Il presunto autore degli attentati alle torri gemelle e al pentagono di quasi 11 anni fa ucciso da un commando Usa che ne ha anche recuperato il cadavere. E questa volta non ci dovrebbero essere dubbi, visto che la notizia è stata data direttamente dal presidente Obama, che ha anche detto di avere autorizzato lui stesso, una settimana fa, l’operazione compiuta ad Abbotabad, una cittadina di 30 mila abitanti sotto l’ Himalaya,  nella valle di Orash a nord di Islamabad. Continua a leggere

Gli armamenti,  anche durante la crisi Finmeccanica è in controtendenza rispetto alla recessione italiana: guadanga, cresce e gli azionisti si spartiscono i dividendi

 Italia– ( da Stefano Ferraio, PeaceReporter) Il bilancio 2008 di Finmeccanica, approvato il 29 aprile, presenta cifre da capogiro. Il 2008 si chiude con un utile netto di 621 milioni di euro, in crescita del 32% rispetto l’anno precedente, così come i ricavi che sono pari a poco più di 15 miliardi di euro, in crescita del 12%. Alla luce dei risultati l’assemblea degli azionisti ha approvato il pagamento di un dividendo di 41 centesimi di euro per azione. Ricordiamo che il Ministero del Tesoro è l’azionista di maggioranza relativa e possiede un terzo delle azioni totali. Continua a leggere

AgustaWestland (gruppo Finmeccanica) ha firmato con la Direzione Generale degli Armamenti Aeronautici (Armaereo) un contratto per la fornitura all’esercito italiano di 16 elicotteri CH47F “Chinook”

Italia- (di Stefano Ferrario- Peacereporter)  Il 13 maggio, AgustaWestland (gruppo Finmeccanica) ha firmato con la Direzione Generale degli Armamenti Aeronautici (Armaereo) un contratto per la fornitura all’esercito italiano di 16 elicotteri CH47F “Chinook”, con opzioni per ulteriori quattro unità. Il valore del contratto, firmato da Giuseppe Orsi (amministratore delegato dell’azienda), dal direttore di Armaereo Giovanni Perrone Compagni e dal segretario generale alla Difesa e direttore nazionale degli Armamenti Aldo Cinelli, è ingente ed è pari a circa 900 milioni di euro; spesa che è a carico totalmente dei cittadini italiani. Continua a leggere

La caserma è “un’ eccellenza, che dà sicurezza ai cittadini” dice il Ministro della difesa, Ignazio La Russa

Italia- (di Stefano Ferrario PeaceReporter) Il 26 maggio il Ministro della Difesa Ignazio La Russa, insieme al sottosegretario agli Esteri Alfredo Mantica, è arrivato in visita ufficiale alla base NATO ‘Ugo Mara’ di Solbiate Olona (Varese), uno dei cinque comandi di reazione rapida della NATO nel mondo (www.nato.int/nrdc-it), da lui glorificata affermando che la caserma è “un’ eccellenza, che dà sicurezza ai cittadini, che si può anche contrastare con la forza giusta il più subdolo nemico di questo secolo: il terrorismo”. Continua a leggere

cacciabombardiereNapoli- (di Stefano Ferrario PeaceReporter) Per Alenia Aeronautica (gruppo Finmeccanica), in campo militare, non c’è ‘solo’ il remunerativo affare per la produzione del micidiale cacciabombardiere F35 “Joint Strike Fighter”, ma Finmeccanica evidenzia che Alenia Aeronautica ha ricevuto un ordine per la fornitura d’ulteriori 7 velivoli C27J “Spartan” dagli Stati Uniti d’America. Qui è bene fare un passo indietro per comprendere cosa si cela dietro questa ulteriore commessa. Continua a leggere

Il contratto è con il Ministero della Difesa inglese, di entità pari a 439 milioni di sterline

Italia- (di Stefano ferrario-PeaceReporter) Il 6 ottobre AgustaWestland, l’azienda trainante del gruppo Finmeccanica che ha accumulato, da sola, un quarto degli ordini complessivi di Finmeccanica per un valore di 10.610 milioni di euro, ha annunciato una nuova super commessa. Il contratto è con il Ministero della Difesa inglese, di entità pari a 439 milioni di sterline (circa 480 milioni di euro), per l’ammodernamento dell’intera flotta di 67 elicotteri “Apache”. Continua a leggere

