arresto scajolaL’ex ministro accusato di essersi adoperato per l’ex deputato Pdl Matacena, attualmente a Dubai in attesa di estradizione. Su di lui anche l’ombra di un sodalizio con la ‘ndrangheta. Provvedimenti restrittivi per altre sette persone. Berlusconi: “Addolorato”. Il procuratore De Raho: “Arresto importante: la legge è uguale per tutti”. (altro…)

Arresto negato (Photoviews)

Arresto negato (Photoviews)

Voto sul deputato Pdl indagato per presunti rapporti con la camorra: 309 contrari, 298 favorevoli. Lega divisa.

MILANO – La Camera dioe no all’arresto di Nicola Cosentino, il deputato e coordinatore campano del Pdl indagato dalla magistratura di Napoli per collusione con la camorra. Il voto si è svolto a scrutinio segreto: 309 deputati si sono espressi contro l’autorizzazione all’arresto, 298 a favore. Continua a leggere

COSENTINO: D’ANNA, DA GIP MOTIVAZIONI INQUIETANTI

(ANSA) – NAPOLI, 6 GEN – Vincenzo D’Anna, parlamentare iscritto al gruppo di Popolo e Territorio, componente della giunta per le Autorizzazioni a procedere della Camera dei Deputati, in una nota si schiera a difesa del coordinatore campano del Pdl, Nicola Cosentino, dopo che ieri il gip ha respinto la richiesta di revoca della misura cautelare e contesta le motivazione addotte dal giudice per le indagini preliminari ritenendole ”generiche, inquietanti ed emblematiche”. Non e’ possibile spiega, infatti, D’Anna: ”ritenere socialmente pericolosa una persona solo perche’ ha alle spalle una famiglia facoltosa o fa politica ai vertici del proprio partito o e’ un Continua a leggere

Il Senatore della Repubblica Avv. Carlo Sarro sarà il Garante per la Legalità per il Popolo della Libertà di Quarto, comune del napoletano dove stamani due candidati alle amministrative del Pdl sono finiti al centro di un’inchiesta giudiziaria per presunti legami con il clan Polverino. Componente della Commissione parlamentare Antimafia, Sarro è stato nominato direttamente dal coordinatore del Pdl in Provincia di Napoli On. Luigi Cesaro, e dal suo vice vicario Sen. Enzo Nespoli, con il compito di supervisionare lo svolgimento della campagna elettorale, assicurando che il Pdl sia al riparo da ogni contaminazione con la malavita. La designazione del Senatore Sarro a garante per la Legalità per il Pdl di Quarto si è resa necessaria, come hanno spiegato Cesaro e Nespoli, “per assicurare una risposta immediata del partito ad ogni rischio di infiltrazione”, tanto che il Continua a leggere

NAPOLI – Ieri le sue dimissioni da sottosegretario all’Ecomonia. Oggi, nel pieno centro di Napoli, manifesti a sostegno di Nicola Cosentino. Chiaro lo slogan: ‘Forza Cosentino. Siamo tanti. Siamo con te!’. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- Il T.A.R. Campania di Napoli con provvedimento di ieri 29/12/2009, ha concesso la misura cautelare di sospensione dell’atto con il quale l’amministrazione Cappello aveva disposto la chiusura e la rimozione del chiosco tabaccheria di Via Caso di proprietà di un familiare di un nostro consigliere comunale per il giorno 31 dicembre. Tale provvedimento giurisdizionale è solo l’ultimo in ordine di tempo, di altri provvedimenti con i quali la Giustizia Amministrativa ha censurato gli atti che l’amministrazione Cappello ha emanato nei confronti dell’attività commerciale in questione, con una azione che ha il chiaro sapore di una vera e propria persecuzione politica. Ma il nostro gruppo, lungi dal lasciarsi intimidire, continuerà sereno nella propria azione di vigilanza e denuncia degli atti di cattiva amministrazione della giunta Cappello, impegnandosi, anzi, per il nuovo anno ad intensificare la propria azione. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- (da Piedimonte Democratica) Il gruppo consiliare del PdL mescola come sempre menzogne, illazioni e dimenticanze per creare fumo e continuare ad ingannare i cittadini. O almeno questa è l’ illusione dei suoi componenti (ad eccezione forse del Consigliere Iannarelli che non ha firmato il ricorso). Nella sua nota sull’ordinanza del TAR del 19/11/09, ad esempio, il PdL dimentica di dire che il Commissario è stato nominato anzitutto perché il Sindaco Sarro dal 2000 al 2006 non ha provveduto ad adottare il Piano commerciale, nonostante avesse nominato un architetto per la redazione di tale piano; redazione che è avvenuta ed è stata anche pagata. Naturalmente con i soldi dei cittadini. Nella stessa nota si omette di ricordare che il Sindaco in persona ha accompagnato rappresentanti dei commercianti dal Commissario regionale per far esporre le richieste della categoria e per sostenerle autorevolmente; COntinua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 235 follower