?

?

CASERTA – Nuovo allagamento nel cortile dell’ istituto Don Milani nella 167. La condizione di disastro edilizio che colpisce la scuola che ospita la palestra della ASD Casertana Boxe (altro…)

PIEDIMONTE MATESE(Ce) – (di Nunzio De Pinto) Il Sindaco Vincenzo  Cappello, unitamente all’Assessore alla Pubblica Istruzione, Benedetto Iannitti ed all’ Assessore delegato allo Sport, Spettacolo e Turismo, Alfredo De Rosa, nell’ambito del percorso dei “Global Heroes”, presenteranno sabato 19 febbraio, con inizio alle ore 18.00, presso l’Auditorium comunale in Piazza San Domenico, il libro di Pasquale COSTAGLIOLA (nella foto) dal titolo “Il Culto Odinico nella Campania Longobarda”. Lo studio di Costagliola ha considerato anche i territori del Matese dove il culto di San Michele è ancora vivo e dove le testimonianze di fede nel santo guerriero, caro ai longobardi, sono numerose. Basta pensare alla grotta votiva di Rupecanina, antica spelonca montana di devozione longobarda. Altro tema interessante è la Continua a leggere

San Clemente(Ce)  -(di Nunzio De Pinto)  Il rettore dell’università SUN chiede disperatamente che si riprenda il discorso interrotto del policlinico. Una speranza per Caserta di uscire dalla minorità civile che l’affligge sempre di più. Il capoluogo in realtà è in balia degli eventi più negativi e degradanti, declino sociale, economico, inquinamento asfissiante. “Tutto questo” – ha affermato Pasquale Costagliola, presidente dell’associazione ambientalista “Terra Nostra” – “condito dalla assoluta inanità politica della sua classe dirigente incapace di portare avanti un minimo progetto. Continua a leggere

CASERTA -(di Nunzio De Pinto)  De Franciscis dice “au revoir” e se ne va. Troppo facile chiudere il sipario dicendo che “tuote va bien”, scusate ma il francese è d’obbligo, visto che la meta del presidente è oltre le Alpi a Lourdes. “Tutto va bene per il leader mancato del partito democratico campano” – ha affermato il Presidente di Terra Nostra, Pasquale Costagliola – “solo una pecca si rimprovera l’uscente capo di corso Trieste, nel capolavoro politico che lascia alle sue spalle, i trasporti. Il rammarico, malgrado tutto il “bien faire”, va in direzione di questo problema irrisolto, Continua a leggere

veduta panoramica Reggia di Caserta

CASERTA – (di Nunzio De Pinto)La Reggia di Caserta è nella bufera ed un noto quotidiano nazionale nella versione casertana ha stigmatizzato la triste condizione dell’antico e nobile monumento. “Da anni” – denunziano il Comitato Due Sicilie e Terra Nostra – “come associazione lanciamo appelli e segnalazioni, facciamo petizioni e mostre sul degrado del sito vanvitelliano, considerato inutilmente patrimonio dell’umanità dall’Unesco. “Nemo propheta in patria” – hanno sottolineato i responsabili delle due associazioni – “infatti hanno fatto più rumore le rimostranze dei turisti scandalizzati dagli arbusti cresciuti su balconi che le nostre lamentele. Purtroppo le questioni negative per la Reggia sono ancora altre, l’accesso e l’uso indiscriminato di auto nel parco, l’assenza di controlli, l’immondizia nei viali. Il sovrintendente parla di carenza di fondi, come se pulire le erbacce da un balcone fosse un complesso artificio da effettuare con specialisti Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA (Ce)- (di Nunzio De Pinto )”Basta non se ne può proprio più. E’ ora che si faccia chiarezza, é l’ora della verità. E’ ora che queste persone che (foto 1 da sx: Giovanna Maietta, Agnese Ginochio, Antonio Roano e di spalle vicino al furgone il dott. Nicola Tiscione. Cliccare sopra per ingrandire) hanno permesso lo scandalo dei rifiuti a Caserta con lo Uttaro e Ferrandelle e poi in Campania tutta, siano messe agli arresti“! Questo il primo commento della Testimonial per la Pace Agnese Ginocchio, che, nel corso della marcia di protesta di domenica 15 contro l’apertura della cava Mastroianni in località Torrione, ha espresso tutto il suo dissenso e indignazione per l’ennesima presa in giro dei politici, i quali anziché pensare di tutelare la vita e la salute dell’intera comunità casertana, hanno pensato solamente a salvaguardare i propri interessi di potere e di prestigio. “Anche il presidente della provincia di Caserta De Franciscis” – ha continuato Agnese Ginocchio, che ricordiamo é stata insignita di prestigiosi riconoscimenti in merito al suo notevole impegno per la Pace e la difesa della vita – “era a conoscenza che a Lo Uttaro venivano sversati rifiuti altamente nocivi e pericolosi e ora non dice nulla contro l’apertura della Mastroianni”. Come la Ginocchio (foto 2 a dx, da sx:Rosa Mastroianni, al centro la dott.ssa Antonietta Leggiero e a dx Angela Calabretti docente. Cliccare sopra per ingrandire ) la pensano anche gli oltre mille cittadini che hanno preso parte alla manifestazione. Si è riconciliato con la sua comunità anche il sindaco Angelo Antonio Pascariello (foto 3 a sx) del PDL berlusconiano che ha marciato in testa al corteo con la fascia tricolore addosso Continua a leggere