L’aeronautica USA ha comprato altri sette C27J da Alenia del gruppo Finmeccanica

Italia- (di Stefano Ferrario peaceReporter) Per Alenia Aeronautica (gruppo Finmeccanica), in campo militare, non c’è ‘solo’ il remunerativo affare per la produzione del micidiale cacciabombardiere F35 “Joint Strike Fighter”, ma Finmeccanica evidenzia che Alenia Aeronautica ha ricevuto un ordine per la fornitura d’ulteriori 7 velivoli C27J “Spartan” dagli Stati Uniti d’America. Qui è bene fare un passo indietro per comprendere cosa si cela dietro questa ulteriore commessa. Continua a leggere

E’ l’NH90, nuovo elicottero militare “medio-pesante” di coproduzione europea, fornito a numerosi Paesi appartenenti alla Nato e all’Oman

Italia- (di Stefano ferrario, PeaceReporter) Boom di contratti per l’NH90, nuovo elicottero militare “medio-pesante” di coproduzione europea che sarà fornito a numerosi Paesi appartenenti alla NATO e all’Oman. Gli elicotteri NH90, nelle intenzioni dei costruttori, dovranno rammodernare anche i vecchi arsenali aeronautici dei Paesi dell’Est europeo entrati a gravitare nell’orbita della NATO. L’NH90 (NH significa NATO Helicopter) è prodotto dalle “NH Industries”, un consorzio europeo che comprende: Eurocopter (Francia/Germania, un marchio comprendente EADS ed Aerospatiale) che copre il 62,5% del progetto, AgustaWestland (gruppo Finmeccanica) il 32% e l’olandese Stork Fokker il 5,5%. L’NH90 è  un elicottero da “trasporto tattico” che, secondo le configurazioni, può portare 20 soldati seduti con equipaggiamento, veicoli leggeri e, nella versione cargo, un carico di 2500 kg. Può essere anche armato con siluri e missili antinave a lungo raggio.
Sono previsti contratti per 545 NH90 (445 già stipulati più 100 opzioni), che equipaggeranno 18 forze armate di 14 paesi. I Governi che hanno partecipato al progetto sono: Italia, Francia, Germania, Spagna, Olanda, Belgio, Svezia, Norvegia, Finlandia, Grecia, Portogallo, Australia e Nuova Zelanda. Un ordine per 20 elicotteri è stato fatto anche dall’Oman. Continua a leggere

Italia- (di Stefano Ferrario, giornalista PeaceReporter) Lo avevamo già ipotizzato lo scorso dicembre e si è verificato: AleniaAermacchi, la storica azienda varesina, con AgustaWestland, entrambe traino di Finmeccanica, ha vinto l’appalto per la fornitura degli addestratori militari M346 “Master” agli Emirati Arabi Uniti, per un totale di 48 aerei; il Governo di Abu Dhabi ne ha comunicato notizia il 25 febbraio. L’M346 è un addestratore biposto avanzato che permetterà, leggiamo nella nota di Finmeccanica, ai piloti di prepararsi al meglio per volare sui cacciabombardieri “di nuova generazione fra i quali l’Eurofighter, il Rafale, l’F16 e l’F35 Joint Strike Fighter.” Continua a leggere

Accordo tra l’italiana AgustaWestland e l’indiana Tata per la produzione di elicotteri da guerra. E tanti saluti alla legge 185

Italia- (di Stefano Ferrario-PeaceReporter) Il 12 febbraio, a Bangalore, India, i presidenti di AgustaWestland, Giuseppe Orsi, e di Tata Sons, Ratan Tata, hanno firmato un Memorandum of Understanding, cioé un pre-accordo, che prevede la formazione di una joint-venture tra AgustaWestland e Tata, per la produzione (in India) degli elicotteri di AgustaWestland. Tata, famosa per la produzione di autovettore a basso costo, si occuperà della produzione e l’azienda di Finmeccanica continuerà ad essere responsabile delle attività di marketing e vendita in India e Paesi limitrofi. Saranno prodotti elicotteri sia ad impiego civile sia militare. Continua a leggere