perugia – Assisi, il 50° della nascita del Movimento Nonviolento Italiano fondato da Aldo Capitini, il 150° dell’Unità d’Italia ed infine l’anno internazionale delle foreste. L’ 11 Settembre 2011 celebreremo tutte queste date per ricordare a tutti quanto sia importante coltivare ogni giorno nel nostro stile di vita quotidiano l’impegno per la Pace e la Nonviolenza. Sono le uniche strade che se adottate dai governi e dalla politica potranno scongiurare una volta per tutte il pericolo dell’Atomica che minaccia il mondo, e salveranno la nostra vita, la nostra storia, il futuro dei giovani. Tutto il resto é secondario….Quest’anno ricorrono date importantissime sulle quali é necessario soffermarsi a riflettere e cominciare a rendersi conto del significato della nostra vita e delle nostre scelte. Ecco perchè nel comune Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- A Raviscanina dal 25 al 29 agosto 2010 si svolgerà il “Palio di Celestino V”.  Papa Celestino V fu fatto imprigionare e poi assassinare dal suo successore Bonifacio VIII per paura di uno scisma vista la popolarità Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- (da redaz matesina) A Raviscanina dal 29 al 30 agosto terza edizione della kermesse  promossa dalla Pro loco Rupecanina: ” Le Giornate de li Normanni” .  LE GIORNATE DE LI’ NORMANNI ne la terra di Papa celestino V. Progetto MEDIEVALIA – in collaborazione Ass.ne Durante e centro studi sul medioevo di terra di lavoro Musiche e balli Medievali, corsi di cultura materiale del Medioevo. Inaugurazione Sentiero Celestiniano.  Il percorso sarà inaugurato la mattina del 30 agosto con una gara di Mountain Bike che partirà da Raviscanina, percorrendo proprio lo storico sentiero che portò il Santo all’Abbazia della Ferrara, per toccare Pietravairano, Vairano Patenora e ritornate a Raviscanina. A seguire il CORTEO STORICO Sbandieratori di Sessa Aurunca Gruppo medievale della Pro-Loco di Fumone degli Ernici- I normanni di Ruggiero, Gruppo medievale di S. Vittore del Lazio- Artisti di strada-Spettacolo degli sbandieratori e dei giocolieri – Spettacolo musicale di musica Medievale in piazza Umberto I°. Continua a leggere

L’ Aquila- (di Raniero la Valle) L’Aquila, il centro del terremoto, è stata per un momento, alla fine del Duecento, il centro della cristianità e il luogo da cui sarebbe potuto partire un tutt’altro corso della Chiesa e un ben diverso edificio del mondo. Chissà se il terremoto che ha travolto anche la basilica di Collemaggio, salvando però la teca con i resti di Celestino V, allude a quei lontani eventi. Fu nella chiesa di Santa Maria di Collemaggio, da poco costruita come abbazia dei monaci morroniani, che il 29 agosto 1294 Pietro da Morrone, tratto dalle spelonche dei monti d’Abruzzo, fu fatto papa, un “papa di transizione”, in attesa che si quietassero le feroci lotte tra i cardinali. Nella grande piazza gremita per l’incoronazione, fra i pellegrini toscani c’era anche un giovane poeta ventinovenne che si chiamava Dante Alighieri. Non che quella presenza gli abbia giovato perché, come risultò poi, Dante non capì nulla di Celestino, tanto da metterlo nel suo inferno, accusandolo di aver fatto “per viltà”, cinque mesi dopo l’elezione, il “gran rifiuto” del pontificato. Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 188 follower