Appunti disordinati di viaggio attorno alle Due Sicilie :Da Portici a Civitella del Tronto tra ricordo e futuro.

In un venerdì piovoso di inizio aprile i responsabili del CDS di Portici hanno allestito una conferenza sugli OGM, affrontando un tema che riguarda una delle problematiche non solo alimentari del nostro tempo, dando così risalto alla nuova idea di cosa i Comitati ci si accingono a voler rappresentare per il Sud, non solo rivisitazione e ricostruzione storica del illustre passato ma anche tematiche contemporanee e mondiali , aprendo così una nuova stagione nel circuito meridionalista identitario. Portici è bellissima per chi ama la storia del periodo borbonico, c’è odore e colore di cosa era la nostra nazione prima della fine. Continua a leggere

 SAN NICOLA LA STRADA (Ce)- “In alcun modo è tollerabile anche solo l’ipotesi di riutilizzare la discarica Lo Uttaro“.(Le foto del servizio, si riferiscono alla manifestazione di protestacontro la riapertura della discarica Lo Uttaro,  del Comer svoltasi in data 13 febbraio davanti alla sede del comune di Caserta.Autore Andrea Pioltini fotoreporter. Clicacare sopra per ingradire). Inizia così il testo del comunicato stampa del Comitato per l’emergenza Rifiuti. (Foto 1: Lo striscione sul quale si legge lo slogan “Fermate il Mostro” tratto dalla canzone di protesta ambientalista della cantautrice pacifista Agnese Ginocchio. Fra i membri del comitato si notano: Giovanna Maietta, Pasquale Costagliola, Stefano Angelone etc..) Ben due provvedimenti di chiusura arrivati contemporaneamente il 6 novembre 2007 da parte del Tribunale civile di Napoli e del giudice Penale del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Continua a leggere

 Caserta( da Giovanna Maietta, comitato cittadini casertani) -Tre giorni in via Mazzini per (Foto a sx: avv. Giovanna Maietta con don Oreste Farina. Manifestazione contro i rifiuti e la discarica Lo Uttaro Caserta. Autore foto: Andrea Pioltini, fotoreporter) sensibilizzare sulla raccolta differenziata, raccogliere le tessere elettorali dei cittadini che non si sentono rappresentati dagli amministratori politici e per la partecipazione attiva dei casertani alle iniziative del Comitato Cittadinicasertani.  Giovanna Maietta, Gloria Martignetti, Pasquale Costagliola, Francesco Tresca, Alberto Montanaro, Laura Matarese, sono alcuni dei rappresentanti del neocomitato che vanta  esponenti da tempo impegnati nel sociale. La nostra azione sarà un alternarsi di proteste con dimostrazioni di dissenso alla attuale gestione dell’emergenza rifiuti e proposte di cui ci renderemo partecipi per l’attuazione. Trecento cittadini hanno aderito all’assemblea del Comitato dando disponibilità alla partecipazione attiva per sollecitare i decisori politici ad attuare le soluzioni per una corretta gestione del ciclo dei rifiuti. Continua a leggere

CASERTA – “Mentre a livello regionale e provinciale si discute di delocalizzazione delle attività estrattive e qualcuno dei cementieri e cavaioli già guarda alle aree di estrazione come luogo di speculazione, lo stabilimento Moccia del gruppo Buzzi continua a spargere polveri sottili sull’area di San Clemente e parco Cerasole”. È quanto sostiene Pasquale Costagliola( nella foto sopra il primo a dx) , Presidente dell’ Associazione “Terra Nostra“, da sempre in prima linea in difesa dell’ambiente e contro ogni disastro ecologico ed ambientale. “Le emissioni dell’opificio” – prosegue – “stanno tracimando rispetto ai limiti degli anni precedenti, producendo una polvere particolarmente dannosa per case, auto e quant’altro si trovi in prossimità dello stabilimento, uomini compresi Continua a leggere